Classifica personale di ludoslibra

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Squillo 9,0

Nonostante i commenti negativi che leggo il gioco risulta piacevole, provato da noi dello staf ludos libra ce ne siamo subito innamorati (forse perchè abbiamo apprezzato fin da subito l'ironia, la provocazione e l'essere "politicamente scorretto" di questo giochino).
La dinamica è realmente semplice e banale, la longevità in realtà c'è, si gioca e si rigioca, un pò per trovare delle combo nuove e un pò per farsi delle risate, il tutto però CONSIDERANDO CHE TIPO DI GIOCO E'!!!
Di certo non si giocherà a squillo quando si ha voglia di un gioco strategico, complesso, avvincentemente pieno di regole ma si giocherà a squillo davanti ad una birra, mentre si fanno discorsi leggeri e circondati da gente che può apprezzarne la pungente ironia.
Il voto alto è dato proprio da questa considerazione, per la tipologia di giochi che rappresenta è un gioco molto ben riuscito!
Per capirci, non lo si può paragonare ai coloni di catan perchè sono su due piani diversi, sarebbe come paragonare la briscola chiamata a axis & allies, categorie troppo diverse.
Pensando che un gioco si possa considerare riuscito quando viene venduto e giocato allora questo è un gioco molto riuscito! vendibilità assurda (alle fiere del fumetto e del gioco va via come il pane) e richiesta altissima (nella nostra ludoteca è uno dei giochi più richiesti, non passa giorno che non ci giochi qualcuno).

24/07/2013
Chaos in the Old World 8,0

Bel gioco, semplice da capire e affatto macchinoso, vanta una dinamica semplice e divertente anche se forse non troppo longeva nel corso delle partite siccome ogni divinità bene o male avrà un unica strategia per vincere (dimenticatevi di vincere con i punti vittoria).
Le prime due partite quasi tutti possono aspirare alla vittoria (azzarderei anche un ipotetica possibilità per nonno nurgle, tremendamente svantaggiato in questo gioco) ma una volta che si è capita la dinamica di ogni dio e si iniziano a conoscere un pò le carte la vera sfida è solo tra tzeentch e slaanesh che potranno rincorrersi a vivenda per far avanzare per primi il proprio quadrante, il ruolo di khorne a mio avviso diventa unicamente di disturbo, sarà lui a decidere a seconda di chi massacrerà più ferocemente se vincerà il pennuto dio del mutamento o l'ermafrodita dio del piacere, tutto questo mentre nonno nurgle purtroppo starà in panchina ad assistere osservando il vecchio mondo decadere sotto i colpi dei suoi fratellini caotici.

24/07/2013