Pagina 2 di 2

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 31 gen 2017, 20:01
da Raffaele76
Ciao Claudio77,tra tutti i titoli che mi hai proposto,UNCONDITIONAL SURRENDER! è quello che mi ha colpito di più,anche perchè non lo conoscevo.Mi puoi spiegare in breve di che tipo di gioco si tratta e il livello di difficoltà?Grazie.

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 1 feb 2017, 0:49
da Claudio77
La prima cosa che ti colpirà di Unconditional Surrender! è la mappa, una rappresentazione di Lambert (invece che la solita Marcatore), più adeguata e più "realistica" per le distanze su mappa esagonata, anche se a vederla ti sembrerà distorta. E' divisa in aree climatiche che infuenzano, spesso drammaticamente, i combattimenti: il tempo (fair, poor, severe) è deciso ad inizio turno da un tiro di dado.

La seconda cosa è che i counters (livello Armata, quindi molto pochi sulla mappa - rispetto a giochi simili ovvio) non hanno valori. Neanche uno. Hanno praticamente solo il tipo di unità - quelli di terra sono fanteria, corazzati e qualche altri, poi ci sono 2 tipi di velivoli e navi - la nazionalità ed il lato (full/ridotto). Tutte le unità tipo "leg" muovono di 8, tutte le altre di 10, tutti gli aerei hanno un raggio di 5. Fine.

Come funziona un gioco simile? Con il concetto di punti produzione, vincolati alle fabbriche (ma non pensare di conquistare altri territori ed annettere le loro fabbriche, capitata raramente ed in modo molto centellinato) ed alla strategic warfare (che riduce la produzione), il tutto moltiplicato per dei bonus fornisce il cuore del sistema, i PUNTI PRODUZIONE.

Tutto costa PP.

E' presente una fase politica, molto ben fatta nella sua semplicità, dove dichiari guerra, stringi patti, fai minacce, e la diplomazina funziona con chit-pulling (successo, fallimento, favorisci altre nazioni...) per cui non sei mai sicuro del tutto del risultato MA puoi spendere PP per "manipolare" il tipo di chits da estrarre e quindi cambiare le % di successo.

Tra parentesi, molto interessante il concetto, anche qui semplice ma solido, di volontà nazionale: non puoi semplicemente usare le unità delle nazioni alleate come "carne da cannone", se inizi a perderle ci sono delle conseguenze.

Ma soprattutto i PP vengono usati per muovere, rimpiazzare e combattere. Attivi le unità UNA ALLA VOLTA per combattimenti durante il movimento, oppure assalti preparàti e coordinati con counters adiacenti; attenzione, questo vuol dire che a differenza da moltissimi altri strategici WW2, puoi vedere una singola pedina che si apre la strada da sola e combatte più volte nella stessa fase, magari "preparando la pista" ai tank che poi, con i loro 10 punti movimento, muovono subito dopo e finiscono il lavoro sbaragliando le fila nemiche.

Il tutto è estremamente dinamico ed è gestito - combattimento strategico, terrestre, navale, aereo - su una UNICA tabella dei risultati basata sul calcolo di numerosi DRM, e poi un confronto tra tiri di dado di entrambi i giocatori (il che lo rende sempre coinvolgente per entrambe le parti).

Naturalmente ci sono regole di supply, coordinazione con gli aerei per le sortite, ecc. Le prime volte fa uno strano effetto, specie se conosci i vecchi classici con stacking di counters (qui non c'è stacking!), poi ci si abitua.

Insomma un design davvero originale, fresco, complessivamente MOLTO DIVERTENTE. Il prezzo da pagare è che non devi aspettarti una FEDELE riproduzione della WW2, puoi vedere effetti storicamente poco credibili o "bizzarri" (però per me è molto divertente esplorarli!); inoltre non ci sono vere e proprie unità, piuttosto le pedine rappresentano "punti di impatto" delle rispettive nazioni (é tutto ad un livello un po' "astratto"). Altre cose negative sono ovviamente una dose di fortuna, e variabilità, importante; ed un tempo da dedicare per il gioco completo di almeno 50 ore, il che per una persona media vuol dire minimo una decina di weekend.
Sono comunque inclusi una marea di scenari più piccoli.

A questo proposito, ti invito a provare in prima persona da subito la versione print-and-play che trovi su bgg qui:

https://boardgamegeek.com/filepage/1020 ... -pnp-files

oppure se riesci a recupararlo su un vecchio numero della rivista GMT, C3i.

Chiudo col dirti che il manuale è scritto con un tono leggero, ma preciso, e non risulta assolutamente noioso... un aneddoto, sulla mappa si trova anche un paesino siciliano senza nessuna implicazione nel gioco: l'autore (Salvatore Vasta) nelle regole lo chiarisce così: "L'ho messo perchè ci abitano i miei genitori. E' bello essere l'autore del gioco." :sava73:

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 1 feb 2017, 8:36
da Raffaele76
Grazie Claudio77,meraviglioso come sempre.Scusami se ti rompo ancora le scatole,vorrei chiederti se hai avuto modo di provare qualche gioco della serie NEXT WAR della GMT.Che tipo di sistema utilizza e se la curva di apprendimento è troppo alta per un neofita come me.Grazie.

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 1 feb 2017, 21:02
da Claudio77
Tutto è possibile, ma personalmente non penserei alla serie Next War come introduttiva. Ti avevo risposto qui su Taiwan:

post1434119.html#p1434119

Come struttura, simulando le guerre moderne il sistema spinge sull'integrazione di vari sistemi d'arma, quindi oltre quelli di terra ci sono supporto aereo (CAS), elicotteri, anti-aerea, naturalmente posto che nella fase di superiorità aerea tu abbia visibilità, e che ci siano state le condizioni per muovere le unità con i 3 tipi di trasporto aereo ed i 2 via mare...

Se cerchi qualcosa su conflitti moderni, ma decisamente più semplice pur restando interessante, con meccanica chit-pulling (= significa che ogni unità ha una pedina da mescolare in una tazza, quando la peschi può agire, se peschi la pedina fine turno rimescoli tutto e ricominci) (quindi ideale anche per solitario) ti consiglierei piuttosto World at War: Eisenbach Gap, o il suo contraltare Nations at War se preferisci la WW2; come sempre sono da guardarsi bene le FAQ ;)

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 1 feb 2017, 23:13
da Gelo
aringarosa ha scritto:Per questo, e naturalmente solo per me, Asl è il mio miglior titolo WWII.


Non sei solo :approva:

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 2 feb 2017, 0:45
da Raffaele76
Grazie Claudio77 :approva:

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 3 feb 2017, 20:18
da nerowolfe
Mi inserisco per chiedere una lista di giochi, magari moderni, in cui sia molto sviluppata la parte politica (sono fermo a Diplomacy e Republic of Rome). Siccome ne aveva accennato evoco @Claudio77. Grazie

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 3 feb 2017, 21:08
da Claudio77
Moderni nel senso di post-WW2? O che siano stati fatti in anni recenti, tipo non i vecchi titoli AH tipo Origins of WW2?

Visto il topic immagino la seconda (comunque di quel titolo c'era anche un p&p volendo - non è niente di che da ricreare); che io conosca, oltra al già citato Unconditional Surrender, mi viene in mente CHURCHILL che però non è proprio una diplomazia "classica". O anche DAYS OF DECISION, che puoi giocare stand-alone oppure integrato a World in Flames (auguri!).

In EMPIRE OF THE SUN c'è naturalmente tutta una parte politica, dove l'americano è spinto in avanti a raggiungere gli obiettivi pena il calo di consenso, ma non so se è proprio quello che cerchi perchè in realtà il fulcro del gioco è la gestione operazionale ed integrata delle unità.

Per la WW1 c'era LA GRANDE GUERRE, però era vecchiotto, e soprattutto, un monstre-game; idem per STORM OF STEEL.

Se vuoi uscire dalle guerre mondiali, ci sono naturalmente tutti i COIN, in cui la gestione (in parte astratta, in parte molto vivida) dell'aspetto militare, o di area-control, è bilanciato da diversi eventi presenti sulle carte, oltre che dalle condizioni di vittoria. Per me FIRE IN THE LAKE resta il #1 ma ci sono parecchi altri titoli validi (A DISTANT PLAIN e CUBA LIBRE sono stati ristampati da poco). Parlando di Vietnam c'era NO TRUMPETS NO DRUMS che trattava la parte politica. Parlando invece di Cuba, pochi ricordano il bellissimo CUBA: THE SPLENDID LITTLE WAR che *non è* un COIN anche se gli assomiglia moltissimo, solo per 2, assolutamente consigliato.

Probabilmente ce ne sono molti altri che non mi vengono in mente, spero che altri grognards aggiungano le loro conoscenze :grin:

Saluti,
C.

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 3 feb 2017, 21:38
da nerowolfe
Claudio77 ha scritto:Moderni nel senso di post-WW2? O che siano stati fatti in anni recenti, tipo non i vecchi titoli AH tipo Origins of WW2?

Visto il topic immagino la seconda (comunque di quel titolo c'era anche un p&p volendo - non è niente di che da ricreare); che io conosca, oltra al già citato Unconditional Surrender, mi viene in mente CHURCHILL che però non è proprio una diplomazia "classica". O anche DAYS OF DECISION, che puoi giocare stand-alone oppure integrato a World in Flames (auguri!).

In EMPIRE OF THE SUN c'è naturalmente tutta una parte politica, dove l'americano è spinto in avanti a raggiungere gli obiettivi pena il calo di consenso, ma non so se è proprio quello che cerchi perchè in realtà il fulcro del gioco è la gestione operazionale ed integrata delle unità.

Per la WW1 c'era LA GRANDE GUERRE, però era vecchiotto, e soprattutto, un monstre-game; idem per STORM OF STEEL.

Se vuoi uscire dalle guerre mondiali, ci sono naturalmente tutti i COIN, in cui la gestione (in parte astratta, in parte molto vivida) dell'aspetto militare, o di area-control, è bilanciato da diversi eventi presenti sulle carte, oltre che dalle condizioni di vittoria. Per me FIRE IN THE LAKE resta il #1 ma ci sono parecchi altri titoli validi (A DISTANT PLAIN e CUBA LIBRE sono stati ristampati da poco). Parlando di Vietnam c'era NO TRUMPETS NO DRUMS che trattava la parte politica. Parlando invece di Cuba, pochi ricordano il bellissimo CUBA: THE SPLENDID LITTLE WAR che *non è* un COIN anche se gli assomiglia moltissimo, solo per 2, assolutamente consigliato.

Probabilmente ce ne sono molti altri che non mi vengono in mente, spero che altri grognards aggiungano le loro conoscenze :grin:

Saluti,
C.


Innanzitutto grazie.
Intendevo più che altro giochi recenti sul piano della produzione. Molto interessante CUBA: THE SPLENDID LITTLE WAR,di cui non avevo conoscenza; approfondirò.
Quando parlavo di aspetto politico pensavo più alla libera trattativa piuttosto che ad un "card driven". Se viene in mente qualcos'altro, son tutto orecchi

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 7 feb 2017, 14:08
da RigorMortis
mi piacerebbe poter giocare a Combat Commander,qualcuno disponibile per giocarlo online?mi andrebbe bene anche un command&colors o Manoeuvre

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 2 mar 2017, 1:41
da Raffaele76
Ciao.Volevo sapere se il regolamento e le carte postate quì in Tana di Paths of Glory vanno bene anche per l'ultima edizione del gioco.Grazie.

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 31 dic 2018, 21:29
da Raffaele76
Scusate se riapro questo topic ma vorrei chiedervi un parere su A WORLD AT WAR della GMT.Ho visto che in Tana c'è il regolamento ma è incompleto.A che punto è la traduzione del restante?Grazie.

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 13 gen 2019, 15:56
da Thegoodson
domanda agli esperti.
che ne pensate del ks in corso di The struggle for europe 1939-45? e dei titoli che è possibile ordinare insieme al progetto(dunkirk, holdfast...)?
saranno abbastanza dinamici e brevi come dicono?

Re: [CONSIGLIO] Miglior gioco sulla WWI e sulla WWII

MessaggioInviato: 13 gen 2019, 22:02
da Claudio77
Thegoodson ha scritto:domanda agli esperti.
che ne pensate del ks in corso di The struggle for europe 1939-45? e dei titoli che è possibile ordinare insieme al progetto(dunkirk, holdfast...)?
saranno abbastanza dinamici e brevi come dicono?

Nell'ordine:
1. difficile prevedere come giri TSFE:39-45, posso dirti sulla base di Lincoln che il motore funziona molto bene ... in Lincoln! Qui pare abbiano alzato il tiro. La mappa è moooolto stilizzata ma mi pare ci siano tutte le key battles... ad esempio Barbarossa, mi par di intravedere un Army Group North /Leeb che va su Riga-Leningrado; South/Rundstedt che va verso Kiev... ma Odessa dov'è?!; ed il famoso Center/Block di Guderian che spinge verso Minsk-Smolensk ... però non saprei dire come girano tutti insieme! E Kursk del '43 come la fai venir fuori, va bene Kharkov ma da nord...??? Idem lo sbarco in Normandia (...che vabbè non è Bretagna, ma per far stare la casella avranno dovuto spostarla!). La famosa Bulge (Ardenne) del 44-45 si può ipotizzare identificando gli obiettivi essenziali ovvero il porto di Antwerp e l'area industriale della Ruhr. Discorso simile immagino per Kasserine del 43 (Tunisi?), ed El Alamein del 42 (Alessandria?). E vabbè Anzio e Montecassino (43-44) sono Roma, ovviamente.
Nota come Creta non sia neanche contemplata quindi ciao-ciao operazione Mercury! (Non un problema a questo livello)
In definitiva: chissà. Io sono abituato ad avere molta più "aria" di manovra. Sono però curioso del risultato.

2. Ah guarda conosco la prima versione di Holdfast, quella sulla Russia, il gioco è davvero semplice... pare che ultimamente non sappia valutare la difficoltà però, quindi ti dico che è semplice PER ME e PER UN WARGAME. Le regole sono davvero lineari con poche eccezioni, il turno scorre veloce: ciascun giocatore riceve punti risorse (modificati per meteo, città chiave ecc.) usati per muovere, combattere, riparare le unità ecc. Molto interessante, la ZOC nemica non blocca il movimento ma lo rende più costoso: in questo modo sono efficacemente simulati gli accerchiamenti (le famose "tasche"). Le regole sono su 3 o 4 pagine (mi pare). I pezzi sono blocchi di legno (con un sistema tipo Columbia), circa 20 per parte. Ripeto, tutto molto scorrevole, ma siccome mi son sentito dire che Friday (il solitario di Friese) è un gioco "complicato" (quando per me rasenta il filler...) ecco, valuta tu :pippotto:
Avevo sentito che gli altri giochi della serie Holdfast fossero riusciti peggio ma non ho esperienza diretta...