Corunea

Giochi collegati:
Corunea
Voto recensore:
0,0
Ambientazione
Corunea è il gioco di debutto della francese Insight Games, nonché l'unico boardgame da essa pubblicato, considerata la sua recente cessazione delle attività. Difficile da classificare, questo card-game cerca di unire le meccaniche dei giochi di carte collezionabili con quelle di un gioco di ruolo, fornendo ai giocatori gli strumenti sia per imbastire classici duelli sullo stile di "Magic: The Gathering", sia per affrontare in gruppo una vera e propria avventura. Il produttore stesso ha tentanto di utilizzare la sigla RCG per identificare Corunea: Role Card Game.


Il Gioco
Prima di parlare del gioco è necessario introdurre il suo schema di commercializzazione: innanzitutto, esistono 3 starter set, ciascuno contenente 2 mazzi relativi ad altrettante classi di personaggi, proprio come in un gioco di ruolo. Ci sono dunque lo SwordMaster, il Defiler, lo Shade, l'Elementalist, il Warden e il Defender, tutti grossomodo riconducibili a classiche figure della letteratura fantasy (guerrieri, paladini, maghi, ladri...). Uno starter set è lo scheletro (con l'aggiunta di qualche dado a 6 e 10 facce, non inclusi nella confezione) per imbastire scontri tra due giocatori: va solo aggiunta una manciata di carte per raggiungere il totale di almeno 50 carte per ogni giocatore. Esiste dunque il modo di espandere e personalizzare la dotazione di ciascun personaggio tramite l'acquisto di un mazzo di espansione denominato Brute Force (l'unico, purtroppo, rilasciato) che contiene 40 carte "fisse" (cioè, non selezionate casualmente) ed eventualmente con l'aggiunta di classici booster-pack a composizione casuale contenenti ciascuno 10 carte (senza livelli di rarità). Questi ultimi sono stati inizialmente prodotti da Insight Games, prima dell'abbandono del formato collezionabile in favore di qualcosa più simile ai Living Card Game tanto di successo ultimamente.
Infine, esiste un mazzo denominato Adventure Pack contenente 60 carte che servono a imbastire tre differenti avventure sullo stile di una campagna da gioco di ruolo, da affrontare utilizzando ovviamente personaggi creati con gli Starter Set. Fino a quattro giocatori possono "avventurarsi" contro un Adventure Pack, cooperando e intralciandosi a seconda dei casi.
Per iniziare a giocare con Corunea risultano dunque sufficienti uno starter set e un mazzo Brute Force o - in sua alternativa - alcuni Booster Pack (almeno 4): questo consentirà a due giocatori di sfidarsi.

Dunque, più che un normale card-game siamo di fronte ad un articolato sistema di gioco, purtroppo stroncato dalla chiusura del suo publisher. Fortunatamente i materiali rilasciati fino ad ora per Corunea (elencati qualche riga più sopra) sono decisamente sufficienti per "assemblare" un boardgame completo e sufficientemente longevo, specialmente considerate le possibilità di personalizzazione dei personaggi offerte dai booster pack e dal mazzo Brute Force. Insomma, sebbene uscito fuori produzione, Corunea risulta completo tanto quanto altri giochi da tavolo "in scatola".

Quale che sia la modalità di gioco scelta dai giocatori è comunque necessario che ognuno "crei" il proprio personaggio utilizzando un mazzo di massimo cinquanta carte e procurandosi un dado a dieci facce e uno a sei facce. Fatto questo, bisogna approcciare il corposo manuale del gioco: al contrario di altri card game, le regole di Corunea non sono facilmente riassumibili e sono contenute in oltre cinquanta pagine di manuale. La cosa migliore è leggere il regolamento direttamente assieme agli altri giocatori, così da apprenderlo assieme ed evitare lunghe spiegazioni in un secondo momento. Fortunatamente per i non-aglofoni, il distributore italiano del gioco, Red Glove, ha fornito una completa traduzione del regolamento nella nostra lingua, scaricabile dal suo sito ufficiale.

Sebbene il flusso del gioco risulti tutto sommato semplice da apprendere, lo stesso non si può dire della nomenclatura e della grande quantità di icone con cui si avrà a che fare: ogni termine o icona infatti è strettamente legato a meccaniche per niente banali che vanno apprese bene prima di iniziare a giocare correttamente con Corunea.

Un duello tra due giocatori - il modo migliore per iniziare a giocare - si svolge pressapoco così: innanzitutto, ogni giocatore sceglie una classe di personaggio e prende il mazzo relativo. Quindi, dopo il setup iniziale, avviene una sorta di asta per determinare chi dei due giocatori ha l'iniziativa all'attacco. Colui che è "di turno" deve decidere quali azioni effettuare fra quelle disponibili: può scegliere di attaccare l'avversario, usare un'abilità speciale, lanciare un incantesimo, curarsi e via dicendo. Selezionata l'azione (o la sequenza di azioni) ha inizio una lunga serie di lanci di dado, nello stile dei Giochi di Ruolo più classici, per verificare la riuscita delle varie attività. Per esempio, anche un semplice attacco all'arma bianca richiede almeno quattro-cinque lanci di dado ai giocatori per verificare quantità di danni, schivate e via dicendo. Alcuni elementi entrano in gioco per mitigare la fortuna coi dadi, come ad esempio abilità specifiche dei personaggi o punti magia che possono venire spesi per ri-lanciare risultati insoddisfacenti coi dadi.

Se andiamo a considerare la grande quantità di abilità speciali e l'equipaggiamento da utilizzare diventa chiaro come anche un semplice duello tra due giocatori sia occasione di molte scelte e situazioni articolate. A questo dobbiamo aggiungere tutte le possibilità di personalizzazione dei personaggi offerte dalla struttura semi-collezionabile del gioco. Non è dunque solo possibile scegliere di impersonare uno SwordMaster (chiaramente un "picchiatore") al posto di un più elaborato Elementalist, ma viene anche data la possibilità di personalizzarli a fondo, modificando il mazzo per piegarlo al nostro "stile". Preso come un gioco "di duelli", Corunea funziona molto bene, riuscendo anche ad includere meccaniche di deck-building complesse e che caratterizzano molto i mazzi. Ovviamente coloro che preferiscono un sistema di gioco più rigoroso e privo della componente fortuna dovrebbero rimanersi lontano e preferire giochi in cui i lanci di dado sono assenti: a prescindere dalla propria abilità di deck building una sequenza di lanci sfortunati porta irrimediabilmente alla sconfitta.

Affrontare un Adventure Deck è un discorso differente, dal momento che la partita si sviluppa proprio come un'avventura di un gioco di ruolo, con missioni, mostri da affrontare, personaggi con cui interagire e - immancabilmente - combattimenti tra i giocatori. Le tre avventure nell'unico Adventure Pack attualmente disponibile sono piuttosto differenziate e permettono una certa ri-giocabilità.


Considerazioni
In definitiva, Corunea è un sistema di gioco molto intrigante e ben pensato. Più di qualsiasi altro riesce a unificare le meccaniche dei giochi di carte con quelle di un gioco di ruolo, proponendosi come un ibrido decisamente unico sebbene decisamente "sbilanciato" verso i combattimenti piuttosto che verso la fase "ruolistica" (abbastanza esile). Dobbiamo inoltre citare un mondo di gioco ben definito e non banale, nonché una qualità delle illustrazioni veramente elevata.

Peccato che il gioco, al momento della stesura di questo articolo, versi in uno stato comatoso da cui - si spera - potrà uscire solo con l'intervento di un altro publisher. In ogni caso, anche nel suo status attuale è un card-game che va consigliato a chi cerca un buon simulatore di duelli e a chi vuole provare un'esperienza abbastanza originale e ben strutturata a patto di volersi dedicare un po' al deck-building e di voler affrontare un regolamento inizialmente ostico.
Pro:
Splendide illustrazioni.
Sistema di gioco molto versatile.
Buona miscela tra gioco di carte e gioco di ruolo
Valido sia uno-contro-uno che in 3/4 giocatori.
Contro:
Regolamento non proprio fluidissimo.
La (s)fortuna coi lanci di dado si fa sentire.
Dadi non inclusi nella confezione.
Puoi votare i giochi da tavolo iscrivendoti al sito e creando la tua classifica personale