Java

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,90 su 10 - Basato su 39 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2000 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 120 minuti
Categorie gioco:
City Building
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Java Indice ↑

Articoli che parlano di Java Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Java Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Java: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Java Indice ↑

Video riguardanti Java Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Java: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4237
Voti su BGG:
2982
Posizione in classifica BGG:
626
Media voti su BGG:
7,04
Media bayesiana voti su BGG:
6,66

Voti e commenti per Java

8

Bello. Non conosco i giochi da cui questo sembra essere figlio, ma trovo tutto il gioco veramente interessante, ottimi materiali, ottima grafica e ottima meccanica. Giocando in quattro persone il tempo di attesa tra un turno e l' altro tende ad essere snervante ma è l' unico appunto che mi sento di fare.

7

La coppia Kramer/Kiesling non mi ha esaltato come speravo. E' strategicamente valido come Torres o Tikal ma non diverte allo stesso modo. Le feste di palazzo risolte a "briscola" sono una cosa piuttosto insulsa. Meritevole, ma l'8 è lontano

Today is the greatest day i've never known.
Can't live for tomorrow, tomorrow is much too long...

6

Nessun commento

6

Del trittico preferisco Tikal, ma anche questo non è male.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

Nessun commento

8

Nessun commento

cerca sempre di ottenere ciò che ami, altrimenti sarai costretto ad amare ciò che ottieni.

6

Nessun commento

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

6

Mi aspettavo un gioco più di esplorazione, invece lo definirei di posizionamento tessere con alcune trovate originali e gradevoli(prima fra tutte l'esistenza di diversi livelli che lo rende 3D).
E' carino.

The Eagle Goblin

6

Nessun commento

7

Ben fatto, molto bell'idea della costruzione del tabellone e del paesaggio anche fuori dai bordi sebben con sovrapprezzo, inoltre ho molto apprezzato la regola sulle feste che gli da un tocco un più e lo rende davvero meno piatto. Vera pecca del gioco è che è troppo lungo con troppi tempi moprti davvero troppi tempi morti, è inutile star li a calcolare e prevedere tanto quando il turno sarà nuovamente vostro sarà cambiato molto se non tutto e questo vi permette di rilassarvi per buoni 2/3 del gioc, purtroppo però ogni votla che toccherà a voi il full immersion vi farà e farà perdere tempo.... bella la componentistica e di qualità, regolamento nel gioco già in italiano....

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

8

Nessun commento

7

Un titolo per giocatori, grande complessità e profondita. Le strategie possibili sono tante ed i colpi di genio possibili e di grande soddisfazione. Forse il difetto è proprio il fatto che pianificare le proprie mosse anche in considerazione della terza dimensione può essere eccessivamente cervellotico. Le regole sono semplici ma non è un gioco per tutti.

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

6

Semplice, ma con una meccanica di gioco interessante. Il problema é che tende a diventare molto lento nello sviluppo, infatti ogni giocatore passa diversi minuti ogni turno a provare e riprovare le proprie mosse.

6

Nessun commento

7

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Nessun commento

6

Nessun commento

7

Nessun commento

6

giocato una volta... cosi cosi'

7

Il più complesso dei giochi della trilogia dei punti azione di K&K. Bellissimi i materiali e l'estensione alla terza imensione. Pesante affetto dalla "Paralisi da Analisi".

7

Nessun commento

carlyns

7

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Bel gioco con meccaniche perfette e ottimi materiali.

8

Nessun commento

8

Rispetto al capostipite Tikal mi è sembrato un po' meno immediato, ma proprio per questo anche molto più profondo, e con un influenza della fortuna molto più bassa (ovvero inesistente); è davvero un bel gioco che necessita di una pianificazione strategica tutt'altro che banale.

8

Mi inchino al maestro... 7,5

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

7

Bei materiali per un bell'astratto di posizionamento 3D, molto piacevole e strategico; inoltre può dare molta soddisfazione quando si becca la mossa giusta.

6

Personalmente preferisco Tikal della "trilogia ddella maschera".
Questo vuole essere più profondo, ma 3 punti contro mi sembrano importanti ed evidenti:

1)rischio da paralisi da analisi. Se vuoi giocare bene al tuo turno devi valutare 1000 opzioni, pericoloso in certe occasioni. Forse è da giocare con la clessidra al tavolo.
2) Collegato al punto 1, se si gioca in 4 il downtime tra un turno e l'altro (nel quale non fai niente, se non occasionalmente concorrere per le feste al palazzo) inizia ad essere frustrante.

3)possibilità di kill-making,king-making se si gioca in 3-4 (in 2 il gioco non l'ho provato). E' chiaro che ci possono essere mosse, fatte anche a caso, che offrono sul piatto d'argento la mossa vincente ad uno degli avversari.

In più mettiamoci che è un astrattone (a Tikal tutto sommato l'ambientazione ci sta)

7

Nessun commento

9

Il difetto dell'analisis-paralisis l'ho risolto inserendo una clessidra da 3 minuti max per turno... il gioco in questo modo scorre veloce ed aggressivo!

Costringe a strategie a breve termine, adattandosi ogni volta alla nuova situazione... a chi piace la cosa e a chi no, a me si!

L'astrattezza è tipica di Kramer, ma sinceramente lo trovo abbastanza ambientato...
Certo, Tikal è più di atmosfera... ma io preferisco questo...

Semplice nelle meccaniche, difficile da giocare bene... per giocatori...

VOTO: 8,5

It can't rain all the time!

7

Bello.. la sua tridimensionalità è il suo punto di forza.. poche regole facili da assimilare e non banali.

8

Nessun commento

5

JAVA - Meccaniche semplici, malgrado al primo ascolto le spiegazioni possano sembrare fumose (anche perché la traduzione in italiano è pessima).
Tra i pregi il fatto che tutte le mosse vengono illustrate con tessere a simboli (ininfluente quindi la conoscenza della lingua). Il gioco però stanca a causa di pause lunghe dovute alle fasi di gioco degli altri giocatori.
Ogni partecipante infatti ha a disposzione 6 'mosse' che immobilizzano il gioco agli altri rendendo quelle pause alla fine noiose.
L'interazione è molto elevata ma rende addirittura impossibile programmare una strategia e ci si trova ad ogni turno costretti a rivedere i propri piani.
La prima partita non mi ha entusiasmato, ma sarebbe giusto dargli una seconda opportunità. - [Autore del commento: ottobre31]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare