Classifica personale di Marco_Thokk_Jasconius

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Magic: The Gathering 9,0

Un grandissimo classico. Non si può negare il successo che va avanti da quasi 25 anni, ogni volta rinverdito da nuove espansioni. Un fenomeno da studiare soprattutto dal punto di vista del marketing. Ma il gioco è molto bello, permette un'ampia personalizzazione e trova le sue fondamente nel metagioco dovuto dal deckbuilding e dal collezionismo. Purtroppo a livello di fenomeno ha delle degenerazioni e sicuramente il budget a disposizione dei giocatori incide inevitabilmente sull'efficacia del loro gioco...

02/11/2019
Chess 9,0

Capolavoro dell'astrazione, il gioco sul quale mi sono formato e un classico intramontabile, con una letturatura ad esso legata ad oggi ineguagliabile. Giocabile a moltissimi livelli e capostipite dei giochi su scacchiera, unisce componenti strategiche a un pizzico di psicologia e intuito. Consigliabile giocare almeno un paio di partite non soltanto ai giocatori assidui di giochi da tavolo, ma a chiunque voglia affacciarsi su un nuovo Mondo. Essendo un gioco astratto, è cinico fino all'estremo: se perderai sarà soltanto colpa tua, e se vincerai altrettanto. Utile per sviluppare una logica matematica, infatti ampiamente studiato anche nell'ambito dell'intelligenza artificiale, tanto che sono passate alla storia molte sfide uomo-macchina. Voto 9 e non 10 soltanto perché per arrivare a buoni livelli occorre davvero tanto studio e applicazione. Ha il vantaggio di poter essere giocato per corrispondenza e di avere un sistema internazionale di riconoscimento del punteggio e di codifica delle mosse.

27/10/2018
Pathfinder Roleplaying Game Core Rulebook 8,5

Il naturale seguito di D&D 3.5, ne riprende pregi, ampliandoli, e difetti, cercando di diminuirli. Grandissima varietà di opzioni e di percorsi per i personaggi, estrema personalizzazione alla quale corrisponde un'estrema complessità che forse non facilita il "ruolare", vero e proprio, soprattutto agli alti livelli. Occorre studio e dedizione, ma sicuramente ha una grandissima profondità strategica dal punto di vista dei combattimenti e tantissime alternative che permettono una rigiocabilità e longevità altissima. Nel bene e nel male, uno dei giochi di ruolo più importanti della storia, in termini di vendite.

14/11/2018
KeyForge: Call of the Archons 7,5

Il gioco è più che buono e si fonda su un'idea geniale, quella di assegnare a ogni mazzo una sua unicità che permetta di esplorare combinazioni specifiche. Si perde tutta la bellezza del metagioco di Magic nella composizione dei mazzi, ed è secondo me un gioco più utile per chi voglia con pochi euro essere subito pronto ad avere un mazzo abbastanza competitivo con gli altri giocatori. Concordo con chi ha scritto in merito al fatto che a livello di ambientazione e di flavour sia meno entusiasmante: se il forgiare chiavi resta un buon modo per portare il gioco a una suddivisione "naturale" in delle specie di manches, non si ha un vero e proprio climax e non si hanno ribaltamenti repentini che si potrebbero verificare in giochi come le magic. Insomma, la tematica si sente meno ed è secondo me meno coinvolgente. Dal punto di vista del produttore, invece, il gioco è geniale in quanto gli hardcore gamer potrebbero essere portati a comprare più mazzi possibile, invece che singole carte.

02/11/2019
Room 25 7,5

Gioco rapido, facile da spiegare e intavolare ma al contempo con una buona profondità, ha qualche difetto nei casi di eliminazione precoce dei giocatori ma rimedia con partite veloci e avvincenti. Consta di più modalità che paiono funzionare tutte dando un'identità diversa al gioco. Non vedo l'ora di provare l'espansione! Atmosfera resa secondo me molto bene!

09/02/2020
Samurai Sword 7,5

Ottimo gioco, specialmente in 5 o 6 giocatori. Come in molti nei commenti prima di me, anch'io lo preferisco a Bang, di cui è fondamentalmente la versione 2.0 con molti di quelli che io considero difetti, come l'eliminazione giocatore, tolti dal gioco. Divertente, bella ambientazione, belle illustrazioni.

27/03/2021
Checkers 7,5

Un vecchio classico tra gli astratti, perfetto per introdurre nuovi giocatori, in quanto presenta un connubio tra una grande semplicità delle regole di base e un buon livello strategico, che lo rende al contempo immediato e sufficientemente profondo. Forse non un capolavoro, ma se viene giocato da molti secoli ancora con costanza, qualche motivo di base c'è sicuramente. Consigliata almeno una prova a ogni giocatore.

28/10/2018
Aye, Dark Overlord! 7,5

Ok, potrà essere ripetitivo quanto volete, ma giocato con il gruppo giusto e con lo spirito giusto è davvero divertente, demenziale e ridanciano. Chi ha detto che tutti i giochi debbano essere spremimeningi?Il vero difetto a mio modo di vedere è la necessità di avere giocatori creativi e spigliati, che non giochino tanto per "vincere" quanto per raccontare una storia il più stupida possibile tutti insieme. Calandosi nella parte si possono fare delle grasse risate. Per me vale abbondantemente il prezzo pagato.

14/11/2018
Player's Handbook (D&D 3.5e) 7,2

Un grandissimo classico del genere. Ha dei difetti?Sì. E' poco bilanciato?sì. Allora quali vantaggi ha? 1)un'immane mole di materiale prodotto, tra ambientazioni, espansioni, dungeons, lore, manuali dei mostri. 2)Un'ottima varietà di opzioni, che lo rende poco ripetitivo. Svantaggi?1)La varietà di scelta e l'enfasi sul combattimento portano a giocare più sull'effettuare le scelte ottimali sia in battaglia che in fase di scrittura della scheda, piuttosto che aiutare a interpretare. 2)Questo porta il potere dei personaggi a scalare in modo inverosimile e incoerente, assottigliando la verosimiglianza e pertanto l'immersività del gioco stesso. Consiglio di giocare con gruppi piccoli o di "rassegnarsi" a pensarlo più come un gioco di battaglie che come un gioco di recitazione ed interpretazione.

14/11/2018
Talisman (Revised 4th Edition) 7,2

Un grandissimo classico. Pochissimo controllo sul gioco, moltissima alea, poche possibilità di scelta, però è caciarone e simpatico in compagnia, ha una grande importanza storica e l'immedesimazione si sente molto. Con un gruppo goliardico al punto giusto rende al meglio. Non bisogna aspettarsi chissà quali raffinate strategie, ma tanto divertimento e botte da orbi. Sulla lunga si fa sentire la mancanza di strategia; a piccole dosi resta invece un gioco dalla buona longevità, visto il gran numero di personaggi a disposizione.

02/03/2019
Talisman (Revised 4th Edition): The Frostmarch Expansion 7,2

Espande il gioco in modo coerente fornendo più varietà sia dal punto di vista delle armi che dei mostri e dei personaggi. Anche i finali diversi possono portare a cambiare lo stile di gioco, rendendo le partite più lunghe o più brevi a seconda della necessità. Una buona aggiunta per un grande classico.

02/03/2019
Codenames: Pictures 7,0

Molto carino. Ho sentito abbastanza poco l'ambientazione, che alla fin fine è poco più di un pretesto per un gioco che ha comunque qualcosa da dire e che aiuta a sviluppare il pensiero laterale. Come tutti i giochi del genere, dipende molto dalla conoscenza e dall'affiatamento tra i giocatori, piuttosto che dalla mera logica deduttiva, e questo secondo me alla lunga può stancare. Comunque, niente male.

28/09/2019
Sushi Go! 7,0

Un gioco di carte divertente, veloce e adatto per cominciare o terminare una serata in compagnia, con una meccanica semplice ma abbastanza ben ambientata.

06/06/2020
UNO 7,0

Ok, sarà relativamente banale. Ok, sarà semplicistico e l'alea conterà moltissimo. Ma è divertente, casinista e comodo da trasportare; costa poco ed è adatto a tutti. Sicuramente può essere ripetitivo a lungo, ma per partite veloci e improvvisate è l'ideale, inoltre le regole sono talmente semplici e colorate da renderlo immediatamente comprensibile e giocabile per tutti. Credo che grazie alla sua immediatezza resterà a lungo un sempreverde.

28/10/2018
Time's Up! 6,5

Penso che la parte più divertente sia la terza fase, in cui occorre mimare i personaggi che si vorrebbe far indovinare all'altra squadra. Un party game che potrebbe essere un po' ripetitivo sul lungo termine, ma che nel breve può dire la sua, con un sistema a fasi progressive abbastanza interessante.

28/09/2019
Talisman (Revised 4th Edition): The Dragon Expansion 6,5

Le nuove meccaniche sono interessati, ma i nuovi personaggi sembrano essere sbilanciati e le partite, tendenzialmente, si allungano. Comunque divertente. Belle illustrazioni.

02/02/2020
Can't Stop 6,5

Push your luck nella sua essenza. Impari subito, ti emozioni e ti coinvolge e rilassa anche se non hai un vero controllo sul gioco, specialmente a inizio partita. Riesce nel suo intento di divertire senza richiedere grande impegno.

06/06/2020
Fireball Island 6,5

Il voto è legato al target a cui è destinato. Per un bambino è bellissimo vedere le sfere di fuoco rotolare; un adulto si annoierà molto probabilmente.

18/04/2021
Risk 6,2

Grandissima importanza nella storia dei giochi, abbastanza divertente, offre qualche scelta strategica anche se l'alea conta molto e spesso non c'è grande bilanciamento tra obiettivi, carte da pescare e simili. Non bisogna però dimenticare quanti decenni porti sul groppone, e l'importanza che può avere come introduttivo. Quando le partite non si protraggono troppo a lungo, può essere ancora divertente, nonostante tutto.

02/03/2019
Lupusburg 6,0

Il gioco è abbastanza divertente, ma ha qualche difetto: 1)dipende molto dal numero di giocatori 2)dipende dalle abilità nel bluff dei giocatori 3)il fattore fortuna è determinante, può capitare di linciare subito il lupo andando a caso al primo turno, ad esempio 4)tende ad essere piuttosto ripetitivo 5)occorre poter fare rumore e uno spazio di gioco adeguato.

Insomma, è carino per passare qualche serata, ma da giocare sporadicamente.

01/01/2019
Trivial Pursuit 4,5

Sicuramente si tratta di un grande classico, ma ha un grandissimo problema: molte domande legate all'attualità che possono "funzionare" nel momento in cui sono state scritte diventano difficilissime a distanza di molti anni, troncando di netto la longevità del prodotto.

06/06/2020
Monopoly 4,0

Fin da bambino lo trovavo noioso, poco bilanciato, eccessivamente lungo e dipendente dalla fortuna. Forse la parte più divertente era quella in cui si rubavano soldi dalla banca senza essere scoperti, è tutto dire!Ora che sono adulto la penso come tanti: è un gioco che rischia di allontanare i nuovi giocatori, piuttosto che avvicinarli. Se proprio dobbiamo andare sul classico, sicuramente meglio un risiko.

14/11/2018