Breakaway Rider

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,00 su 10 - Basato su 45 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1963 • Num. giocatori: 2-6 • Durata: 20 minuti
Categorie gioco:
Card GameRacingSports
Sotto-categorie:
Family Games
Meccaniche:
Hand Management

Recensioni su Breakaway Rider Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Articoli che parlano di Breakaway Rider Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Breakaway Rider Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Breakaway Rider: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Breakaway Rider Indice ↑

Video riguardanti Breakaway Rider Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Breakaway Rider: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
934
Voti su BGG:
685
Posizione in classifica BGG:
3300
Media voti su BGG:
6,15
Media bayesiana voti su BGG:
5,76

Voti e commenti per Breakaway Rider

5

Non posso che concordare con le osservazioni del recensore, un gioco carino ma senza alcuna pretesa, un fil rouge adatto per iniziare al gioco i meno esperti e per fare da intermezzo fra giochi più solidi. Pur non brillando per elementi di particolare originalità, risulta abbastanza divertente e rapido, anche se la longevità non è a mio parere un punto forte, dato che alla fine anche per un fil rouge preferirei giochini diversi.

Interessante la meccanica dei gettoni di ritardo e gradevoli le illustrazioni. Scarsa la qualità delle carte davvero troppo leggere, e carente il regolamento per quanto riguarda l'ultimo turno di gioco, che dovrebbe a mio parere essere trattato diversamente per evitare una conclusione quasi del tutto casuale.

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

8

Bello, dono della Raven di Petrillo & co all' ultima LudicaMente.
E' un gioco semplicissimo da spiegare e che bene ricrea la gestione di energie di una gara ciclistica.
Devi mantenerti in scia durante il percorso e giocare le carte con i valori piu' alti per lo sprint finale o per distaccare con brusci scatti il gruppo durante la gara.
Lo trovo un buon gioco tradotto dall' edizione olandese, ottimo prodotto per il giovane mercato italiano che per "far numeri" deve tener conto non solo dei Gamers che frequentano la Tana ma anche dei tanti bambini e famiglie che qui ancora non scrivono ma che sempre piu' frequentano, grazie ai loro genitori ludici, le nostre splendide Con e fiere.

6

Carino e veloce, senza pretese. Adatto a qualche partita per riempire i buchi fra un gioco e l'altro, ma certo non da passarci una serata.

6

Nessun commento

6

Nessun commento

5

Nessun commento

6

Nessun commento

6

Un gioco semplice e veloce, anche se poco accattivante per il tema sportivo...ma e' una considerazione personale.
Le illustrazioni sono divertenti e colorate, realizzate da un grande disegnatore noto soprattutto agli appassionati di puzzle.
Varrebbe la pena scrivere delle varianti per rendere piu' stimolante e competitivo il gioco...spesso infatti chi e' in testa viene raggiunto difficilmente e le carte montagna sono fortemente penalizzanti per gli inseguitori.

Zulorzibmax, The Hidden Something
- (Oofo, Male, Friendly) -

7

Piacevole. Nulla di complicato ma piacevole nella sua semplicità. Puo piacere un po' a tutti. Molto divertente, come spesso succede, se giocato in tanti.

La vita è un grande bel Boardgame...peccato avere le regole solo in tedesco! -MartyParty-

7

carino, semlice, per tutti

6

Un simpatico filler, anche se la fortuna la fa da padrona... le scelte sono praticamente obbligate, tutto dipende dalle carte pescate. E poi non si è mai sentita una gara ciclistica in cui in salita non si può superare, è esattamente il contrario!

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

5

Non mi ha proprio convinto. Il gioco manca di magnetismo e alla fine si opta sempre un altro gioco.

8

Nessun commento

Se non vuoi vincere, non giocare.

6

Nessun commento

Bato
http://www.myst.it
---------------------------
"La guerra è sempre stata il principale divertimento dell'umanità.
Gli altri divertimenti sono un surrogato della guerra."
Halldór Kiljan Laxness

6

Nessun commento

*/\|\|\|/\*

4

Filler di una banalita' disarmante, totalmente dominato dalla fortuna. Ha dalla sua una grande immediatezza e disegni simpatici ed azzeccati.
Costo decisamente troppo elevato.

6

Nessun commento

6

Eddai caruccio!

5

Un gioco carino, molto veloce e molto semplice.
Per forza di cose però si finisce per peferirgli un altro gioco.
E' valido per appassionati del genere e per giocatori da tavolo alle prime armi.

6

Nessun commento

6

Nessun commento

5

Nessun commento

Bye
Joseph.

7

Nessun commento

6

Lo confesso, l’ho comprato solo perché sono appassionato di ciclismo… Il prezzo in effetti era un po’ eccessivo (cosa che capita di frequente con i giochi della Raven) e la componentistica (carte di qualità medio–bassa e fiches di plastica stile gioco della pulce) piuttosto scadente. Il gioco comunque è abbastanza divertente, anche se molto legato alla fortuna (ovvero alla pesca delle carte), ed estremamente semplice (parlare di strategia o tattica in questo caso è assolutamente fuori luogo). Il pregio è che lo si può far durare quanto si vuole, scegliendo a priori il numero delle tappe (normalmente da 3 a 5) e che si può giocare in tanti (fino a 6, ma volendo anche di più, anche se cominciano a scarseggiare le carte). Un suggerimento: ricordatevi sempre, al vostro turno, di ripristinare il numero delle carte da tenere in mano, altrimenti dovrete giocare con delle carte in meno (come mi è sempre capitato). Sarebbe 6,5 ma visti i materiali scadenti e il prezzo elevato gli tolgo mezzo voto

6

Carino. Giocato una volta in ludoteca. Mi piacerebbe rigiocarlo...

La vita è un balocco!

6

Semplice veloce e coinvolgente. Non si può chiedere di più, però il gioco lascia un po perplessi. Finita la partita non si ha alcuna voglia di rigiocarlo. Non è solo la presenza di fortuna che domina, ma anche la poca longevità intrinseca, poche variazioni sul tema, ogni turno la stessa cosa... Carine le illustrazioni...

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

6

Nessun commento

7

Gioco divertente e simpatico nella sua semplicità.
L'idea poteva essere maggiormente sviluppata.
Materiali molto poveri e carte facilmente usurabili, consigliabile (anche se lo detesto perchè sembra di giocare con il preservativo!) usare le bustine protettive.

8

Nessun commento

2

Una vera agonia

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

3

Nessun commento

8

Gioco molto semplice e divertente!
Bisogna stare sempre a ruota con chi è in testa, altrimenti si prendono minuti di svantaggio...
Bello soprattutto in un buon numero, facendo almeno 3 tappe al massimo delle proprie pedalate!!

7

bel gioco,facile e veloce!

So say we all!!
Cosi diciamo tutti!

5

Nessun commento

Non c'erano piccoli uomini nudi seduti sulla vetta a dispensare saggezza, perche' la prima cosa che un uomo veramente saggio capisce e' che stare seduti nudi sulla cima di un monte fa venire non solo le emorroidi, ma le emorroidi con i geloni.

6

Nessun commento

6

Nessun commento

6

Monotono in 2,ma divertente se giocato in 3 o più

6

Carina l'idea per un gioco semplice senza troppe pretese

5

Bah. Probabilmente ho solo osato comprare un gioco dal target troppo differnte dal mio...

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

7

Nessun commento

6

Un gioco di carte sul ciclismo è abbastanza raro : questo inizialmente promette bene, ma poi si affloscia un po' - [Autore del commento: obelix]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare