Grand Cru

Giochi collegati:
Grand Cru
Voto recensore:
7,6
Gestire una ditta di vini facendo scelte difficili e rischiando ogni turno il fallimento per i debiti. Questo è quello che ci propone questo tedeschissimo titolo. Ogni turno i giocatori possono comprare all’asta azioni speciali o nuove viti, produrre, prendere prestiti, far salire i prezzi di un vino, ecc. Il titolo è ben oliato e scorre fluido offrendo molte cose su cui riflettere. La cosa più interessante è un meccanismo di aste (simile a quello di Comuni) per cui se ti torna il turno senza che nessuno ti abbia rilanciato l’asta messa in gioco puoi ritirare la merce pagando quanto offerto. Tutto questo diventa ottimo perché l’azione di ritirare o di mettere all’asta è inserita come una fra tutte le azioni possibili del turno! Di conseguenza si soffre continuamente fra la voglia di rilanciare gli altri per non fargli ottenere cose a basso prezzo ed il fare aste proprie o ritirare quelle già fatte, o più semplicemente fare un’altra della altrettanto importanti azioni del gioco! I pregi sono molti altri e il gioco pur essendo molto tosto scorre fluido. Bella anche l’idea per cui ogni turno si contraggono debiti o si ripagano quelli contratti precedentemente. La partita termina dopo che un giocatore riesce a pagare tutti i debiti fatti e solo allora (ma potrebbe arrivare quando meno ce lo si aspetta!) si passa al conteggio dei punti (in cui ovviamente contano molto i debiti ancora da pagare ed i vini prodotti).
Giudizio finale: MOLTO BUONO (bella l’idea dell’asta inserita fra tutte le altre azioni invece che in un momento a se del gioco come al solito).


Microrecensione post Essen a cura di Pennuto77: "Questa microrecensione va comunque presa con il beneficio di inventario essendo spesso frutto di una sola partita alle volte neppure completa".
Questa e' solo la scheda tecnica del gioco. Per inserire la recensione manda una mail a recensioni@goblins.net contenente: il titolo del gioco, la descrizione del contenuto della scatola, il testo della recensione i pro ed i contro. Ricordati di leggere prima il vademecum del recensore!!!