Piccolo Sfogo

Discussioni su tutto ciò che circonda il mondo dei giochi e che non trova spazio nelle altre sezioni del forum, come classifiche e collezioni ma anche discussioni e considerazioni su definizioni, terminologie, classificazioni, concetti e questioni di filosofia del gioco.

Moderatori: Cippacometa, pacobillo, Rage

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda maum » 12 mar 2019, 14:09

Credo che parti dal presupposto sbagliato che il tuo hobby possa piacere ai tuoi amici.
Ho capito che vuoi divertirti insieme a loro, ma non è mica detto che gli possa piacere davvero fare più di una partitina ogni tanto.

Per quello si creano associazioni etc. perché li ci son persone con la stessa passione che in questo modo vengono in contatto.
Vuoi giocare e i tuoi amici no? a te la scelta.

Però quando dici "A roma nelle ludoteche trovi solo gente esaltata che fa solo quello nella vita. E che se sei una persona normale ti guarda pure male." cadi nello stesso pregiudizio di chi ti da del bambinetto a giocare.

Denunci una situazione di scarsa cultura ludica e poi ne dai prova nei confronti di chi vive questo hobby in maniera più "impegnativa" :-(
Offline maum
Babbano
Babbano

 
Messaggi: 35
Iscritto il: 30 marzo 2015
Goblons: 0.00
Mercatino: maum

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda Holly » 12 mar 2019, 14:42

maum ha scritto:Credo che parti dal presupposto sbagliato che il tuo hobby possa piacere ai tuoi amici.
Ho capito che vuoi divertirti insieme a loro, ma non è mica detto che gli possa piacere davvero fare più di una partitina ogni tanto.


Sono convintissimo anche io di questa affermazione.
Quasi sempre piuttosto che lasciare a casa qualcuno preferiamo fare altro che sia piacevole per tutti.
Quando ho voglia di giocare, piuttosto che organizzare con gli amici, li avviso che quel giorno a quell'ora andrò a giocare e chi vuole si aggrega. Poi se si aggregano bene, altrimenti si gioca con qualcun'altro.
Offline Holly
Gran Maestro
Gran Maestro

 
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26 agosto 2006
Goblons: 0.00
Località: Mogliano Veneto (TV)
Utente Bgg: VIT Holly
Board Game Arena: Holly
Facebook: oliver.statua
Mercatino: Holly
10 anni con i Goblins

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda piacche » 12 mar 2019, 17:04

Allora, personalmente i giochi da tavolo sono talmente differenti e variegati che definirli "hobby noioso" è un po' approssimativo. Io amo quelli che voi chiamate "filler" ma non disdegno cose piu complesse. Un novizio(dai 20 ai 30) se tu lo fai giocare a Axis and Allies o a Throght the Ages, entro la settimana successiva probabilmente ti ucciderà la madre. Invece un novizio lo devi incastrare con un filler oppure giocare sul "cosa puo piacergli?". E poi alzi l'asticella. E li, secondo me, dipende molto dal gioco stesso. Personalmente ho visto gente lontanissima dai BG appassionarsi ad esempio a "Principi del Rinascimento" e volerci giocare e rigiocare. Gente improbabile in una ludoteca. E questo per me sono i BG devono piacere a tutti, essere semplici e complessi allo stesso tempo. Pero' se chi conosce i BG con fare "snob" disprezza chi gioca a monopoly, a risiko etc, non attrarrai mai e poi mai persone a se. Una evoluzione della "commercializzazione" dei BG parte da qua. Non dai pinguini da cantina che fanno i bulli tirando un dado da 20.
E' come dire a un vecchietto che vorrebbe imparare a navigare in internet "io non ti insegno nulla, sfigato, non sai neanche i linguaggi piu elementari di programmazione, vecchio demmerda"
Offline piacche
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 19 novembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: piacche

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda Badger28 » 12 mar 2019, 19:05

maum ha scritto:Credo che parti dal presupposto sbagliato che il tuo hobby possa piacere ai tuoi amici.
Ho capito che vuoi divertirti insieme a loro, ma non è mica detto che gli possa piacere davvero fare più di una partitina ogni tanto.

Per quello si creano associazioni etc. perché li ci son persone con la stessa passione che in questo modo vengono in contatto.
Vuoi giocare e i tuoi amici no? a te la scelta.

Però quando dici "A roma nelle ludoteche trovi solo gente esaltata che fa solo quello nella vita. E che se sei una persona normale ti guarda pure male." cadi nello stesso pregiudizio di chi ti da del bambinetto a giocare.

Denunci una situazione di scarsa cultura ludica e poi ne dai prova nei confronti di chi vive questo hobby in maniera più "impegnativa" :-(


E' interessante quello che sta emergendo da questo thread. Argomenti che tornano ciclicamente, ma sempre stimolanti.
Dico la mia solo perchè è la prima volta che lo faccio nello specifico e mi trovo anch'io un po' in un "limbo" di difficile definizione, come (credo) l'OP, anche se non condivido alcune sue considerazioni.
Ho un gruppo (di amici) abbastanza fisso che varia tra le 3 e le 7 persone, non siamo associati a nessuno (beh, Tana a parte, ed è cmq una cosa recente) e non siamo mai andati in ludoteca/gamepub ecc ecc
Capita ultimamente più spesso che manchi gente, per cui da un po' sto valutando di testare strade diverse dal gruppo "privato". Ammetto candidamente una certa resistenza istintiva all'uscire dal solito gruppo e ambiente "noto"; sono abituato a giocare max 1 volta a settimana (non ho abbastanza tempo, anche volendo), mediamente durante l'anno siamo sulle 3 volte al mese; sono però frequentatore da sempre di Play e delle fiere (=convention) nazionali che l'hanno preceduta (fin dai primi anni '90).
Mi sento un po' hard core gamer e un po' casual, va a momenti ma soprattutto dipende molto da chi mi trovo davanti. Mi capita di guardare con una certa condiscendenza il frequentatore medio delle Play più recenti, che è per lo più casual, ma mi sento un niubbo rispetto a certe eminenze grigie che incontro sempre a Play o altrove virtualmente (ad esempio qui).
A livello divulgativo, fuori dal "gruppo", provo con regolarità a coinvolgere altri amici e parenti, ma rarissimamente riesco ad andare oltre il party game. "Troppo difficile - troppo lungo" è la risposta standard. Ogni tanto spunta un insospettabile che vede una scatola bizzarra sullo scaffale e si scopre molto incuriosito e pure "portato". Ma OGNI TANTO TANTO.

In conclusione: è tutto un po' meno semplice di come qualcuno lo descrive. Io mi ritengo abbastanza open-minded, ma credo di capire cosa intende PIACCHE, ecco.
E come regola generale, personalmente la qualità della compagnia è VITALE: non sono disposto a compromessi "pur di giocare". My 2 cents.
Offline Badger28
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1336
Iscritto il: 15 marzo 2010
Goblons: 1,000.00
Località: Padova
Utente Bgg: RickNash
Mercatino: Badger28

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda MPAC71 » 12 mar 2019, 19:33

Roland_Deschain ha scritto:Mi unisco però al pensiero di piacche, anche a me piace giocare con i miei amici / persone con cui passerei del tempo anche fuori dal gioco.

E sono d'accordo anche io con questa frase.
Non se ne trovano molte, però, di persone così; pertanto mi tengo quel ristretto giro di amici che ho a disposizione.
Ciao,
Paolo (MPAC71)
"England expects that every man will do his duty" (H.Nelson)
Offline MPAC71
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 651
Iscritto il: 07 febbraio 2011
Goblons: 0.00
Località: Legnano (Mi) - (ma sono di Perugia)
Mercatino: MPAC71

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda piacche » 12 mar 2019, 19:43

Trovo bellissimo vedere come giocano le persone a cui vuoi bene. Come si comportano, come vivono la partita etc. Mi piace vedere fidanzati litigare perchè si comportano "egoisticamente" l'uno con l'altro,bonariamente.Per questo preferisco giochi interattivi piuttosto che i capolavori,meravigliosi,perfettti, strategici,pallosissimi dove devi far funzionare correttamente una caldaia piazzando pezzetti di legno giallo nella tristezza generale.
Offline piacche
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 19 novembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: piacche

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda Elijah » 13 mar 2019, 13:11

Se il mio amico è laziale, faccio di tutto per farlo diventare tifoso della Roma?
Uhm...
Non penso.

Se i miei amici hanno già le loro passioni, faccio di tutto per farli diventare giocatori di boardgames?
Uhm...
Mi sembra una forzatura.

Il problema di fondo è capire dove trovare altre persone che condividono la nostra stessa passione. Frequentare quei luoghi. E relazionarsi con nuova gente.

Altro problema: entrare a far parte di altri gruppi già collaudati non è sempre evidente. Ci vuole tempo e pazienza. Capita che ci siano resistenze, perché si rompono certi equilibri (ma se ne creano di nuovi).

Buona ricerca (di ludopub a Roma mi sembra di aver capito che ce ne sono diversi, se le ludoteche classiche ti sono indigeste).
Offline Elijah
Maestro
Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1006
Iscritto il: 09 luglio 2010
Goblons: 0.00
Località: Ticino
Utente Bgg: Elijah Six
Mercatino: Elijah

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda namtar » 15 mar 2019, 16:47

Claudio79 ha scritto:... giochi sottobraccio anche al ristorante ecc.


credo che siano comportamenti come questo che creino il pregiudizio che se giochi ai giochi da tavolo sei un nerd sfigato.
Mi é capitato spesso anche a me di incontrare persone che in ogni situazione mettevano dentro i giochi da tavolo. Questo comportamento da fastidio a me in primis, figuriamoci a chi non non conosce questo hobby. Ci sono un luogo e un tempo per tutto, bisogna anche saperli riconoscere.
Ricodo una volta ero andato ad una fiera di fumetti e coslpayer, uno del gruppo con cui ero ad un certo punto se ne esce con...mettiamoci dietro a quel tendone a fare una partita... :pippotto:

Poi forse molti non se ne rendono conto, ma quando prlano di giochi assumono un atteggiamento di supponenza e saccenza che non attira per nulla i neofiti(sei un esperto di giochi da tavolo, non di astrofisica...)

A me piace il metal(che molti considerano un genere adolescenziale, quindi vittima anche lui di pregiudizi), ma non mi sognerei mai di sparare musica in un ristorante per convincere le persone che é un bel genere musicale, oppure "costringere" una o piú persone ad ascoltare la musica che ho nel mio lettore mp3 per evangelizzarli.
Si puó sondare il terreno cercando di capire se qualcuno é interessato, ma pensare che ogni occasione é buona per giocare e che tutti debbano apprezzare questo hobby mi sembra assurdo.

PS: non so se la mia esperienza possa valere come studio statistico, ma di solito i piú sgradevoli sono gli amanti dei german :-P
Offline namtar
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 564
Iscritto il: 28 gennaio 2008
Goblons: 0.00
Località: Chieti/Aachen
Mercatino: namtar

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda Badger28 » 15 mar 2019, 17:06

namtar ha scritto:credo che siano comportamenti come questo che creino il pregiudizio che se giochi ai giochi da tavolo sei un nerd sfigato.
Mi é capitato spesso anche a me di incontrare persone che in ogni situazione mettevano dentro i giochi da tavolo. Questo comportamento da fastidio a me in primis, figuriamoci a chi non non conosce questo hobby. Ci sono un luogo e un tempo per tutto, bisogna anche saperli riconoscere.
Ricodo una volta ero andato ad una fiera di fumetti e coslpayer, uno del gruppo con cui ero ad un certo punto se ne esce con...mettiamoci dietro a quel tendone a fare una partita... :pippotto:

Poi forse molti non se ne rendono conto, ma quando prlano di giochi assumono un atteggiamento di supponenza e saccenza che non attira per nulla i neofiti(sei un esperto di giochi da tavolo, non di astrofisica...)

A me piace il metal(che molti considerano un genere adolescenziale, quindi vittima anche lui di pregiudizi), ma non mi sognerei mai di sparare musica in un ristorante per convincere le persone che é un bel genere musicale, oppure "costringere" una o piú persone ad ascoltare la musica che ho nel mio lettore mp3 per evangelizzarli.
Si puó sondare il terreno cercando di capire se qualcuno é interessato, ma pensare che ogni occasione é buona per giocare e che tutti debbano apprezzare questo hobby mi sembra assurdo.

PS: non so se la mia esperienza possa valere come studio statistico, ma di solito i piú sgradevoli sono gli amanti dei german :-P


Mah, sinceramente credo dipenda molto (se non tutto) da come il "divulgatore" si propone. Non è il "gioco sotto il braccio" o il voler "sempre" inserire il gioco anche in situazioni apparentemente poco opportune. Se uno è bravo, ovvero è coinvolgente, ci sa fare, riesce a far sembrare (e rendere) tutto molto naturale, beh... è difficile resistere anche per i niubbi. Certo non è semplice, ma di buoni esempi ce ne sono. Basta banalmente vedere la differenza tra dimostratori presenti, ad esempio, a Play o altre fiere... è un contesto speciale, ma già da lì ti rendi conto di quanto abissalmente differenti possano essere i "divulgatori" e degli effetti altrettanto diversi che possono produrre sul proprio "pubblico".
Offline Badger28
Gran Maestro
Gran Maestro

Avatar utente
 
Messaggi: 1336
Iscritto il: 15 marzo 2010
Goblons: 1,000.00
Località: Padova
Utente Bgg: RickNash
Mercatino: Badger28

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda piacche » 15 mar 2019, 17:42

Non solo.Il problema è che spesso si incontrano ANCHE supermegahardcore players: persone molto intelligenti ma anche molto isolate dalla società, spesso frustrati da insuccessi nella vita reale. Si sono sudati e costruiti un loro piccolo mondo chiuso e guardano con diffidenza le persone normali che li hanno feriti nella realtà di tutti i giorni. Nel loro regno sono sovrani incontrastati. Disprezzano i neofiti e maltrattano le persone umane in genere. Se incontri mostri del genere la tua esperienza ludica rischia di morire. Una delle mie bandiere è far uscire i giochi da tavolo "complessi" dai tuguri dei troll e renderli quantomeno piu comuni.

Se è molto difficile reperire giocatori, è anche causa loro.
Offline piacche
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 19 novembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: piacche

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda namtar » 15 mar 2019, 18:06

Una volta un ragazzo con cui giocavo non mi ha piú parlato perché gli avevo detto che non mi era piaciuto agricola(non sto scherzando).
Nonostante lui si sentisse in diritto di dirmi che a me piaceva non usare il cervello perché preferisco gli american ai german é bastato dirgli che non mi era piaciuto agricola per togliermi la parola, accusandomi di essere una persona falsa perché quando me lo aveva fatto provare gli avevo detto che non mi ero annoiato. :Straeyes:

ps:fa anche parte della tana.
Offline namtar
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 564
Iscritto il: 28 gennaio 2008
Goblons: 0.00
Località: Chieti/Aachen
Mercatino: namtar

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda piacche » 15 mar 2019, 18:20

namtar ha scritto:Una volta un ragazzo con cui giocavo non mi ha piú parlato perché gli avevo detto che non mi era piaciuto agricola(non sto scherzando).
Nonostante lui si sentisse in diritto di dirmi che a me piaceva non usare il cervello perché preferisco gli american ai german é bastato dirgli che non mi era piaciuto agricola per togliermi la parola, accusandomi di essere una persona falsa perché quando me lo aveva fatto provare gli avevo detto che non mi ero annoiato. :Straeyes:

ps:fa anche parte della tana.


Appunto. E' colpa di str**zi del genere se i giochi da tavolo sono considerati un passatempo da sociopatici. :asd:
Offline piacche
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 19 novembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: piacche

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda Claudio79 » 15 mar 2019, 20:32

namtar ha scritto:
Claudio79 ha scritto:... giochi sottobraccio anche al ristorante ecc.


credo che siano comportamenti come questo che creino il pregiudizio che se giochi ai giochi da tavolo sei un nerd sfigato.

Tengo a precisare che quella del ristorante era un'iperbole... :asd: Anche se una volta in un "burger pub" ci siamo messi a giocare a Time's Up! :approva: Comunque intendevo dire che ho passato quel periodo di "eccessivo zelo" dove tendenzialmente, ovunque andassi, pensavo a se e come avrei potuto proporre un gioco. Concordo sul fatto che certi atteggiamenti potrebbero alimentare una sorta di pregiudizio, anche se nel mio caso erano piuttosto moderati (mai e poi mai avrei proposto un gioco "con la forza"). :sisi:
Giocati di recente...
Immagine
Offline Claudio79
Iniziato
Iniziato

Avatar utente
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 24 febbraio 2016
Goblons: 0.00
Utente Bgg: Clauz79
Mercatino: Claudio79

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda piacche » 15 mar 2019, 21:58

Ma la passione è anche bella e giustifico chi si porta appresso un un BG. Differente è comportarsi da sociopatico. Ma lasciando da parte gli appassionati e i sociopatici, volevo chiedervi: secondo voi cosa fa preferire ad un soggetto ritenuto dalla società"normale" magari, che ne so fissare il muro con gli amici parlando sempre delle stesse cose e drogarsi, piuttosto che giocare a qualcosa (anche poker, briscola etc), magari drogandosi ugualmente? :asd: O magari una di quelle coppie "vecchie" che, non sapendo cosa fare, guardano roba di me**a per la centesima volta?
Queste sono domande che mi affannano l'anima :rotfl:
Offline piacche
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 19 novembre 2010
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: piacche

Re: Piccolo Sfogo

Messaggioda faro59 » 15 mar 2019, 22:34

Più vi leggo e più mi date l'idea che avreste avuto un futuro da sceneggiatori per Big Bang Theory...peccato che è finito :asd: :asd: :asd: :asd:

Fabio Rossi

Offline faro59
Esperto
Esperto

 
Messaggi: 462
Iscritto il: 13 febbraio 2017
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: faro59

PrecedenteProssimo

Torna a Chiacchiere e questioni filosofiche inerenti il mondo dei giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti