Recensioni su Bios: Megafauna (Second Edition) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Articoli che parlano di Bios: Megafauna (Second Edition) Indice ↑

Eventi riguardanti Bios: Megafauna (Second Edition) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Bios: Megafauna (Second Edition): Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono download, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un file.

Video riguardanti Bios: Megafauna (Second Edition) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Bios: Megafauna (Second Edition): voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4193
Voti su BGG:
1321
Posizione in classifica BGG:
1750
Media voti su BGG:
7,61
Media bayesiana voti su BGG:
6,28

Voti e commenti per Bios: Megafauna (Second Edition)

7

Interessante gioco simulativo della serie Bios. Gli eventi possono spazzare via il tuo tableau e portarti a un passo dall'estinzione, specie se giochi in maniera poco accorta. Bello il cambiamento che apportano alle condizioni climatiche e alla deriva dei continenti. Forte la componente tattica, che costringe all'adattamento, più che alla pianificazione. Chiaro, se interpreti la parte di un invertebrato, il tuo cruccio non saranno le strategie, bensì la sopravvivenza di turno in turno, a discapito di altri o attraverso un processo d'evoluzione.
Ho trovato giusto qualche elemento che mi è parso un po' stiracchiato tematicamente o meccanicamente non brillante: ad esempio il fossile donato a chi performa peggio durante le fasi di scoring sa di soluzione posticcia di catch-up, inserita per contrastare un minimo le congiunture sfavorevoli che potrebbero altrimenti compromettere del tutto la tua partita.

8,4

Anche qui la simulazione traspare da ogni cosa ma rispetto al fratellino minore (Mesofausa) abbiamo uno step successivo alla serie BIOS.  Durata maggiorata, qualche meccanica ed orpello in più, lieve asimmetria per la gestione delle piante. Evolvi e muta la tue specie, creane di nuove, lotta per primeggiare e sopravvivi ai cambiamenti climatici (che spesso possono essere davvero nefasti e determinare vere e proprie estinzioni di massa, come del resto è realmente accaduto nel corso della storia).  

9

Premessa: ho un buon background scientifico su questa tematica. Al netto delle posizioni discutibili di Eklund in materia, i cicli del carbonio, dell'acqua e dell'ossigeno sono la cosa più meravigliosa e geniale del gioco. Difficile rendere una meccanica reale in maniera così semplice. Il gioco, o meglio la simulazione, è bella punitiva. A differenza di Genesis, l'alea dei dadi è quasi assente (e tematicamente rende l'idea) ma gli eventi possono determinare vere e proprie estinzioni di massa. Il tema sulle carte sembra non esserci, ma solo per chi si ferma alla prima lettura: vi assicuro che se spiegato bene tutto si incastra alla perfezione e la meccanica non può prescindere dalla tematica. Carino in 2, perfetto in 3 e in 4 (anche se nell'ultimo caso potrebbe diventare caotico). Consiglio di inserire sempre le piante, anche se si gioca in meno di 4 giocatori. Il solitario è bello tosto e ancora più tematizzato del multiplayer. Capolavoro, ma non per tutti

7

Voto un pochino a caso perchè ho fatto solo 1 partita però mah. Si parlava di tema ma io il tema non lo vedo, non bastano delle note nel manuale o termini tecnici per creare il tema, se si vuole fare un gioco tematico ( e non dove si sente l'ambientazione, no, proprio tematico) c'è bisogno che siano le meccaniche a parlare non componenti e informazioni. Wingspan ha un tema carino che gli ha fatto vendere migliaia di copie ma non è TEMATICO anche se è il tema (animali carini) che lo ha reso celebre. La Guerra dell'Anello, quello si che è un gioco TEMATICO, è strutturato così tanto sopra LOTR che se lo si scorporasse dal tema non avrebbe alcun senso. Questo non ha nulla di tematico, non crei una specie con caratteristiche peculiari che le permettno di adattarsi in una maniera tutta sua a ciò che la circonda. Mi sembra anzi un gioco astratto: compra la carta che ti da il cubetto del colore migliore in quel momento e mettila sulla specie, poi se la creatura da te generata digerisce grazie a uno stomaco sviluppato o grazie a uno sputo velenoso a te non frega niente. Ha semplicemente un cubetto verde. Tuttavia è un gioco particolare che per essere compreso va giocatò di più, e così farò prima di decidere veramente se mi piace o meno.  Però il tema, che era la cosa che mi interessava di più, io non lo vedo. Questo non significa, ripeto, che sia un brutto gioco, mi sembra ache molto originale, tornerò con più partite, un giorno, se non mi scordo le regole prima di reintavolarlo XD

9

Un voto in più se lo guadagna per il tema. Splendida la resa dei mutamenti ambientali e della deriva dei continenti, la storia della Terra si dipana sotto i vostri occhi. Tra i più difficili da spiegare di Eklund, ma il gioco fila piuttosto liscio, trattandosi per lo più di maggioranze. 

7,5

Della saga Bios è forse quello che mi ha preso di meno, comunque ho solo una partita all'attivo e in ogni caso lo rigiocherei volentieri.

7,5

Purtroppo posso votare solo il solitario, perche non ho mai avuto modo di giocarci con altri, suppongo che il voto si alzerebbe e di tanto

8

.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare