Ursuppe

Giochi collegati:
Primordial Soup
Voto recensore:
7,6

Ursuppe è un gioco originale, nel quale si simula la vita delle amebe primitive, nel tentativo di riprodursi e mutare in modo da rispondere alle sollecitazioni dell'ambiente esterno. Ogni giocatore ha fino a sette amebe numerate, rappresentate da sagome di legno con un piolo centrale sul quale possono venire inserite le sferette forate che rappresentano i danni. Le amebe sono immerse nel brodo primordiale rappresentato dalle caselle della mappa, nelle quali si trovano i cubetti colorati che rappresentano il cibo necessario per sopravvivere.

La prima fase del turno di gioco è la sola che viene effettuata in ordine crescente di Punti Vittoria, cioè dal giocatore che ne ha meno a quello che ne ha di più; tutte le altre fasi vengono effettuate in senso decrescente. In questa prima fase le Amebe muovono e si nutrono: per ognuna delle amebe che possiede, il giocatore effettua quindi il movimento, in ordine di numero stampato sulle pedine stesse, e quindi l'alimentazione. Il movimento viene effettuato in base ad una direzione predefinita da una Carta Ambiente che si trova sulla bussola e che rappresenta la corrente; le amebe possono quindi muovere in questa direzione, oppure, al costo di 1 Punto Biologico (BP) il giocatore può scegliere di lanciare il dado per muovere nella direzione indicata dal risultato (con 6 si sceglie). Dopo che ha mosso, ogni ameba deve nutrirsi eliminando dalla casella in cui si trova 3 cubetti di colori diversi e comunque differenti dal proprio; se riesce a nutrirsi, l'ameba produce quindi due cubetti del proprio colore (escrementi, che saranno utili per gli altri giocatori), altrimenti riceve un danno.

Dopo che tutti i giocatori hanno effettuato la prima fase del turno, si pesca una nuova Carta Ambiente che va a rimpiazzare la precedente sulla bussola, dando una nuova direzione della corrente. Inoltre, queste carte indicano anche un valore che rappresenta il massimo numero di Punti Mutazione che ciascuno può possedere totalizzando i valori delle Carte Gene possedute. Se un giocatore ha un totale maggiore, dovrà scartare carte Gene o pagare BP (in ogni combinazione) fino a rientrare entro tale limite.

Successivamente ogni giocatore può spendere BP per acquistare carte Gene che rappresentano le mutazioni delle sue amebe. Queste carte sono di importanza fondamentale, poiché variano in modo determinante molti aspetti del gioco; ad esempio, possono permettere di muovere senza pagare BP quando si lancia il dado o di scegliere il risultato lanciandone due, di mangiare meno cubetti o di tipi differenti, possono permettere di aggredire altre amebe, di riprodursi più facilmente o altro ancora.

Dopo l'acquisto delle carte Gene, i giocatori ricevono ciascuno 10BP e possono far riprodurre le loro amebe al costo di 6BP per ogni nuovo ingresso. In questo caso, le nuove amebe dovranno essere messe in una casella adiacente ad una già presente, che non ne contenga altre dello stesso colore e possono verififcarsi facilmente situazioni di sovraffollamento, per cui alcune carte Gene risultano assai utili in questa fase.

Infine, si provvede a rimuovere dal gioco le amebe che abbiano 2 o più danni (che lasciano sul posto 2 cubetti di ogni colore, fornendo nuovo cibo), quindi ogni giocatore totalizza il proprio punteggio e muove il segnalino sulla traccia segnapunti. I Punti Vittoria sono dati dalle amebe in campo e dalle carte Gene possedute, ma occorre averne almeno 3 per fare 1 punto; nel caso delle amebe, poi, si ha un interessante aumento di punti quando si passa da 4 (2 punti) a 5 (4 punti), mentre le carte vanno in progressione lineare di punteggio. Anche il punteggio viene effettuato dai giocatori in ordine, e la cosa è molto importante poiché le caselle occupate della traccia segnapunti vengono saltate dai segnalini durante l'avanzamento, creando situazioni molto interessanti e comunque evitando la possibilità di pareggi. Quando il segnalino di un giocatore entra nella zona scura della traccia, oppure non appena si sia giocata l'ultima carta Ambiente, la partita termina e chi ha più Punti Vittoria è il vincitore.

Pro:
E' quello che io definirei un "giocone", semplice ma articolato, bilanciato e divertente, con interazioni continue e una vagonata di scelte strategiche a disposizione dei giocatori. La cosa più difficile è giocarlo bene, trovando il giusto compromesso fra le amebe da tenere in vita, quelle da far morire, i BP da spendere per muovere e quelli da usare per le carte Gene che sono importantissime (anche perché in genere c n'è solo una per tipo).

Il regolamento è chiaro, i componenti buoni anche se non eccezionali (in particolare il tabellone, efficace ma un po' scarno), e le illustrazioni delle carte sono stupende. Impossibile non notare delle somiglianze con EVO, i cui autori devono aver tratto molto da questo gioco che è precedente anche se decisamente meno noto.

In conclusione un eccellente prodotto che non può deludere i giocatori più esperti, ma che può essere facilmente apprezzato anche dai meno esperti. Il fatto che le carte siano da un lato in tedesco e dall'altro in inglese è un ulteriore pregio che ritengo giusto segnalare, poiché per giocare basta a questo punto la traduzione del regolamento.
Contro:
A parte l'essenzialità del tabellone, ed il fatto che sul lato inglese le carte Gene hanno le illustrazioni in bianco e nero, Ursuppe non ha difetti particolari.

E' tuttavia consigliabile utilizzare un quick reference ben fatto per non dover scartabellare numerosi fogli di carta durante il gioco, soprattutto quando si sceglie quali carte Gene acquistare. Fortunatamente, ne abbiamo realizzato uno completo che potrete trovare nella nostra area di Download.