[STRATEGIA] Unconditional Surrender - World War 2 in Europe

Per gli appassionati di esagoni ma non solo!

Moderatori: stec74, manstein, Umb67

[STRATEGIA] Unconditional Surrender - World War 2 in Europe

Messaggioda Blackrider81 » 14 gen 2019, 1:41

Ho iniziato da qualche giorno lo scenario principale 1939-194? in solo ma non essendo (ancora) un esperto di WW2 ho qualche difficoltà a definire una strategia. Mi spiego: nel settembre del 39 ho dichiarato guerra all’ovest e alla Polonia, conquistata lo stesso mese. Nel successivo inverno (ottobre 39 -marzo 40) la diplomazia è molto attiva e si uniscono all’asse Romania, Bulgaria e Italia, mentre i sovietici prendono possesso dei territori contesi di Polonia Est, Lituania e Bessarabia. Approfittando di una rarissima finestra di bel tempo in marzo l’asse invade e conquista la Danimarca. Fin qui tutto chiaro e nel frattempo mi riposiziono con l’obiettivo di invadere la Francia in primavera.
Il problema è che attivando l’Italia scatta la crisi del mediterraneo e mi ritrovo truppe italiane, inglesi e francesi in Nord Africa, e già qui non so bene cosa dovrei fare. Nell’Aprile del 40 dichiaro guerra a Norvegia, Belgio e Olanda, che cedono lo stesso mese.

Da qui in avanti a livello strategico sino un po’ perso perché a parte continuare con l’invasione della Francia e occupare qualche porto al nord in ottica Strategic War, non so bene cosa dovrei fare. In particolare nel mediterraneo su cosa dovrebbero focalizzarci le forze dell’asse?
Dal punto di vista degli alleati la cosa più logica che mi é venuta in mente è stata di spostare il carrier Force H a Malta per rendere più complessi i rifornimenti verso Tunisi e Tobruk.
In questo momento sono un po’ in stallo perché non ho idea di quali mosse fare con asse e alleati in Nord Africa. Comincerò ad informarmi a livello storico per prendere qualche spunto, ma sarei curioso di sentire da qualche giocatore esperto di wargame quali possano essere le domande corrette da porsi in quella particolare situazione in modo da definire una strategia.
Grazie mille a chiunque voglia contribuire a questa discussione
Offline Blackrider81
Veterano
Veterano

 
Messaggi: 644
Iscritto il: 30 aprile 2014
Goblons: 0.00
Località: Banco (Svizzera)
Utente Bgg: blackrider81
Mercatino: Blackrider81

Re: [STRATEGIA] Unconditional Surrender - World War 2 in Eur

Messaggioda Claudio77 » 15 gen 2019, 2:28

Blackrider81 ha scritto:Da qui in avanti a livello strategico sino un po’ perso perché a parte continuare con l’invasione della Francia e occupare qualche porto al nord in ottica Strategic War, non so bene cosa dovrei fare. In particolare nel mediterraneo su cosa dovrebbero focalizzarci le forze dell’asse?

Se hai iniziato la strategia "west first", devi concentrarti ad assicurare la Francia a tutti i costi, e poi ovviamente lanciare Barbarossa. Lascia stare il mediterraneo per ora secondo me (a meno che tu voglia ridurre di -4 la produzione UK per le perdite in Africa). In Francia, una volta presa, cerca di lasciare poche unità nei posti chiave (es. Brest per SW), poi via in Russia (buona fortuna, occhio al meteo, e colpisci l'Orso con tutto quel che hai in modo da avere spazio di ritirata quando la situazione sarà capovolta più avanti ed i russi avanzeranno verso Berlino...)
Probabilmente verso il 1940-41, a seconda di come sei in Francia e con Fair Weather, potresti considerare un Sealion... se UK è molto impegnato altrove!

Blackrider81 ha scritto:Dal punto di vista degli alleati la cosa più logica che mi é venuta in mente è stata di spostare il carrier Force H a Malta per rendere più complessi i rifornimenti verso Tunisi e Tobruk.

Approvo.
Prendere Gibilterra taglia fuori tutto il supply navale alleato ;) Come fare? Per esempio l'Asse potrebbe concentrarsi nel conquistare politicamente la Spagna e muovere le 3-4 armate verso il Marocco...


Ci sarebbe da discutere per ore! US è un gioco eccezionale... divertiti ad esplorare le alternative! Saluti,
C.
Offline Claudio77
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 21 gennaio 2010
Goblons: 20.00
Località: Il Vasto Mondo!
Mercatino: Claudio77

Re: [STRATEGIA] Unconditional Surrender - World War 2 in Eur

Messaggioda Blackrider81 » 15 gen 2019, 9:43

Grazie mille. Un paio di punti su cui non sono in chiaro riguardo ciò che hai scritto:

- quando dici di lasciar perdere il mediterraneo cosa intendi? Le unità ci sono (italiane, francesi e UK). Dovrei semplicemente garantire loro supply senza disturbarmi a vicenda tramite intercettazioni?

- Gibilterra: se ho letto bene la mappa, le forze UK hanno come punto di unlimited supply la Sea Zone 31 raggiungibile attraverso il canale di Suez e il mare Arabo. Occupare Gibilterra non credo sia sufficiente. Mi sbaglio?
Offline Blackrider81
Veterano
Veterano

 
Messaggi: 644
Iscritto il: 30 aprile 2014
Goblons: 0.00
Località: Banco (Svizzera)
Utente Bgg: blackrider81
Mercatino: Blackrider81

Re: [STRATEGIA] Unconditional Surrender - World War 2 in Eur

Messaggioda Claudio77 » 15 gen 2019, 12:25

Blackrider81 ha scritto:- quando dici di lasciar perdere il mediterraneo cosa intendi? Le unità ci sono (italiane, francesi e UK). Dovrei semplicemente garantire loro supply senza disturbarmi a vicenda tramite intercettazioni?

l'Italia pro-asse da sola non riesce a tenere il nordafrica: questo è più o meno garantito; come Germania devi quindi pensare a rinforzare, lasciando però sguarnito il fronte francese (o peggio ancora, russo) - tutto sta a quanto ritieni importante tenere la Libia, e con quante forze, ma se la questione Francia è ancora aperta direi che investire in un altro fronte potrebbe essere uno spreco di risorse


Blackrider81 ha scritto:- Gibilterra: se ho letto bene la mappa, le forze UK hanno come punto di unlimited supply la Sea Zone 31 raggiungibile attraverso il canale di Suez e il mare Arabo. Occupare Gibilterra non credo sia sufficiente. Mi sbaglio?

oh si hai ragione, ma immagina di aver tagliato fuori un paio di UK (es. armata+aerei) su Tobruk dal supply via terra (facile: ti bastano un paio di unità), per tenerlo in supply come dici tu dovresti:
1. avere un convoglio in Tobruk (i convogli sono sempre in full supply, a differenza delle warships che devono tracciare)
2. attivarlo spendendo 1 sortie per ciascuna unità
3. tracciare a Suez
4. tracciare nella sea zone 31
5. tracciare nel mare arabo
6. e infine tracciare nel WIO che garantisce full supply
7. se, anzi SE, non c'è nessuna limitazione nel mentre (tipo un'interdizione aerea)...
...vedo molte opportunità per mettere in crisi l'ingranaggio...

niente di tutto questo è scritto nella pietra ovviamente, sono spunti, dipende da come ti sta andando la partita - es. una buona Strategic Warfare potrebbe alleviare ugualmente il nordafrica
Offline Claudio77
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1252
Iscritto il: 21 gennaio 2010
Goblons: 20.00
Località: Il Vasto Mondo!
Mercatino: Claudio77

Re: [STRATEGIA] Unconditional Surrender - World War 2 in Eur

Messaggioda Blackrider81 » 16 gen 2019, 19:25

Ma quindi concretamente se come Italia pro-asse decidessi di non investire sul fronte africano, cosa sarebbe saggio fare? Lasciare le unità senza supply? Spostare le unità in mainland per supportare l'invasione francese? Tenere solo il minimo indispensabile per proteggere Tobruk e i confini libici? Lasciar perdere completamente il nord africa? Al momento sono queste le domande a cui non riesco a dare una risposta.

Altro discorso l'Unione Sovietica: al momento ho riposizionato le truppe sul confine e a parte la fase diplomatica non ho nient'altro da fare, corretto?
Offline Blackrider81
Veterano
Veterano

 
Messaggi: 644
Iscritto il: 30 aprile 2014
Goblons: 0.00
Località: Banco (Svizzera)
Utente Bgg: blackrider81
Mercatino: Blackrider81


Torna a [WG] Wargames

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti