Classifica personale di ema77

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Le Havre 10,0

Adoro questo gioco, in primis perché al di là della conclamata lunghezza (a me non è mai pesata nelle partite giocate) scala perfettamente da 1 a 5 (non condivido le opinioni di chi in 5 lo ritiene ingiocabile, anzi lo trovo ancor più stimolante data la complessità dell'avere pochissime azioni disponibili) ed ha regole semplicissime idonee secondo me anche al giocatore novello, contrariamente ad altri giochi altrettanto piacevoli ma complessi a livello regolamentare e che quindi determinano un approccio comunque più difficoltoso. Qui la complessità sta nell'interpretare bene la partita e pianificare con attenzione le mosse da fare a seconda dell'ordine degli edifici che "escono" e, chiaramente, conseguentemente alle azioni altrui. E' vero che gli ultimi turni sono lenti, ma anche che i primi sono decisamente rapidi e, comunque, già dopo un paio di partite, conosciuti edifici e navi, ci si trova a proprio agio anche con numerose carte sul tavolo. non un must, un super must per me!

12/01/2017
Puerto Rico 10,0

Straordinario gioco gestionale, innovativo nel sistema di scelta delle azioni da fare nel consentire al contempo le stesse azioni tanto a chi le ha scelte (pur se con un vantaggio rispetto ai concorrenti) quanto agli altri. Un'altra componente che lo rende unico e' l'assoluta longevita' e la variabilita' delle strategie x vincere una partita cosi' come la varieta' di ogni partita stessa rispetto alla precedente. trovo personalmente che 5 sia il numero migliore x giocarci e sicuramente in 3 soffre un po'.molti ne rilevano la scarsa interattivita' tra i giocatori; se e' vero che non c'e' un diretto legame tra le giocate di ognuno e quelle degli avversari, e' altrettanto vero che tra i bravi giocatori l'interattivita' e' a contrario, ovvero nel far mosse che prima che avvantaggiare se stessi, svantaggino il prossimo. in definitiva, comunque,L'equilibrio e la totale assenza di fortuna sono i suoi punti forti, i materiali della scatola base sono buoni (non ottimi). Da avere assolutamente

26/02/2017
Subbuteo 10,0

Intramontabile simulazione calcistica che ha appassionato milioni di bambini, ma non solo. Unico difetto l'elevato costo dei materiali, squadre in primis, che ancora oggi, anzi forse oggi ancor più di un tempo, sono veramente ben realizzate. Peccato si rompano facilmente i componenti ed a chiunque sarà capitato nei ricordi d'infanzia di vedersi calpestata una porta coi piedi del grande di turno...

29/09/2013
Clue 10,0

Un tempo lo apprezzavo, poi, nonostante l'ambientazione e il fascino (nonostante mageriali, eccezion fatta x le armi, davvero basici) ho cominciato a vedere solo i difetti, primo tra tutti la ripetitività e l'eccesivita schematicità di gioco. Non lo tocco da anni, ma mentre una partita ad altri classici, se capita, la faccio volentieri, a Cluedo no.

29/09/2013
Cranium 10,0

Nessun commento

29/09/2013
Go For Broke 10,0

Nessun commento

29/09/2013
Boggle 10,0

Variante portatile sul tema della ricerca della parole nascoste

29/09/2013
Puerto Rico: Limited Anniversary Edition 10,0

sempre PR, solo più figo nei materiali

14/05/2021
Pictionary 10,0

Nessun commento

29/09/2013
Le Havre 9,0

recuperata l'ultima copia ancora disponibile in un negozio di Monza, ho finalmente potuto provare (in 2 ed in 3 per ora) questo magnifico gioco. Meccaniche semplici ed intuitive lo rendono abbastanza immediato anche al primo approccio, tuttavia - come sempre - un conto è giocare, un altro è giocare bene, cosa che, sempre, ma in particolare nel caso di le havre ritengo si impari progressivamente. infatti numerosissime appaiono le strade per fare bene, tante quanto le scelte a cui il giocatore viene chiamato via via nella partite mano a mano che si "sbloccano" gli edifici disponibili per essere costruiti e/o comprati. Tra l'altro ciò rende altrettanto progressivamente sempre più complesso il gioco ed è a mio avviso difficile mantenere la concentrazione (vista anche la durata) per tutto il tempo senza incappare in qualche errore che può costare un ritardo difficilmente colmabile nei confronti degli avversari. La sensazione, in ogni caso, e perciò mi è piaciuto moltissimo, è che appaghi al di là del risultato finale laddove, con l'utilizzo combinato di vari edifici si sia riusciti ad attuare una strategia sensata. a mio avviso l'unica vera lieve pecca, seppur la grafica del gioco sia molto divertente e colorata, sta nel fatto che i segnalini merci (semplici e lavorate) siano piccoli e, il fatto che semplicemente girandoli si trasformino nella loro versione upgradata, può ingenerare confusione laddove vengano posti nelle riserve dei giocatori in modo errato (impilati nel verso sbagliato). Onestamente non vedo l'ora di provarlo in 4 ed anche in 5 ipotizzando che, a fronte di un minor utilizzo di azioni pro quota (addirittura solo una o al max due per round), il gioco diventi ancora più difficile e, quindi stimolante. Magnifico

14/05/2021
Through the Ages: A New Story of Civilization 9,0

fantastico viaggio dall'età antica allo spazio in una condensata (e faticosa) esperienza ludica.

 l'approccio non è morbido e la digestione del gioco è comunque impegnativa, ma l'esperienza che regala ogni partita rappresenta una gemma di inestimabile valore. Non raggiunge il 10 nella mia personale classifica solo perchè infinito nella durata e forse anche in questa edizione risulta leggermente vincolante l'aspetto legato alla forza militare.   

26/02/2017
Antiquity 9,0

impegnativa lotta alla sopravvivenza tra tombe ed inquinamento in questo capolavoro splotter che non perdona 1 errore di numero rendendo ogni singolo turno una lotta con se stessi e con le proprie capacità intellettive e stretegiche. interazione presente a livello progressivo, poca all'inizio, asfissiante alla fine. 

materiali impresentabili ed ergonomia pessima non permettono di raggiungere il 10 che sicuramente l'idea di design sottesa al gioco merita 

26/02/2017
The Resistance: Avalon 9,0

capolavoro assoluto creato con quattro carte in croce e due regole facili facili. conta tanto, tantissimo, avere il gruppo giusto per giocarlo e bisogna ovviamente essere almeno in 5. io purtroppo lo gioco meno di quanto vorrei perchè nel mio gruppo abituale diciamo che "non è stato capito". partite di 15 minuti massimo 20 con le dovute chiacchere elevano una meccanica poi ripresa da altri titoli simili ad un paradiso ludico fatto a filler. fantastico!!!

01/03/2017
Caylus 9,0

classico senza tempo, faticoso, a volte molto cerebralmente, ma davvero un titolone.

14/05/2021
Brass: Lancashire 8,5

Brass è fondamentalmente un gioco economico. una rincorsa al successo attraverso la proliferazione ed espansione delle proprie industrie a cavallo tra 18esimo e 19esimo secolo nella grigia england. tabellone chiaro, materiali essenziali ma buoni (ecczion fatta per le monete, inguardabili) ed un regolamento farraginoso.

E' un giocone, un super giocone, cui non riesco a dare pià di 8,5 solo per la scarsa eleganza di alcune inutili complessità regolamentari che lo rendono difficile alla spiegazione ed ostico ad un primo approccio. 

26/02/2017
Indonesia 8,5

giocone economico dai ribaltoni continui e dove il senso degli affari e l'arguzia premiano i giocatori più scafati; difficilmente intavolabile per durata ed ergonomia e calcoli (soprattutto verso la fine) pesantissimi, regala tuttavia grandissime soddisfazioni ai coraggiosi che lo approcciano. materiali, al solito standard splotter, rivedibili.

26/02/2017
Agricola 8,0

Favoloso gestionale, ambientato, vario e coinvolgente. Materiali ottimi, comprese le numerose carte e le plance, resistenti e ben fatte. Impegna molto nel trovare un equilibrio tra il tempo del gioco che scorre velocemente tra un turno e un altro e sembra non consentirei di attuare i piani scelti e le numerose azioni disponibili. Inoltre il problema cibo e' la costante preoccupazione di tutti i giocatori. Vero e' che l'interazione tra i partecipanti non è molta, ma non nulla come sostengono alcuni. Tra i suoi pregi quello di soddisfare chiunque, a prescindere dalla vittoria finale, porti a termine una buona partita, appagando a prescindere e la fantastica scalabilità. Più di ogni altro gioco del genere è godibilissimo in 5, 4, 3 ed anche in 2 pur se, come ovvio, cambia lievemente nelle dinamiche di gioco.

26/02/2017
Twilight Struggle 8,0

teso, cupo, ambientato. un gioco dove ci si immedesima assolutamente nella fazione in guerra. presente in modo lieve la compoenente fortuna, ma molto meno impattante di quanto sembri.

lungo, se giocato fino alla fine qualora un giocatore non perda prima, ma davvero gratificante.

01/03/2017
A Few Acres of Snow 8,0

ambientazione fantstica, mappa lineare e semplice ed una meccanica di gioco che riproduce fedelmente le difficoltà logistiche della guerra narrata. ritengo che questo gioco non abba ricevuto le giuste lodi per quanto regala ai giocatori, certamente penalizzato dalla difficoltà riscontrate nel passaggio tra la prima e le seconda edizione in cui il buon wallace ha corretto il tiro modificando la struttura per eliminare una possibile strategia dominante (halifax hammer).

gradevole anche la grafica, io lo metto personalmente allo stesso livello di TS, rispetto al quale ha il pregio di essere più breve.

 

01/03/2017
Player's Handbook (D&D 3.5e) 8,0

Riconosco l'eccessiva ridondanza del combattimento come momento chiave del gioco, ma ne ricordo con piacere la vastità e la profondità nella caratterizzazione delle classi e dei personaggi, nonché la complessa, seppur chiara, manualistica condita peraltro da disegni ed immagini estremamente piacevoli ed eleganti. Con il mio gruppo ai tempi dell'università si facevano le 4 di mattina giocando per ore senza riuscire a smettere se non collassando sul tavolo. Epico

29/09/2013
Food Chain Magnate 8,0

questo gioco è davvero un capolavoro assoluto. merita tutti gli elogi che ha avuto e ritengo che abbia una variabilità inifinita ed una curva di apprendimento molto ostica. padroneggiato a dovere regala grande soddisfazione.  alla lunga può diventare un pò ripetitivo e soggetto a trascinamenti infiniti di partite già scritte.

14/05/2021
Dixit 8,0

geniale, innovativo. profondo. con il giusto tavolo davvero un super super party game.

01/03/2017
Madeira 8,0

particolarissimo esempio di barocco applicato al gestionale. meccaniche che prese una per una appaiono poco fluide, a volte quasi contorte, evidenziano nell'insieme un disegno di straordinaria linearità, regalando a chi ci si imbatte una esperiensa densissima e meravigliosa.

Con più partite si riesce a governare meglio la gestione del gioco abbattendo il minutaggio necessario a completarla; ottima scalabilità e un elemento spiazzante come quello dei gettoni pirati che sono dei punti negativi a fine partita (se non si riesce a scartarli con l'apposita mossa) se rimangono al giocatore, ma che gli "permettono" di supplire a mancanze di cibo o legno, necessari al sostentamento della propria "squadra di omini" e delle relative navi.

si trattasse di un vino, vista anche la tematica del gioco, sarebbe certamente fantastico, anche se non leggerissimo....

28/02/2017
Wir sind das Volk! 7,5

davvero un giocone che ti tiene sempre sulle spine e che mutua il medesimo meccanismo già visto in TS con qualche modifica strutturale. rispetto a quest'ultimo è a mio parare un pò cavilloso in alcuni passaggi ed un filo contorto in alcune regole. con maggiore semplicità in alcune regole sarebbe stato un capolavoro, sebbene comunque rimanga comunque un super titolo lo stesso. 

01/03/2017
Terra Mystica 7,5

numerose razze diversificano l'sperienza di gioco. è un bel gioco, che personalmente - dopo tante partite giocate - non riesce a fare il balzo dal buono all'ottimo, preferendogli nel genere i grandi classici.

01/03/2017
Lewis & Clark: The Expedition 7,5

particolare esercizio di stile di un autore che ci impone, con l'utilizzo delle carte, l'ottimizzazione delle proprie risorse da "spendere" per percorrere un tragitto nel minor tempo possibile.

lungo il giusto (a meno di non giocare in 5), colorato e piacevolmente disegnato è stata per me una gradevole scoperta.

 

01/03/2017
Tajemnicze Domostwo 7,5

brillante gioco di deduzione. un dixit cooperativo mixato in una seduta spiritica. alla lunga ho notato una certa ripetitività delle carte  che lima leggermente l'esperienza di gioco che rimane estremamente appagante.

01/03/2017
A Feast for Odin 7,0

gradevole, barocco, longevo, difficile, bello graficamente. un gioco che funziona bene, anche se a mio avviso il cibo, presente come sempre in ogni rosenberg che si rispetti, qui è confinato ad un ruolo talmente marginale da essere privo di senso.

01/03/2017
Cyclades: Hades 7,0

Ottima e riuscita espansione che dà un senso di completamento naturale di cui il gioco base ha bisogno. tra l'altro i non morti, per la funzione appari scompari che hanno nel gioco, risultano un elemento ben incastonato nell'ambientazione generale, davvero riuscitissima anche nel gioco base. ovviamente indispensabile nel gioco a 5 giocatori, lo è comunque a prescindere per la maggiore profondità che conferisce a cyclades.

01/03/2017
Mercante in Fiera 7,0

Nonostante il gioco in se' sia in realtà mediocre, l'abilità del mercante può renderlo davvero divertente, anche se occorre la complicità dei partecipanti nel 'credere' ci si stia giocando un patrimonio vero. Ben realizzate le carte.

28/09/2013
Vanuatu 7,0

divertente e colorata variazione sul tema di puertorico da cui trae chiara ispirazione. La grande varietà di azioni possibili ed il singolare meccanismo delle aste per la scelta della azioni lo rendono davvero unico ed a mio personale avviso godibilissimo. in 5, checchè molti affermino il contrario, se ne ha la "degustazione" migliore, così come lo stesso puertorico (che, ugualmente, in 3 perde un pò del suo fascino). Ciò perchè proprio la fase di scelta delle numerose azioni possibili è ancor più complessa se nella bilancia che precede la scelta stessa si soppesa anche il tentativo di sfavorire il prossimo o i prossimi. In definitiva assolutamente da avere accanto ai must.

01/03/2017
Power Grid 7,0

Come ha scritto qualcuno, gioco che con poche e semplici regole riesce ad essere estremamente coinvolgente. A dispetto della grafica non a tutti gradita (a me non dispiace personalmente), si bada alla sostanza. C'è tutto ciò che in un gestionale si può desiderare (aste, gestione risorse, interattività non limitata come in altri titoli del genere) con il pregio di poter essere un gioco tutto sommato digeribile anche ai neofiti e, nel complesso, mai troppo lungo. Inoltre ottima scalabilità con la peculiarità di poter essere giocato addirittura in 6. Non condivido le critiche di chi lo ritiene troppo 'calcoloso', lo è i in misura accettabile. Insomma tutto giusto e devo dire che nelle (a dire il vero poche sinora) partite giocate mi ha divertito, anche se - ma questo è un gusto personale - non mi ha fatto rizzare i capelli come altri giochi. Quindi, almeno nel mio caso non è vero che o lo si ama o lo si odia (cit. alkyla). Difetti sono una certa ripetitività delle partite (non c'è grande varietà di azioni e/o strategie) ed il fatto che si, come scrivevano altri, la fine del gioco arriva sempre un po' secca, come certi film in cui ci si aspetta un finale più articolato e che invece spiazzano proprio per il brusco calare del sipario. Questa però penso sia più una sensazione da prime partite, poi ci si abitua.
In definitiva, per me sarebbe un 7,5 che arrotondo (un pò come l'energia in eccesso accumulata nelle centrali e che rimane dispersa) a 7.

03/02/2014
Codenames 7,0

gradevole, immediato, longevo. bel gioco che non stanca da proporre a giocatori ed occasionali indistintamente.

01/03/2017
Kingsburg 7,0

per quello che propone dà. gioco particolare, di studio, di numeri. in cui l'apparente casualità è legata a stretto filo con una attenta pianificazione matematica.

bello

01/03/2017
El Grande 7,0

il gioco, nella sua semplicità, è semplice ed allo stesso tempo geniale. meccaniche semplici ed un utilizzo perfetto della meccanica delle maggioranze.

è un gioco datato ma ancora validissimo purchè ci si giochi almeno in 4.

non è il mio in assoluto, ma gli riconosco pienamente il suo evidente valore nel panorama ludico

01/03/2017
Citadels 7,0

bello, strutturato, semplice e profondo. giocato sempre con la vecchia edition.

01/03/2017
Panamax 7,0

mi dispiace leggere queste critiche, per questo gioco ostico all'approccio, mooooooolto tattico e, comunque, anche strategico in cui tutti possono "muovere" pedine - navi di altri giocatori nei canali panamensi. Fondamentalmente un titolo economico, con una spiccia, ma sensata parte azionaria e dove coesistono tante buone idee; il poter "investire" comprando azioni non delle proprie compagnie, ma quelle nemiche ed il poter "controllare" il movimento delle proprie navi, prevedendo le mosse altrui al fine di pagare meno tasse possibili.

se non ricordo male in una partita a 4 giocatori ci sono 12 mosse (escluso quelle extra) in tutta la partita ed è vero che all'inizio ci si trova a disagio con una sensazione di poca controllabilità dell'insieme, ma ritengo assolutamente sia solo una questione di pratica; alla prima guida una lamborghini sembra poco controllabile, imparati i comandi forse, e dico forse, meno.

con riferimento agli obiettivi del gioco che "guidano" la parte strategica è vero che uno o due appaiono "migliori" di altri, ma richiedono un maggior sforzo per ottenerli e non trovo che questo sbilanci in definitiva l'esperienza di gioco che rimane, a mio modesto giudizio, estremamente appagante.

se dovessi sintetizzare in poche parole il gioco, che assolutamente ritengo "riuscito" per come è stato pensato nel design scriverei: "pochissime mosse per il massimo risultato possibile".  

28/02/2017
Mice and Mystics 7,0

gioco gradevole, tematizzato. un regolamento zoppicante, ma fondamentalmente un titolo solido nel suo genere. american con una forte componente narrativa. 

14/05/2021
Olympus 6,5

gestionale italiano un pò sottovalutato. molte carte, troppe forse, ma una meccanica legata ad un sistema di asta, intrigante e che funziona sul tema "DEI" che è sempre un successo garantito. gradevole, anche se lungo

01/03/2017
Concept 6,5

divertente party game che difetta un pò in ergonomia.

un gioco dove l'importante non è tanto vincere, ma "partecipare" divertendosi ad indovinare parole sempre più complesse.

il principale difetto è che visto che si tratta di un party game è proponibile ed intavolabile anche con giocatori occasionali che, ad un primo approccio, si trovano spaesati nel comprendere l'inconografia e difficilmente riescono a sfruttrare tutte le possibilità del gioco per far comprendere le parole da indovinare.

serve pratica pratica pratica.

01/03/2017
Riff Raff 6,5

Veloce, divertente, originale, ben fatto. Ambientazione notevole e confezione effettivamente cara quanto al costo, ma suggestiva anche nella scatola esterna. Nel genere migliore rispetto a Jenga anche perché più vario e strategico. Ottimo filler di inizio o fine serata per ammorbidire l'atmosfera in attesa o al termine di serate impegnative.

01/03/2017
Village 6,5

idea interessante gioco ben sviluppato ed ambientato. mi è piaciuto, ma dopo 3 partite giocate, mi sembra mi abbia comunicato già tutto quanto aveva da dare.

01/03/2017
Vasco da Gama 6,5

gioco ben fatto che rimane tuttavia nella media senza eccellere.

01/03/2017
CATAN 6,5

bellissimo gioco, spesso consigliato dagli esperti come intro a gestionali più complessi, trova a mio avviso nella semplicità delle regole, nella durata media e nella facilità di proposizione ai neofiti (o babbani) i suoi migliori pregi. Certo la fortuna svolge una componente non fondamentale, ma comunque di rilievo nel gioco ed alla lunga non vedere mai uscire 'i propri numeri' coi dadi può irritare, ma resta il fatto che comunque prevalga chi alla lunga adotta una strategia migliore, sia nella costruzione che, sopratutto, negli scambi con gli avversari delle risorse. Quest'ultimo fattore, ovvero quello della forte interazione tra tutti i giocatori differenzia comunque i coloni da altri gestionali, più profondi e complessi, ma spesso per non dire sempre (le havre, agricola, puertorico) 'limitati' in questo aspetto. Curati i materiali (possiedo l'ultima edizione) e, cosa da non sottovalutare, economico il prezzo.'

03/03/2017
Keyflower 6,5

certamente un buon gioco, almeno questa è l'impressione che ho avuto. Purtroppo nell'unica partita giocata ci è stato spiegato a play modena 2015 talmente male da rovinarlo. Perchè spiegare un gioco se non lo si conosce?

01/03/2017
Cyclades 6,5

Bellissimo gioco di guerra - strategico - gestionale che trova tuttavia (differentemente da quanto accade per altri titoli le cui espansioni snaturano o a volte peggiorano il gioco stesso) nell'espansione hades un naturale complemento. Ricco e vario seppur non profondissimo quanto alle meccaniche di guerra, fa della componentistica davvero superba e dell'ambientazione molto ben strutturata i suoi punti forti. peccato la limitazione del numero di giocatori; dovrebbe, credo, essere pubblicato solo con l'espansione hades incorporata.

01/03/2017
A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition) 6,5

bel gioco di guerra. ambientato e molto strategico. presente una tematica componente casuale che può ogni tanto alterare qualche equilibrio.

lungherrimo e non adatto a tutti, con il gruppo sbagliato può diventare un'esperienza frustrante, soprattutto se non giocato con continuità.

01/03/2017
Fury of Dracula (second edition) 6,5

nel suo genere, gioco ambientato e teso. forse un pelo lungo e con qualche lieve complicazione regolamentare di troppo.

intenso comunque e gradevole e moooooolto meno guidato dalla fortuna di quanto i dadi e le carte evento a tratti squilibranti, possano far pensare.

vince chi, conoscendo bene gli elementi del gico, riesce a crearesi delle situazioni favorevoli con un'attenta pianificazione strategica.

 

28/02/2017
Bohnanza 6,5

è vero che è lungo, ed è vero che a tratti è ripetitivo, però a me questo giochino non dispiace. semplice e lineare fa il compito per cui è stato pensato in modo egregio, nulla di più nulla di meno. nella divisione tra il bene e il male è sicuramente tra i giochi da tenere.

01/03/2017
Taboo 6,5

Sempre piacevole party game, un po' caotico, ma spassoso sopratutto quando al tavolo ci sono persone un po' imbrante.

14/05/2021

Pagine