WH40K libri..qualcuno li ha mai letti? recensioni/commenti?

Discussioni, commenti, considerazioni e suggerimenti su film, serie TV, libri, fumetti, musica e sport. Indicate sempre l'argomento di cui parlate nel titolo dei vostri post usando un TAG e leggete gli annunci e gli adesivi dei moderatori per conoscere le altre norme che regolano il forum.
TAG: [Film]; [Serie TV]; [Fumetti]; [Musica]; [Sport]

Moderatori: pacobillo, Dera, Eithereven

WH40K libri..qualcuno li ha mai letti? recensioni/commenti?

Messaggioda lesya » 21 giu 2005, 13:16

Incuriosito dai commenti sul forum GW ITA sulla bellezza del BG di WH40K ho cercato un pò di info sui libri tradotti in italiano che parlano di questo universo.
ho trovato un pò di titoli ma non saprei da dove iniziare.
c'è qualcuno che li ha letti e mi può dire se c'è qualche serie che vale l'acquisto?
da altre parti mi hanno parlato male dello stile di D.Abnett e volevo conferme/smentite.

Questo è l'elenco:

Triologia dell'Inquisitore Eisenhorn (Dan Abnett)
vol. 1 - Xenos
vol. 2 - Malleus
vol. 3 - Hereticus

La serie dei Lupi Siderali (William King)
vol. 1 - L'Artiglio del Lupo
vol. 2 - L'Artiglio di Ragnar
vol. 3 - Il Lupo Grigio
vol. 4 - La Lame del Lupo

L'epopea della sporca dozzina (Gav Thorpe)
vol. 1 - La 13° Legione
vol. 2 - Kill Team

La Guerra dell'Inquisizione (Ian Watson)
vol. 1 - Draco
vol. 2 - Harlequin

La Saga degli Spettri di Gaunt (Dan Abnett)
vol. 1 - I Sopravvissuti di Tanit
vol. 2 - Creatori di Spettri
vol. 3 - Necropolis
vol. 4 - Guardia d'Onore
vol. 5 - Le Armi di Tanith
vol. 6 - Argento Puro

p.s.
se qualcuno ne conosce ALTRE non esiti ad aggiungere
Offline lesya
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 180
Iscritto il: 26 ottobre 2004
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda Lobo » 21 giu 2005, 14:23

Io ho letto tutto Gaunt e devo dire che non è male anche se un po' ripetitivo (ovviamente la scrittura è MOLTO semplice).

L'Inquisitore ho letto il primo ma non mi ha preso per nulla tanto che non l'ho finito.

La Sporca Dozzina ho letto il primo ma niente di che

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Offline Lobo
Crazy Goblin
Crazy Goblin

Avatar utente
TdG Top Supporter
TdG Organization Plus
TdG Administrator
TdG Editor
Top Author 2 Star
Top Reviewer 2 Star
Top Uploader 2 Star
TdG Top Supporter
 
Messaggi: 3707
Iscritto il: 09 giugno 2003
Goblons: 20,011,502.00
Località: Flaminius - TdG
Utente Bgg: Lobo
Board Game Arena: LGZ
Puerto Rico Fan Twilight Struggle fan Sono un Goblin Terra Mystica Fan Membro della giuria Goblin Magnifico Star Wars: X-Wing Fan BoardGameArena Player Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col rosso Tifo Roma Gundam fan Goldrake fan Podcast Fan Ventennale Goblin

Messaggioda Galdor » 21 giu 2005, 14:56

Di William King ho letto due romanzi della serie di Gotrek & Felix, ambientati però nel mondo fantasy di Warhammer: seppur scritti molto semplicemente non erano malaccio, ricreavano MOLTO bene l'ambientazione del mondo!! 8)
Offline Galdor
Onnisciente
Onnisciente

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer
Top Uploader 2 Star
 
Messaggi: 4864
Iscritto il: 15 dicembre 2003
Goblons: 1,600.00
Località: Isengard (Pisa)

Messaggioda rouge91 » 21 giu 2005, 17:59

Ma questi libri nelle biblioteche pubbliche non li trovi vero?
Ciau!!!
Peter: Se piace piace, se non piace PIACENZA!!

www.rouge91.net
Offline rouge91
Esperto
Esperto

Avatar utente
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 02 gennaio 2005
Goblons: 0.00
Località: Pesaro

Messaggioda lesya » 21 giu 2005, 18:08

in quelle di milano ho cercato e nn ci sono... anche se nulla vieta una incursione e un ordine che farò fare... la gente sottovaluta le biblioteche, io mi ci sono letto i 3/4 della dragonlance facendoli ordinare alla biblioteca
Offline lesya
Novizio
Novizio

Avatar utente
 
Messaggi: 180
Iscritto il: 26 ottobre 2004
Goblons: 0.00
Località: Milano

Messaggioda Necros » 21 giu 2005, 21:10

In fondo sono come i raccontini che trovi su WD prima delle battaglie o direttamente sui codex( che a volte sono pure gli stessi riutilizzati)



rouge91 ha scritto:Ma questi libri nelle biblioteche pubbliche non li trovi vero?
Ciau!!!

Sai penso proprio che non li troverai neanche nelle biblioteche di Roma e di tutte le alte città!
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda Athafil » 22 giu 2005, 13:49

Ne ho letti una buona parte. Sono carin... niente di che Scritti in maniera MOLTO MOLTO semplice inoltre ho visto alcuni strafalcioni nella traduzione in italiano...

E poi non sono altro che le storie dei codex un pò romanzate e i personaggi sono incredibilmente delle caricature (come tutto il monod di wh40k)

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

Offline Athafil
Elven Ambassador
Elven Ambassador

Avatar utente
 
Messaggi: 2320
Iscritto il: 07 aprile 2004
Goblons: 260.00
Località: Veduggio (MI)

Messaggioda Falcon » 22 giu 2005, 14:49

Ho letto tutti i sette libri pubblicati della saga fantasy di Gotrek e Felix e mi sono piaciuti. Concordo sulla semplicità della scrittura (che può essere un pregio se si vuole una lettura tranquilla) e sul modo di "caricaturare" (ho inventato una parola?) i personaggi.
Ho letto anche la Trilogia dell'Inquisitore di WH40000, niente male, ma deve piacere il personaggio... che non è facile da digerire.

"E in ogni caso non abbandonate il tavolo da gioco, perché il giorno che lo farete la festa sarà finita e sarete diventati, inesorabilmente, vecchi." (Dostoevskij)

Offline Falcon
Goblin
Goblin

Avatar utente
TdG Moderator
TdG Editor
Top Reviewer 1 Star
Top Uploader
 
Messaggi: 5476
Iscritto il: 09 gennaio 2005
Goblons: 3,384.00
Località: Senigallia (An)
Sono stato alla Gobcon 2015 Ho partecipato alla Play di Modena Sono stato alla Gobcon 2016 Io gioco col verde Ho sostenuto la tana alla Play 2016

Messaggioda Necros » 22 giu 2005, 21:32

Certo che sono semplici che vi aspettavate un' opera Shakespeariana?!?

Però almeno sono divertenti e ti tascinano..tipo codice da Vinci..! :-)
"Ora, se la morte è il non aver più alcuna sensazione, ma è come un sonno che si ha quando nel dormire non si vede più nulla neppure in sogno, allora la morte sarebbe un guadagno meraviglioso."
Offline Necros
Grande Goblin
Grande Goblin

Avatar utente
 
Messaggi: 10000
Iscritto il: 28 novembre 2004
Goblons: 0.00

Messaggioda manhunter72 » 28 nov 2005, 13:14

Mi sembra che alcuni di voi disquisiscano e critichino senza conoscere veramente il tema trattato.

In fondo sono come i raccontini che trovi su WD prima delle battaglie o direttamente sui codex( che a volte sono pure gli stessi riutilizzati)

E poi non sono altro che le storie dei codex un pò romanzate e i personaggi sono incredibilmente delle caricature (come tutto il monod di wh40k)

Certo che sono semplici che vi aspettavate un' opera Shakespeariana?!?


Inoltre non è appropriato fare di tutta un'erba un fascio
Mettere sullo stesso piano alcuni degli autori sopra citati è come confondere un gin da quattro soldi con un classic single malt scozzese.
Gav Thorpe non può nemmeno essere definito uno scrittore vero e proprio, riesce a ingarbuglairsi persino nelle intro degli scenari. Ian Watson è uno storyteller di razza, uno dei massimi esponenti della narrativa fantascientifica inglese contemporanea (provare a leggere 'Harlequin' per credere!). Dan Abnett è un mestierante che può anche appassionare. William King è uno scrittore semiprofessionista che si trova meglio col fantasy, ma non è da buttare.
Quindi, personalmente ti consiglierei:
Watson (uno qualsiasi, anche 'Space Marine', che però non mi sembra sia stato tradotto), anche se è senz'altro quello da digerire con più calma ed è quello che interpreta più liberamente il mondo di WH40K. Per Dan Abnett basati sulla trama: se ti avvince l'idea di un plot pieno di intrighi, tradimenti e colpi di scena che ha per protagonista un Inquisitore Imperiale, la saga di Eisenhorn è per te (è peraltro scritta in prima persona per una maggiore identificazione col protagonista!). La saga di Gaunt e degli Spettri sembra un romanzo eroico basato sulla seconda guerra mondiale.
Lascia assolutamente perdere, se sei di bocca buona, qualsiasi cosa scritta da Gav Thorpe!

Spero di esserti stato utile.
Offline manhunter72
Babbano
Babbano

Avatar utente
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 16 settembre 2005
Goblons: 0.00
Località: lido di camaiore



  • Pubblicita`

Torna a Tempo Libero



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti