Un goblin romano a Milano: cronache di una serata

Manifestazioni

Giovedi' 1 aprile 2004: come un Goblin salito da Roma a Milano con la felpa della "Tana dei Goblins", ieri e' piombato qui nella nostra ridente ludoteca "La Citta' del Gioco", il buon Sil (SdP), uno dei fondatori della Tana piu' ricca di recensioni d' Italia!

Giovedi' 1 aprile 2004: come un Goblin salito da Roma a Milano con la felpa della "Tana dei Goblins", ieri e' piombato qui nella nostra ridente ludoteca "La Citta' del Gioco", il buon Sil (SdP), uno dei fondatori della Tana piu' ricca di recensioni d' Italia!

Finito il lavoro, qui a casa, prima che Saranga arrivasse col suo Taxi per il teletrasporto in ludoteca, partitona a Warangel, la prima di Sil. Percio', ovviamente, RAZZE TORNEO e PEDINE IN LEGNO! Sceglie gli Egizi con basette dorate e la loro mappa valle del Nilo e sceglie per me i Giganti, basette grigio-rosse e la loro vulcanica Camchackta. Brevissima spiegazione da parte mia, si impara giocando, e velocissima disposizione di Sil con conseguente diritto alla prima mossa.


In anni di di partite a Warangel una delle migliori "prime disposizioni" che abbia visto a dimostrazione dello "grandezza" (anche
ludico strategica) del Sil. 4 task force compatte pronte ad invadere ognuna con un Horus (volante, iperoffensivo) e un Anubi (resuscitazione) pronto a proteggere. Schiero I Giganti, piu' lenti, in posizione difensiva e "sparpagliati" per evitare l' Urlo di Horus che essendo arma esplosiva puo' sbriciolare in sabbia del deserto piu' nemici raggruppati.


La partita vola via veloce e la chiave e' l' eliminazione dell' Horus Master (ovvero Sil in persona, dentro nel gioco) che si spinge in profondita', seppur "protetto" da due Anubi, nel territorio dei Giganti, isolandosi un po' troppo dal resto delle truppe Sobek e Sfingi, piu' lente ma fondamentali per il supporto a terra. Le regole, semplici per un giocatore della sua esperienza, vengono
assimilate velocemente; primo commento: "ora capisco perche' Warangel piace a tanti", (grazie Sil) e la partita si chiude con l' arrivo di Saranga pronto a teletrasportarci in ludoteca.

In ludoteca ci sfamiamo a panini e piadine per la felicita' di Luigi e incontriamo Richard, Dave Who e Rincewind, totale 6 IHGers... PeaceBowlSix! Ancora con le regole in scrittura, l' espansione per 6 giocatori  con campone esagonale par funzionare bene, con l' ufficializzazione di tutte le Regole Aggiuntive (Pressione, Viuleeenza gia' scritte sul sito, piu' Attacco di Gruppo e altre nuove che stiamo testando. Forte di due tornei alle spalle, e' il poeta Saranga a prevalere, sfruttando al meglio gli errori, di semplice minor esperienza sul campo, di Luca Rincewind. Per due volte il nuovo acquisto della ludoteca si fa trovare con la sua difesa "larga", permettendo due "buchi centrali" alle penetrazioni frontali del Poeta che mette a segno due belle mete da 3 punti ciascuna, decisive.

E' poi la volta di Munchkin spiegato "in team" da Richard e Sil che gia' l' avevano giocato. Qui si è verificato che i due dessero interpretazioni diverse del regolamento con conseguente lettura e discussione delle regole. Tornando al tema di Fraroberto di qualche mex fa, "mai tirar fuori le regole durante la spiegazione", ritengo che per illustrare qualsiasi gioco e 'molto meglio UN solo referente che abbia studiato bene le regole e le sappia spiegare in modo univoco e coinvolgente. Altrimenti si puo' verificare un "calo di tensione" che nei casi piu' estremi puo' portare all'addormentamento dei partecipanti, specie se 40 enni
come Saranga che e' stato immortalato in fase di pennica!


A me personalmente Munchkin e' piaciuto, e' ironico, c'e' interazione, in pratica e' un passar di livello trovando ammennicoli e sconfiggendo mostri (per la mia esperienza e' assimilabile al Warangel Card Game Hasbro), e questo stile, leggero e interattivo e' in linea con il mio gusto di gioco. Vince Rich con il suo classico sorriso da orecchio a orecchio da Stregatto.

Chiude la serata Metro, illustrato benissimo e velocemente da Sil. Illustrare bene un gioco, specie alla prima partita, e' un plus
importantissimo, per coinvolgere e "far entrare" gli ascoltatori immediatamente NEL gioco. Bello, mi e' piaciuto, questo (per la mia esperienza ovviamente) mi ha ricordato Hell Rail (disposizione di tesser per creare una ferrovia) e Carcassonne (per il conteggio dei punti). Molto raffinata la grafica, funzionali le carrozze in legno, lineare la giocabilita'. In quest' ultimo gioco, verso l' una e mezza, prevale Sil che stacca tutti nel finale anche se incalzato da DaveWho.

Gran bella seratona chiusa con il solito commiato con Luigi a cui ho presentato la Tana e i suoi occupanti: spero che possano linkarsi in rete per quella famosa comunicazione reciproca che e', per la mia esperienza, il miglior strumento per conoscere giochi e persone.