Pagina 6 di 6

Re: Anche no

MessaggioInviato: 30 set 2008, 20:25
da IlDani
Radamantis ha scritto:p.s.:Nessuna azienda cade per averle detto "figlio di papà". La diffamazione è un'altra cosa.


Non ho capito perchè ti sei fissato sul "figlio di papà". E' stato detto ben di peggio, dal mio punto di vista.
"Figlio di papà" è solo eccezionalmente antipatico.

Re: Anche no

MessaggioInviato: 30 set 2008, 21:25
da Radamantis
Non mi sono fissato!
era un esempio.

MessaggioInviato: 30 set 2008, 23:42
da Lobo
Invito tutti quelli che non sanno di cosa parlano a tenere la bocca chiusa e non dare aria ai denti!

1) io non mi sono autopubblicato, ma ho detto ad altri che avevo postato l'articolo nel backsite e poi dopo vaglio è stato pubblicato.

2) quelle che qualcuno definisce "affermazioni pesanti" non sono idee cadute dal pero sono tutti fatti verificabili e noti a chi scrive (che peraltro essendop un giornalista regolarmente iscritto all'albo si guarderebbe bene dallo scrivere castronerie).

3) come essere umano posso avere una mia posizione, la Tana è un'altra cosa. Visto che vogliamo fare i nomi parlavo sia di NQD e del suo sito
sia del principe del forum miniature che vende pezzi di Warhammer con scontistica impertinente. By the way con Marco (NQD) ci parlo normalmente e non gli ho nascosto la mia opinione, peraltro gli ho dato ancher dei cosigli del tutto personali. Il fatto che non condivida non significa che boicotti. Lui sapendo tutto ciò ha preso il banner, quindi niente moralismi.

Concludendo invito tutti coloro che si sono sentiti in dovere di fare i fulgidi cavalieri ad informarsi prima.

HO DETTO

MessaggioInviato: 1 ott 2008, 2:11
da Jones
pennuto77 ha scritto:Jones ti stimo per l’impegno ed il lavoro profuso nell’ambiente, ed in particolare dimostrato a questa Play, ma, proprio per questa stima, ritengo doveroso dirti (con velata ironia): MA SAI LEGGERE?? :grin: :grin: ;)


Dipende dalla quantità di birra... :-))
PS: grazie per la stima che è ovviamente reciproca! ;)

pennuto77 ha scritto:Pacati post? Discorsi tranquilli? 8-O 8-O
Dove scusa?


Io mi riferivo al fatto che i toni, nonostante fossero altamente provocatori, non erano sull'orlo del flame né mi sembravano (ma questa può essere una mia lettura errata) volutamente offensivi e castigatori.
Mi era parso, anzi, che prima dell'intervento di Aledrugo si stesse discutendo di politica economica comparando i negozi normali a quelli online (e se non è così allora davvero non so leggere... :oops: )

Ciò che mi ha sorpreso è l'intervento a testa bassa di Aledrugo. Con tutto il bene che gli voglio e la stima che ho per lui mi sorprende che si sia lanciato in un attacco così scatenato contro Lobo accusandolo di parlare a vanvera quando mi pare che anche lui non porti grandi argomentazioni a suo sostegno continuando ad artigliarsi ad una presunta infrazione dell'etica della Tana... :-?

Precisata questa frecciata (che Ale mi farà pagare di persona... :roll:) rimango del mio parere che Lobo, come Valerio Salvi, ha il diritto di esprimere la sua opinione (che può essere discutibile) se la supporta con valide argomentazioni (che possono anche queste essere discutibili).

Se poi volete che vi dica che anche a me non è piaciuto il metodo "articolo in home page" allora ve lo dico e ribadisco che al suo posto avrei subito fatto un thread, ma non lo metterò in croce per questo (caso mai lo strozzo per non aver passato la lista dei giochi in dimostrazione a PLAY ai goblin romani... :hammer: )
Né mi metterò a chiamare a gran voce i moderatori e gli amministratori (con un fare una po' da bambino che chiama la maestra, scusa Ale ma sembra davvero così) per denunciare l'"attacco" opinionistico di un goblin ad un altro che ha, oltretutto, deciso di difendersi col silenzio.

Se infine avreste voluto che gli amministratori (leggasi The Goblin) avessero rettificato o semplicemente chiarificato la posizione della Tana verso questa "lite per la merenda" beh, allora non sapete "leggere le intenzioni" perché se il banner di NQD è ancora lì evidentemente la Tana non ha niente da ridire su Ready2Play.
.... e mi inorridisce solo il pensare, scusami Pennuto, che ci sia qualcuno che possa credere The Goblin, SdP e Lobo così subdoli da intascarsi dei soldi di qualcuno (e soprattutto di un amico come NQD) per poi diffamarlo: dopo 10 anni di sacrifici e continue dimostrazioni di correttezza questi pensieri non dovrebbero nemmeno sfiorarci!!!! :evil:

Radamantis ha scritto:E se un giorno qualcuno parlasse male della nexus? anche lei è uno sponsor, e allora?

E' già stato fatto, come anche di altri rivenditori che pure hanno i loro banner qui e sebbene ricordi dei post abbastanza focosi non ricordo nessuna crociata sul fatto che si andasse contro l'etica della Tana.



.....ed infine scopriremo che è tutta un'astuta manovra di Lobo e NQD per meglio pubblicizzare il sito di quest'ultimo, visto che è questo il risultato che si sta ottenendo.... :twisted:
le 2 righe sopra sono ovviamente ironiche

MessaggioInviato: 1 ott 2008, 2:55
da randallmcmurphy
Mannaggia!! Questa è una delle discussioni con alcune delle "SPARATE" più belle degli ultimi tempi...e non sono stato io a farle!!!

Si vede che sto invecchiando! :D

Comunque...inizialmente ero stupito anche io della questione sollevata da Lobo..ma in ogni caso le considerazioni e molti dei pensieri scaturiti dopo sono stati di certo interessanti..sebbene come ricordassi in precedenza già trattati e STRAsviscerati in altre discussioni "d'annata"..

Quindi..essendo uno "SPARAGRANE" da competizione..ed essendo abituato a dovermi poi difendere dal fuoco di ritorno..prendo un po' le veci di Lobo (per quanto non penso ce ne sia bisogno...ma mi va e lo faccio!) e faccio semplicemente notare che sarebbe bastato leggersi le prime righe del suo intervento per evitare tutto il "popò" che è venuto fuori :

Ho deciso di scrivere questo articolo dopo lunga riflessione. Inizialmente ho pensato che essendo uno dei fondatori non sarebbe stato opportuno far sentire la mia voce che non dovrebbe essere mai “schierata”, peraltro la Tana non si pone come obiettivo commerciali, ma solo di diffondere informazioni sul gioco, ma poi, vedendo soprattutto una serie di interventi su forum e post vari ho ritenuto più saggio dire la mia. Quindi considerate tutto ciò che segue l’analisi di un giocatore di lungo, lunghissimo corso che è stato anche venditore e non solo fruitore di giochi.

Si tratta di una mia riflessione, condivisibile o meno e non è assolutamente la difesa o la messa alla gogna di nessuno, né la posizione della Tana. Le cose accadono sempre come riflesso delle nostre azioni, ma non sempre queste sono il seguito di una riflessione piuttosto che di una visione a corto raggio.

L’entusiasmo dell’ultimo mese nato intorno alla nascita di un nuovo store on line dai prezzi particolarmente convenienti e concorrenziali è sicuramente giustificato sull’onda della gioia di risparmiare qualche soldino su un hobby che a volte può essere piuttosto oneroso.

Stabilito questo sarebbe opportuno fare delle valutazioni molto più attente e misurate.


Cioè...ha riflettuto..si era scusato in anticipo..si era mosso con scarpe da palombaro..aveva specificato che fosse una sua opinione in veste "non ufficiale"..ha sì fatto un riferimento al "nuovo store online" (non ha messo il nome ma praticamente ha fatto capire a tutti di chi parlasse) ma non si è scagliato contro di esso..lo ha preso come esempio per spiegare un suo pensiero...

Per quanto, come ricordavo prima, anche io non mi trovassi particolarmente d'accordo con la sua analisi..non posso certo muovergli mozioni di sfiducia "etiche" o altro..

Che doveva fare di più?

Ho rimesso queste righe citando il suo primo intervento così magari le rileggete meglio...:-P

Poi se altri hanno virato verso i "figli di papà" e quant'altro...me ne dispiaccio ma sono d'accordo con il mio amico JONES (MANNAGGIA QUANNO SE VEDEMO??)...bisogna sempre moderare con moderazione e non mi pareva ci fossero gli estremi per intervenire...

Fede

MessaggioInviato: 1 ott 2008, 3:06
da aledrugo1977
Caro Lobo,

anche Emilio Fede è regolarmente iscritto all'Albo dei Giornalisti, eppure...


Battute a parte nessuno penso metta in dubbio la tua professionalità giornalistica (le tue congetture economiche sì però: se uno è un bravo giornalista scrive bene ma non necessariamente cose giuste), né il tuo impegno indefesso che negli anni ha portato la Tana dov'è. Personalmente ti repurto molto simpatico e disponibile. Niente da dire.

Il punto è l'uso dell'home page per argomenti che esulano le finalità ludiche no profit della Tana.

E' auspicabile neutralità o perlomeno denuncia di malcostume e/o disservizi con prove. Qui siamo in pieno attacco preventivo visto che Tizio il negozio l'ha appena aperto.
E' giusto procedere così?

Sulla storia delle disgrazie dei produttori rispetto ai margini dei venditori, un modesto ing (meccanico, indirizzo produzione nda) non può che essere perplesso tanto per usare eufemismi.
E sull'effetto domino e conseguente crollo del mercato del gioco italico non c'è da commentare, siamo onesti.

mmm

MessaggioInviato: 1 ott 2008, 3:36
da aledrugo1977
Per Jones:

1- non mi sembrano così deboli le mie di argomentazioni. anche se lo fossero quelle di partenza sono lontane dall'economia reale. almeno secondo i principi del libero mercato.

2- ma non è importante il punto 1. La questione di etica è l'uso degli articoli. e dei topic. non mi ripeto.

3- i moderatori moderano. questo pantano non doveva esistere. vedi il punto 2.

4- ti stupisci che il diretto interessato scelga il silenzio? ma secondo te c'è da replicare a reati non commessi?
se poi un domani Tizio avrà ammazzato il mercato italico del gioco con un mirabolante effetto domino sarà obbligato a cedere un'intervista esclusiva a Caio.


Per Randal:

Se mi scuso con largo anticipo prima di mandare qualcuno a quel paese, magari sembrerò cortese però nei fatti ho mandato qualcuno a quel paese.

Re: mmm

MessaggioInviato: 1 ott 2008, 3:55
da randallmcmurphy
aledrugo1977 ha scritto:
Per Randal:

Se mi scuso con largo anticipo prima di mandare qualcuno a quel paese, magari sembrerò cortese però nei fatti ho mandato qualcuno a quel paese.


Beh..sempre meglio scusarsi prima che dopo! :-P

C'è differenza nel dire..."QUELLO CHE FAI MI FA SCHIFO!!"

Oppure..."anche se ti stimo come persona in tutte le parti che ti compongono, mi verrebbe quasi da pensare che l'attività che hai intrapreso potrebbe solleticare negativamente il mio encefalo..nonchè i miei epididimi" :-P :grin:

A volte per modi sbagliati o cortesie mancanti si è rischiato di scatenar guerre..tu da reincarnazione di Rommel dovresti saperne qualcosa.. :grin:

MessaggioInviato: 2 ott 2008, 17:12
da linx
Dopo aver letto le argomentazioni di Aledrugo, che non sembra invece aver letto le mie, mi sento solo di avvicinarmi in parte ad un'unico pensiero fra quelli che ha espresso: per quanto pacato e motivato l'intervento in home di Lobo mi pareva fin troppo spinto da emozioni che sono trapelate qua e là nel discorso perfettamente logico.
Quelle debolezze emotive hanno dato anche a me l'impressione che non dovesse essere un articolo da home page.
Le emozioni che io ho letto come "preoccupazione per i praticanti il mestiere" da altri sono state lette, a torto a parer mio, come una sorta di acredine.

Nonostante ciò continuo a preferire un argomento espresso male che un argomento taciuto.

MessaggioInviato: 2 ott 2008, 17:15
da Galdor
Da Moderatore di questo specifico Forum ('Questioni Filosofiche') ritengo che questo topic non sia da censurare (come invece alcuni propugnano), ma -anzi- sia servito anche a chiarire la correttezza e la posizione di chi ha scritto l'Articolo in Home-Page, del perchè l'ha scritto e perchè ha deciso di farlo con un Articolo.

Inoltre ha dato la possibilità a tutti di commentare il contenuto dell'Articolo e di esprimere la propria opinione.

Ergo: è possibile continuare a confrontarci, a patto -come ho già precisato- che non ci siano altre intemperanze o espressioni infelici..

Personalmente continuerò a comprare -e tanto!- da Ready2Play, come ho fatto finora!...e non smetterò mai di ringraziarlo per i prezzi che offre. :grin:

MessaggioInviato: 2 ott 2008, 18:45
da pennuto77
Ciò che mi accingo a scrivere non è frutto di rabbia incontrollata e non ho la bava alla bocca ed il sangue agli occhi! :grin: 8) Ciò che scrivo e che ho scritto sono le mie opinioni su un discorso che mi interessa e che coinvolge persone che mi sono care in ambedue gli “schieramenti” :grin:

Invito tutti quelli che non sanno di cosa parlano a tenere la bocca chiusa e non dare aria ai denti!

Pensando che forse ti riferisci anche a me mi accingo a risponderti

1) io non mi sono autopubblicato, ma ho detto ad altri che avevo postato l'articolo nel backsite e poi dopo vaglio è stato pubblicato.

1) Non mi risulta sia andata così, se mi sbaglio mi scuso, ma in caso ero in buona fede visto che alla peggio devo aver sentito male ciò che mi è stato detto…..

2) quelle che qualcuno definisce "affermazioni pesanti" non sono idee cadute dal pero sono tutti fatti verificabili e noti a chi scrive (che peraltro essendop un giornalista regolarmente iscritto all'albo si guarderebbe bene dallo scrivere castronerie).

2) Le affermazioni che fai sul mercato italiano e gli effetti di certe politiche al ribasso su di esso sono OPINIONI dato che non mi risulta tu sappia prevedere il futuro…..ed in quanto opinioni sono condivisibili o meno, criticabili o lodabili….. Se invece ti riferivi al fatto che NQD venda con margini ridicoli solo per ammazzare la concorrenza…..ti sbagli…..non è così e se permetti in merito sono io quello più informato dei due……

3) come essere umano posso avere una mia posizione, la Tana è un'altra cosa. Visto che vogliamo fare i nomi parlavo sia di NQD e del suo sito
sia del principe del forum miniature che vende pezzi di Warhammer con scontistica impertinente. By the way con Marco (NQD) ci parlo normalmente e non gli ho nascosto la mia opinione, peraltro gli ho dato ancher dei cosigli del tutto personali. Il fatto che non condivida non significa che boicotti. Lui sapendo tutto ciò ha preso il banner, quindi niente moralismi.


3) Dal sapere che non eri della sua stessa opinione all’attaccarlo pesantemente in home page direi che ce ne passa…..oltre tutto il discorso sul banner vale anche in senso contrario…..tu sei in disaccordo con lui ma se prendi il banner allora dovresti sapere dell’inopportunità certi attacchi, soprattutto vista la tua posizione nella tana…..

Concludendo invito tutti coloro che si sono sentiti in dovere di fare i fulgidi cavalieri ad informarsi prima.

Come ho già detto ti assicuro che mi ero ampiamente informato…. :-)

HO DETTTO

HO RISPOSTO ;)

Rispondendo agli altri commenti:
Ovviamente non metto in discussione il buon nome e la condotta della tana, la rispetto e stimo in tutti i suoi componenti; ciò non toglie che alle volte si sbaglia e per tanto diventa passibile di critica. Nessuno parlava di lucrare e cose simili visto che so che nessuno intasca una lira nella gestione del sito.
Sulla libertà di opinione ci mancherebbe altro, ma diffamare non è libertà di opinione…… :evil:
Criticare è giusto e sano, ma nel farlo occorre parlare di fatti, non muovere accuse senza alcun fondamento, specie se si mette in dubbio la moralità o la professionalità delle persone, oltretutto rischiando di procurare notevoli danni economici alle stesse…… :-?
Certi commenti inerenti la moralità, le intenzioni personali, la professionalità, l’onestà e simili ritengo che siano gravi :-x ……poi ognuno la vede come vuole….. :roll:
Sono stati infine paventati veri e propri boicottaggi (non mi riferisco a Lobo ma, ad esempio, alla red raven :evil: ) e ciò, oltre ad essere profondamente scorretto, non è una cosa che deve essere scritta sulla Tana che non ha fini di lucro o interessi nel mercato italiano dei giochi da tavolo.

MessaggioInviato: 2 ott 2008, 19:08
da Dera
Personalmente ho letto tutta la discussione e mi rendo conto che su molte cose non posso mettere bocca in quanto ignorante, quindi non lo faro ;)

L'unica cosa su cui mi sento di dire una parola è che, secondo me, Lobo, vista la sua "carica", non avrebbe dovuto abbandonarsi a un'opinione personale. Lobo può premette che è un suoo semplice pensiero personale, ma è indubbio che ci possano essere una parte di persone che magari si fidano di lui e del suo giudizio in quanto fondatore della Tana e, per questo, presunto (non in senso cattivo eh ;) ) esperto di giochi.
Non credo che, se domani la regina Elisabetta (prendo una figura a caso) si alza e dice "a me la Nike fa schifo... oh, ma E' UUN MIO PARERE PERSONALE EH??" la Nike dica "ok, nessun problema". Molto probabilemente ci saranno ripercussioni, anche minime, di questa sua dichiarazione, per quanto possa essere genuina e sincera.

Una posizione di un certo livello, come quella di Lobo, porta indubbiamente ad avere delle limitazioni in fatto di libertà di espressione, o comunque a dover ponderare bene le proprie parole pensando attentamente che potrebbero avere una ripercussione magari inaspettata. Lobo ha fatto questo pensiero, ma, a parer mio, alla fine ha preso la decisione sbagliata.

Almeno, questa è la mia opinione ;)

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 20:09
da kery
sono un utente tutto sommato recente della TdG, e mi limito ad alcune considerazioni da semplice giocatore e acquirente, che come qualcuno ha sottolineato in precedenza è l'ultima ruota del carro:
per quanto riguarda il tema del discorso di Lobo, il mio pensiero dissente ed è in linea con la posizione di Sargon:
siamo nel libero mercato, se un ragazzo apre un negozio on-line e decide di fare prezzi aggressivi non c'è nulla di scorretto.
trovo al contrario quantomeno discutibile il fatto che le riflessioni sul mercato del gioco italiano siano scaturite poco dopo l'apertura del suddetto negozio-on line.
tutto qui.

ed ecco la mia esperienza:
Io sono un appassionato di Heroscape e ho acquistato da R2P del materiale che da altri store mi sarebbe costato quasi il doppio.
Il doppio.
Devo sentirmi in colpa per aver affossato il mercato italiano a lungo termine?
O posso essere sereno perchè finalmente trovo un negozio che non mi fa pagare 21 € per 6 miniature di plastica che in america costano 10$?
Io per una volta non mi sono sentito un pollo da spennare.
Marco mi ha consegnato a mano la merce, preciso, disponibile ed educato.

boh, mi sembra che siamo addirittura al paradosso: prima ci si lamenta che i giochi costano cari, poi arriva uno che fa prezzi più bassi e giù a dargli addosso perchè rovina il mercato.

forse siamo di fronte al solito compromesso all'italiana: libero mercato si ma solo fino ad un certo punto. :-?

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 22:28
da The_Spy
Ero rimasto a pagina 4 della discussione quindi non so com'e' proseguita.

Comunque oggi ho comprato RAJA al Toys Center di Piacenza a 29,90€... ero andato per prendere Kingsburg che sapevo che c'era, ma il prezzo basso di questo gioco più famoso mi ha attirato di piu' e allora ho preso Raja e anche mia moglie è stata piu' contenta :) (Kingsburg era 45,90 per la cronaca).....

Poi come faccio sempre quando compro un gioco nuovo vado su BGG, sulla Tana e sul sito dell'editore a fare un giro a vedere un po' di commenti e cose.... e cosa ti noto? che il prezzo consigliato dall'editore italiano è 35,00€ ... allora come glielo spieghiamo a Toys Center che cosi' non è il modo di fare.... che ci rovina tutto il mercato... ecc...
Non credo che nessuno lo farà.... il fatto di trovare dei giochi "seri" in quel posto è una grandissima cosa che, se continuerà, spingerà il mercato alla grande (Di Kingsburg ne aveano 10 copie due settimane fa, oggi solo 2)...

Io non sono un esperto di economia, ma credo di aver capito bene la problematica sollevata da Lobo e il perchè. Pero' resto della mia idea che solo e soltanto i produttori (e al limite i distributori) possono fare qualcosa per "il mercato", i venditori e le persone comuni fanno i loro interessi momentanei e alla fine il mercato troverà una sua stabilità tra sconti e servizio e qualità....

Questa discussione dai toni "strani" comunque mi è piaciuta a tratti perchè ho imparato molte cose che non sapevo e qualche pregiudizio l'ho cambiato.

Saluz.

MessaggioInviato: 23 apr 2009, 4:35
da Simone
The_Spy ha scritto:Ero rimasto a pagina 4 della discussione quindi non so com'e' proseguita.

Comunque oggi ho comprato RAJA al Toys Center di Piacenza a 29,90€... ero andato per prendere Kingsburg che sapevo che c'era, ma il prezzo basso di questo gioco più famoso mi ha attirato di piu' e allora ho preso Raja e anche mia moglie è stata piu' contenta :) (Kingsburg era 45,90 per la cronaca).....

Poi come faccio sempre quando compro un gioco nuovo vado su BGG, sulla Tana e sul sito dell'editore a fare un giro a vedere un po' di commenti e cose.... e cosa ti noto? che il prezzo consigliato dall'editore italiano è 35,00€ ... allora come glielo spieghiamo a Toys Center che cosi' non è il modo di fare.... che ci rovina tutto il mercato... ecc...
Non credo che nessuno lo farà.... il fatto di trovare dei giochi "seri" in quel posto è una grandissima cosa che, se continuerà, spingerà il mercato alla grande (Di Kingsburg ne aveano 10 copie due settimane fa, oggi solo 2)...

Io non sono un esperto di economia, ma credo di aver capito bene la problematica sollevata da Lobo e il perchè. Pero' resto della mia idea che solo e soltanto i produttori (e al limite i distributori) possono fare qualcosa per "il mercato", i venditori e le persone comuni fanno i loro interessi momentanei e alla fine il mercato troverà una sua stabilità tra sconti e servizio e qualità....

Questa discussione dai toni "strani" comunque mi è piaciuta a tratti perchè ho imparato molte cose che non sapevo e qualche pregiudizio l'ho cambiato.

Saluz.

Approvo e sottoscrivo The Spy!
Con 630 euro di mutuo, la cassa integrazione (operaio metalmenccanico)di 15gg al mese e le spese di casa (abito solo) tutte sulla groppa secondo voi vado a preoccuparmi del LORO mercato quando acquisto un bene VOLUTTUARIO?
Già mi sento in colpa con me stesso, poi se proprio volete sapere come ho fatto per acquistare i 3 descent in italiano e altri come talisman o agricola, bhè....mi sono dovuto vendere gli eserciti del fantasy, del 40k e del warmastercomprati negli anni d'oro!Così non gravavo sul mio conto in banca!
Oggi sto cercando di fondare un'associazione ludica (anche se è OT lo inserisco) e lo Stato mi chiede quasi 200 euro per depositare uno statuto e un atto!!!!
E questo chi lo guarda?Questo mercato dove per togliere la gioventu' di un paesino dai bar e dalla strada mi chiedono praticamente le quote d'iscrizione di un intero anno?
Bene mi dicono!Paga e avrai un'associazione ludica in regola con noi, senza soldi e senza una ludoteca, ma iscritta al nostro benemerito registro con uno stupendo codice fiscale!
Siamo 8 soci e arriviamo a 240 euro annue, con le restanti dovremo pagarci pure gli affitti dei locali e l'assicurazione!!!!
Secondo me bisognerebbe tutelare prima queste situazioni piuttosto che gli editori dei giochi;
se in Italia muoiono le associazioni sia per l'assenza nel territorio sia per mancanza del ricircolo generazionale, che fine fanno i produttori nel mercato asfittico italiano già in inesorabile declino?
Le console e i bar stanno rubando loro clienti e manovre come warhammer online e il fallimento di wargame di grande impatto francesi dovrebbero fare pensare!
Scusate per lo sfogo, ma sono rosso come un tizzone in questi giorni