Rank
95

Horse Fever

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 231 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-6 • Durata: 90 minuti
Categorie gioco:
AnimalsParty GameRacing
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Horse Fever Indice ↑

Articoli che parlano di Horse Fever Indice ↑

  • Notizie
    Ciao a tutti, Qui di seguito le novità Cranio per il mese di ottobre, leggete con attenzione prima di appesantire troppo la vostra borsa ad Essen ...:-)
    Autore:
    Hulk

Eventi riguardanti Horse Fever Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Video riguardanti Horse Fever Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Horse Fever: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2026
Voti su BGG:
1538
Posizione in classifica BGG:
1667
Media voti su BGG:
6,97
Media bayesiana voti su BGG:
6,21

Voti e commenti per Horse Fever

8

strategia e tattica 6/10
ambientazione 10/10
grafica e componenti 9/10
divertimento 10/10
longevità 8/10
regolamento 8/10
fattore fortuna 7/10
interazione 10/10
scalabilità 7/10
meccaniche di gioco 7/10

voto 8.2

7

Bello davvero: semplice e entusiasmante. Meglio se in 4-5 giocatori

Longevità: 1
Regolamento: 1
Divertimento: 2
Materiali: 2
Originalità: 1

8

A distanza di qualche anno, una volta calato l'hype iniziale, rivedo un pochino il mio voto.. abbassandolo ad 8. Divertentissimo, è vero, ma non mi esalta più come quando lo comprai (ossia quando venne messo in commercio la prima volta).

Resta comunque uno splendido gioco per famiglie ed adatto per i momenti disimpegnati.. io ci gioco pochissime volte l'anno, ma ormai per la serata di capodanno è divenuto appuntamento fisso :)

5

Nessun commento

8

Corse di cavalli, scommesse, gestire la scuderia, piccole insidie a quelli che non scommettono sul tuo cavallo, intese con occhi a chi punta come te... per me spassosissimo, con il gruppo giusto si trasforma in risate incontenibili ricordando il film "febbre da cavallo" con Er Pomata, Mandrake, il cavallo soldatino, soldi sicuri che si volatilizzano.
Materiali buoni, belle carte, disegni, cavallini di legno, peccato solo per i soldi che ricordano il monopoli anni '80 ma alla fine non è quello che conta.

8

Nessun commento

9

meccaniche: scommesse.
regolamento: chiaro. meglio la modalità completa
interazione: molto presente, si cerca sempre di "modificare" i cavalli avversari!
scalabilità: buona da 2 a 5, anche se il meglio lo da in tanti
durata: rispetta i tempi dichiarati
componenti: abbastanza buoni, bello il tabellone e i cavalliini
ambientazione: molto retrò, ma si sente tutta!
fattore fortuna: leggermente gestibile dalle carte azione, ma preponderante. d'altronde è un gioco di scommesse!
originalità: è una corsa di cavalli! ma le meccaniche sono molto originali, e lo humor prettamente italiano!
dipendenza dalla lingua: nessuna
longevità: da giocare con le persone giuste
conclusioni personali: è raro trovare un gioco del genere scalabile anche in 2, anche se ovviamente il meglio lo da in più giocatori. mi sarebbe piaciuta più varietà nelle carte.,non troppo profondo ma divertente.

6

Voto basato su poche partite: < 5.

Gioco provato in 3 giocatori nella versione Family game.
Acquistato per l'originalità del gioco e per il punteggio generalmente alto attribuito sui vari siti specializzati.

Il gioco della Cranium games ci porta direttamente negli anni '20 nel mondo delle corse dei cavalli e delle scommesse.
Horse Fever può essere giocato da 2 a 6 giocatori, ma credo dia il meglio di sì in 3, 4 e 5; in due penso risulti meno coinvolgente e in 6 con tempi di attesa un po' troppo lunghi e un po' troppo caotico.
Il gioco si compone di un tabellone che rappresenta il percorso che i cavalli, diversi tipi di carte (personaggio, cavallo, azione, aiuti, ecc) segnalini e pedine di legno che rappresentano i 6 cavalli che disputano la corsa (o per meglio dire le corse). I materiali sono buoni, meglio comunque proteggere le numerose carte in bustine trasparenti in modo da evitare che si deteriorino in fretta; le pedine dei cavalli non sono però molto azzeccate, sono stilizzate, grezze e sicuramente non belle da vedere.
La grafica del tabellone e delle carte cerca di riprodurre gli anni '20 e in parte ci riesce anche se non mi sembra particolarmente apprezzabile, nonostante questo le carte sono chiare, la dipendenza dalla lingua è pressoché nulla, e solo per le prime partite ci si dovrà rifare alla spiegazione della carte stesse presente sul regolamento.
Il regolamento permette due tipi di gioco diversi, il "family game" appunto per giocatori saltuari, per i più giovani o per prendere dimestichezza con il gioco, e il "board game" che si caratterizza con elementi in più e dovrebbe dare più complessità, strategia, e profondità. Le regole sono composte da opuscoletti di poche pagine (suddivisi per lingua, compreso l'italiano) ben scritte, chiare, sintetiche con anche esempi.
Ogni giocatore impersona un proprietario di un cavallo nonché uno scommettitore (in effetti si può puntare su qualsiasi cavallo e non solamente sul proprio, anche se è vantaggioso in termini di scommesse che sia proprio l'equino che si possiede a vincere la corsa). Il gioco si sviluppa in diverse corse a secondo del numero dei giocatori (da 4 a 6 corse), in cui ciascun partecipante dovrà fare una o due scommesse, puntando sul/i cavallo/i come vincente o piazzato. Per aiutare il proprio equino ci sono delle carte azione che permettono di avvantaggiare il cavallo prescelto e ostacolare quelli altrui. Il fattore alea è molto alto, in quanto la vittoria dell'uno o dell'altro purosangue deriva da tre fattori di cui 2 casuali: carte (che vengono girate durante la corsa e definiscono il numero di spazi di cui si muove il cavallo), due dadi con i colori dei cavalli, e appunto gli aiuti/svantaggi assegnati prima della partenza.
Ai vincitori e ai piazzati vengono dati Punti Vittoria che saranno quelli a determinare il vincitore a fine partita.

Il gioco gira bene, il palytesting è stato ben curato e anche l'idea è originale, con un setup limitato (un aspetto positivo per un gioco del genere) e durante la corsa tutto sommato coinvolgente. Personalmente però non mi convince fino in fondo, non mi appassiona del tutto e non mi viene voglia di rigiocarci subito, manca di qualcosa e se devo dedicare un'ora o poco più ad un gioco, alla fine mi butto su altri titoli, temo che Horse fever sarà uno dei giochi destinato a prendere un bel po' di polvere nell'armadio.

8

Premetto che il gioco mi è piaciuto molto, come scommetto piacerà a tutti coloro che sono amanti delle scommesse e che amano anche i giochi in cui si deve fare di tutto per ostacolare gli avversari. Durata media, dopo la prima corsa il gioco prende veramente un sacco ed è capitato diverse volte di vedere amici alzarsi in piedi ed urlare incitando i cavalli.
Aspetti a mio modo negativi sono effettivamente alcune carte che falsano troppo la corsa, e forse una eccessiva concentrazione necessaria a fine corsa per poter effettuare tutti i pagamenti in contanti e medaglie.

8

Quando si tira i dadi e partono i cavalli...la folla si esalta...

Molto ambientato ....si entra subito nello spirito del gioco

Consigliato

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare