Assist

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,68 su 10 - Basato su 42 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2011 • Num. giocatori: 3-7 • Durata: 15 minuti
Categorie gioco:
Party Game
Sotto-categorie:
Family GamesParty Games
Meccaniche:
Card Drafting

Recensioni su Assist Indice ↑

Articoli che parlano di Assist Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Assist Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Assist: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Assist Indice ↑

Video riguardanti Assist Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Assist: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
97
Voti su BGG:
69
Posizione in classifica BGG:
9965
Media voti su BGG:
6,72
Media bayesiana voti su BGG:
5,54

Voti e commenti per Assist

8

Ottimo party game che pur essendo semplicissimo e immediato da imparare fa ragionare da entrambe le parti: sia il mazziere che deve improvvisarsi mimo e inventare definizioni da Settimana Enigmistica che i giocatori che devono districare la matassa che il mazziere intesse per loro.

7

Assist è un gioco semplice e divertente.
Mischiare una formula sul genere di "Indovina la parola" all'utilizzo di fiches rende il gioco interessante e ne potenzia la rigiocabilità.
Inoltre è molto facile aumentare la longevità decidendo di poter scegliere parole escluse da quelle proposte in lista... noi per esempio tra informatici spesso utilizziamo termini come "megahertz" o "ALU" ma immagino che in un gruppo composto da appassionati di altre cose, si possa fare lo stesso
(per inciso, quando qualcuno mi scopre come si fa il mimo di un megahertz me lo dica, per piacere)

una particolarità che ho notato quando l'ho visto in fiera (forse perchè era uno dei pochi boardgame in cui non si dovesse annientare un esercito o uccidere un mostro) è che il gioco attirava molto di più il gentil sesso, rispetto alle altre proposte, tra cui figuravano un sacco di giochi molto validi.
Un'altra ipotesi è che un gioco basato sulle parole, e permette di conoscersi e scherzare e socializzare... è forse il miglior gioco che conosco su questo aspetto (provate a socializzare come me mentre sto tirando i dadi per scoprire se riuscirò a sopravvivere allo scontro con uno Cthoniano e noterete la differenza...)

Un'ultimo accenno al tipo di pubblico attirato da Assist.... è di tutte le età!
Difficilmente 2 bambini 2 adulti giocheranno senza gap (a meno che gli adulti non siano più interessati a far giocare i pargoli che non a vincere la partita) ma il gioco in se è perfetto sia per i vecchietti che per i più giovani, e può anzi essere considerato un buon modo per attirare nuove leve al mondo dei giochi da tavolo!

In definitiva, un prodotto valido, divertente, che non occuperà mai da solo un'intera serata di gioco, ma che in molte molte occasioni costituirà un prelibato antipasto o un ottimo dessert!

da provare.

8

Secondo me è un gioco valido per sviluppare le abilità linguistiche come gioco da associare ai corsi di lingua straniera.

8

Il nostro gruppo lo ha provato con Angelo Porazzi durante la manifestazione Bartologioca. Abbiamo passato una splendida serata tra risate e deliri! Sicuramente lo riproporremo durante le nostre serate ludiche in pizzeria, in un contesto in cui il "party game" si presta molto! Lo abbiamo anche provato a squadre (con i Borg che condividono i neuroni!).

se il nan0 è vivo...
ammazza il nan0!

8

Angelo è un grande quarterback nel nostro magico mondo ludico: mettere insieme Cartamundi, Spielmaterial, un autore come Donadoni sembra un lavoro facile ma ci vuole grande esperienza per creare una "squadra" con giocatori di questo tipo e ottenere un risultato semplice e giocabile da tutti come Assist.
Mi piace molto questo gioco: giocato tante volte nelle ultime fiere con tante persone diverse. Intuitivo, insegna a parlare e ad ascoltare ogni dato, ogni espressione, come a Poker.
Punti di forza i disegni, l'idea di base, la qualità dei materiali, se trovate uno stampatore di carte migliore di Cartamundi ditemelo, e anche i Neuroni che chiudono il gioco dandogli la giusta durata. Molto consigliato alle famiglie e a gruppi che già si conoscono o che si vogliono conoscere, anche nume

9

Gioco molto semplice ed immediato, adattissimo a famiglie e a serate divertenti con gli amici.
In convention è stato giocato praticamente da tutti i visitatori che lo hanno molto apprezzato

Luca Berardi

9

Ottimo partygame essenziale, semplice, immediato.
Chi ci gioca per la prima volta ascolta 30 secondi di regole ed è pronto a giocare.
La semplicità delle regole non limita il divertimento che sembra essere, in ogni caso, assicurato.
Il gioco è sempre diverso perché la partita è strettamente legata al tipo di tattica adoperata dal mazziere, per rendere più o meno diifficile indovinare la parola segreta, e dai restanti giocatori che possono divertirsi ad usare tattiche di bluff.
La discrezionalità del mazziere non sconfina nell'arbitrio perché comunque alcune carte sono degli assist oggettivi (vocali contenute nella parola, consonante iniziale, ecc.) su cui l'abilità del mazziere non ha alcun ruolo.
In altre carte il mazziere deve essere anche abile nel ruolo di mimo.
Un mix meravigliosamente orchestrato da due grandi maestri del gioco da tavolo (Porazzi - Donadoni) e da due famose case produttrici quali spielmaterial e cartamundi.
Ottimo anche come filler in un gruppo di giocatori assidui, ha tra i suoi pregi quello di poter essere modulato nella durata in relazione alle esigenze concrete. es.: se la padrona di casa inizia a servire la granita di mandorle o il gelato all'anguria non occorre sospendere la partita, basta che il mazziere renda l'assist più facile per velocizzare la fine della partita prima che il gelato si sciogli.... e dopo il gelato si riparte!
Un'otto pieno che ho trasformato in nove per la presenza dell'ulteriore elemento multilingue che considero un'utility
didattica da non sottovalutare.

8

Ottimo party game adatto a neofiti e no ;)
Materiali di qualità e dimensioni molto compatte .
Consigliato per far giocare anche quelli che si sentono superiori ;)

' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778

7

Nessun commento

7

Un gioco molto carino e divertente, adattissimo per pomeriggi freddi in compagnia di una buona cioccolata calda e delle persone che si amano. Un gioco poco impegnativo, che si impara in 15 secondi o forse anche meno. Un semplice e sobrio gioco di due maestri. Molto originale la struttura "pockeristica" dei neuroni e molto divertenti le possibilità offerte. Per un appassionato come me di giochi di indovinelli, questo è senz'altro un pezzo da possedere assolutamente nella propria personalissima collezione:)

8

Un party game sempre tascabile, anche in tanga! :-)
Ottimo per divertirsi e passare il tempo ma diabolico se giocato al coltello da hardcore gamers con il rischio di togliere il saluto ad un amico millenario che ti frega sotto il naso il match point definitivo.
Ad ogni modo si sa: nella vita ci vuole dell'ASS...ist! ;-)

8

Una rapida ricetta per un piccolo capolavoro ludico da dopocena:

Prendete un paio di idee sempreverdi come il poker e il gioco delle venti domande; aggiungete sapientemente una doppia dose di esperienza autoriale ludica ben invecchiata e miscelate per bene con tutta l'energia di un ex-quarterback.
Trasferite il composto così ottenuto sui materiali di altissima qualità di due grandi industrie ludiche europee, guarnite abbondantemente con immagini colorate e folli quanto basta ed il gioco è fatto. ^_^

7

Non sono un grande amante dei Party Game ma devo dire che Assit mi ha divertito. E' un gioco scorrevole e simpatico che si presta a gruppi di bambini o di giocatori occasionali.

Il meccanismo alla base ricorda quello di Coloretto e di altri giochi in cui turno per turno occorre scegliere se ottenere nuovi indizi (aiutando coì anche gli avversari) o fare la propria scelta. Come tutti i giochi di questo genere funziona se il gruppo lo prende con la giusta filosofia. Ad esempio, non essendoci nessuna reale penalità nel tentare di dare una risposta, dopo un po' i giocatori più smaliziati non faranno mai domande, per non aiutare gli altri, ma proveranno sempre ad indovinare la parola. Questo, se fatto in maniera sistematica, "rompe" il gioco.

La regola del Rilancio è molto carina e inserisce in Assist tutte le dinamiche del bluff.

Il progetto ludico dietro Assist è molto interessante: per chi li conosce Marco Donadoni ed Angelo Porazzi sono un po' come il maestro e l'allievo e vederli fare un gioco assieme è stato per me davvero bello, sapendo cosa significava per entrambi Per chi poi ha seguito la storia di Porazzi dalle origini è anche un bel ricordare scorrere le immagini sul retro delle carte e vedere concretizzarsi la collaborazione con Spielematerials e Cartamundi.

Commento basato su poche (meno di 5) partite

8

Graficamente accattivante, i disegni sono il meglio della produzione porazziana, le carte sono anche qualitativamente apprezzabili e con pochi altri accessori (qualche soldino ed un regolamento multilingue) forma un party game di sicuro successo.
Target famigliare e per medio/piccoli appassionati di indovinelli e azzardo, "Assist" risulta essere un gioco veloce, praticissimo e soprattutto semplice. Non ti porta via molto tempo sia per impararlo che per giocarlo, riempie i momenti noiosi di un piovoso pomeriggio invernale, fa divertire il gruppetto di ragazzi in spiaggia alla ricerca di un diversivo intelligente, aiuta perfino nell'imparare qualche parolina in più del nostro vocabolario di lingue straniere !
Porazzi /Donadoni l'hanno pensato bene. Un ottimo augurio di lunga vita.
Una bella espansione aiuterebbe anche in tal senso.

-- GEB

8

Prima della nuova PLAY aggiungo un commento che tarda da quella 2011, dove incredibilmente ho avuto tempo e modo di provare un gioco ... ASSIST appunto!
Pregi: approccio facile e regolamento immediato da comprendere anche per i non giocatori, è fluido nello svolgimento, ha ritmo ed è estremamente coinvolgente se chi gestisce il mazzo ci mette del suo per rendere più originali e meno espliciti gli "assist".
Difetti: personalmente ho giocato solo con vecchi babbioni assai "scafati" che di certo valorizzano al massimo i pregi del gioco, ma forse in presenza di giocatori non altrettanto brillanti potrebbe perdere un po' di "ritmo".

Nel complesso per me molto divertente, un gioco buono per ogni luogo e occasione ... :-)

Keps
Un uomo un Paladino (magari un po' caotico ogni tanto ...)

7

7,5. Un bel party game, il cui punto di forza è la possibilità di giocarlo a diversi livelli di difficoltà. I materiali sono fatti bene e la rigiocabilità è buona. Può diventare troppo facile se chi fornisce gli indizi non si sente particolarmente ispirato.

8

Un buon gioco. Punta, chiedi, indovina. Una variante "carte in mano" di un gioco che da bambini più o meno tutti han fatto. Buono l'elemnto pokeristico di scommesse e rilanci. Il regolamento è semplice, e abbastanza chiaro, pronto da giocare in 5 minuti. Merita un'occhiata, ottimo per passare una serata piacevole senza troppi sforzi (non sempre si ha voglia di giocare ad Arkham Horror...)

---
Blackstorm

Chiudi gli occhi, e tieni aperta la mente.

9

Provato per la prima volta al Giocaroma 2011 con la mia ragazza.
Una creazione davvero felice che lascia poco spazio a regole e cavilli, a vantaggio dell'abilità e della fantasia dei giocatori.
Puo' essere spiegato in un minuto e rigiocato quindi piu' volte nella stessa serata!!
La qualità delle carte è a mio avviso molto buona e non occorrono percio' nell'immediato le famigerate bustine protettive!! (particolare degnissimo di nota).
Ottimo lavoro.

8

Party game davvero ottimo, giocabile con chiunque desideri molta interazione tra giocatori, è un semi-cooperativo perché si gioca per scoprire la parola segreta ma nel farlo si aiuta anche gli altri! Quindi è una guerra d'astuzia ma nessuno può essere lasciato indietro poiché tutti hanno le stesse informazioni in ogni momento della partita, niente kingmaking di alcun tipo insomma!
Inoltre è molto rigiocabile poiché le parole sono tante e ciascuna è suggeribile in modo ogni volta diverso.

Le persone alle quali l'ho fatto provare l'hanno apprezzato moltissimo, quindi per me promosso!

8

un gioco senza tempo ottimo per tutti

6

Provato a LuccaGames aveva qualche cosa che non andava liscio, ma credo lo abbiano sistemato.

8

E' sicuramente il classico gioco che piace maggiormente a chi apprezza il gioco in cui si ricercano le parole.

Devo però lasciare il commento che fece Stephanie la prima volta che lo provò dopo una giornata di studio:

"Mi hai proprio sorpreso questa sera, mi hai risollevato la giornata"

e non voleva più smettere di giocare e stavamo giocando uno contro l'altro, immaginatevi in un gruppo di persone quanto ne guadagna.

Tana dei Goblin Rimini
Zuga Remni

7

ottimo party game per serate in compagnia all'insegna del divertimento.

facile da spiegare

molta interazione tra giocatori e longevità,da portare sempre con se visto le dimensioni ridotte della scatola.

5

Abbastanza divertente, ma non serve avere il mazzo per giocare...ricorda molto i giochi che si fanno in auto per passare il tempo con in aggiunta un po' piú di pepe dato dalle fiches

8

Ottima idea del duo Porazzi-Donadoni; semplice da spiegare e facile da giocare. Il fatto di poter essere giocato su vari livelli di difficoltà lo rende adatto a tutte le età e a tutti i tipi di giocatori. Ottimo anche dal punto di vista istruttivo (utilizza infatti 4 lingue!). COINVOLGENTE!

7

Un altro gran bel gioco del mitico Warangelo!
Assist senza girarci troppo intorno è un ottimo family game di carte, capace di attirare ed appassionare
giocatori e soprattutto non-giocatori di tutte le età. Molto semplice, il suo richiamo al classico Poker gli da una marcia in più e quel pizzico geniale di Gioco per tutti.
...non manco mai infatti di proporlo nelle più varie serate tra amici e parenti...non delude mai.
Ottimo lavoro Angelo.

9

Divertente e semplice da imparare. L'ho provato direttamente con Angelo in fiera ed e' venuto dritto dritto a casa con noi per "sfidare" il marito, con la collaborazione della bimba ^^.

7

Ottimo come party game piuttosto veloce da giocare, l'aspetto che ho apprezzato di più e la presenza di più lingue su ogni carta.

10

ho trovato che Assist sia un gioco facile entusiasmante con le parole tradotte è un gioco adatto in tutta Europa

7

Gioco veloce ed intelligente. Adatto a tutte le età (ci ho giocato a Natale con mia madre -70 anni- e mia nipote -5 anni- e non so chi si è divertita di più).
Consigliato a tutti perché, come predetto, diverte tutte le fasce di età e non stanca mai.

Stefano Tascone

9

Un ottimo gioco Party Game che oltre divertire tutti, permette ai giocatori di allenarsi alla conversazione e al ragionamento induttivo. Ottimamente consigliato ai ragazzi, animatori e sopratutto agli insegnanti come gioco a scopo didattico.

7

party game leggero e divertente.

7

Regole semplici ma divertimento assicurato! Sono rimasto sorpreso anch'io da quanto sia piaciuto a chi l'ho proposto. Ottimo per serate in compagnia, con giocatori di ogni tipo ed età Azzeccatissimo il mix tra quiz e poker.

6

Non è il mio genere di giochi ma tiene bene una serata in compagnia con un regolamento estreamamente facile.

Riccardo Belmonte

8

Mia moglie che fa l'educatrice lo trova molto originale e dinamico per ragazzi delle medie e delle superiori, come ottima alternativa ai classici giochi di carte.

10

gran bel gioco! Al Gaeta Games 2013 c'era la fila per giocarci.

9

classico gioco da cui non bisogna pretendere troppo,ed è quello il suo forte!!! raggruppa bambini di 6 anni fino a 99 e più!!!è la base di tanti giochi!! scoprire qualcosa facendo domande!!! niente di più semplice...la prima cosa che mi son detto quando mi è stato spiegato è: ma occorre avere delle carte per fare questo gioco???
dopo aver giocato la risposta è stata: si!!!chiunque ha delle domande utili da fare anche se non si è attratti dal gioco: c'è sempre lo spirito del "lo indovino prima io" "speriamo non dia indizi utili perchè ho capito la parola" ecc ecc ecc!!! con oltretutto l'aggiunta delle scommesse Neuroniche ;) che danno il senso di vittoria!!! buonissimo passatempo anche per chi spesso è reietto ai board game...

5

Nessun commento

7

Un gioco fivertente ed immediato per chi non vuole perder tempo a cervellarsi in regole incongruenti e manuali di decine di pagine. Si parte dallo scommettere un certo numero di fiches (i neuroni) e i giocatori devono indovinare la parola che conosce il mazziere di turno, rivolgendogli delle domande presenti nelle carte in loro possesso. Si deve far attenzione a non fare domande le cui risposte aiutino gli altri giocatori fornendogli appunti un assist! Quando un giocatore lascia gli altri a secco di neuroni, è il vincitore e diventa così il mazziere del turno successivo. Divertente per le serate in famiglia o con gli amici e sicuramente avere un buon mazziere che si cala bene nella parte è un vantaggio in più per il divertimento del gioco. Buoni i materiali di gioco e le carte davvero ben illustrate. Consigliato!

9

un party game divertentissimo lo consiglio a tutti, per delle belle sertate con gli amici, e se avete dei bambini. ottimo da giocare

6

Gioco carino, per tutti, adattissimo con i bambini per la sua semplicità.

Volley e Boardgame, cocktail perfetto

6

Lo trovo divertente solo giocato coi bambini - [Autore del commento: Alaric]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare