Classifica personale di chefren451

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Caylus 9,0

Bello, bello, bello! Uno dei migliori giochi che mi siano capitati. Assolutamente uno della Top List che siede tranquillamente al fianco di mostri sacri come Puerto Rico.

03/05/2006
Antike 9,0

Materiale perfetto, facile da imparare, veloce nelle scelte, durata giusta, pianificazione delle proprie risorse, produzione, costruzione, armamenti, spostamenti, combattimenti, diplomazia, conquiste, fattore fortuna assente, cosa dire di più...assolutamente FANTASTICO! Non può mancare in nessuna ludoteca, si avvicina di molto ad un gioco definitivo!

16/11/2006
Power Grid 9,0

Grande! Bello e coinvolgente, ben studiato e ben equilibrato. Il piano di gioco è meraviglioso, il materiale ottimo, l'unica pecca sono le banconote che si potevano fare molto meglio e soprattutto molto più resistenti con pochissimo sforzo. All'inizio sembra tutto difficile poi diventa tutto estremamente lineare. Fortuna assente, strategia e pianificazione delle proprie risorse. A volte nelle fasi finali ti fuma il cervello a forza di calcoli. Assolutamente da giocare.

16/10/2008
Puerto Rico 9,0

Ci ho giocato e rigiocato...beh trovare difetti a questo gioco è difficile. Partite sempre diverse, strategie sempre nuove, l'interazione tra i giocatori è totale, ho visto vincere partite in maniera completamente diversa, io stesso ho vinto sempre con strategie differenti. Certo produrre caffè è molto importante, più di quello che sembra, ma non è fondamentale. Fortuna zero, grande capacità dei giocatori, naturalmente da non perdere!

03/05/2006
Thurn and Taxis 8,0

Molto carino, semplice e dinamico, ottima grafica, scorre via veloce e le strategie sono semplici ma intriganti, merita sicuramente.

18/05/2006
Railways of the World 8,0

Niente di fantasmagorico...comunque un bel gioco. L'enormità del tabellone aiuta sicuramente le sue valutazioni. Gli darei un 7 e 1/2 ma lo alzo ad 8 perchè 7 mi sembra un pochino basso (non capirò mai perchè non si possono dare i mezzi voti...mah). Se fosse un pò più ridotto magari farebbe meno impressione ma nel complesso è sicuramente da giocare.

12/10/2006
Ys 8,0

Meccanica di piazzamento e conquista sicuramente non nuova ma certamente affidabile. Il materiale è ben fatto, solido e completo. Fiducia piena alla Ystari Games.

12/10/2006
Leonardo da Vinci 8,0

Modello Caylus, non può sbagliare. L'idea è molto carina, il materiale è ottimo e lo stile di gioco è perfetto. Da non perdere.

16/11/2006
Timbuktu 8,0

Il materiale è di ottima fattura. L'idea è carina e divertente e il gioco è semplice e immediato. Cosa volere di più?

16/11/2006
Evo 8,0

Vale la pena averlo anche solo per il materiale, una componentistica unica, le carte evento sono letteralmente "esilaranti". Il gioco è semplice e scorre via pulitissimo, all'inizio può sembrare fin troppo facile ma con il passare del tempo quando la plancia comincia a riempirsi di dinosauri e gli "spazi vitali" diventano sempre meno, non è affatto facile studiare le proprie mosse di "sopravvivenza". Un pizzico di fortuna ci vuole nei combattimenti e magari nella pesca di qualche carta evento particolarmente utile ma in fondo ci sta benissimo. Assolutamente da avere nella propria ludoteca.

03/05/2006
El Grande 8,0

Non sono i miei giochi preferiti ma nella sua categoria El Grande è al top; fattore k assente, materiale ottimo, interazione continua...un gran bel gioco, da provare assolutamente.

01/06/2005
Bootleggers 8,0

Il materiale sicuramente meriterebbe un bel 9, c'è un pò di tutto e il tutto fatto a regola d'arte (va beh a parte le "famose" 2 carte "Double Influence" mancanti! un pò di "art attack" e tutto si risolve anche perchè se ne può fare a meno, speriamo comunque che la Eagle provveda). Le miniature, i dadi, le banconote (finalmente fatte bene!), le tabelle delle varie distillerie, le carte e le casse di whiskey che entrano perfettamente nei 20 camion...niente da dire! La fortuna naturalmente ha un ruolo fondamentale essendoci i dadi e le famigerate "Thug Cards" a volte sono veramente molto potenti e possono sbilanciare le cose e soprattutto mettere in discussione le amicizie...del resto in un gioco sul contrabbando di alcolici al tempo del proibizionismo è il minimo che può succedere! Sconsigliato a chi non ama tirare i dadi ma vi assicuro che può diventare estremamente divertente.

30/09/2013
Amun-Re 8,0

La meccanica è semplice e facile da imparare, il materiale è ottimo, la fase d'asta è perfetta. Continue azioni di acquisto, pianificazione e costruzione in vista del punteggio finale. L'offerta ad "Amun-Re" per far straripare il Nilo e incrementare il raccolto è una "chicca". La divisione del gioco in 2 metà, con la possibilità di poter praticamente ricominciare da capo con l'inizio del Nuovo Regno lo bilancia in maniera importante. Un gran bel gioco.

16/10/2008
Robo Rally 8,0

Come divertimento è sicuramente il massimo. Non mi piace solamente la troppa fortuna nella distribuzione delle carte programma. Ci sono volte che tu può capitare di avere tutte carte rotazione o tutte carte movimento e questo può ripetersi troppe volte. In questo modo diventa troppo legato alla fortuna. Programmare il robot è una delle parti più belle ma in queste situazioni diventa frustrante e inutile. a parte questo, che è comunque un mio giudizio naturalmente, si ride un casino!

03/11/2005
Oltre Mare 8,0

La nuova versione della Amigo lo rende sicuramente un "gioco" sotto l'aspetto del materiale...a parte i colori sbagliati delle navi! A chi piace mercanteggiare ma non solo. Ben strutturato con regole chiare e precise. Da provare.

07/09/2006
Tikal 8,0

L'esplorazione è già un punto a favore per quanto mi riguarda. Il gioco è carino, di facile lettura, buone ambientazioni, buoni materiali, originale e divertente. Non certo un capolavoro ma godibilissimo. Naturalmente una buona recensione passa anche dai difetti, sempre molto personali, magari quello che per me è un difetto per altri può essere un pregio, comunque: non trovo giusto che si possa costruire un accampamento in qualsiasi parte del tabellone senza nemmeno averci portato un esploratore, poi c'è un lato oscuro per quanto riguarda il conteggio dei punti dopo l'uscita del vulcano; essendo il conteggio dei punti separato tra i vari giocatori, nel regolamento non ho trovato spiegazioni sulla possibilità di contare i punti di possesso sui vari templi da parte di più persone...per esempio: un giocatore pesca il vulcano, esaurisce i suoi punti azione e conta i punti, un altro giocatore con i suoi punti azione può usufruire dei "punti" di un tempio già occupato ma non "custodito" dal guardiano? sembrerebbe di sì perchè nessuno lo vieta...ma come ripeto non se ne fa menzione...va beh magari lo scoprirò...da rivedere sotto alcuni punti.

30/09/2013
Torres 8,0

Il mio voto sarebbe 8 e 1/2 ma come sappiamo bene non ci sono i mezzi voti...mah. Comunque un gran bel gioco, soprattutto per gli appassionati del genere, ma anche per chi non ama particolarmente i giochi di piazzamento. L'interazione in 4 diventa importante e divertente, il materiale è ottimo, i pezzi di torre sono ben fatti e il colpo d'occhio dei vari castelli e relativi cavalieri merita la visione. Le carte "azione" danno un minimo di imprevedibilità al tutto e magari un colpo di scena finale anche perchè di solito, tra giocatori non alle prime armi, il punteggio varia di pochi punti e una "buona" carta nel finale può essere determinante. Assolutamente da provare, vincitore dello "Spiel des Jahres" 2000 e i motivi ci sono tutti.

09/08/2005
Power Grid: France/Italy 7,0

Il tabellone come sempre è di un'altra categoria ma in Italia è un' utopia giocarci in 5 o 6. Assolutamente solo in 4. Chiaramente ci si concentra sulle regioni del nord, chi parte al sud non ha scampo, rimane indietro subito e non esiste possibilità di ripresa. I collegamenti costano un'esagerazione e sono estremamente dispersivi. All'inizio si è soli ma i soldi non bastano mai e quando ci si comincia a mettere in carreggiata, di solito verso la fase 3, la partita è già finita da un pezzo. Una pecca notevole, ma come ho già detto in 4 con le risorse che scarseggiano diventa molto intrigante. Peccato, non ci voleva molto per rendere più competitivo anche il sud: qualche città in più, qualche collegamento più economico ci stavano senza stravolgere la realtà. Si può rimediare magari cambiando la regola del piazzamento iniziale, cioè senza obbligo di non poter accedere ad una regione dove è già presente un altro giocatore dovendosi piazzare in una regione adiacente, altrimenti si fanno cazzotti per partire per primi.
p.s. FRIENZE E BOLANZO sono da oscar!

12/01/2006
Diplomacy 7,0

Ok è il trionfo della diplomazia, ormai è un cult ma si merita un buon voto solo se giocato con parsimonia. Partite troppo ravvicinate sono sempre troppo uguali. Il fattore fortuna è zero ma questo non è sempre una cosa positiva, ogni tanto un pò di imprevedibilità può essere piacevole e naturalmente anche qui tutto può essere messo in discussione da mosse fuori da ogni logica orchestrate da qualche giocatore che non ne ha un'idea. Per quanto mi riguarda mi basta vederlo una volta al mese, allora posso tollerarlo, ma non è uno dei giochi che mi manca quando non c'è.

30/09/2013
Survive: Escape from Atlantis! 7,0

Per una mezzoretta in allegria. L'idea è divertente, i materiali datati ma ben fatti. La meccanica è buona. Senza pretese è un'alternativa molto piacevole per non passare sempre 2 o 3 ore su giochi troppo impegnati. La fortuna e l'imprevedibilità regnano sovrane ma non sempre questo è necessariamente negativo. Come capita spesso in tanti giochi un paio di buchi nel regolamento.

30/09/2013
Elasund: The First City 7,0

Ottima la qualità e la solidità dei materiali. Il gioco è carino, le azioni possibili sono varie e ben bilanciate, il problema è sempre la fortuna, i dadi sono fondamentali, puoi farti tutte le strategie che vuoi ma se non escono i tuoi numeri rischi di passare interi turni a fare da spettatore. Lo stile è naturalmente quello dei coloni ma penso che eliminando i dadi magari sostituendoli con movimenti predefiniti a scelta del giocatore diventerebbe ancora tutto più intrigante perchè nel complesso le varie costruzioni, i piazzamenti e la possibilità di distruggere gli edifici avversari rendono il gioco meritevole di essere provato.

30/09/2013
Risk 7,0

E' un pezzo di storia dei giochi da tavolo...non possiamo pensare ai dadi, alla fortuna, alla semplicità, alla ripetitività, ai materiali...il Risiko è così, o lo ami o lo odi. Ho fatto più partite a Risiko di quante me ne possa ricordare...c'é poco altro da dire, Risiko è Risiko!

30/09/2013
Genoa 7,0

La contrattazione continua può anche essere divertente ma influenza troppo pesantemente il gioco. Non puoi farti particolari strategie, spesso sono rese inutili da scambi assurdi. Bisogna sempre capire bene quanto vale la pena spendere, si vedono cifre esagerate per cose che valgono la metà o viceversa cose importanti vendute a pochi spiccioli. Ripeto nel complesso il gioco è carino e particolare ma la libertà infinita di rilancio, se da una parte è naturalmente nelle regole del mercato, dall'altra è una spada di Damocle su un qualsiasi tipo di strategia vogliate adottare. Non mi convince fino in fondo.

06/07/2006
Which Witch? 7,0

Sinceramente non capisco il voto del recensore...cosa ci aspettiamo? Brivido è Brivido...un giochino per bambini dai 6 ai 12 anni con una bellissima componentistica, con il mitico teschio fosforescente, lo scheletro che nasconde il passaggio segreto, il pavimento mobile, le scale che salgono fino alla bara del fantasma e tutto il resto...io e i miei amici ci giocavamo al buio con una candela accesa...IMPAGABILE! Certamente il tutto va rapportato al periodo nel quale lo si è giocato, almeno per chi ha la mia età. Quando uscì a metà degli anni '80 ci fu l'assalto ai negozi. E' naturale che bisogna valutarlo per questo e non per altro. Farà comunque sempre parte di diritto della storia dei giochi degli anni '80 e per chi ancora oggi lo colleziona rimane un pezzo raro e un ricordo fantastico. Il mio voto si basa anche e soprattutto sul valore dei ricordi che ho del gioco come per tutti i giochi dell'epoca che possiedo.

30/09/2013
Bohnanza 7,0

Semplice, rapido, divertente...c'è poco da dire di più, cosa si pretende da un gioco di società?! L'interazione tra i giocatori è continua nei vari scambi e a volte si fanno carte false per poter vendere un campo di fagioli!
p.s. è assolutamente richiesta l'onestà assoluta di tutti i partecipanti!!!

26/07/2005
Carcassonne 7,0

Mi sono divertito in tutte le partite che ho fatto. Certo la fortuna nella pesca delle tessere può rivelarsi fondamentale e determinante. Comunque piacevole, il piazzamento delle tessere è sempre divertente, provatelo.

26/07/2005
Niagara 7,0

Partiamo da quello che non mi ha soddisfatto in pieno...le 2 canoe sono molto relative, di solito sono solo un impaccio, spesso se ne deve abbandonare una al suo destino per portare "a casa" l'altra (ricomprare la canoa vi costa un bel gioiellino raccolto con tanta fatica!), almeno l'80/90 % dei movimenti li ho visti fare con una sola canoa in acqua. Altra cosa che vi capiterà sicuramente ad un certo punto sarà dover abbandonare i vostri sogni di gloria perchè dovete "fermare" il giocatore che è in vantaggio e si accinge a vincere...sarà sempre un disastro. A chiunque ho visto farlo ci ha sempre rimesso, io personalmente in una partita avevo 2 canoe in acqua e 5 gemme raccolte...pensando a bloccare il giocatore in vantaggio in 2 mosse ci ho rimesso una canoa e 3 gemme! Il problema è che spesso sarete costretti a farlo proprio per non far vincere l'altro. Questa situazione si è verificata spesso quando un giocatore aveva già caricato 3 gemme dello stesso colore...ed eccoci all'ultimo difetto per quanto mi riguarda, se si vince con 5 gemme differenti mi va bene, con 7 gemme complessive mi va bene ma non trovo giustissimo che con 4 dello stesso colore uno possa vincere; all'inizio con un paio di mosse giuste ci si mette un attimo ad imbarcare un paio di gemme dello stesso giacimento e come dicevo prima ti trovi a dover già ostacolare un giocatore che la partita non è nemmeno cominciata.....comunque dopo tutto questo pessimismo mi sono divertito un sacco...soprattutto a "spostare" il fiume. Il gioco in definitiva è godibilissimo, immediato e alla portata di tutti, come tutti gli "Spiel des Jahres", quindi da provare.

09/08/2005
Diamant 7,0

Carino. La scelta delle tessere vale per tutti quindi non conta solo la fortuna ma anche la capacità di saper osare più degli altri. Intendiamoci molto molto semplice e senza picchi di nessun genere ma giocato con la compagnia giusta è assolutamente divertente.

16/10/2008
Guillotine 7,0

Senza troppe pretese esegue alla perfezione il suo ruolo: un buon passatempo per trascorrere una mezzora in allegria. Le carte sono molto belle, ben fatte e divertenti.

16/10/2008
Citadels 7,0

Molto carino. veloce, semplice e rigiocabile all'infinito. Purtroppo le carte sono un pò leggerine ed è un vero peccato perchè hanno dei bellissimi disegni; cercate di proteggerle. Da provare.

30/09/2013
Fearsome Floors 6,0

Cambiano i personaggi ma di giochi simili ce ne sono a decine. Non mi ha entusiasmato ma sicuramente il gioco non ha questa pretesa. Per un'oretta leggera si può fare.

03/05/2006
King Me! 6,0

Carino quanto basta ma non sento il bisogno di rigiocarlo.

30/09/2013
Palatinus 5,0

Assolutamente inferiore a qualsiasi gioco più o meno della stessa tipologia.

30/09/2013