[IMPRESSIONI] Viticulture - cosa ne pensate?

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, Jehuty, rporrini, Hadaran, UltordaFlorentia

Re: Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda Kivan » 23 ago 2016, 16:12

Romange ha scritto:Quindi per avere questo tabellone grande devo per forza avere il gioco base più l'espansione e mi pare assurdo che un'espansione costi come il gioco base... :-/
Cioè, per avere tutti e due devo sborsare 140€..... <:-(


PS: Cmq si, in tana c'è solo il manuale del gioco base in italiano....... :-(


secondo me non li vale tutti quei soldi. Il gioco é fatto bene per carità, ma é un piazzamento lavoratori come tanti altri.
"They didn't know it was impossible, so they went ahead and did it" (Mark Twain)
Offline Kivan
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 456
Iscritto il: 07 aprile 2016
Goblons: 0.00
Località: Baldur's Gate
Mercatino: Kivan

Re: Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda Romange » 23 ago 2016, 17:16

pennuto77 ha scritto:Io ho entrambi i manuali in Italiano.....e credo fossero sul sito loro....ci sono anche tutte le carte tradotte volendo


Davvero? E dove? Non l'ho mica trovato quello della ESSENTIAL EDITION in italiano..

Kivan ha scritto:secondo me non li vale tutti quei soldi. Il gioco é fatto bene per carità, ma é un piazzamento lavoratori come tanti altri.


E si, secondo me è veramente troppo......... :-/
Offline Romange
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 835
Iscritto il: 12 dicembre 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Romange

Re: Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda badiolik » 16 dic 2016, 11:54

Stavo guardando il video del Sorridente incuriosito dai bei materiali legnosi e dai voti clamorosi su BGG e mentre lo spiega, penso:"beh? tutto qui?"
E dire che mi piacciono i titoli medi... ma questo mi pare davvero insulso, senza uno spunto, un twist, e pure molto randomico. Già mi immagino @Gaspatcho che sbuffa e massacra il gioco appena pesca la prima carta inutile!
VENDO
Offline badiolik
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2057
Iscritto il: 16 gennaio 2012
Goblons: 170.00
Località: Senigallia
Utente Bgg: badiolik
Yucata: badiolik
Facebook: michelebadioli
Mercatino: badiolik

Re: Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda Gaspatcho » 16 dic 2016, 12:05

badiolik ha scritto:Stavo guardando il video del Sorridente incuriosito dai bei materiali legnosi e dai voti clamorosi su BGG e mentre lo spiega, penso:"beh? tutto qui?"
E dire che mi piacciono i titoli medi... ma questo mi pare davvero insulso, senza uno spunto, un twist, e pure molto randomico. Già mi immagino @Gaspatcho che sbuffa e massacra il gioco appena pesca la prima carta inutile!

Non so nemmeno di cosa stai parlando. Cmq hai ragione.

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Immagine
Offline Gaspatcho
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2128
Iscritto il: 13 settembre 2012
Goblons: 0.00
Località: Senigallia
Utente Bgg: gapsxever
Yucata: Gaspa
Facebook: Francesco Gasparetti
Mercatino: Gaspatcho
Io gioco col blu Io amo Feld Ventennale Goblin

Re: Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda pete100 » 16 dic 2016, 12:18

badiolik ha scritto: appena pesca la prima carta inutile!


In difesa del gioco, che a me piace molto, posso solo dire che carte inutili non ce ne sono, soprattutto con l'espansione che ti permette di scambiarle praticamente con ciò che vuoi, ma anche con solo il base tutto sta nel sfruttarle a dovere.

Per quanto riguarda la meccanica in se, o piace il piazzamento lavoratori classico, che è la mia meccanica preferita, senza troppi fronzoli, oppure difficilmente può piacere il gioco, ma insulso non è, ha il suo perchè e piace a molti giocatori.
Vendo con RIBASSI, Samurai di Knizia Prima Edizione 40€, The Foreign King Kickstarter 15€, American Rails 15€, Mamma Mia! 5€, Loony Quest ENG 15€, Il tesoro della giungla 10€
Offline pete100
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 7617
Iscritto il: 13 dicembre 2010
Goblons: 60.00
Località: milano
Mercatino: pete100

Re: Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda badiolik » 16 dic 2016, 12:32

pete100 ha scritto:
badiolik ha scritto: appena pesca la prima carta inutile!


In difesa del gioco, che a me piace molto, posso solo dire che carte inutili non ce ne sono, soprattutto con l'espansione che ti permette di scambiarle praticamente con ciò che vuoi, ma anche con solo il base tutto sta nel sfruttarle a dovere.

Per quanto riguarda la meccanica in se, o piace il piazzamento lavoratori classico, che è la mia meccanica preferita, senza troppi fronzoli, oppure difficilmente può piacere il gioco, ma insulso non è, ha il suo perchè e piace a molti giocatori.


Guarda io non l'ho provato quindi la mia impressione è derivata solo dalla spiegazione delle regole, ergo ha valore zero. Mi aspettavo infatti qualcuno che lo difendesse, perchè altrimenti non si spiega quella media!
VENDO
Offline badiolik
Saggio
Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 2057
Iscritto il: 16 gennaio 2012
Goblons: 170.00
Località: Senigallia
Utente Bgg: badiolik
Yucata: badiolik
Facebook: michelebadioli
Mercatino: badiolik

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda pete100 » 16 dic 2016, 12:52

badiolik ha scritto:
Guarda io non l'ho provato quindi la mia impressione è derivata solo dalla spiegazione delle regole, ergo ha valore zero. Mi aspettavo infatti qualcuno che lo difendesse, perchè altrimenti non si spiega quella media!


Cmq non è piaciuto a tutti quelli che l'ho fatto provare.
Alcuni l'hanno addirittura comprato, altri non lo vogliono più vedere. E' proprio una questione di gusti, come nella maggior parte dei GdT.
Vendo con RIBASSI, Samurai di Knizia Prima Edizione 40€, The Foreign King Kickstarter 15€, American Rails 15€, Mamma Mia! 5€, Loony Quest ENG 15€, Il tesoro della giungla 10€
Offline pete100
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 7617
Iscritto il: 13 dicembre 2010
Goblons: 60.00
Località: milano
Mercatino: pete100

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda Chironis » 16 dic 2016, 14:30

Di solito il piazzamento lavoratori liscio non mi piace. Per dire, non mi piacciono né Agricola né Stone Age.
A ben vedere però mi piacciono più i giochi nel loro insieme che le meccaniche.
Ad esempio mi piacciono Dominant Species e Lord of the Ice Garden, che hanno una buona parte di worker placement.
E poi c'è Viticulture. Come ho già scritto da altre parti, non capisco bene neanch'io perché, ma ci gioco sempre molto volentieri.
Proverò a descrivere alcuni elementi che rendono gradevoli le mie partite di un gioco che, sulla carta, appare anche a me piuttosto lineare e non degno di nota.

Anzitutto, la linearità ha un rovescio positivo: l'approccio molto soft. Niente sorprese né ramificazioni nascoste in questo gioco, per cui un giocatore scafato lo può affrontare molto comodamente, senza patemi. Relax.
Anche il tema induce al relax, e a parte alcune forzature tematiche necessarie per oliare il meccanismo (i mosti che aumentano di valore invecchiando, orribili ma super lineari), c'è molta corrispondenza tra azioni e flavour. Anche l'esperienza tattile e visiva sono appaganti, ed io di solito derido i giochi overproduced.

Ma dopo l'approccio, il gameplay come si comporta? C'è una strada principale per fare punti, che è quella di piantare vigne, vendemmiare, fare i vini ed infine venderli. Ovviamente spesso le partite ruotano intorno a questa trafila. Però c'è tutta una serie di punticini che possono essere raggranellati in qua e là che rendono possibile affrontare il gioco in modo completamente differente. Per dire, una volta ho rischiato di vincere senza produrre un solo vino, ho voluto provare a tutti i costi questa strategia; poi ho perso per un po' di sfortuna con le carte.

Ecco, le carte. Ci sono, la loro uscita è casuale, molte sono potentissime e sparigliano i giochi. Ma non mi sento di dire che abbiano un peso eccessivo. Cioè, anche nel caso di prima, io me l'ero un po' andata a cercare, rifiutandomi di tenere aperte altre possibilità. Ma di carte se ne possono pescare veramente tante, incrementando la possibilità di avere in mano qualcosa di veramente utile. Chi sa giocare tende a vincere. Tra giocatori bravi l'alea può decidere una partita, ma non si tratta di un caso cieco: conoscendo i mazzi, si tratta di decidere quanto azzardare, sulla probabilità di pesca esiste un certo grado di controllo, e lo si può esercitare. Chiaro, la partita singola può non rendere giustizia, ma su un certo numero di partite l'abilità emerge eccome.

L'elemento che probabilmente rende il gioco "pepato", eliminando il rischio di annoiarmi è la corsa. Il giocatore che raggiunge un certo punteggio innesca la fine partita. Ecco, questo cambia proprio il tipo di gioco. Non c'è tempo di costruire la propria bella vigna, ottimizzare i mosti, selezionare gli ordini da evadere e fare tutti i bei punticini che si avrebbero in mente.
O meglio, questo accade alla prima partita tra giocatori tutti novizi. Poi, appena uno comincia a correre, si comprende che è essenziale stargli dietro. Recuperare un punto qui, uno là, evadere un ordine del menga (magari sprecando qualche punto di vino pur di fare l'azione) perché non si può permettere a qualcuno di prendere il largo. Non si può. Chi arriva primo, vince.
E le carte "sporcano" il tutto, creando quel caos che in una corsa già abbastanza convulsa mi diverte non poco.
In un gioco lento, pacato, di ottimizzazione, sarebbero una rottura di scatole. Io le vedo più come un sistema per permettere anche a chi è un pochino indietro (non troppo!) di restare in gara, quindi per me sono una risorsa.
E' un piazzamento lavoratori che sul finale mi fa stare in tensione, per vedere chi riuscirà a spuntarla.
Non lo considero un capolavoro, ma per qualche strana ragione non rifiuto mai una partita.

Edit: parlo solo ed esclusivamente della Essential Edition, che apparentemente ha sistemato un po' di cose(soprattutto le carte), anche se sulla pelle di chi aveva acquistato il gioco nelle sue vesti precedenti.

Altra cosa che non ho detto è che la scalabilità è eccellente, da 2 a 6 in tempi contenuti.
Vendo: Gobblet, Struggle of the Empires, Star Trek Ascendancy, Hammer of the Scots, the Bridges of Shangrila, Pax Renaissance+exp, Imperial
Offline Chironis
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 07 maggio 2014
Goblons: 40.00
Località: Vicenza
Mercatino: Chironis

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture - cosa ne pensate?

Messaggioda Romange » 17 dic 2016, 19:47

Ho appena comprato questo gioco e ci ho fatto una mezza partita per capire un pochino come girasse.
L'ho preso perche cercavo un gioco che:
-Scalasse da 2 a 6 giocatori.
-Che non durasse più di due ore.
-Non era così difficile da giocare e capire (le meccaniche sono facili da imparare)
-In cui c'è una certa strategia e che la fortuna sia davvero poca
-Che avvicinasse anche le ragazze al mondo dei giochi in scatola

I materiali sono buoni e a un primo sguardo rientra nelle caratteristiche (menzionate sopra) che stavo cercando. ;)


PS: Mi sono tradotto tutte le carte (qui sulla tana c'è un ottimo file da scaricare) e carte così inutili non le ho viste. Alcune aiutano a velocizzare il gioco
Offline Romange
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 835
Iscritto il: 12 dicembre 2007
Goblons: 0.00
Località: Roma
Mercatino: Romange

Precedente

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti