Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,56 su 10 - Basato su 154 voti
Gioco di Ruolo (GdR)
Anno: • Num. giocatori: - • Durata: minuti

Recensioni su Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules Indice ↑

Articoli che parlano di Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules Indice ↑

Video riguardanti Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
412
Voti su BGG:
134
Posizione in classifica BGG:
310
Media voti su BGG:
7,33
Media bayesiana voti su BGG:
7,03

Voti e commenti per Dungeons & Dragons Set 3: Companion Rules

8

Nessun commento - [Autore del commento: Alaric]

7

Un po quello detto per il set 1 e 2. Visto che sono comunque tutti collegati
Voto dal cuore 10
Voto oggi 5
Mio voto finale 7.
Oramai altamente superato ma INDIMENTICABILE

7

Difficile giudicare oggi un gioco come questo d'altri tempi, comunque si tratta di un'espansione abbastanza utile da aggiungere ai primi due set, ma non indispensabile.

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

7

In linea con quanto detto del set base do questa sufficienza "+".
Comunque resta il fatto che finalmente quell'abbozzo di gestione di castelli, terre e eserciti fatto nell'expert finalmente qui raggiunge uno sviluppo tutt'ora invidiabile.

7

Il mondo si allarga, i PG diventan grandi.
Nel base i dungeon sono i luoghi d'elezione, con l'Expert si tira il naso fuori e ci si guarda attorno, nel Companion ormai il mondo si presenta veramente vasto, allora perché, anziché seguire strani sentieri verso terre sperdute, non prendere possesso di un pezzo di terra, ripulirlo e poi metter l'occhio anche sui vicini?
Oltre alla crescita dei PG vengono presentati gli stumenti per crearsi i propri domini con relativi eserciti.

-E sara' chiamato, il flagello di Dio... Attila. -Attila, il fratello di Dio! -Il flagello di Dio. -Va be' é i stess, flagello per... motto amico di...

7

come per l' expert ("Scatola Blu"), anche il companion aggiunge elementi a quelli presentati dalla famosa "Scatola Rossa". A differenza dell' Expert in cui le info aggiuntive erano ben scarse, nel companion vengono presentate le regole per la gestione dei feudi (macchinose ma utili) e per le battaglie di massa.

8

Il mio primo gioco di ruolo, certamente le house rules si sprecavano ma che divertimento..!!

Perigastus
Non c'è niente che un uomo non possa fare usando la sua immaginazione.Heinrich Schliemann (1822 - 1890)

8

Nessun commento

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

7

Nulla in confronto all'Advanced.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

e' D&D!

con tutte le pecche che ha mi ha comunque fatto sognare per anni :-D

Aloa

Curte

-non è vero che morirete- disse il serpente

7

Pur trattandosi di una necessaria aggiunta che completa i primi due pezzi, chiunque sia arrivato a giocare personaggi di alto livello ha trovato tutti i limiti del sistema base di D&D che naturalmente non possono essere qui risolti. Valido per tutti coloro che desiderano proseguire sulla stessa linea, ma almeno per quanto riguarda la mia esperienza personale, a questo punto si andava direttamente sulla versione avanzata...

The (real) Goblin King You don't stop playing games because you grew older... you grow older because you stopped playing games!

7

Nessun commento

6

Cercava di dare delle regole (e neppure malvagissime) su come gestire i personaggi di alto livello: mi ha affascinato a lungo..

9

Nessun commento

7

Nessun commento

Wolflord
the
Rule’s Master

8

I livelli di prestigio, il sogno di molti giocatori , costruirsi finalmente il propio
castello o roccaforte.

Until swords part... Athafil Oakleaf - Principe degli elfi Ambasciatore Elfico "Potrei sapere come si fa ad uscire di qui?" "Dipende in gran parte da dove tu vuoi andare"  FFFF ha ragione...

7

Introdice nuove regole per i livelli più avanzati, ma tutto sommato se ne può fare anche a meno...

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

8

Nessun commento

6

Carino.
Pregi: Qualche spunto in + rispetto ai precedenti manuali.
Difetti: Da questa scatola sinceramente mi aspettavo di +.

Se una donna ti rifiuta, non significa sia virtuosa.
Vuole di meglio. :)

6

Nessun commento

8

Nessun commento

8

indispensaqbile!!!

9

Nessun commento

"Do or do not, there is no try" - Yoda

8

Nessun commento

6

Nessun commento

8

Il migliore dei set, col companion si cambiava veramente modo di giocare a D&D. La possibilita' di avere fortezze, di cominciare a pensare al PG come a un qualcosa di "vivo" invece che ad una macchina da combattimento, e' la svolta del gioco. Il mio periodo migliore di D&D.

TopoMaster, L' Eterno Apprendista
____________________________
That which is not dead can eternal lie, And with strange aeons even death may die." (Lovecraft)

7

Nessun commento

8

Nessun commento

10

Non smetterò mai di esaltare qyuesto classico!
Forse è l'espansione indispensabile per un buon master forse anche più dell'expert.

8

mitico per il suo tempo...ora lo snobbiamo ma quante ore perse sui nostri feudi...

7

Bello bello bello!Utile il sistema dei Feudi.

Se scopri di stare scivolando nella follia, tuffati.
(proverbio Malkavian)

7

Pregi:
- completamento dei regolamenti precedenti e introduzione della vita da signore feudale e delle guerre campali

Difetti:
- macchinoso o vago in certi passaggi

Giocato dal 1992 al 1999, centinaia di sessioni di gioco

6

Nessun commento

The angel that deserves to die

7

Nessun commento

7

Nessun commento

<< Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e... ludoscienza! >> [Il sommo Poeta]"

E.C.A.S.C.O. online: www.ecasco.it

10

Ho cominiciato a giocare con questi...quindi....

Non sono i popoli ad dover aver paura dei governi, ma i governi a dove aver paura dei popoli...

9

Nessun commento

visto che tutti i posti erano occupati, mi sono seduto dalla parte del torto.

10

celo. storia del gioco, voto nostalgico

7

Nessun commento

Giocare è una cosa seria...

7

Già qui il gioco comincia ad incrinarsi. Le regole per le battaglie campali fanno un po' acqua ma le abilità uniche e gli incantesimi nuovi sono interessanti, nell'ottica di un gioco di questo tipo. La costrizione a cominciare a rendersi conto dell'esistenza di intere "nazioni" che guardano ai personaggi come degli eroi è un passo forzato ma comunque positivo.

7

Dei 4 set (non conto l'Immortal perché troppo troppo...), è forse quello più inutile ma comunque sempre un ottima espansione

8

Nessun commento

Ciao!

6

Nessun commento

"Nach'araum shouldum Sinthoras seol'tharvel lomurell"

"Guardami la tua morte si chiama Sinthoras"

6

Nessun commento

7

Nessun commento

Se non vuoi vincere, non giocare.

7

Nessun commento

Il parassita odia tre cose: i liberi mercati, la libera volontà e il libero intelletto. (Altoparlante a Rapture)

6

Nessun commento

*/\&#124;\&#124;\&#124;/\*

8

Nessun commento

Il caffè é un piacere! Se non é buono, che piacere é?

8

Nessun commento

"Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media" (Charles Bukowsky)

7

non ho giocato molto, ma comunque mi sono divertito!!!!

8

VOTO REALE: 7,8
La terza scatola di Dungeons & Dragons continua ad espandere le possibilità di gioco fino ai personaggi di 25° livello, aumentando ulteriormente la longevità del gioco, non solo permettendo di utilizzare i personaggi per altri 11 livelli, ma aggiungendo nuovi mostri, incantesimi, tesori, qualche nota riguardo le altre dimensioni e le creature che le popolano, nuove regole per amministrare un possedimento ed un sistema un po’ semplicistico, ma comunque funzionale allo scopo, per i combattimenti di massa. Il manuale del giocatore include persino alcune nuove armi ed armature e le regole per combattere a mani nude. Tutto sicuramente molto interessante ed utile ad ampliare l’esperienza di gioco.
Per il resto, permangono comunque inalterati gli altri pregi e difetti del regolamento Base ed Expert (ai cui commenti rimando per semplicità). Infatti, sebbene nel modulo Companion si cerchi di diversificare in qualche modo i personaggi della stessa classe introducendo concetti come Paladini, Vendicatori, Druidi ecc., si tratta di opzioni spesso condizionate dal tipo di vita che conduce il personaggio, quindi non sempre appetibili o portatrici di grandi variazioni.
Utile solo in parte, infine, lo Schermo del Master incluso nella confezione, visto che in effetti non contiene tabelle utili per lo svolgimento di una sessione di gioco.

7

Nessun commento

Aspettare e Sperare!

6

Nessun commento

8

Non si può dire niente... un unico grande ringraziamento a questi primi moduli che ci hanno portato nel mondo dei gdr. Grazie

7

Nessun commento

6

Nessun commento

8

Nessun commento

10

Beh, ha fatto la storia dei giochi di ruolo...si merita il massimo dei volti solo per il meraviglioso ricordo che ho delle serate passate a giocare!

7

Nessun commento

Fortuna e Vittoria

6

Nessun commento

6

Lo comperai negli anni 80, ho giocato poche volte, forse una decina, lo trovo troppo complicato nelle regole e regolette, troppe per me

Sono un Lord Comandante Militante, La mia guardia Imperiale guerreggia, nel nome dell'Imperatore, su centinaia di migliaia di mondi. Ma Dio salvi la Regina, è "meglio assai"!

7

Nessun commento

10

Nessun commento

7

Nessun commento

The Kryss

9

Voto non al manuale di per sè ma all'intera edizione: Old Dungeons & Dragons (OD&D). Che dire, il capostipite di tutto... all'inizio era D&D poi la sua "esplosione" ha generato migliaia e miagliaia di giochi di ruolo (sia professionali che amatoriali) dando a noi giocatori la possibilità di scegliere tra le vastissime opzioni che la rete e il mercato ci offrono. Un gioco cmq ottimo, molto meno cavilloso delle edizioni successive; era la fantasia a regnare, non le tabelle e le combo.

7

qui d&d inizia a mostrare qualche crepa nel regolamento ma è ancora un ottimo prodotto

\\//_ (lunga vita e prosperità)

7

Nessun commento

Il diavolo si nasconde nei particolari

8

- [FAIR-VOTE] Commento basato su moltissime (più di 20) partite

Dungeons and Dragons è sempre Dungeons and Dragons!

9

Nessun commento

"Il sentimento più forte e più antico dell' animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell' ignoto"

- Howard Phillips Lovecraft -

7

Nessun commento

"attento signore!!!" disse il martellatore nel secondo rango, l'unica risposta che udì fu un sonoro SPLAT!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare