Rank
94

Horse Fever

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,79 su 10 - Basato su 229 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-6 • Durata: 90 minuti
Categorie gioco:
AnimalsParty GameRacing
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Horse Fever Indice ↑

Articoli che parlano di Horse Fever Indice ↑

  • Notizie
    Ciao a tutti, Qui di seguito le novità Cranio per il mese di ottobre, leggete con attenzione prima di appesantire troppo la vostra borsa ad Essen ...:-)
    Autore:
    Hulk

Eventi riguardanti Horse Fever Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Horse Fever Indice ↑

Video riguardanti Horse Fever Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Horse Fever: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1913
Voti su BGG:
1436
Posizione in classifica BGG:
1407
Media voti su BGG:
7,00
Media bayesiana voti su BGG:
6,26

Voti e commenti per Horse Fever

6,5

Nessun commento

In diretta dal paese delle streghe!

6

Purtroppo non riesco a digerire alcuni giochi della Cranio: mi appaiono poco "seri" e competitivi, pur avendo tante regole da imparare. Horse Fever è di questo genere: si può pensare a una strategia, ma tutto è basato sulla fortuna e anche il cavallo peggiore può vincere sorprendendo tutti. Da un lato è un pregio: valanga di risate e sfottò; dall'altro è un enorme difetto: la poca profondità del gioco rischia che già dopo 3-4 partite lo si lasci a prendere polvere.

Provatelo prima di acquistarlo: potreste innamorarvene come schifarlo in toto (come è capitato a me).

6

Nessun commento

8

Allegro, caciarone e coinvolgente, dà il meglio di sè durante la fase della corsa.
Apprezzatissimo dai neofiti, consente anche lo sviluppo di un minimo di strategia.
Ancora più divertente con le carte della "Tor di Valle Ediscion" (per forza: le ho fatte io :-)).

8

Gioco originale e simpatico.

Oltre al materiale (veramente ottimo) e ad un regolamento con tanto di varianti presenti, il gioco offre un'ottima meccanica di base, scorrevole e semplice da apprendere. Si possono fare tante bastardate e l'interazione è continuamente presente. Fantastica la corsa dei cavalli, con i giocatori in piedi a gridare e ad esaltarsi come fossero davvero in un ippodromo (o in un'agenzia scommesse). Lo consiglio anche a chi non ha mai avuto interesse per le corse ippiche, perchè c'è davvero da divertirsi.

Interessante la variante "difficile", che aggiunge notevole tattica al titolo, permettendo di comprare le carte azione e costringendo i giocatori ad una gestione oculata dei propri soldi (altrimenti si è fuori).

Da sottolineare, ovviamente, la massiccia presenza della dea bendata, ma in questo caso non riesco a vederlo come un difetto: è un gioco di scommesse sportive, è normale che la sorte abbia il suo ruolo ;)

Consigliato a chi ha voglia di divertirsi senza pensar troppo e a chi ama le scommesse.

E poi, quale altro gioco permette di barare in modo così evidente?

Da premiare.

"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche

6

Nessun commento

BELLAPèTE

6

VERAMENTE PROLISSO, in 4 abbiamo giocato 3 ore per una partita... assolutamente no! L'ho trovato inoltre molto confusionario e non particolarmente avvincente, è un putpourrid di meccaniche diverse che non combaciano fra di loro...da giocare secondo me SOLO nella variante party o family.

Un vincente trova sempre una strada, un perdente trova sempre una scusa

8

Divertente e battagliero. Fate attenzione agli obiettivi aggiuntivi perché sono un focolare di punti vittoria. Bellissimi i disegni che creano una buona ambientazione.
Le regole sono molto più complicate da capire e da spiegare che da mettere in atto, quindi non spaventatevi!
A mio avviso bisognerebbe rinfoltire il mazzo delle carte azione e non apprezzo che ci sia un personaggio iniziale padrone di ognuna delle 6 scuderie. Altra pecca, il numero di giocatori non è proprio da party game.
Sarebbe un 7,5 ma in questo caso meglio abbondare: mitica Cranio Creations!

7

Gioco molto carino e poco impegnativo.
Ottimo per serate con presenza di giocatori occasionali.

8

Nessun commento

8

Nessun commento

8

A me è piaciuto molto, ai miei amici meno, per via della tematica..
Mi sento di consigliarlo se questa cosa non vi intimorisce perchè da quell'adrenalina dell'azzardo e del rischio che tiene in ansia ad ogni gara...
Alta interazione con le bastardate da giocare di nascosto ad ogni gara in base alle scommesse...

Le mie ultime partite:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=lcarus&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

Nessun commento

Le mie ultime partite:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=shjivak&numitems=10&text=title&images=small&show=recentplays&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1"%20border="0")

8

Nessun commento

8

divertimento assicurato!!!!

7

Nessun commento

7

Gioco di scommesse molto carino, prevede due regolamenti per due livelli di sfida egualmente ben fatti (il primo da proporre ad ogni occasione, semplice, forse un filino lungo - il secondo con una gestione più approfondita della propria scuderia, non proprio da neofiti ed ugualmente lungo). Finora sempre apprezzato dai vari gruppi a cui l'ho sottoposto.

Vendo: Assault on Doomrock + espansione - Endeavor - SteamRollers - Posthuman KS - Axis & Allies Revised - Samara KS - Matterhorn - Redacted + espansioni
Compro: Piste Formula Dè (Interlagos/Silverstone/Suzuka) - Lisboa - Divinity Derby

7

Molto carino, se giocato con la gente giusta e con la caciara al punto giusto, può risultare molto divertente nonostante l'alea decisamente alta.

7

divertente,originale e piuttosto semplice

Rachele

7

Nessun commento

8

Il gioco fatto dal mio compagno delle elementari....

8

Premetto che il gioco mi è piaciuto molto, come scommetto piacerà a tutti coloro che sono amanti delle scommesse e che amano anche i giochi in cui si deve fare di tutto per ostacolare gli avversari. Durata media, dopo la prima corsa il gioco prende veramente un sacco ed è capitato diverse volte di vedere amici alzarsi in piedi ed urlare incitando i cavalli.
Aspetti a mio modo negativi sono effettivamente alcune carte che falsano troppo la corsa, e forse una eccessiva concentrazione necessaria a fine corsa per poter effettuare tutti i pagamenti in contanti e medaglie.

L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.

6

Voto basato su poche partite: < 5.

Gioco provato in 3 giocatori nella versione Family game.
Acquistato per l'originalità del gioco e per il punteggio generalmente alto attribuito sui vari siti specializzati.

Il gioco della Cranium games ci porta direttamente negli anni '20 nel mondo delle corse dei cavalli e delle scommesse.
Horse Fever può essere giocato da 2 a 6 giocatori, ma credo dia il meglio di sì in 3, 4 e 5; in due penso risulti meno coinvolgente e in 6 con tempi di attesa un po' troppo lunghi e un po' troppo caotico.
Il gioco si compone di un tabellone che rappresenta il percorso che i cavalli, diversi tipi di carte (personaggio, cavallo, azione, aiuti, ecc) segnalini e pedine di legno che rappresentano i 6 cavalli che disputano la corsa (o per meglio dire le corse). I materiali sono buoni, meglio comunque proteggere le numerose carte in bustine trasparenti in modo da evitare che si deteriorino in fretta; le pedine dei cavalli non sono però molto azzeccate, sono stilizzate, grezze e sicuramente non belle da vedere.
La grafica del tabellone e delle carte cerca di riprodurre gli anni '20 e in parte ci riesce anche se non mi sembra particolarmente apprezzabile, nonostante questo le carte sono chiare, la dipendenza dalla lingua è pressoché nulla, e solo per le prime partite ci si dovrà rifare alla spiegazione della carte stesse presente sul regolamento.
Il regolamento permette due tipi di gioco diversi, il "family game" appunto per giocatori saltuari, per i più giovani o per prendere dimestichezza con il gioco, e il "board game" che si caratterizza con elementi in più e dovrebbe dare più complessità, strategia, e profondità. Le regole sono composte da opuscoletti di poche pagine (suddivisi per lingua, compreso l'italiano) ben scritte, chiare, sintetiche con anche esempi.
Ogni giocatore impersona un proprietario di un cavallo nonché uno scommettitore (in effetti si può puntare su qualsiasi cavallo e non solamente sul proprio, anche se è vantaggioso in termini di scommesse che sia proprio l'equino che si possiede a vincere la corsa). Il gioco si sviluppa in diverse corse a secondo del numero dei giocatori (da 4 a 6 corse), in cui ciascun partecipante dovrà fare una o due scommesse, puntando sul/i cavallo/i come vincente o piazzato. Per aiutare il proprio equino ci sono delle carte azione che permettono di avvantaggiare il cavallo prescelto e ostacolare quelli altrui. Il fattore alea è molto alto, in quanto la vittoria dell'uno o dell'altro purosangue deriva da tre fattori di cui 2 casuali: carte (che vengono girate durante la corsa e definiscono il numero di spazi di cui si muove il cavallo), due dadi con i colori dei cavalli, e appunto gli aiuti/svantaggi assegnati prima della partenza.
Ai vincitori e ai piazzati vengono dati Punti Vittoria che saranno quelli a determinare il vincitore a fine partita.

Il gioco gira bene, il palytesting è stato ben curato e anche l'idea è originale, con un setup limitato (un aspetto positivo per un gioco del genere) e durante la corsa tutto sommato coinvolgente. Personalmente però non mi convince fino in fondo, non mi appassiona del tutto e non mi viene voglia di rigiocarci subito, manca di qualcosa e se devo dedicare un'ora o poco più ad un gioco, alla fine mi butto su altri titoli, temo che Horse fever sarà uno dei giochi destinato a prendere un bel po' di polvere nell'armadio.

8

Nessun commento

Bazinga!

8

Corse di cavalli, scommesse, gestire la scuderia, piccole insidie a quelli che non scommettono sul tuo cavallo, intese con occhi a chi punta come te... per me spassosissimo, con il gruppo giusto si trasforma in risate incontenibili ricordando il film "febbre da cavallo" con Er Pomata, Mandrake, il cavallo soldatino, soldi sicuri che si volatilizzano.
Materiali buoni, belle carte, disegni, cavallini di legno, peccato solo per i soldi che ricordano il monopoli anni '80 ma alla fine non è quello che conta.

5

Nessun commento

8

A distanza di qualche anno, una volta calato l'hype iniziale, rivedo un pochino il mio voto.. abbassandolo ad 8. Divertentissimo, è vero, ma non mi esalta più come quando lo comprai (ossia quando venne messo in commercio la prima volta).

Resta comunque uno splendido gioco per famiglie ed adatto per i momenti disimpegnati.. io ci gioco pochissime volte l'anno, ma ormai per la serata di capodanno è divenuto appuntamento fisso :)

9

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Gioco molto divertente e pieno di infamate. L'obiettivo non è fare più soldi degli altri, anche se i soldi possono essere importanti, ma essere il giocatore più bravo a interpretare il possibile esito di ogni gara.
Avrei dato un 8, se non avesse quello che io reputo un grosso difetto: non si riesce a capire che tipo di gioco voglia essere. Il gioco si può giocare in modalità "Family" (che non ho provato, ma che credo duri poco) e in modalità "Boardgame", che è la versione completa e comincia ad essere un gioco di una certa struttura (non si parla più di family game, ma già si parla di boardgame semplice) e di una durata considerevole, tra una e due ore. Sarebbe stato molto meglio se le due modalità non si "mischiassero" tra di loro. Ad esempio: per quale motivo l'elemento di spareggio della versione "Boardgame" è il tiro di dado balordo che c'è nella versione "Family"? (Tira il dado, se esce rosso vince il giocatore più pesante, se esce bianco quello che ha meno diottire ecc. ecc.) Quello è qualcosa che può andar bene per il gioco "Family", mentre per un gioco sostanzialmente "serio" (ovvero la versione Boardgame) sarebbe di gran lunga preferibile un tie-breaker più "normale", tipo, chi ha più soldi, o chi ha più carte di proprietà (obiettivo, personaggi, scuderi e cavalli), o un misto delle due.
Nonostante ciò, mi sono divertito molto a giocarlo, e sono convinto che sia un buon titolo, che però con un pizzico di cura in più sarebbe potuto essere un titolo veramente eccellente.

7

Nessun commento

4

Nessun commento

8

bellissimo!molto divertente e con la giusta dose di strategia.ha appassionato tutti i miei amici.

-fletto i muscoli e sono nel gioco-

10

Esordio con il botto della Cranio Creations che ci regala questo piccolo capolavoro made in Italy. Raramente un gioco mi ha talmente soddisfatto e divertito come Horse Fever; semplice ma allo stesso tempo profondo e ben strutturato, rappresenta un'ottima alternativa ai grandi e blasonati giochi di stile tedesco. Pur non essendo per nulla un patito di corse e scommesse, quest'opera mi ha davvero entusiasmato per il divertimento che è stata in grado di offrirmi.
A questo punto attendo con ansia le prossime novità della Cranio Creations, augurando che questo non sia che il primo passo verso un roseo futuro, pieno di successi che possano bissare il grande risultato di Hourse Fever.

Pregi:

Componentistica:
- Il regolamento è di grafica elegante, ben strutturato ed esaustivo.
- Componenti e soprattutto grafica di ottimo livello.
- La colonna sonora è una vera chicca! Meritava una menzione nella recensione.

Meccaniche:
- Grazie alle carte è possibile diverse tattiche e strategie per ottenere la vittoria finale.
- Le carte trucco e cavallo bilanciano perfettamente l'alea della corsa.
- Le carte obiettivo/aiutanti sono generalmente ben strutturate.

Giocabilità:
- Coinvolgente e divertente. Altamente rigiocabile.
- Penalizzare o incentivare il cavallo di una scuderia determina un'ottima interazione tra i giocatori.
- E' possibile determinare la durata del gioco in base al tempo a disposizione.

Difetti:

- Si sente la mancanza di carte riepilogative per i giocatori.
- Il regolamento "Boardgame" meriterebbe l'espansione ad un massimo di 6 giocatori. (cosa comunque fattibile in modo amatoriale)
- Il colore blu non rende appieno sugli elementi stampati del gioco (sembra viola).
- Alcune combinazioni di carte potrebbero risultare molto penalizzanti e frustranti per un singolo giocatore.
- A parte casi specifici, i soldi accumulati non portano alcun beneficio per il punteggio finale della partita.
- Il regolamento, sebbene sia ben scritto, necessita di diverse errata. - [Autore del commento: FCorsaro]

5

Grande delusione questo party game che pensavo essere un tantino più profondo. Le dinamiche del gioco sono semplici, ma i simboli sulle carte necessitano di una costante (specie per le prime partite) ricorsa al manuale. La strategia di gioco viene spesso annullata dalla casualità della pesca delle carte o peggio ancora del lancio del dado. Molto simpatici i nomi dei personaggi e i disegni sulle carte, ma non bastano per farmi apprezzare questo gioco. - [Autore del commento: ottobre31]

8

Nessun commento - [Autore del commento: vegelith]

6

Nessun commento - [Autore del commento: refabio12]

8

Gioco spassosisimo!Un mix tra gioco di corsa e gestionale alla Monopoli, la fase della corsa è davvefo coinvolgente.Peccato che non ci siano i cavallini di legno, sarebbe stato un tocco di classe...

Nella seconda edizione sono stati sostituiti i segnalini generici con dei "cavalli" di legno, e migliorata la grafica sulle carte

8

[voto 8] - Nessun commento - [Autore del commento: vegelith]

8

8

6,8

Giocato al momento 4 volte. 3 con la versione completa e 1 con quella family.

la versione family è abbastanza inutile, ci sono rapidi giochi di corse ben più emozionanti.

quella completa invece è tutta un'altra storia, si tratta di un gioco in due fasi: la prima quasi german con acquisto di carte e obiettivi e getione del proprio denaro, la seconda totalmente American con la corsa dei cavalli e la tifoseria che sempre si scatena per i cavalli in gara.

Dura un po' troppo per quello che è a mio gusto, se non compri obiettivi rischi di restare indietro oppure no... potrebbe vincere qualcuno che compra solo carte per falsare la gara accumula soldi e vince così. Particolarmente apprezzo la seconda fase di scommesse, più ragionata.

Se saprai sognare, senza fare del sogno il tuo padrone... Tua sarà la terra e tutto ciò che è in essa (R. Kipling)

6

Simpatico gioco di corsa che deraglia appena tenta di congiungere più corse con un impianto manageriale.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

7,6

Premettendo che non sono un amante dei giochi dove si scommette sul piazzamento di un cavallo/cammello/automobile/ecc. in una corsa o competizione di qualche tipo, devo dire però che questo Horse Fever mi ha divertito, e forse merita un posto sul podio della sua categoria.

Gioco di scommesse su corse di cavalli rigorosamente truccabili, può essere giocato in vari modi, sia con tecniche "passive-aggressive", sia in maniera spregiudicata e speculativa. La presenza di possibili trucchi con cui alterare le corse genera una spirale di bastardate ed interazione direttissima tra i giocatori al tavolo, il tutto supportato da meccaniche di gestione della corsa abbastanza carine e simpatiche, che rispecchiano l'effettiva imprevedibilità di una corsa ippica.

La grafica è gradevole e simpatica, invitante al gioco e capace di supportare un sistema di regole non troppo complesso.

Di medio peso, fa il suo dovere e si presenta come un gioco che gli amanti delle scommesse su competizioni varie dovrebbero provare, così come coloro che si divertono a giocare a giochi simili a questo come Camel up e derivati.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare