Wings of Wars Miniatures: Deluxe set

Giochi collegati:
Wings of War: Deluxe Set
Voto recensore:
7,9
Le regole di Wings of War sono ampiamente note, discusse e recensite nelle apposite voci qui sulla Tana, ed è una grande testimonianza a favore della bontà del sistema la quantità di appassionati nel mondo.
Questa recensione descriverà più che altro le caratteristiche della scatola "deluxe set", che apre la serie delle miniature di Wings of War.

Innanzi tutto, diamo un'occhiata come al solito a confezione e contenuto. la scatola è di cartone piuttosto resistente, di grandi dimensioni, con una finestra di plastica trasparente sul davanti per permettere di vedere le quattro miniature di caccia incluse nella confezione. La scatola contiene un vassoio in plastica nera che è perfettamente calibrato per contenere tutti i pezzi contenuti nel gioco.
Una volta aperta la confezione, troviamo una bella quantità di materiali: un libretto in italiano a colori con le regole e gli scenari; 4 plance di volo in cartoncino rigido in quattro colori diversi; due fogli di pedine fustellate di cartone spesso e rigido; quattro mazzi di carte manovra per gli aerei inclusi; due mazzi di carte danno (A e B); carte obbiettivo, bombe, trincee; 4 basi di plastica trasparente con relativi sostegni multipli per gli aerei; ed infine 4 miniature di caccia.
I quattro caccia in questione sono certamente tra i più famosi della I guerra mondiale, e sono forniti già dipinti (come tutte le altre miniature della serie), coi colori di quattro assi. Abbiamo un Fokker Dr.I appartenuto a Manfred von Richtofen (il barone rosso, per intenderci), un Albatros D.Va pilotato da Ernst Udet, un Sopwith Camel con i colori di William G. Barker, ed uno SPAD XIII del nostro troppo spesso obliato Francesco Baracca.

Le regole sono ovviamente le stesse del gioco base, con qualche variazione. Nella fattispecie, questa scatola introduce un regolamento adattato all'uso delle miniature, quindi i cambiamenti delle regole sono tutti relativi a questi nuovi pezzi di gioco. Le regole cambiate riguardano le sovrapposizioni di miniature durante il gioco, le regole sulla quota (che ora viene simboleggiata visivamente da aerei più o meno alti grazie alle basi componibili), le regole sugli scenari, ed infine gli scenari stessi. Per il resto il manuale in sé costituisce una valida "enciclopedia delle regole" anche per le espansioni finora pubblicate.

Considerazioni personali: quando lessi per la prima volta, anni fa, le regole di questo gioco, ammetto che le accolsi con una certa dose di scetticismo, anche perché ero legato affettivamente a "Blue Max". Ma poi ho giocato il gioco tante volte, e devo dire che funziona bene (ed il suo successo lo dimostra). L'introduzione delle miniature non era, a parer mio, una cosa vitale, e tuttavia guardare un tavolo di Wings of War con le miniature e non con le carte è tutta un'altra cosa. Dal punto di vista del modellista e dell'appassionato di caccia della IWW, le miniature sono fatte davvero bene - la mia preferita per ora resta l'Albatros D.Va di Udet, con lo schema a losanghe colorate che ho imparato a conoscere tanti anni fa.
In conclusione, questa scatola è un ottimo inizio per chi non ha WoW, perché giocare con le miniature è davvero tutta un'altra cosa. In più ci sono tutte le regole necessarie per aggiungere i vari livelli di realismo, ed anche per costruire scenari con eventuali altri aerei e miniature già posseduti. Una noticina a margine che tende ad aumentare la mia considerazione per questo prodotto è il vassoio interno, studiato perfettamente per contenere davvero tutto quello che esce dalla scatola. Insomma, se amate i duelli dei "falchi di canapa", Wings of War è davvero da consigliare, per quanto manchino alcune "iniezioni di realismo" che faranno storcere il naso a qualcuno (p.es. il fattore carburante, o i danni localizzati come in "Blue Max"); ma sinceramente Wings of War è stato studiato come gioco rapido con un buon grado di realismo sulla prima guerra aerea della storia e beh, secondo me riesce benissimo nelle sue intenzioni - le miniature sono solo un ulteriore bonus davvero gradito. I difetti? Secondo me giocato in meno di 4 non è bellissimo, e (mi è successo) qualche iper appassionato si lamenta di particolari tipo mancanza di carburante etc. Gli darei un 8,5 se potessi usare i decimali!
Pro:
Miniature splendide.
Regole complete.
Scatola ben strutturata.
Contro:
Per gli amanti delle simulazioni c'è meno realismo di quello che ci si aspetta.
Per essere divertente richiede almeno 4 persone.
Forse un po' il prezzo...