Maschere e cene luculliane nei castelli di Parma e Piacenza

Manifestazioni

Feste in maschera e cene luculliane in antichi manieri: e' la proposta per carnevale dell'Associazione castelli del Ducato di Parma e Piacenza. Per "adattarsi" alle antiche dimore ci si potra' vestire da dame, cavalieri o soldati di ventura, ma il costume in tema non e' obbligatorio: libero spazio alla fantasia, dicono gli organizzatori, l'unico obbligo e' il travestimento insieme alla voglia di divertirsi.

Feste in maschera e cene luculliane in antichi manieri: e' la proposta per carnevale dell'Associazione castelli del Ducato di Parma e Piacenza. Per "adattarsi" alle antiche dimore ci si potra' vestire da dame, cavalieri o soldati di ventura, ma il costume in tema non e' obbligatorio: libero spazio alla fantasia, dicono gli organizzatori, l'unico obbligo e' il travestimento insieme alla voglia di divertirsi.
Nel castello di Gropparello (PC) l'appuntamento con il banchetto in maschera, a tema libero con animazione, e' il 25 febbraio. Nella Taverna Medievale gli ospiti dovranno arrivare gia' in maschera, secondo un tema personale o di gruppo. Chi ne sara' sprovvisto, potra' ottenere il costume in loco. Al momento della prenotazione, si dovra' comunicare il nome del personaggio o del gruppo che si intende rappresentare, per permettere all'animazione di condurre al meglio la serata. Attraverso una trama scritta dagli organizzatori, si sviluppera' un gioco di ruolo che rendera' piu' divertente l'appuntamento. La serata avra' ovviamente una importante tappa a tavola, tra prelibatezze e Gutturnio.

Maschere e divertimento assicurato anche al castello di Felino (Pr) che propone un doppio appuntamento, il 23 e 28 febbraio. Lo chef Maurizio Morini organizza la cena alla Locanda della Moiana (all'interno del maniero), tra pietanze elaborate e fiumi di Malvasia.

Le serate, a prenotazione obbligatoria, costano sui 50 euro.
Info: 0521/829055-823221 
www.castellidelducato.it

Fonte: Ansa