2017 VS 2018

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda MMGrizzly » 27 nov 2018, 17:07

Ot per quanto riguarda le varie posizioni in classifica
Per fare un parallelo : Una cosa che non ho mai apprezzato è il pallone d'oro nel calcio. Viene praticamente sempre assegnato ad un attacante e RARISSAMAMENTE ad altri ruoli.Nel calcio ogni ruolo ha la sua importanza e quindi un portiere può benissimo essere il giocatore migliore dell'anno.L'ATT del calcio è come il gioco strafigo pieno di miniature e i kickstarte dei boardgame ; Quello che prende tutte le attenzioni e super acclamato ma che magari alle spalle ha uno squadrone.
Stessa cosa vale un po' nel mondo dei giochi.Idem per qualsiasi altro ambito. L'uomo è fatto di classifiche e numeri. E allora facciamole bene!
Non basterebbe risolvere il problema della classifica semplicemente dividendo le categorie?
Calcio non vuol dire Attacanti come gioco da tavola non vuol dire chiunquesiaprimosuBGG.
Fine ot
Offline MMGrizzly
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 445
Iscritto il: 01 settembre 2018
Goblons: 0.00
Mercatino: MMGrizzly

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda nand » 28 nov 2018, 16:54

Per curiosità mi sono chiesto che proporzioni c'erano tra chi ha votato Puerto Rico e Gloomhaven (per prendere un gioco che in passato è stato #1 e quello che lo è attualmente), e dopo un giro di API ho ottenuto questi numeri.

Ci sono 67.694 utenti che hanno dato un voto a Puerto Rico e/o Gloomhaven, di questi:

47.731 (~sette su dieci) hanno votato solo Puerto Rico
13.280 (~due su dieci) hanno votato solo Gloomhaven
6.683 (~una su dieci) hanno votato entrambi

Prendendo le 6.683 persone che hanno votato entrambi, abbiamo:

4.481 (~sette su dieci) hanno dato un voto più alto a Gloomhaven (G: media 9,35 / PR: media 7,28)
1.346 (~due su dieci) hanno dato un voto più alto a Puerto Rico (G: media 6,22 / PR: media 8,45)
856 (~una su dieci) hanno dato lo stesso voto ai due giochi (G/PR: media 8,36)

Dall'ultimo raggruppamento si può vedere che, in media, chi ha preferito Gloomhaven ritiene che comunque Puerto Rico sia un bel gioco (da 7+), mentre chi ha preferito Puerto Rico dà a Gloomhaven solo la sufficienza (6+).
Offline nand
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5752
Iscritto il: 10 agosto 2004
Goblons: 400.00
Località: Modena
Utente Bgg: n_and
Mercatino: nand
Ilsa Magazine fan

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Badger28 » 28 nov 2018, 17:47

MMGrizzly ha scritto:Ot per quanto riguarda le varie posizioni in classifica
Per fare un parallelo : Una cosa che non ho mai apprezzato è il pallone d'oro nel calcio. Viene praticamente sempre assegnato ad un attacante e RARISSAMAMENTE ad altri ruoli.Nel calcio ogni ruolo ha la sua importanza e quindi un portiere può benissimo essere il giocatore migliore dell'anno.L'ATT del calcio è come il gioco strafigo pieno di miniature e i kickstarte dei boardgame ; Quello che prende tutte le attenzioni e super acclamato ma che magari alle spalle ha uno squadrone.
Stessa cosa vale un po' nel mondo dei giochi.Idem per qualsiasi altro ambito. L'uomo è fatto di classifiche e numeri. E allora facciamole bene!
Non basterebbe risolvere il problema della classifica semplicemente dividendo le categorie?


Beh, è quello che faccio da sempre (anche se un occhio alla classifica generale lo si dà). Ci sono svariati modi per ottenere classifiche per "categoria", anche se cosa tu intenda per categoria è tutto da vedere. L'esempio del calcio è semplice, ma anche lì se cominciassi ad aggiungere (come succede per i giochi) una quantità sterminata di possibili parametri di suddivisione non ne usciresti più. Es. per provenienza geografica, età/carriera, fasce di peso-altezza ecc ecc.
Su BGG se vai in Advanced Search puoi perderci giorni (visto che puoi anche ragionare per esclusione, non solo per inclusione). Sempre ammesso che le categorie-meccaniche-tematiche-subdomains ecc siano universalmente riconosciute, cosa che non sono :pippotto:
Offline Badger28
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1041
Iscritto il: 15 marzo 2010
Goblons: 0.00
Località: Padova
Utente Bgg: RickNash
Mercatino: Badger28

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Elijah » 1 dic 2018, 15:17

C'è chi si lamenta che i bestseller sono e rimangono i vari Monopoly e Co. C'è chi si lamenta che la classifica di boardgamegeek.com continua a variare in continuazione (dando spazio alle novità).

A me pare un gran lamentarsi a prescindere.

Da un lato tutti vogliamo che si vada oltre a certi giochi, dall'altra rimaniamo shockati se la classifica di boardgamegeek.com si rinnova.

Uhm...

Io sono e rimango convinto che sia un ottimo strumento, se utilizzato in modo adeguato.

Ritornando al confronto tra il 2017 e il 2018, il 2018 potrebbe diventare l'anno dei polizieschi (Chronicles of Crime e Detective) e degli animali della foresta (Root e Everdell) a livello di ambientazione. Cosa che a me personalmente non mi dispiacerebbe affatto. Tra i giochi leggeri spicca Decrypto (per me superiore a Nome in Codice).
Il 2017 è stato l'anno di Gloomhaven e The 7th Continent (più Azul tra i leggeri, in grado di vincere premi che di norma spettano a giochi più impegnativi, come il Deutscher Spiele Preis). Essendo Gloomhaven e The 7th Continent difficilmente confrontabili con altri titoli, fare un paragone con il 2018 risulta quasi impossibile.

Personalmente reputo comunque che anche il 2018 sia un'annata interessante.
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 951
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Elijah » 1 dic 2018, 17:13

dimarco70 ha scritto:Ricordiamo che il tempo non è galantuomo e, a parte i facili hype di cui BGG si riempie sempre più, servono sempre un paio di anni perché la classifica dei giochi di un anno riesca ad assestarsi. Pensare che i giochi del 2018 siano ben rappresentati dalla classifica del Novembre del 2018 (considerando che molte delle uscite di Essen hanno ancora pochissimi voti) mi sembra utopistico.

Per quanto abbiate fame di determinare successi e insuccessi, io rimanderei questa discussione a fine 2020...


Personalmente reputo che già a fine anno (dopo 2 mesi) si possa avere un'idea piuttosto chiara di quali titoli avranno successo (tra il pubblico). Ho seguito per alcuni anni in modo molto dettagliato le tracker list di Emile de Maat (Purple) sui giochi appena usciti a Essen (su boardgamegeek.com). Raramente un titolo riesce a emergere solo in un secondo momento. I titoli che hanno riscosso più hype all'inizio si auto-alimentano raggiungendo ancora più successo. Chi è rimasto indietro, ha perso il treno.
Poi, sì, può esserci il fenomeno della involuzione. In tal senso il tuo discorso di aspettare più anni ha pieno diritto di esserci. Ma anche qui non mi ricordo di casi eclatanti (giochi che a fine anno avevano molto successo, possono avere un calo, ma non si trasformano in giochi orribili).

Questa è la mia opinione in merito.
Ciao e buon gioco.

P.S.:
Ciò che è molto più difficile fare, è capire prima di Essen quali titoli avranno successo. Tale sfida è una mera lotteria. Tanto è vero che io personalmente aspetto fino a fine anno, e poi mi interesso delle novità (mi risparmio un sacco di tempo e fatica in questo modo, godendomi il meglio in circolazione).
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 951
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Agzaroth » 1 dic 2018, 20:40

Elijah ha scritto:(...) Tra i giochi leggeri spicca Decrypto (per me superiore a Nome in Codice).

Sai che sono assolutamente d'accordo su questa cosa? E per me Nome in Codice è comunque un party game eccezionale.
Devo farci una recensione, su Decrypto
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 27569
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,800.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda sava73 » 31 dic 2018, 23:59

eomer ha scritto:Come da titolo, vorrei chiedere una previsione a giocatori molto più esperti di me.
Il 2019 vedrà affermarsi titoli usciti nell'anno solare 2018 al top della classifica di BGG?
Ok, sappiamo tutti che i gusti personali sono sacri ed inviolabili, ma quando si tratta di un sito che raccoglie voti di decine di migliaia di giocatori in tutto il mondo non si può negare che la classifica abbia una sua logica, razionalità e sopratutto attendibilità. Almeno nel mio gruppo di gioco rarissimamente ci è capitato di comprare titoli ben posizionati in classifica e poi non trovarli di nostro gusto. Basta sapere prima che tipologia di gioco si sta andando ad acquistare.
Ricapitolando....il 2017 è stato, classifica alla mano, un anno foriero di grandi giochi. Abbiamo nell'ordine:
Gloomhaven, nuovo ed inattaccabile numero 1 al mondo
Gaia project ( al numero 8), sicuramente un gioco sviluppato sulla base di TM , ma che sembra sia riuscito a migliorare un capolavoro acclarato
The 7th continent (14), un gioco da tavolo per molti aspetti unico o comunque innovativo
Twilight imperium 4 (15), non credo ci sia nulla da aggiungere il capolavoro assoluto 4x in uscita a dicembre in italiano.
Spirit island ( 25), un cooperativo tosto ma che sembra dare incredibile soddisfazione
Pandemic legacy season 2 ( 34)
Azul (37)
Clans of Caledonia ( 45)
Anachrony (64)
Lisboa (94)
Quindi ben 10 giochi nella top 100, di cui due nella top ten e 4 nella top 20. A seguire altri sette giochi tra il 101esimo ed il 200esimo posto

Per ora il 2018 ha 3 titoli ben posizionati ( Rising sun, Brass:Birmingham e Root). Ma dietro ci sono titoli che secondo voi nei prossimi mesi scaleranno la classifica fino ad arrivare nell'olimpo dei top assoluti?



caro Eomer...
eccoti la risposta di Radio Goblin alla tua domanda :oh:
(grazie per l'ispirazione).

https://www.goblins.net/radiogoblin/asp ... 17-vs-2018

;)
sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
Immagine
Offline sava73
Goblin Cylon
Goblin Cylon

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Administrator
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 23495
Iscritto il: 08 agosto 2011
Goblons: 9,613,411,129.00
Località: Roma
Utente Bgg: sava 73
Mercatino: sava73
Sei nella chat dei Goblins Sono un Cylon Ho partecipato alla Play di Modena Alta Tensione Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Mi piace la pallavolo Tifo Lazio Io dico PUPINA BONA! Triade, il verde e' troppo verde... Birra fan Breaking Bad fan Food Chain Magnate fan Frush fan Amo la Nutella!!!! Splotten Spellen fan The Walking Dead fan Io faccio il Venerdi GdT! Battlestar Galactica fan Pizza fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Ho contribuito alla Visibility della Play 2016! Jones 'Incazzoso' Fan! Ho parteciapto al torneo di Clash Royale Podcast Fan Podcast Maker Telegram Fan Ventennale Goblin Chiuso un carrello se ne apre un altro. I love American Io gioco Classico Mac Gerdts Fan Sono stato alla Gobcon 2018

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda eomer » 8 feb 2019, 20:35

Per cominciare un ringraziamento a sava73 ed i suoi esimi colleghi per la bella trasmissione radiofonica.

Poi mi sembrava giusto dare, a 3 mesi dal mio primo post sull'argomento, un aggiornamento che, come spiegato molto bene da nand se non sbaglio, può ritenersi quantomeno semidefinitivo.

Ad oggi del 2018 sono solo 3 i giochi che possono vantarsi di essere entrati nell'olimpo della top 100 di BGG: Brass:Birmingham (22esimo), Rising sun (50esimo) e Root (78esimo).

Seguono 7 giochi a chiudere la top 10 del 2018. Tutti questi sette sono tra il 156esimo ed il 215esimo posto, tutti molto vicini tra loro e quindi con possibili piccoli aggiustamenti di classifica nei prossimi mesi. Abbiamo, in ordine:
Architetti del regno occidentale (156esimo)
Teotihuacan (186)
Endevor (187)
Chronicles of crime (193)
Everdell (195)
Decrypto (206)
Keyforge (215)

Nessuno di questi ha un trend in clamorosa crescita (tranne forse Teotihuacan) nè una media in picchiata. Diciamo che si sono ormai stabilizzati.

Scendendo a cercare altri giochi con medie molto alte ma, almeno per ora, penalizzati da un basso numero di voti, troviamo solo Lords of Hellas, Detective,Nemesis,Underwater cities,Arkham horror terza edizione e pandemic:fall of Rome. Questo non andando oltre i primi mille in classifica.

Un veloce ripasso dei giochi 2017: abbiamo il primo in classifica ( Gloomhaven) e poi, senza andare a ripetere tutti i nomi citerò solo le posizioni attuali dei primi dieci: l'ottavo, l'11esimo, il 15esimo, il 16esimo, il 33esimo, il 37esimo, il 44esimo, il 58esimo, l'80esimo ed il 110mo. Poi altri sette giochi tutti entro la 200esima posizione.

Dai dati emergono, a mio avviso, alcune considerazioni:

-il 2017 è stato un grande anno ludico, solo un gradino sotto il fantastico biennio 2015/16,annate semplicemente eccezionali come qualità e quantità dei titoli usciti
-il 2018 è stato, ad esser buoni, un anno mediocre o poco più
-il confronto è quindi impietoso
-la maggioranza di chi vota su BGG non spara voti a caso. Se non escono grandi giochi nessuno scala la classifica perchè qualche mocciosetto dà 10 per la splendida illustrazione sulla scatola.Altro che "tanto i giochi nuovi saliranno sempre ai primi posti".Ma quando mai.Annata grama=voti mediamente bassi.
-L'effetto kickstarter (dò dieci sulla fiducia ancora prima che mi arrivi il gioco perchè ci ho investito un fracco di soldi e dopo averci giocato comunque sia non cambio il voto) sembra una leggenda o al più un dato quasi trascurabile, grazie anche all'ottimo algoritmo messo a punto dai ragazzi di BGG.
Se il kickstarter merita (gloomhaven, the 7th continent,spirit island,rising sun,root ecc ecc) viene universalmente premiato (questo non significa che questi giochi debbano piacere a tutti ma che la maggioranza li ritiene splendidi).
Se sono buoni prodotti ma non eccezionali vanno a collocarsi nella giusta fascia medio/alta (everdell,lords of hellas,ecc ecc).
La stragrande maggioranza delude anche chi li ha finanziati e sparisce per sempre nelle zone basse.

Chiudo con la speranza che il 2018 sia stato solo un rialzarsi sulla sella, un prendere fiato dopo essere andati a tutta per 3 anni consecutivi (2015-16-17). E che dal 2019 si riparta alla grande!!
Offline eomer
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 21 gennaio 2009
Goblons: 0.00
Località: cerveteri (roma)
Mercatino: eomer

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Elijah » 20 feb 2019, 12:41

eomer ha scritto:Dai dati emergono, a mio avviso, alcune considerazioni:

-il 2017 è stato un grande anno ludico, solo un gradino sotto il fantastico biennio 2015/16,annate semplicemente eccezionali come qualità e quantità dei titoli usciti
-il 2018 è stato, ad esser buoni, un anno mediocre o poco più
-il confronto è quindi impietoso


Faccio fatica a condividere fino in fondo il tuo discorso. Il confronto che fai non è completo e globale.
Il 2017 ha offerto diverse nuove edizioni (oppure sequel), giochi che ha senso solo in parte includere nella lista delle novità (Progetto Gaia [Terra Mystica], Twilight Imperium IV, Pandemic Legacy II, Nome in Codice: Duetto).
Togliendo quei titoli, il 2017 ha offerto quanto segue: Gloomhaven, 7th Continent, Spirit Island, Azul, Clans of Caledonia, Anachrony, Lisboa (top 100 boardgamegeek.com).
Tra questi titoli, Gloomhaven e 7th Continent li aspettiamo ancora in italiano... Clans of Caledonia per molti non ha offerto granché in termini di novità.

Passiamo ora al 2018. Utilizzi il termine mediocre. Mediocre, secondo la definizione del Sabatini-Coletti, significa scarso.
Ora, guardando la categoria dei giochi leggeri, il 2018 ha offerto quanto segue:
- Decrypto
- The Mind
- Just One
In questa categoria, il 2018 si dimostra essere a degli ottimi livelli (al di là dei gusti personali).

Andando avanti e seguendo il discorso fatto in precedenza, eliminiamo Brass: Birmingham e Endeavor, perché non vere novità. Cosa rimane dunque del 2018?
Attualmente nella top 100 ci sono due giochi (quelli che sono usciti a inizio 2018 e quindi hanno avuto sufficiente tempo per entrare nella top 100): Rising Sun e Root.
Confrontando questi due titoli con i loro "predecessori", Rising Sun è sullo stesso livello di Blood Rage, mentre Root ha una media voti superiore a Vast.
Poi, Architetti del Regno Occidentale, Teotihuacan, Chronicles of Crime, Everdell sono titoli che possono farcela senza troppi problemi ad entrare nella top 100. Bisogna lasciarli il tempo.
Detective, visto la tipologia di gioco, potrebbe arrivare più in là.

Pensando ai giochi investigativi, Chronicles of Crime e Detective sono state delle belle sorprese del 2018. Facendo un paragone con Sherlock Holmes Consulente Investigativo, hanno una media voti superiore per il momento.

Per ciò che concerne gli eurogames, Architetti del Regno Occidentale e Teotihuacan non hanno nulla da invidiare a Clans of Caledonia.

Chiacchiere a parte, ciò che ha reso il 2017 un anno particolarmente valido, sono stati in particolar modo 4 titoli: Gloomhaven, 7th Continent, Spirit Island, Azul (io ci aggiungerei anche This War of Mine).
I primi due è difficile paragonarli ad altri titoli. Azul ricorda vagamente il successo di Qwirkle. Spirit Island appartiene al regno dei cooperativi, come anche This War of Mine. Quest'ultimo è un titolo atipico, forse per questo mi piace parecchio.

Un gioco che potrebbe gareggiare con Azul è Cryptid. Non in termini di popolarità (Azul stravince il confronto), ma in termini di piacere del gioco per giocatori scafati, sì. Anzi, qui in Tana mi pare che Cryptid sia piaciuto di più, ed è del 2018.

Gloomhaven e 7th Continent non hanno rivali. Su questo non ci sono dubbi.

In definitiva, il 2018 ha offerto giochi leggeri molto validi (Decrypto, Cryptid), eurogames di tutto rispetto (Architetti del Regno Occidentale, Teotihuacan), un gioco asimmetrico che ha una media voti superiore al suo predecessore (Root vs Vast), e una ventata di aria fresca negli investigativi (Detective, Chronicles of Crime). Un'annata così scarsa non mi pare.
Il vuoto lasciato da Gloomhaven e 7th Continent era da preventivare (io non ne sono sorpreso). I giochi american di un tempo sono in via d'estinzione (a mio avviso). Personalmente ci metterei in questa categoria This War of Mine del 2017 e Nemesis del 2018.

My 2 cents.
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 951
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda pennuto77 » 20 feb 2019, 12:50

Belle analisi, grazie del lavoro fatto, emergono dati molto interessanti (che condivido in parte ma è un altro film) :clap: :clap:
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 10353
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,570.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Poldeold » 20 feb 2019, 16:03

Aggiungerei che il 2018 è stato l'anno del rilancio non solo degli investigativi ma anche dei Roll & Write, "iniziato" con l'uscita di Welcome to... e seguito da un sacco di altri titoli interessanti per questa fetta di mercato. È cmq un genere rivitalizzato da non dimenticare.

Ogni anno ha il suo filone, il 2018 ne ha avuto uno molto marcato.

https://www.giochintavola.ch - Associazione Ticinese Giochi da Tavolo

Offline Poldeold
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 26 novembre 2006
Goblons: 200.00
Località: Lugano (Svizzera)
Utente Bgg: poldeold
Mercatino: Poldeold

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Agzaroth » 20 feb 2019, 17:46

per i party games il 2018 è stato un ottimo anno. Per il resto grigiore sparso.
Immagine
Offline Agzaroth
Black Metal Goblin
Black Metal Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author 1 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Organization Plus
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 27569
Iscritto il: 23 agosto 2009
Goblons: 18,800.00
Località: La Spezia
Utente Bgg: Agzaroth
Mercatino: Agzaroth
Puerto Rico Fan HeroQuest Fan Sono un cattivo Membro della giuria Goblin Magnifico The Great Zimbabwe Fan Race Formula 90 Alta Tensione Fan Caylus Fan Lewis & Clark Fan Io gioco col nero Ho partecipato ad una lettura condivisa dei Goblins Il trono di spade Fan Brass fan Antiquity fan Iron Maiden fan Podcast Fan Podcast Maker Ventennale Goblin Gears Of War Fan El Grande Fan Glenn More Fan

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Elijah » 23 feb 2019, 14:59

Agzaroth ha scritto:Per il resto grigiore sparso.


Sai, Agzaroth, ormai facciamo parte della vecchia guardia. Mi rendo conto di questo quando facciamo fatica ad apprezzare le ultime novità che riscuotono molto successo (tipo Terraforming Mars, Great Western Trail, giochi da top 10 su boardgamegeek.com).

Ignacy Trzewiczek ha descritto in modo interessante come funziona l'editoria al giorno d'oggi (One Print Era). Ciò che interessa al giocatore moderno sono le novità. In tal senso l'anno che viene è sempre il migliore.
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 951
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Poldeold » 23 feb 2019, 15:12

Non farei in ogni caso un discorso stile "era meglio quando si stava peggio". Come tu stesso hai notato nella tua interessante analisi poc'anzi, Gloomhaven e 7th Continent sono del 2017, non di inizio XXI° secolo.
Anche oggi si tende a produrre qualcosa di ottimo. Anzi, sulla scorta delle esperienze passate, la probabilità che escano titoli interessanti e validi aumenta.

Poi è vero che il mercato ci mette del suo. La questione dei "no reprint" a cui accenna il buon Ignazio può essere vera anche se non assoluta (vedi le ristampe ad esempio del trittico Kramer & Kiesling).
Io non sarei quindi troppo nostalgico, i grandi giochi usciranno anche in futuro, basta saperli scoprire.

Detto ciò...

Elijah ha scritto:Terraforming Mars


... non osare più presentarti in pubblico altrimenti verrai lapidato :ban:

https://www.giochintavola.ch - Associazione Ticinese Giochi da Tavolo

Offline Poldeold
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 26 novembre 2006
Goblons: 200.00
Località: Lugano (Svizzera)
Utente Bgg: poldeold
Mercatino: Poldeold

Re: 2017 VS 2018

Messaggioda Claudio77 » 24 feb 2019, 6:53

... Quanto siete noiosi :-/

Per vostra norma e regola il 2018 ha visto - cioè noi wargamers abbiamo visto, a quanto pare - titoli eccellenti quali:

Hannibal & Hamilcar: versione migliorata ed ampliata del classico titolo di Simonitch risalente agli albori dei CDG, p2p su mappa, disponibile IN ITALIANO dalla Cranio, ha attualmente 8.6 su BGG su 578 voti con ds=1.36
Immagine

Great War Commander: si tratta del sistema di Combat Commander Europe portato nella WW1 unito a diverse rifiniture al sistema di carte, oltre che (finalmente!) l'introduzione dei tank, il supporto aereo ecc. Tra i miei titoli preferiti del 2018, al netto di qualche errata.

Roads to Gettysburg II: Lee Strikes North: scatola superlativa che racchiude 3 titoli introvabili, riadattati agli standard odierni, è il pinnacolo della serie GCACW comprendente importanti campagne dal 1862 al 64 (Antietam, Gettysburg, Early...). E' un wargame di una bellezza fuori parametro che contiene materiale per giocarci IN ETERNO.

Atlanta is ours: e visto che parliamo di GCACW, sempre nel 2018 è uscito anche questo nuovo titolo... :facepalm: per vostra conoscenza parliamo di 8.7 (8.745 per la precisione) su bgg con 51 voti e ds=1.10 ... gran qualità, nel caso la superscatola precedente non dovesse bastarvi
Immagine

Volete un titolo completamente originale che non sia una riedizione nè una serie? Cataclysm: A Second World War: è un gran-strategico "sandbox" diciamo, che partendo dal 1933 permette di plasmare il corso degli eventi su binari totalmente non prestabiliti. Qualche sbavatura nei materiali ma se avete anche solo una pallida idea di quanto sia complesso rendere la diplomazia prebellica, e poi simulare il conflitto WW2 a livello militare, vi renderete conto della portata di questo titolone. (Buono, ma secondo me Triumph&Tragedy resta più giocabile - anche se meno simulativo)

Per un soffio ma anche The Dark Sands fa parte del 2018. Una volta si parlava con Ted Raicer dei design preferiti, e lui aveva citato The Dark Valley; gli avevo immediatamente chiesto come mai non il ben più famoso Paths of Glory e mi rispose che si, quello era il titolo che avrebbero inciso sulla sua tomba, ma TDV restava il suo orgoglio. Beh l'ha riportato in versione nord Africa con un'originale soluzione: la parte di mappa centrale è più "zoomata" rispetto a quelle laterali (dato che il grosso dell'azione si svolse su Tobruk/Halfaya diciamo...)
Immagine

Volete parlare di wargames con le miniature? Warhammer 40K Kill Team ha riscosso ottimi successi, così come Nightvault il seguito dell'ottimo Warhammer Underworlds che introduce la magia oltre a nuove squadre ed arene; per i patiti di robottoni c'è GKR Heavy Hitters, occhio agli edifici in cartoncino che si pelano facilmente ma per il resto è un titolo discreto, semplice e divertente... oppure restate su mamma GW con Adeptus Titanicus: Horus Heresy!
Immagine

... insomma quando avrete finito di piangervi addosso --) perchè non escono più spostacubetti per farvi trasformare 2 pinetti verdi in uno lilla uno arancio flu ed uno marron cacca di neonato così da fare 3 punti vittoria (yawn) :bla: magari guardatevi intorno e scoprirete un mondo di gente che si diverte allegramente, nel 2018 così come nel 2017 e pure come adesso nel 2019 a quanto pare (Al Nofi's Imperium Romanum) :clap:
Offline Claudio77
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1463
Iscritto il: 21 gennaio 2010
Goblons: 20.00
Località: Il Vasto Mondo!
Mercatino: Claudio77

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite