Classifica personale di Draskar

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Puerto Rico 10,0

Spettacolora gioco gestionale, credo sia imbattibile, è un gioco complesso con regolamento semplice, non annoia, non stanca, non è monotono, ha molte tattiche. Impensabile non averci mai giocato.

Longevità 3
Regolamento 2
Divertimento 2
Materiali 1
Originalità 2

01/07/2007
Struggle of Empires 10,0

Giocato più di 10 volte

Commento: Il gioco ha un regolamento non troppo complicato e al tempo stesso completo e senza bug, le scelta delle azioni durante la partita (che finisce dopo un numero prefissato di turni) è la parte più ardua e rappresenta il vero spirito del gioco, non c'è infatti l'attacco ovvio o la scelta migliore ma mille conbinazioni tra le proprie scelte,quelle degli avversari e l'esito degli sconti altrui.
Un wargame/gestionale che richiede molto impegno ma che dà infinite soddisfazioni.

Pregi: La durata non è eccessiva rispetto ad altri giochi "a mappa e armate", il piazzamento dei country counters rendono sempre diverse le politiche di espansione, la scelta delle tesserine progresso si riperquete nelle strategie di tutta la partita, il sistema di alleanze ad asta evita i "taciti accordi" (vedi Risiko e il "ti lascio il territorio da 1 e poi tu lo lasci a me") , il giocatore più debole non è sciacallato, anzi il sistema a punti rende utile per il più forte far far più punti all'ultimo rispetto ai suoi diretti concorrenti, non è possibile essere eliminati dal gioco.

Difetti: La fortuna nell'assegnazione dei territori inziali e nei tiri di dadi (anche se molto ridotta rispetto alla media dei Wargame)
Le componenti un po spartane (ma neanche troppo) e il tabellone disegnato in maniera non troppo funzionale rispetto al gioco.

06/06/2008
Empires in Arms 9,0

Nessun commento

11/04/2007
Agricola 9,0

Gioco veramente bello ed entusiasmante!
Durante la partita non è obbligatorio scervellarsi sui punteggi, spesso vince semplicemente chi è riuscito ad espandere di più la fattoria su tutti i campi.
E' uno dei giochi meglio ambientati a cui ho giocato e nonostante non sia banale, non necessità un impegno "psicologico" cosi pesante come Caylus (è lo stesso motivo che mi fa preferire sempre Puerto Rico a Caylus).

Il difetto che non lo fa arrivare a 10 è dato dalle carte iniziali (ma ho giocato solo il mazzo base), aldilà di varie combo potenti, molte carte con prerequisiti identici sembrano essere molto più forti di altre.
L'avere o no una carta che da un bonus sul cibo (di solito un qualche mestiere) può fare la differenza.

I pregi che non lo fa scendere sotto il 9 sono sicuramente il carisma e la piacevole sensazione che lascia il giocarlo.

19/05/2008
Le Havre 9,0

Divertente e non troppo pesante gioco di gestione risorse/lavoratori.
Nonostante non sia stressate e/o impegnativo come altri giochi, la lunga durata (circa 3 ore) può spaventare giocatori neofiti

23/05/2010
The Republic of Rome 8,0

Nessun commento

05/08/2006
Axis & Allies 8,0

Nessun commento

27/09/2006
Memoir '44 8,0

(Giocato oltre 10 volte)

Ilpiù grande pregio di questo gioco secondo me, è quanto sia in grado di far appassionare i giocatori, i molti scenari (compresi quelli ufficiali scaricabili dal sito) renderanno sempre piacevole il dire "famosene un altra!", i buoni materiali rendono molto in un gioco di questo tipo, il regolamento credo sia molto appropiato per gli scontri della seconda guerra mondiale su media-scala, la fortuna può veramente a volte capovolgere l'esito degli scontri, sia per i dadi che per le carte ordine, tuttavia rimane comunque indispensabile pianificare bene il da farsi.
In finale, e' un ottimo gioco per 2 giocatori (e Dio solo sa quanto sia difficile decidere di vedersi per giocare anche quando ci si ritrova solo in due), fortuna forse un po' aldisopra della giusta dose per un wargame, discreta componente tattica e chi come me apprezza le mappone piene di soldatini non può che esser felice della versione Warlord (magari facendolo comprare anche al suo eterno rivale)

Longevità 2
Regolamento 1
Divertimento 2
Materiali 2
Originalità 1

02/01/2007
Imperial 8,0

Giocato circa 7 volte

Il gioco ha delle meccaniche molto belle, l'ottimizzazione dei soldi e il puntare su varie nazioni in base alle scelte degli altri. Molto snello e veloce, poca attesa ed ogni turno suscita l'interesse di tutti i giocatori, intrigante con ogni numero di partecipanti.
Non mi sento di andare oltre l'8 nonostante i commenti positivi di cui sopra per via di una certa diffidenza sulla diversità delle partite e sul sistema abbastanza infame dei punti alla fine.

12/08/2007
Funny Friends 8,0

Bel gioco, divertente e rapido, molto è pilotato dalla fortuna ma non importa, il gioco è divertentissimo anche per chi arriva ultimo. Indispensabile giocarci con gli amici giusti

16/03/2008
Axis & Allies 8,0

Bellissima componentistica e regole ben curate, il tutto è abbastanza bilanciato e i dadi alla lunga non incidono troppo (in proporzione a quanti se ne tirano).

Molto coinvolgente anche giocato in 2, credo che in 5 possa essere un po noioso per uno degli alleati, che deve perfoza sacrificarsi per il bene superiore (ammassare fanti per la russia, guerra fredda navale americana), credo che sia meglio giocarlo quindi in 4 o in 2.

I turni durano parecchio (sopratutto i primi 2) quindi se non si gioca con giocatori rapidi (ed esperti) ci si potrebbe annoiare.

Il gioco dura molto, è impossibile vincere rapidamente seguendo le condizioni, gli "scacchi matti" sono molto rari, quasi sempre si finisce con la resa di una delle parti (ed è bello anche cosi ovviamente)

Non posso andare oltre all'otto perchè appunto le note sopra elencate incidono molto.

23/03/2008
Through the Ages: A Story of Civilization 8,0

Giocato due volte

Il gioco è molto bello ed ha una meccanica abbastanza geniale, ci trovo però vari difetti che secondo me l'autore si poteva risparmiare, ci giocherò sicuramente altre partite, probabilmente alzerò a 9 ma il 10 non mi sento di darglielo ne ora ne mai.

15/02/2009
Munchkin 7,0

Nessun commento

05/08/2006
Munchkin 2: Unnatural Axe 7,0

Nessun commento

05/08/2006
Shogun 7,0

Nessun commento

05/08/2006
War of the Ring (first edition) 7,0

Commento basato su 4 partite (tutte guidando l'ombra)

Un bel gioco da tavolo sulle vicende di frodo & co, rispecchia a pieno ambientazione ed eventi del libro.
Riesce a far rivivere al 100% la frustrazione di Sauron nel faticare a distruggere tutto come prevedeva sulla carta e la caccia all'anello è stata fatta molto bene. Il gioco risulta parecchio divertente ed il gameplay a dadi azione rende il gioco più leggero, rendendo impossibile pianificare bene le cose, ovviamente questo puo essere un difetto, ma secondo me in questo gioco ci sta bene.
Mettetevi in testa che questo giochè è altamente influenzato dai dadi, ai livelli di risiko per intenderci, i dadi azione sbagliati al turno giusto ed combinazioni di carte devastanti possono capovolgere il gioco.
Sconsigliato a chi si rode troppo l'anima sui wargame.
Il tabellone è bello ma funzionalmente da denuncia, non è possibile percepire informazioni da esso senza avvicinarsi a 10 cm dal taellone e spostando decine di minature (a volte barcollanti come i nazKul).

Per concludere, è un gioco belllo è divertente, con delle pecche sul regolamento e sul tabellone, la fortuna c'è e pure molta ma secondo me era impossibile non fare in questo modo un gioco che ritraccia un libro dove ne succedono di tutti i colori. A molti puo non piacere e è palesemente un gioco da 2, gli metterei 7,5 se si potesse.

27/12/2007
Inkognito 7,0

Giocato una volta

Molto carino ed adatto ai più giovani (tra i 13 e i 18), divertente sopratutto quando il compagno si sbaglia mettendo 2000 dubbi e paranoie.

23/02/2008
Race for the Galaxy 7,0

Gioco divertente e veloce, ma la pesca delle carte ed il pianeta iniziale "imposta strategia" lo rendono quasi una specie di scala quaranta futuristico.

12/05/2009
Evo 7,0

Veramente bello divertente e non stupido come sembra. La fase d'asta e fondamentale.
Forse le carte rovinano un po il gioco e la fortuna c'è, ma rimane un ottimo ponte tra i giochi stupidi e i giochi seri

23/02/2008
Hoity Toity 7,0

Tutti i miei amici lo odiano, ma a me è piaciuto parecchio. Volendo però essere razionali, non si può andare oltre il 7.

15/02/2009
Risk 6,0

Nessun commento

05/08/2006
Backgammon 6,0

Nessun commento

27/09/2006
HeroQuest 6,0

Nessun commento

27/09/2006
The Pillars of the Earth 6,0

Carino il gioco ma non mi ha convinto affatto, ci ho giocato 2 volte ed ad entrambi sono arrivato secondo a 2 punti dal mio amico che ce lo ha insegnato e che ci gioca spessissimo su internet, non posso fare a meno di pensare che la fortuna a questo gioco incide parecchio, o meglio, troppo per un gestionale di questo tipo.
Ad ogni turno ci si ritrova sempre a volersi piazzare sulla casella che da 2 punti dopo poche estrazioni, e quindi si spera di venire estratti per poterlo fare, difatti il concetto di chi prima esce ha precedenza ma paga di più non è assulutamente equilibrato, i soldi ci sono sempre e servono escusivamente per piazzare, quindi usciere per primi è SOLO meglio.

In finale è un gioco più leggero di altri più complicati e più belli, e più complicato di altri giochi più semplici è più belli.
Da giocare quindi senza troppe pretese di vincere sulla bravura, che va appunto in contraddizione con i giochi di questo tipo.

REGOLAMENTO 1
LONGEVITA' 1
COMPONENTI 2
ORIGINALITA' 1
DIVERTIMENTO 1

01/07/2007
Power 6,0

Un monopoli per ragazzi delle medie (invece che delle elementari).

23/05/2010
Power Grid 6,0

Bella l'idea e le meccaniche, ma l'ordine di uscita pseudo casuale delle centrali è molto più casuale che pseudo, ribaltando troppo spesso le partite.

23/05/2010
Twilight Imperium (Third Edition) 5,0

(giocato 5 volte)

Condivo appieno il commento di CristianoSenzConfini (5 commenti sotto) quindi cercherò di scrivere altro.
Questo gioco è il classico giocone che vuole simulare tutto o non riesce bene in nulla.
L'accumulo di punti è veramente la cosa peggiore mai vista, i pochi obiettivi vengono estratti uno alla volta (e quasi tutti entro la fine del gioco) e se ne può conseguire solo 1 per turno, questo si riconduce ad una ridicolo pre-acchittarsi gli obbiettivi (che ripeto sono pochi e sempre gli stessi quindi facilmente ridodabili a memoria e si avrà la quasi certezza che prima o poi escano) nella speranza che escano nell'ordine giusto, questo "appello alla fortuna" è molto più incidente della fortuna sui dati nei combatitmenti, che è comunque molto marcata come in Axis e Allies (tirare n dadi e calcolare quante navi anno colpito e rimuovere le vittime) ma peggiore dal punto di vista tattico (in axis e allies le truppe hanno uno valore per l'attacco e uno per la difesa, rendendo quindi indispensabile calibrare bene gli attacchi per non trovarsi i superstiti di una vittoria facilmetne annientati), rendendo molto meno utile la costruzione di navi meno costese, che vengono fatte solo perchè quelle più costose finiscono subito, eccezzion fatta per i caccia (la nave MENO costosa) che in combo con un invenzione e magari il bonus di una razza trasforma una flotta di soli trasporti e caccia, nella flotta più potente del gioco!!!
Bello invece l'albero tecnologico, con molte invenzioni tra cui scegliere, anche se la partita può finire prima del previsto lasciandoci a bocca asciutta.
La parte commerciale è semplice quanto il gioco dell'oca.
Interessante e divertente la fase politica.
Molto belli i materiali.
Le carte azione possono rivelarsi vere e proprie svolte o carte inutili.

In finale un giocone pieno di roba ma coordinata malissimo, costa tantissimo ed il rischio di annoiarsi pur se basso c'è.Secondo me è meglio giocare a un gioco più stretto ma fatto bene che ad uno cosi ampio ma fatto male.

Longevità: 1
Regolamento: 0
Divertimento: 1
Materiali: 2
Originalità: 1

02/01/2007
Sylla 5,0

Un gioco vermente sottotono, carina la parte de del tappaggio delle carte ma veramente noioso e completamente astratto, potevano usare le stesse regole ed ambientarlo in una scuola elementare.

12/05/2009
Catan: Cities & Knights 5,0

Il gioco perde tutta la semplicità del gioco base, per guadagnare una complitcatezza inutile, poichè completamente annullata dalla presenza massiccia di fortuna che contraddistingue il meccanismo "coloni di catan".

02/03/2009
In the Year of the Dragon 4,0

Mi è sembrato una brutta compia di Notredame.
Non ho proprio digerato i 3 gruppi di carte per scegliere le azioni. Già è difficile lasciarsi le azioni per quando non servono agli altri (in modo da non doveri per forza battere in iniziativa), la casualità dei gruppi potrebbe mettere una cosa utile a te nello stesso gruppo di quello indispensabile per un altro rendendo tanto aleatorio qualcosa che secondo me doveva esserlo molto di meno.

20/11/2008
Bootleggers 4,0

La componente di fortuna ci può stare, ma in questo gioco sempra stata completamente tralasciata nella fase di testing.
Un accurata pianificazione delle vendite è completamente vafinificata da un tiro basso di dadi.
Le carte sono squilibratissime.
Durà quanto un gioco serio ma non lo è.

Non si discosta troppo da Monopoli a mio avviso

27/11/2008