Classifica personale di alfio71

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Wars of the Roses: Lancaster vs. York 10,0

Fantastico. La fase politica finalmente resa tramite un sistema di alleanze che funziona

28/11/2011
Twilight Struggle 9,0

Ancora oggi uno dei migliori giochi per coinvolgimento, tema, strategia. Straconsigliato.

23/09/2011
Hansa Teutonica 9,0

Gran gioco longevo e profondo. Di gran lunga sottovalutato da molti.

05/05/2013
Terra Mystica 9,0

A mio parere il miglior gioco del 2012 (si, ho già giocato a The Great Zimbabwe, cervellotico e prono ad AP come pochi, e a Keyflower, soggetto al caso della pesca in modo piuttosto fastidioso per un gioco simile).
Ha tutto. Variabilità, strategia, piazzamento, possibilità di infastidire l'avversario, in tempi umani.
Ogni partita è stata diversa dalle altre nelle 15 giocate ad oggi, e la voglia continua ad esserci.

18/01/2013
Concordia 9,0

Se Nations è stato x me una grossa delusione, Concordia si è dimstrato un gran gioco fin dalle prime partite.
Ho ancora qualche dubbio sulla gestione del turno (continuo a pensare che il primo giocatore abbia un leggero vantaggio), altrimenti avrei dato un 10. Il miglior gioco di Mac Gerdts.

02/12/2013
Sid Meier's Civilization: The Board Game 8,0

Come tutti i giochi anche questo ha i suoi bug. Ma, a differenza di Through the Ages, in 4 giocatori esperti, riesce a durare meno (i turni con cui chiudere la gara sono sempre al max 17), ad essere più equilibrato sebbene anche qui se 2 giocatori si accaniscono militarmente contro un terzo, questi subirà effetti devastanti. I bug? La vittoria culturale, praticamente irraggiungibile se un avversario punta a quella economica, molto più semplice. Eppure, il territorio, gli edifici, la gestione della guerra, ha qualcosa di veramente azzeccato. Da rigiocare

23/09/2011
Twilight Imperium (Third Edition) 7,0

Esperienza di gioco splendida. Per appassionati. Tuttavia, il gioco ha troppe falle, che vanno coperte con house rules o con l'espansione Shards of the Throne. E per il costo che ha il gioco e l'espansione stessa, mi sembra un po' esagerato. Inoltre, per la lunghezza del gioco, mi sembra vi sia troppo fattore random (ok, non è un german, ma spesso se la sfortuna si accanisce... il gioco risulta un po' troppo trash che non ameri....)

06/02/2013
Carcassonne 7,0

Semplice, pulito , e relativamente strategico. Gioco sempre piacevole

23/09/2011
The Great Zimbabwe 7,0

Il gioco offre spunti interessanti. L'asta iniziale è ben fatta., essere primi conta eccome. I VR variabili sono geniali.
Purtroppo il gioco a fine partita diventa oggetto di AP devastante, e obiettivamente il titolo pur essendo ben fstto non riesce ancora a divertirmi come altre uscite, troppo matematico e lungo gestire quali risorse si esaurirebbero se... Ecc.ecc.
Not my cup of tea temo... :(

03/01/2013
Keyflower 7,0

Rispetto all'approccio totalmente deterministico visto in titoli usciti nel 2012 come Terra Mystica, qui vi sono alcuni aspetti che non mi fanno gridare al miracolo. La pesca dei meeples alla Carcassonne può risultare estremamente fortunosa per alcuni e estremamente svantaggiosa per altri, costringendo soprattutto negli ultimi turni a restare fuori da aste che risultavano fondamentali. Inoltre nella fase finale (inverno), il non riuscire a prendere le tessere di bonus per il fine gioco può veramente avere impatto negativo sul proprio punteggio, sempre a causa della mancanza dei giusti meeples.
Questo è il difetto principale che posso imputare al titolo, che per il resto offre grossi plus: aste ben fatte, fino a 6 giocatori, varietà di tessere e semplicità di regole. Il mio voto è un 7.5, che arrotondo a 7 per la mia avversione contro il fattore C.

27/02/2013
Through the Ages: A Story of Civilization 6,0

Sopravvalutato. Anzitutto, in 4 giocatori dura un'infinità e il downtime si fa sentire. Mentre , al contrario, in 2 e 3 è perfetto. Poi, quando i giocatori arrivano a disputare un buon numero di partite, ci si accorge che alcune carte sono molto più forti di altre, incontrastabili, oppure alla fine la differenza la fa la carta militare pescata al momento giusto o la carta bonus finale pescata dal giocatore giusto... troppo fattore random, nel senso dell'effetto sul finale partita, in un gioco che dovrebbe essere tedesco.

23/09/2011
Ticket to Ride: Europe 6,0

Gioco per neofiti. Dopo 5/6 partite si riduce al fattore fortuna della pesca delle carte, a chi costruisce per primo le 2 tratte lunghe in cima e in basso alla mappa.

23/09/2011
The Republic of Rome 6,0

Senz'altro il gioco rappresenta, sia per ambientazione, che per età fisica del gioco stesso, un gioco antico.
L'ambientazione è ben riprodotta, cosi come la simulazione in una serie di regole.
Essendo gioco perlopiù diplomatico, si riflette nella serie di pregi/difetti che questo aspetto ricopre: alleanze pre-partita che possono impedire ad un giocatore di entrare in partita (difetto), pugnalate alle spalle del miglior alleato (pregio), e via dicendo. Il sistema di gioco, semi-cooperativo, fa si che tutti debbano comunque preoccuparsi di combattere uniti. Tuttavia, debbo dire che alcune cose mi han lasciato perplesso: - mortality chit. Vero che una volta ci si ammalava e si moriva facilmente, ma qui è veramente espresso in modo troppo casuale (per pura sfiga ad un giocatore potrebbero morire 2 senatori in 2 turni, costringendolo a giocare controvoglia). - assassinio , troppo casuale , tira il dado e guarda il risultato dopo che per 23 pagine mi spieghi regole e sottoregole? e no...
Insomma: risente davvero dei tempi in cui fu progettato (avalon hill) e nonostante i 20 anni passati, risente degli stessi difetti. manuale scritto coi piedi, tempi di gioco estremamente diluiti, fattore alea troppo presente in più punti per la durata di un gioco simile.

28/11/2011
Gears of War: The Board Game 6,0

Ennesimo cooperativo di Konieczka, dopo l'abbaglio de Mansions of Madness. Stavolta il gioco ha una solida base, data dal videogame, sentita profondamente negli scenari (tanto che risulta parecchio difficile vincere).
Il gioco ha meccanica semplicissima, lo si riesce a spiegare in 5 minuti per davvero. Questo è il suo maggior pregio. La durata è randomica, e dipende dai tiri di dado. Puoi perdere in 10 minuti cosi come puoi tirare 3h per lo scenario più semplice se i tiri di dado si alternano con buone riuscite alla mazzata nel momento clou.
Il gioco ha enorme dipendenza dal fattore C, essendo sostanzialmente un pesca carta/tira dado. Rimane discretamente divertente, anche se debbo dire non è un cooperativo che mi fa gridare al miracolo.

28/02/2012
1969 6,0

Discreto gateway, gestione risorse e tema poco sentito purtroppo nel gioco.

28/01/2013
Polis: Fight for the Hegemony 6,0

Senza house rules davvero troppo aleatorio. E giocare un gioco con house rules personalmente mi lascia parecchio amaro in bocca. Un vero peccato, sono davvero troppi i giochi rilasciati senza il giusto test.

14/07/2013
Ca$h 'n Gun$ 5,0

Avrebbe dovuto essere un bel filler, caciarone. In realtà, l'unica parte divertente del gioco è il puntare le pistole agli avversari. Poi, una noia mortale...

23/09/2011
Primordial Soup: Freshly Spiced 5,0

Rovina parzialmente un gioco che doveva continuare ad essere per soli 3-4 giocatori. Introduce troppo downtime, troppo potere nelle carte di attacco e caos. In 6 giocatori è lunghissimo , casuale, poco profondo. Da evitare se non per avere i geni "speciali".

16/10/2011
Kingsburg 5,0

Piatto e noioso. Senza evoluzione tra i turni. Inutile poi girarci intorno: chi tira i dadi migliori (punteggi più alti), si accaparrerà sempre i personaggi migliori. Inoltre alcune linee sono indiscutibilmente più forti delle altre, e quasi obbligate.

29/11/2011
King of Tokyo 5,0

Fatte 5 partite, il fattore divertimento viene meno. E ci si accorge che rischiando anche il giusto si può essere eliminati dsl gioco e stare a guardare. Come con Bang, altro gioco dove l'eliminazione può arrivare per puro caso... Sopravvalutato, la meccanica di utilizzo dei dadi si è già vista e usata in Roll through the ages, dove una partita risulta divertente anche x il tempo ridotto di gioco, che qui, in 4 o più giocatori, è troppo lungo.

23/09/2011
Galaxy Trucker 5,0

Altro titolo ampiamente sopravvalutato. Spessore di un filler, durata da gioco normale. Divertente vedere la propria nave andare in fumo per dei tiri di dado senza potere fare nulla, strategicamente... 2 ore di tentato divertimento, purtroppo assente. Carina la meccanica di recupero componenti iniziale, ma per il resto una delusione...

23/09/2011
011 5,0

Un deja-vu. Qualche simpatica idea c'è, ma suona troppo di giá visto nel suo insieme. Non mi ha lasciato voglia di rigiocarlo.

18/12/2012
Cleopatra and the Society of Architects 4,0

Gran componentistica. Unica nota di merito del titolo, che ha davvero poca profondità (tetris sui giardini, corsa a chi prende per primo sfingi, punti negativi nascosti, una accozzaglia di meccaniche malriuscita a mio parere) e risulta random e noioso. Bocciato

23/09/2011
Mystery of the Abbey 4,0

Si arriva sempre a fare le stesse domande e a scoprire il colpevole nello stesso istante... A parte qualche situazione divertente generata dalle carte, davvero un titolo sconsiglisto

23/09/2011
Arcanum 4,0

Astrattone camuffato, molto basato sulla fortuna (le carte alte sono sempre meglio di quelle basse), una pescata fortunata fa la differenza. Costo elevato e meccaniche già viste. Sconsigliato

28/10/2011
The Castle of the Devil 3,0

Se siete in tanti, giocate a lupus in tabula, saboteur o altro. Gioco pessimo, caotico, veramente una perdita di tempo.

23/10/2011
Mansions of Madness 2,0

Una grossissima delusione. Divertente per il keeper, una noia mortale per gli investigatori. Come già dmc977, totalmente in balia del caso: segui il primo indizio, vieni sballottato di qua e di la dal keeper in base alla sua pescata, nessuna possibilità di piano B, movimenti lenti negli scenari sviluppati in lungo e in largo, impossibile fare una scelta con cognizione di causa del personaggio iniziale in base allo skillset: ogni check è random, su di uno skill random... se debbo giocare un 1 contro tutti , scelgo ancora Dracula, che sebbene possa durare molto di più, ti impegna come investigatore a usare il cervello, e non come qui ad andare in balia del caso... Bocciato

23/09/2011
Nations 2,0

Clone di TtA , senza profondità, brillantezza, aggiungendo casualità e togliendo aspetto militare.
Questo non è più un gioco dove si sente la civilizzazione ma diventa un gestionale come altri. E sotto questo aspetto lo giudico come mediocre.
Edit: dopo altre 3 partite disputate rivedo al ribasso il voto. Tempo di gioco elevato. Fattore caso fin troppo presnte ( in 2 partite sono uscite solo 2 carte militari-chi se le era prese è rimasto primo di turno tutta la partita e ha vinto a mani basse). In pratica se TtA ha nel fattore caso della pesca carte politiche l'unico neo, qui il problema è solo più accentuato e non risolto. Inutile nascondere inoltre che di clone si tratta. Quando si arriva a copiare meccaniche e colore delle carte, di cosa si deve parlare? Di innovazione? Mah...

22/12/2013