Classifica personale di PrincipeKonrad

Titolo Voto giocoordinamento crescente Commento Data commento
Comuni 10,0

Longevità 9
Regolamento 6
Divertimento 10
Materiali 8
Originalità 8

Il gioco preferito da me e dalla mia ragazza.

Parliamo prima dei difetti:

Secondo me il regolamento poteva essere scritto in maniera più schematica e succinta.
Inoltre sul tabellone doveva essere presente una tabella che riassumeva il numero di carte di ogni mazzetto e le risorse iniziali di ciascuna città (che potevano andare magari sul retro degli schermi comunali, che invece sono vuoti). Senza questa accortezza durante la preparazione ed ad ogni invasione é necessario controllare il regolamento o contare le carte in ciascun mazzetto.

Per quanto riguarda alcuni commenti altrui:

Alcuni si lamentano che non siano presenti abbastanza Segnalini Saccheggio.
A noi non é mai capitato neanche lontanamente di finire la scorta.
Se ciò capita vuol dire che non costruite abbastanza mura.
Oppure che non vi mettete in lega nemmeno quando vi converrebbe (brutti egoisti! :) ).

Per quanto riguarda le città, si dice spesso che alcune sono più avvantaggiate di altre.
Secondo noi ciò riguarda solamente lo spareggio: cioé il fatto che in caso di parità la vittoria
o i punti sono dati al giocatore con il numero d'ordine più basso.
Per quanto riguarda invece le risorse prodotte: tutte hanno una importante funzione e non é vero che siane (militari) é più avvantaggiata di firenze (artigiani).

Quanto ai pregi:

Il gioco miscela bene una quantità di meccaniche vincenti.
L'interazione fra i giocatori, anche se può sembrare minina, invece é rilevante
(e diventa anche più pensate con alcune aggiunte proposte dai giocatori amatoriali).
Una partenza in svantaggio può essere recuperata in fase avanza di partita grazie alla forza di invasione variabile (chi é avanti viene attaccato con più durezza) ed anzi talvolta conviene effettuare lo scatto solo dopo la terza invasione (per evitare che tutti facciano così e nessuno progredisca c'é apposta la regola del massimo di due edifici in mano).
L'idea della lega e della difesa cittadina mediante il piazzamento nascosto ha grande spessore.
In tanti c'é molta più competizione (ci sono meno carte per giocatore, nonostante le carte aggiunte, e lo stesso dicasi per le colonne offerta) ed il gioco richiede una notevole maggiore abilità.
Una cosa importante é non stallare: se si rimane senza risorse al momeno sbagliato non si potranno fare offerte degne (per la mancanza di denaro) o costruzioni adeguati (per la mancanza di archittetti che alzino il valore) o non si potrà difendere la propria città degnamente (per la penuria di soldati).

Un vero capolavoro!
Peccato che la casa produttrice (Tenkigames) sia fallita quasi subito dopo l'uscita del gioco, impedendone una amppia diffusione, nonostante i premi ed i riconoscimenti italiani e tedeschi.

07/07/2010
Twilight Imperium (Third Edition): Shattered Empire 10,0

Tutte le aggiunte migliorano il gioco, non c'é che dire.

Fortemente necessario, poi, l'uso delle nuove carte Strategia (tutte molto più bilanciate delle precedenti).

Per quanto riguarda le nuovo razze un appunto: Winnu poco incisivi (tanti piccoli bonus ma niente di decisivo) e Saar quasi imbarazzanti.

07/07/2010
Terra Mystica 10,0

Un Capolavoro!

1) Ho fatto molte partite (oltre una ventina) cercando di cambiare sempre fazione (anche se me manca ancora qualcuna).
2) Ho curato la traduzione del regolamento in Italiano.
pertanto conosco a fondo il gioco.

Per ribattere ad alcune cose dette, io preferisco le Sirene agli Sciamanti (Swarmling), che comunque mi piacciono molto, perché, grazie alla loro abilità costruiscono come niente e fondano facilmente città. Finora, sono riuscito a costruire TUTTE e 28 le Strutture soltanto con questa Fazione. Sul bilanciamento delle fazioni ho qualche dubbio solo sui Giganti, che mi sembrano sensibilmente meno forti dei Nomadi (ad esempio).

Riguardo la mappa, secondo me é fondamentale iniziare vicino per mettere in circolo i Punti Potere per cui non sento la necessita di due mappe di dimensioni diverse. Se uno si mette distante e tutti gli altri giocatori si mettono vicini, staccheranno sensibilmente il solitario perché la vicinanza significa più risorse tramite potere e risparmio di monete (per gli empori), e quindi più costruzioni erette, ergo più rendite e così via.

Il gioco secondo me (che sono però un giocatore tedesco) é perfetto sotto tutti i punti di vista.

PS: gli autori stanno già lavorando ad un'espansione con nuove fazioni.

18/01/2013
Egizia 10,0

Un gioco quasi perfetto.
Dura poco (in due si può giocare in meno di un'ora).
Scala benissimo: in due si gioca altrettanto bene che in quattro.
E' strategico, le variabili sono molte ma non dispersive, il gioco é fluido.

Dopo Comuni, che é il mio gioco preferito, pensavo che non avrei mai visto qualcosa di lontanamente paragonibile, e invece mi sono dovuto ricredere con questo nuovo capolavoro degli Achittocca.
Il mio cuore batte ancora per Comuni, ma Egizia é un gioco di altissimo livello, che, ho notato,
anche i giocatori non abituali (come molte ragazze) riescono a trovare semplice e coinvolgente.

Per quanto riguarda le Carte Sfinge la loro presenza mi infastidisce, perché sbilanciano un gioco altrimenti perfetto. Sono state volute dalla casa editrice tedesca al posto di un edificio sfinge come gli altri costruibile con i mattoncini (per avere più varietà di gioco). I punti delle carte sono eccessivi.
Per diminuire il fattore aleatorio, che in un gioco alla tedesca non dovrebbe mai essere preponderante,
noi facciamo che i punti delle carte Sfinge vengono dimezzati (arrotondando per eccesso),
mentre la carta che fornisce 1 punto ogni 10 per quanto ci riguarda può anche rimanere nella scatola.

24/03/2011
Le Havre 10,0

Uno dei miei giochi preferiti.
solo 2 pagine di regole (lasciando perdere le immagini, la preparazione, crediti, pagina riassuntiva e regole in solitario e famiglia).
Ricco di scelte e tattiche per arrivare alla vittoria, mai ripetitivo, sempre molto teso (specie in 4-5 giocatori).
Per quanto mi riguarda un piccolo capolavoro ...

24/08/2012
Dungeon Lords 10,0

Da appassionato di Dungeon Keeper 1 e Dungeon Keeper 2 non posso che amare questo gioco.
Le meccaniche sono molto piacevoli e, secondo me, svincolare dalla fortuna (l'80 % é assidua pianificazione).
Lo gioco con le prime 3-5 carte Trappola scoperte fra cui scegliere (rispettivamente nel primo e secondo anno) per eliminare l'unico elemento non pianificabile rimanente (la pesca delle Trappole, che é imprevidibile).
Il gioco é bello anche perché tesissimo e la tensione é palpabilissima fra i giocatori.
Non parliamo poi della bellezza dell'ambientazione e dell'autoironia di regole, testi delle carte e illustrazioni.

24/08/2012
Twilight Imperium (Third Edition): Shards of the Throne 9,0

Mi sembra che ci siano tante buone idee, ma forse non tutte sviluppate bene.

Ho fatto alcune (poche) partite, ma mi riservo lasciare un giudizio più completo (e fondato) dopo averne fatte almeno altrettante.

29/07/2011
Galaxy Trucker 9,0

Originale, ironico e ben congegnato.

24/08/2012
Twilight Imperium (Third Edition) 9,0

Ho fatto una trentina di partite e trovo che sia un gioco straordinario.

Non do' il voto massimo perché le carte Strategia veramente troppo sbilanciate (a partire da Warfare, Diplomacy, etc ...) per non parlare di Imperial che é ingiocabile.

Per fortuna l'espansione Impero in Frantumi (Shattered Empire) risolve brillantemente il problema (e aggiunge anche molto di più).

07/07/2010
Khet: The Laser Game 9,0

Nel suo gente (l'astratto) un gioco con notevoli potenzialità: quasi scacchistico, il che é certo un pregio.
Con pocher regole porta a posizioni di una complessità sorprendente.
Inaspettamente profondo!

26/05/2011
Descent: The Road to Legend 9,0

A dir poco epico!

29/07/2011
Descent: The Sea of Blood 9,0

Come nel caso del molto simile Road to Legend si tratta di un capolavoro colossale!

A dir poco mastodontico!

29/07/2011
7 Wonders 9,0

Simpatico, rapido e veloce.
A suo modo ha creato un filone.
Molto scalabile e il numero di giocatori non rallenta la partita (turni simultanei).

24/08/2012
Alhambra: The Treasure Chamber 8,0

I Forzieri: sono un'ottima aggiunta, che richiede una buona dose di strategia.
Soprattutto per il fatto che assegnano una quantità non indifferente di punti e che quelli che non riusciamo ad usare subito dobbiamo passarli agli altri giocatori.

Costruttori: non mi piaccionò granché, ma in definitiva potrebbero essere una buona aggiunta.
Mi capita troppo spesso di usarli come 3 denaro.

Aggressori: l'aggiunta più bella di questa espansione.
Finalmente le mura non hanno uno scopo puramente decorativo.
Ora sarà importante esplorare le future invasioni per capire da che lato costruire le mura.
E' bisognerà farlo in tempo e pianificare molto più attentamente l'acquisto delle tessere.

I Bazar: sono un aggiunta molto buona, che virtualmente potrebbero fornire un sacco di punti aggiuntivi, ma che molto difficilmente riusciranno a dare il massimo del loro valore.
E' necessario un'attenta pianificazione delle future costruzione per piazzarli in modo efficace.

In sostanza l'espansione é benvenuta, anche perché aggiunge spessore ad un gioco base che ne ha molto molto poco (vedi il mio commento di Alhambra).

07/07/2010
7 Wonders: Leaders 8,0

Espansione che interagisce perfettamente col gioco base, arricchendolo.
Da quanto é uscia, non ho più giocato il gioco base senza l'espansione.
L'Ambientazione (se si può parlare di quesrto in un gioco del genere) e la Grafica sono di ottima fattura.

24/08/2012
Le Havre: Le Grand Hameau 8,0

Aggiunge ulteriore variabiltà (e quindi longevità) al gioco, per partite sempre diverse.
Con tutte le carte speciali del gioco base, non sono convinto che fosse realmente necessario.
Daltronde il prezzo contenuto ...

24/08/2012
Forbidden Island 8,0

Nella sua semplicità, divertente, rapidito e geniale!

24/08/2012
Leonardo da Vinci 8,0

L'asimmetria della dotazione iniziale é studiata al millimetro per bilanciare il più possibile il vantaggio fornito dal fatto di giocare prima nel primo turno.

Purtroppo il gioco non mi convince, né mi riesce a coinvolgere pienamente.
Sento come se non fosse stato adeguatamente limato prima di essere pubblicato.
O forse e' il fatto che l'ambientazione sembra solo un pretesto per le meccaniche (si poteva stare fabbricando qualsiasi altra cosa). A proposito, ma nella realtà cosa sono gli "omini meccanici" ???

A parte questi punti negativi resta un bel gioco nelle meccaniche, che poi é quello che conta.
Forse qualche regola é un po' stonante (come quella delle costruzioni contemporanea, e dell'uso delle frecce) e poteva essere costruita in modo diverso (da qui la senstazione di un mancanza di limatura).
Sicuramente é un gioco da provare e da far provare, ma penso che i giochi successivi degli Achittocca, sono molto più belli e coinvolgenti (ragione per cui gli si può scusa Leonardo, che é il loro primo tentativo).

La grafica non mi entusiasma, ma questo é colpa ovviamente della casa editrice e non degli autori.

24/03/2011
Descent: The Altar of Despair 8,0

Sebbene non abbia apprezzato il gioco base eccessivamente, trovo che questa sia un'ottima espansione.
Il materiale aggiuntivo é notevole e i componenti sono di pregevole fattura.
Le nuove regole sono ben scritte.

26/05/2011
Lord of the Rings: Sauron 8,0

Vista l'eccessiva semplicità del gioco base, mi piace qualsiasi aggiunta che renda il gioco più vario.
Inoltre, grazie all'ambientazione, l'espansione ha carisma.

19/09/2012
Alhambra: The City Gates 8,0

Le Porte della Città: come pure le mura (di un'altra espansione) questa aggiunta fornisce più opzioni e quindi aumenta lo spessore strategico del gioco.

I Diamanti: aggiunta dall'impatto minimo, ma comunque gradevole.

I Personaggi: un'aggiunta molto interessante (peccato per il fatto che le carte sono rigorosamente e soltanto in tedesco, per cui serve sempre consultare il regolamento per sapere gli effetti).
Sono molto ben costruisi, senza eccessi, ed aumentano la profondità del gioco.

Gli Accampamenti: un'altra buona trovata, che richiede un'adeguata pianificazione, da parte dei giocatori, della forma della propria Alhambra. Sono premiati coloro che costruiscono riga o colonne più lunghe di edifici (a patto che riescano a piazzare sul margine un accampamento).

In sostanza l'espansione é benvenuta, anche perché aggiunge spessore ad un gioco base che ne ha molto molto poco (vedi il mio commento di Alhambra).

07/07/2010
Catan 7,0

Secondo me il gioco base é troppo lungo per quello che da, e anche abbastanza povero.
Da questo é uscita, non riesco a giocare senza l'espansione Città e Cavalieri.

08/12/2016
Liar's Dice 7,0

Divertente e rapido!
In molti giocatori può essere noioso per il giocatore principiante che verrà eliminato quasi subito e dovrà aspettare la fine del gioco (in 5 può durare 20 minuti).

07/07/2010
Chicago Express 7,0

Gioco semplice e rapido.

Forse fin troppo semplice (poca varietà di gioco).
Credo che alla lunga possa risultare ripetitivo ...

25/08/2011
Mansions of Madness 7,0

L'idea non é male, ambientazione ben costruita, una realizzazione in termini di regole e meccaniche, però, leggermente deludente.

24/08/2012
Alhambra: Power of the Sultan 7,0

Carte Punteggio: un'aggiunta molto semplice, che varia il valore degli edifici, in base alla fase.
Ciò fa sì che un palazzo che vale molto in una fase, valga molto meno in un'altra, e così via.
Ovviamente l'importante é il valore nella terza e ultima fase, dove si assegnano più punti.
Può cambiare un po' la strategia, ma per il resto aggiunge abbastanza poco.

Il Potere del Sultano: la meccanica non mi piace molto e secondo me falsa troppo il gioco.
Fornire addirittura un edificio gratis con una carta che é presente in molte copie, mi sembra eccessivo,
ed impedire agli altri giocatori un'attenta pianificazione.

Il Caravanserraglio: non mi é piaciuto (parere personale) come meccanica, ma non crea guasti.
Forse come aggiunta é troppo poco incisiva.

L'Arte dei Mori: un'aggiunta notevole, che aumenta i modi di fare punta e lo spessore del gioco.
Delle 5 espansione (e quindi delle 20 aggiunte) questa é quella che mi piace di più.
I giocatori si dovranno soffermare anche a valutare il valore degli edifici, oltre a tipo, colore, mura, etc...

Carte Schema: sono una piacevole aggiunta che é veramente molto utile.
Era ora che li mettessero: così é più facile fare i calcoli.

In sostanza l'espansione é benvenuta, anche perché aggiunge spessore ad un gioco base che ne ha molto molto poco (vedi il mio commento di Alhambra).

07/07/2010
Stratego 7,0

Forse un po' troppo povero, ma ha il pregio di essere rapido.

07/07/2010
Descent: Journeys in the Dark 7,0

Il gioco é ben bilanciato, i componenti sono davvero spettacolari (le scatole però sono di cartone troppo leggero e si rovinano facilmente, in piena tradizione fantasy flight games).
Ma mi sembra che manca un po' di sostanza.
Le storie, almeno quelle del gioco base, mi sembrano scritte per ragazzini di 10 anni.
Alcune regole sono palesemente da videogioco picchiaduro piuttosto che da gioco di ruolo: i glifi che sembrano come i salva area dei giochi a computer, la possibilità di andare all'improvviso al mercato per comprare oggetti, magari nel bel mezzo del combattimento, la resurrezione automatica dei personaggi e per giunta con tutti gli oggetti, il sistema di combattimento con i dadi simil-videogioco, l'impossibilità di far evolvere i personaggi da una partita all'altra (se non in maniera appena accennata), etc ...
In oltre il gioco dura troppo: io amo Twilight Imperium e quindi sono lungi dall'odiare giochi che durano troppo, ma trovo che Descent oltre a durare troppo non ti un adeguata contropartita di ... come dire ... divertimento.

26/05/2011
Descent: The Well of Darkness 7,0

Non male!

29/07/2011
Space Alert 7,0

Originale, ma non mi ha convinto del tutto nelle meccaniche.
E bello, comunque, vedere sentieri inesplorati finalmente battuti.

24/08/2012
Chang Cheng 7,0

Nel suo genere (piazzamento) c'é di meglio, tuttavia la mancanza di bachi nel regolamento e la resa pulita gli consentono la sufficienza.
Grazie alla splendica componentistica, merita un punto in più.
Comunque continuo a considerarlo troppo semplice per il suo genere.

06/09/2012
Lord of the Rings 7,0

Un discretto collaborativo.
Soprattutto per giocatori alle prime armi e famiglia.

19/09/2012
Alhambra: The Thief's Turn 7,0

I Ladri aumentano l'interazione, ma forse la loro meccanica non si integra molto bene.

Il Resto modifica solo leggermente le meccaniche: é quasi ininfluente.

Il Venditore Ambulante: aggiunta molto interesse, perché costringe il giocatore a pianificare, in parte, la costruzione successiva e quindi a dover prevedere che edifici comprerà e dove li piazzerà.

Le Mura: aggiunta gradevole: permettendo di aggiungere mura sugli edifici forniscono nuove opzioni, ovviamente ad un certo costo (non prendere soldi). Sono una aggiunta strategica decisamente interessante.

In sostanza l'espansione é benvenuta, anche perché aggiunge spessore ad un gioco base che ne ha molto molto poco (vedi il mio commento di Alhambra).

07/07/2010
Alhambra: The Vizier's Favor 7,0

Favore del Visir: una piccola aggiunta che, secondo me, non si integra molto bene con le meccaniche del gioco.

Cambiavalute: decisamente aleatori. Non ti capita mai quello giusto, e mai con la giusta dose di monete.
Il vantaggio che offrono é troppo poco incisivo.

I Bonus: aggiunta interessante, che aumenta lo spessore tattico della partita.
Forse però, anche questa aggiunta, non incide poi troppo.

Capannoni: sono un'aggiunta molto interessante e molto strategica, che richiede al giocatore di pianificare attentamente la costruzione.
Idealmente possono vale fino a 3 edifici del proprio colore (!!!) ma sarà difficilissimo costruire in modo da farli valere così tanto.

In sostanza l'espansione é benvenuta, anche perché aggiunge spessore ad un gioco base che ne ha molto molto poco (vedi il mio commento di Alhambra).

07/07/2010
Leonardo 7,0

Considerando che darei un 6 a Monopoli (tenendo presente però che si tratta di un gioco per neofiti alle prime armi oltre che di un classico) devo dare un 7 a Leonardo.

Difatti:
1) i componenti e l'ambientazione sono molto più belli.
2) le meccaniche sono più varie e più interessanti

Per il resto devo ammettere che un gioco con cui ho passato l'infanzia, ma con cui non mi sognerei mai di intrattenere degli amici giocatori oggigiorno.

24/03/2011
Maestro Leonardo: Codex Leonardi – II 6,0

può risultare utile, ma cambia molto poco il gioco.

Direi che, vista la minutezza di questa espansione, il suo uso risulta ininfluente.
Comunque non é una cattiva idea, perciò merita la sufficienza.
Credo potesse tranquillamente essere inclusa nel gioco base.

24/03/2011
Alhambra: The Dice Game 6,0

Un divertente filler per famiglie (troppo peso ai dadi e troppo simile ad altri giochi di dadi).
Assolutamente non apprezzabile per giocatori "seri".

Apprezzabile la variante Alcazaba che combina il gioco base Alhambra con Alhambra: il Gioco di Dadi.
Purtroppo non é combinabile con le espansioni di Alhambra.

29/07/2011
Alhambra 6,0

Bei componenti, grafica accattivante, tema interessate ... gioco piatto.
Non ci trovo alcun mordente: penso sia il classico gioco per famigliole.
Rimediano notevolmente le espansioni, aumentando le azioni e rendendo molto più vario.
Nel gioco base, infatti, le scelte sono veramente troppo poche e la tattica quasi forzata.
Praticamente la strategia si limita alla scelta di cosa comprare (di solito obbligata) ed alla scelta di dove collocare gli edifici comprata (generalmente non molto variabile).

07/07/2010
Granada 5,0

Essenzialmente (con una manciata di leggerissimi cambiamenti) una copia di Alhambra.

Che bisogno c'era ?
Il gioco originale é ancora in produzione ...

Per quanto mi riguarda ho buttato dei soldi avendo già Alhambra nel mio carniere ...

07/07/2010
Scarabeo 5,0

Noioso e Banale

07/07/2010