[IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Discussioni generali sui giochi da tavolo, di carte (non collezionabili/LCG) o altri tipi di gioco che non hanno un Forum dedicato. Indicate sempre il gioco di cui parlate nel titolo dei vostri post e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum, come la guida per l'uso dei TAG nelle discussioni.

Moderatori: IGiullari, Agzaroth, romendil, rporrini, Jehuty, UltordaFlorentia, Hadaran

[IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda WhiteWinston » 16 giu 2017, 17:18

Salve a tutti,

ho visto che per Luglio è prevista l'edizione italiana di Viticulture - Essentials. Essendo sommelier e appassionato di vini, il gioco è balzato all'istante nella mia top3 degli acquisti futuri. Ho letto però poche recensioni e pochissimi pareri in particolar modo su quest'ultima edizione (Essentials) che dovrebbe, se non ho capito male, riassumere il gioco base e l'espansione Tuscany (in parte).

A parte quindi un parere su questa specifica versione, vorrei sapere anche da chi di voi ci ha giocato (anche al base) una valutazione sul gioco in sé. Vale la pena come german di medio peso? Oltre l'ambientazione, c'è anche sostanza? Incidenza della fortuna? Assomiglia a qualche altro gioco in circolazione? Su BGG vedo che ha valutazioni piuttosto buone...
Non vorrei farmi tirare dall'ambientazione e dalla grafica ma poi rimanere delusissimo dal gameplay (dopo avere tirato fuori di tasca le svariate decine di euro che chiederanno)...

Grazie mille!
Offline WhiteWinston
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 396
Iscritto il: 16 giugno 2017
Goblons: 0.00
Località: Prato
Board Game Arena: White Winston
Facebook: Andrea Puggelli
Mercatino: WhiteWinston

Re: VITICULTURE - richiesta consiglio

Messaggioda pennuto77 » 16 giu 2017, 17:27

Si tratta di un ottimo gioco e la essential è una buona riedizione che contiene già i primi moduli dell'espansione Tuscany.
Personalmente trovo che il tabellone con le 4 stagioni della Tuscany sia fondamentale per godere pienamente di questo gioco ma penso che uscirà in seguito come espansione a pagamento.
Per me fai bene a comprarlo e da amante dell'ambientazione vinicola apprezzerai sicuramente questo gioco di piazzamento lavoratori :grin:
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9883
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,570.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Re: VITICULTURE - richiesta consiglio

Messaggioda Ga7su » 16 giu 2017, 17:56

Per l'edizione Essential c'è l'espansione Tuscany Essentiale, che include "l'altra parte" della vecchia versione di Tuscany. Tabellone, ecc.
Immagino (e spero) quindi che dopo la scatola base Ghenos localizzerà anche questa..


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Offline Ga7su
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 23 gennaio 2017
Goblons: 0.00
Località: Siena
Utente Bgg: Ga7su
Facebook: Ga7su
Twitter: Ga7su
Mercatino: Ga7su

Re: VITICULTURE - richiesta consiglio

Messaggioda nand » 16 giu 2017, 18:01

Ga7su ha scritto:Per l'edizione Essential c'è l'espansione Tuscany Essentiale, che include "l'altra parte" della vecchia versione di Tuscany. Tabellone, ecc.
Immagino (e spero) quindi che dopo la scatola base Ghenos localizzerà anche questa..

Per la precisione, quattro moduli della vecchia versione di Tuscany non sono presenti né in Viticulture Essential, né in Tuscany Essential, qui c'è uno schema dal sito dell'editore:

Immagine
Offline nand
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5532
Iscritto il: 10 agosto 2004
Goblons: 400.00
Località: Modena
Utente Bgg: n_and
Mercatino: nand
Ilsa Magazine fan

Re: VITICULTURE - richiesta consiglio

Messaggioda pennuto77 » 16 giu 2017, 18:35

Mi spiace per Patronage che era un bel modulo ma volendo basta stampare le poche carte che lo compongono

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
Offline pennuto77
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
TdG Editor
Top Author
 
Messaggi: 9883
Iscritto il: 10 marzo 2006
Goblons: 2,570.00
Località: Monte Compatri (Castelli romani)
Utente Bgg: pennuto77
Board Game Arena: pennuto77
Yucata: pennuto77
Facebook: carlo.trifogli.9
Mercatino: pennuto77
Agricola fan Through the ages Fan Sgananzium Fan 10 anni con i Goblins Sei nella chat dei Goblins Membro della giuria Goblin Magnifico Sono stato alla fiera di Essen

Re: VITICULTURE - richiesta consiglio

Messaggioda WhiteWinston » 16 giu 2017, 19:31

Grazie mille delle risposte!
Al di là dell'edizione, pareri sul gioco?
Offline WhiteWinston
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 396
Iscritto il: 16 giugno 2017
Goblons: 0.00
Località: Prato
Board Game Arena: White Winston
Facebook: Andrea Puggelli
Mercatino: WhiteWinston

Re: VITICULTURE - richiesta consiglio

Messaggioda Fenix » 17 giu 2017, 2:45

Io sono curioso di sapere a riguardo dell'ambietazione. Se scegliessi di avere in collezione questo gioco invece che dei mille altri piazzamento lavoratori in circolazione sarebbe quasi solo per l'aderenza al tema.

A questo proposito ho letto però purtroppo che ci sono diverse sbavature se non addirittura strafalcioni, ma intendendomi molto poco di vino e di vinificazione chiedo a chi è più esperto.
Offline Fenix
Veterano
Veterano

Avatar utente
 
Messaggi: 827
Iscritto il: 22 giugno 2015
Goblons: 0.00
Località: Calenzano (FI)
Mercatino: Fenix

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda IGiullari » 17 giu 2017, 3:31

Tutto modificato come da regolamento.
Si prega di leggerlo prima di aprire nuovo topic
Il canale YouTube della Tana dei Goblin è ora realtà!
https://www.youtube.com/user/LaTanaDeiGoblin
Offline IGiullari
Maestro Goblin
Maestro Goblin

Avatar utente
Tdg Super Moderator
TdG Editor
Top Author
Top Reviewer 1 Star
 
Messaggi: 17760
Iscritto il: 27 marzo 2013
Goblons: 4,210.00
Località: Saluzzo (CN)
Utente Bgg: IGiullari
Board Game Arena: IGiullari
Mercatino: IGiullari
Agricola fan Puerto Rico Fan Sono stato alla Gobcon 2015 Sono un Goblin Terra Mystica Fan Ho partecipato alla Play di Modena Five Tribes Fan Star Realms Fan Seasons Fan The Castles of Burgundy Fan Le Havre Fan Caylus Fan Carcassonne Fan Sono stato alla Gobcon 2016 Sono stato alla fiera di Essen Sono un Sava follower 7 Wonders Duel fan Io amo Feld I viaggi di Marco Polo fan Ho sostenuto la tana alla Play 2016 Podcast Maker

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda acidshampoo » 17 giu 2017, 8:16

Se amate il tema vi consiglio anche Grand Cru.

Inviato dal mio m2 note utilizzando Tapatalk
Offline acidshampoo
Grande Saggio
Grande Saggio

Avatar utente
 
Messaggi: 3286
Iscritto il: 13 ottobre 2012
Goblons: 0.00
Località: Arezzo
Utente Bgg: acidshampoo
Mercatino: acidshampoo

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda emanueles » 17 giu 2017, 9:50

Giocato a Play e mi è piaciuto molto. Si tratta di un piazzamento lavoratori non troppo stretto, grazie alla presenza del lavoratore speciale.

Carino il sistema dell'ordine di turno in stile Fresko.
Non ha niente di innovativo, però ho trovato molto divertente giocare le carte aiutante e visitatore che sono davvero potenti e permettono di fare qualche combo.

L'aderenza al tema c'è e per quanto riguarda le sbavature forse potrei dire che da un turno all'altro, che rappresenta il cambio di annata, non solo invecchia il vino ma anche il mosto. Ora, io non sono un esperto ma non credo che il mosto si possa conservare da un anno all'altro per farlo invecchiare, correggetemi se sbaglio. Altre strane cose non ne ho viste, almeno in quell'unica partita fatta.

La fortuna c'è nella pesca delle carte vigneto, aiutante, visitatore e un altro tipo di cui non mi ricordo il nome. C'è poco da fare, in alcuni casi peschi le carte giuste e ovviamente è un vantaggio, però ho visto che il finale di partita accelera molto e il punteggio finale è serrato. Segno forse che c'è comunque un buon bilanciamento? Difficile dirlo con una sola partita alle spalle.

Ho anche intravisto la possibilità di seguire diverse strategie, imparare in parte sulle base delle carte mamma e papà che hai fin dall'inizio e in parte da qualche carta che magari peschi nei primi turni. Non è comunque un gioco fortemente strategico, dove inizi la partita con una strategia in testa e fai solo quello.

Credo che all'inizio non necessiti di espansione. Il gioco mi sembra avere già una buona rigiocabilità.

Materiali e grafica molto belli.

Queste le mie impressioni sulla base, ribadisco, di un'unica partita.
Offline emanueles
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 30.00
Località: Treviso
Mercatino: emanueles

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda emanueles » 17 giu 2017, 9:53

nand ha scritto:
Ga7su ha scritto:Per l'edizione Essential c'è l'espansione Tuscany Essentiale, che include "l'altra parte" della vecchia versione di Tuscany. Tabellone, ecc.
Immagino (e spero) quindi che dopo la scatola base Ghenos localizzerà anche questa..

Per la precisione, quattro moduli della vecchia versione di Tuscany non sono presenti né in Viticulture Essential, né in Tuscany Essential, qui c'è uno schema dal sito dell'editore:

Immagine

C'è anche il modulo "Mafia"...sob... Che tristezza...
Offline emanueles
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 536
Iscritto il: 21 agosto 2009
Goblons: 30.00
Località: Treviso
Mercatino: emanueles

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda WhiteWinston » 17 giu 2017, 11:43

emanueles ha scritto:Giocato a Play e mi è piaciuto molto. Si tratta di un piazzamento lavoratori non troppo stretto, grazie alla presenza del lavoratore speciale.

Carino il sistema dell'ordine di turno in stile Fresko.
Non ha niente di innovativo, però ho trovato molto divertente giocare le carte aiutante e visitatore che sono davvero potenti e permettono di fare qualche combo.

L'aderenza al tema c'è e per quanto riguarda le sbavature forse potrei dire che da un turno all'altro, che rappresenta il cambio di annata, non solo invecchia il vino ma anche il mosto. Ora, io non sono un esperto ma non credo che il mosto si possa conservare da un anno all'altro per farlo invecchiare, correggetemi se sbaglio. Altre strane cose non ne ho viste, almeno in quell'unica partita fatta.

La fortuna c'è nella pesca delle carte vigneto, aiutante, visitatore e un altro tipo di cui non mi ricordo il nome. C'è poco da fare, in alcuni casi peschi le carte giuste e ovviamente è un vantaggio, però ho visto che il finale di partita accelera molto e il punteggio finale è serrato. Segno forse che c'è comunque un buon bilanciamento? Difficile dirlo con una sola partita alle spalle.

Ho anche intravisto la possibilità di seguire diverse strategie, imparare in parte sulle base delle carte mamma e papà che hai fin dall'inizio e in parte da qualche carta che magari peschi nei primi turni. Non è comunque un gioco fortemente strategico, dove inizi la partita con una strategia in testa e fai solo quello.

Credo che all'inizio non necessiti di espansione. Il gioco mi sembra avere già una buona rigiocabilità.

Materiali e grafica molto belli.

Queste le mie impressioni sulla base, ribadisco, di un'unica partita.


Grazie mille per l'esauriente recensione. Sapevo anch'io di alcune sbavature nella tematica (tipo vendemmie in inverno o cose del genere)...all'atto pratico però mi rendo conto che qualche licenza poetica va concessa a favore di meccaniche più fluide!
Sul gioco penso che prima dell'acquisto lo proverò...magari (se ce la faccio a resistere) al Lucca Comics dove mi aspetto uno stand Ghenos con le ultime novità!
Offline WhiteWinston
Iniziato
Iniziato

 
Messaggi: 396
Iscritto il: 16 giugno 2017
Goblons: 0.00
Località: Prato
Board Game Arena: White Winston
Facebook: Andrea Puggelli
Mercatino: WhiteWinston

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda Chironis » 17 giu 2017, 12:12

Allora, per quanto riguarda l'edizione, questa è certamente la versione migliore: il base offre tutto quello che il gioco può offrire senza aggiunte inutili (mamas & papas è un more of the same e non appesantisce), mentre la nuova versione di tuscany è molto più leggera (anche nel prezzo) e offre giusto quello che di bello aveva la vecchia edizione: il tabellone con quattro stagioni e poco più (i lavoratori specializzati e gli edifici extra sono simpatici e non appesantiscono, li si mette quando si ha voglia di qualche cambiamento).

Gli strafalcioni tematici: ci sono e per un estimatore sono evidenti, ma l'autore del gioco ha fatto una scelta che migliorasse la giocabilità, a discapito della simulazione. Mi riferisco ovviamente al mosto che invecchia, e al rosato che viene ottenuto da mosto bianco più mosto rosso (e le bollicine da due mosti rossi più uno bianco...vabbè).
Più veniali invece il mulino a vento al posto di quello ad acqua e il serbatoio elevato al posto del pozzo interrato (anche se per un toscano come me stridono abbastanza).

WhiteWinston ha scritto:Vale la pena come german di medio peso?


Secondo me si. Io ne sono un felice possessore, anche se lo giudico un peso leggero, ma obiettivamente non può essere considerato un entry Level. Facciamo medio tendente al leggero, và.
WhiteWinston ha scritto:Oltre l'ambientazione, c'è anche sostanza?

Secondo me si. È un piazzamento lavoratori abbastanza classico, con queste carte che forniscono un elemento di alea da gestire e da eventualmente amplificare, e un elemento di corsa a chiudere la partita che a mio parere amalgama il tutto in una esperienza coerente e divertente. Senza questa corsa probabilmente lo troverei noioso perché non amo i worker placement di per sé. Aggiungendo l'elemento tempo il gioco prende vita.
WhiteWinston ha scritto:Incidenza della fortuna?

Decisamente presente. Ma il bilanciamento ottenuto a discapito dei possessori delle edizioni precedenti fa si che chi è più bravo vinca con chi è inesperto. Tra pari livello è una lotta all'ultimo punto (o combo) e la partita si decide all'ultimo. Può piacere questo brivido del tentare la sorte oppure infastidire, l'importante è sapere che c'è. Io di solito prediligo il controllo (es. preferisco Lord of the ice garden su caos nel vecchio mondo), ma in Viticulture apprezzo questa piccola imprevedibilità.
WhiteWinston ha scritto:Assomiglia a qualche altro gioco in circolazione?

Niente di nuovo sotto il sole, ma quando l'ho provato l'ho trovato rinfrescante e piuttosto rilassante nonostante le scarsissime aspettative (l'ho detto, non amo i WP)
Credo che a meno che tu non possegga tanti piazzamento lavoratori e sia saturo di questa meccanica valga senza dubbio l'acquisto.
Vendo: Monete metallo Fief
Offline Chironis
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: 07 maggio 2014
Goblons: 38.00
Località: Vicenza
Mercatino: Chironis

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda nand » 17 giu 2017, 12:19

Uno dei punti a favore è che col base si può giocare fino a sei giocatori, e la partita rimane comunque in tempi ragionevoli. E c'è anche la modalità in solitario (si gioca contro un automa).
Offline nand
Goblin
Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 5532
Iscritto il: 10 agosto 2004
Goblons: 400.00
Località: Modena
Utente Bgg: n_and
Mercatino: nand
Ilsa Magazine fan

Re: [IMPRESSIONI] Viticulture Essential edition

Messaggioda Chironis » 17 giu 2017, 12:48

nand ha scritto:Uno dei punti a favore è che col base si può giocare fino a sei giocatori, e la partita rimane comunque in tempi ragionevoli. E c'è anche la modalità in solitario (si gioca contro un automa).

Giustissimo, questo me l'ero scordato ma è un punto importante in una collezione.
Vendo: Monete metallo Fief
Offline Chironis
Illuminato
Illuminato

Avatar utente
 
Messaggi: 1505
Iscritto il: 07 maggio 2014
Goblons: 38.00
Località: Vicenza
Mercatino: Chironis

Prossimo

Torna a [GdT] Giochi da Tavolo, di Carte e altri Giochi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti