Come si gioca a...Pictomania - Play Like a Goblin, Tutorial #9

La Tana Dei Goblin

Vi piace disegnare? Vi piacciono i party game e le risalte al tavolo? Allora date un occhiata al tutorial di Pictomania

Articoli
Giochi

Ecco a voi il nuovo Play like a Goblin, a cura della Tana dei Goblin di Moretta.

In questa puntata il tutorial di Pictomania, party game in cui bisogna disegnare ma sopratutto decifrare che cosa gli altri giocatori hanno disegnato.

Buona visione!

Commenti

Pictomania...il figlio che non era da fare di Visual Game e Dixit... il prossimo quale sarà: un incrocio tra Salti in Mente e il Sesto Senso? 

Non ho nulla contro i party game per carità e servono un sacco negli eventi, ma dopo questo e "Just One" stiamo veramente raschiando il fondo del barile e tornando al peggio degli anni 90 e se penso alla fatica che abbiamo fatto per uscirne.... Al paragone Concept aveva più dignità di un pennarello cancellabile o una matita e un blocchetto...

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Pictomania...il figlio che non era da fare di Visual Game e Dixit... il prossimo quale sarà: un incrocio tra Salti in Mente e il Sesto Senso? 

Non ho nulla contro i party game per carità e servono un sacco negli eventi, ma dopo questo e "Just One" stiamo veramente raschiando il fondo del barile e tornando al peggio degli anni 90 e se penso alla fatica che abbiamo fatto per uscirne.... Al paragone Concept aveva più dignità di un pennarello cancellabile o una matita e un blocchetto...

Parole dure in un mondo duro!

Scherzi a parte, sono in parte d'accordo con te, non foss'altro che rispetto agli anni '90 per lo meno questo genere di giochi è ormai ridotto - in termini di tempo - ai livelli di un filler. Ecco pertanto che personalmente, pur preferendo cinghiali e affini, non trovo niente di male a finire la serata con un fillerino partygamoso come questo o come Just One (ma tenete Dream On lontano da me) che ti faccia staccare il cervello per gli ultimi 20-30 minuti.

Inoltre, rispetto a quei giochi è drasticamente ridotto l'effetto "casino": la prima volta che mi spiegarono Taboo (che pure tra i vari party game degli anni '90 è forse l'unico ad avermi conquistato all'epoca) tra i vari "pregi" del gioco mi sentii dire "si parla tutti insieme e si fa casino a manetta". Per me quella è una situazione da panico. Nei party game moderni questo non si verifica, o si verifica meno.

Pictionary/visual game, taboo, cranium e tutti gli altri party game degli anni '90 potevano durare ore - ore di casino, urla e agonia per me...

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare