Rank
873

Krieg und Frieden

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,57 su 10 - Basato su 46 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1999 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 90 minuti
Categorie gioco:
MedievalPolitical
Sotto-categorie:
Strategy Games
Meccaniche:
Auction/Bidding

Recensioni su Krieg und FriedenIndice ↑

Articoli che parlano di Krieg und FriedenIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Krieg und FriedenIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Krieg und FriedenIndice ↑

Video riguardanti Krieg und FriedenIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Krieg und Frieden: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1225
Voti su BGG:
639
Posizione in classifica BGG:
3135
Media voti su BGG:
6,14
Media bayesiana voti su BGG:
5,77

Voti e commenti per Krieg und Frieden

Ritratto di SdP
Voto gioco:
0

Il gioco da' il massimo se utilizzato con quattro giocatori. Le alterne fortune durante la partita non precludono quasi mai la strada della vittoria a nessuno.

"Giro, vedo gente, mi muovo... conosco... faccio cose" (Ecce Bombo)

Voto gioco:
8

Gran gioco, peccato il "numero chiuso".
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 3
Longevità: 2
Divertimento: 2
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

Voto gioco:
8

peccato che che ha giocato a questo gioco nelle sue prime edizioni non ha potuto apprezzare al meglio la sua bellezza, le regole erano scritte male e calibrate peggio. Ora con qualche revisione si sono correti gli errori e voil°, un gran bel gioco. C'è tutto combattimento gestione risorse, gestione del gioco stesso che spesso si blocca in una fase programmata di stallo voluta dai giocatori per studiarsi innervosire e sfinire gli avversari. Le continue bnecessità di carte e la loro relativa rarità fanno del gioco un gioco serrato e duro, quasi faticoso, ma del tutto appagante. Ottimanente studiato ha dato eccellenti risultati.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

Voto gioco:
8

Bel gioco davvero completo. Grande strategia, tutti restano in partita fino alla fine e molto spesso la partita viene decisa con l'ultimo pezzo della cattedrale. Grande il tabellone circolare!

l'importante è vincere!

Partite recenti:

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=renard&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

Voto gioco:
8

Gran gioco. Peccato sia stato troppo sottovalutato. Si apprezza in pieno adottando delle piccole varianti che limitano la fortuna nella distribuzione delle carte.
Grafica suggestiva e componenti di prima qualità.

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
6

Rigiocato dopo 6 anni. Il gioco è un po' freddo e diciamo soggetto un po' troppo al caso per la pesca delle carte.

Sono un mezzo demone cacciatore di giochi

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
6

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
8

Decisamente piacevole, 7,5.

Voto gioco:
7

Strano gioco tedesco che prevede una consistente interazione di tipo diretto fra i giocatori. Il tema è quello (abusato) della costruzione di una cattedrale. Non perfettamente bilanciata la distribuzione dei punti vittoria. Esistono comunque alcune varianti che provano a ridimensionare il problema.

Voto gioco:
7

Bella la componentistica, gioco bello e profondo ed incomprensibilmente non molto diffuso.
E' strano come errori di distribuzione o di marketing possano impedire agli appassionati dei bei pezzi come questo... molto più bello di altri suoi concorrenti (per tema e per meccaniche).

Voto gioco:
7

gioco di piazzamento da giocare esclusivamente in 4. Buona interazione tra i giocatori. Da provare, prima dell'acquisto

Voto gioco:
6

Grandi aspettative deluse fin dalla prima partita. Sistema di gioco non abbastanza profondo in termini di strategia. La bellezza grafica delle componenti viene rovinata dalla esagerata grandezza e dalla poca cura degli elementi in legno (cattedrale e case).

Voto gioco:
5

c'è qualcosa nel gioco che non mi ha convinto per niente forse un effetto troppo presente del kingmaking una durata forse troppo eccessiva per un gioco del genere mah... comunque per me non raggiunge la sufficienza purtroppo ma l'idea di base è originale sicuramente (poi se si pensa che il gioco risale ad un po di anni fa)

Ritratto di Kurta
Voto gioco:
3

Provato alla PLAY e non mi ha convinto. C'è molta interazione tra i giocatori e ci si mena allegramente e vicendevolmente gli uni con gli altri ... Buona ed originale la stragegia dell'asta e l'assenza della fortuna ( un pò sulle carte che si pescano ma è arginabile variano la propria strategia ) l'unico neo i componenti bruttissimi ed inguardabili e che bisogna essere proprio in 4 giocatori per goderlo appieno.  ;-) Kurta

"L'uomo non smette di giocare quando invecchia , ma invecchia quando smette di giocare"

Voto gioco:
8

Titolo di spessore ad un rapporto qualità-prezzo davvero ottimo (edizione "La Tana dei Goblin).

Ritratto di Jones
Voto gioco:
7

Lo ammetto: mi sono avvicinato titubante pensando di trovarmi di fronte l'ennesimo gioco tedesco con poca anima ed invece ammetto di essere rimasto piacevolmente sorpreso!
Una strana, ma ben fatta meccanica unita ad un incredibile tabellone tondo fa girare il gioco molto bene e pianificare le proprie risorse nell'asta (ed io non sono un fan delle aste) è fondamentale come è assolutamente vitale capire come e quante carte giocare per dar fastidio agli altri. Non nascondo che la sua altissima interazione, strana in un gioco di questo tipo, mi ha molto sorpreso!
Personalmente è un buon titolo, che forse perde un po' in tre, ma sicuramente da provare!

L'importante non è vincere: è far perdere gli altri!

Voto gioco:
8

Nessun commento

Voto gioco:
7

Gioco molto semplice ad alta interazione con qualche buona idea (l'asta ad esempio), però un po ripetitivo.

Voto gioco:
5

voto basato su (meno di) mezza partita.
non è il mio tipo di gioco (ho interrotto l'unica partita dopo il primo turno...), anche se per questo sarebbe ingiusto bocciarlo con un voto troppo basso. nel complesso infatti mi è sembrato che sia fatto piuttosto bene, sia come materiali che come meccaniche. è un gioco adattissimo a chi piace lo scontro diretto con l'avversario. io, per i miei gusti, preferisco quei giochi in cui l'interazione, pur notevole, è meno "diretta" (p.e. aste, worker placement, ecc.) per cui lo sconsiglio a chi ritiene di avere i miei stessi gusti.

Voto gioco:
5

Nessun commento

Voto gioco:
7

Nessun commento

Ritratto di pennuto77
Voto gioco:
5

Davvero un gioco pessimo in cui l'intera partita viene decisa solo dall'ultimo pezzo della cattedrale ed in modo davvero poco controllabile. In più di un occasione ci si trova penalizzati o premiati senza nessun motivo e tutte le strategie di questo mondo non servono a nulla contro decisioni discutibili di altri giocatori. Anche le componenti sono scarze. Una vera delusione

Ritratto di ilBOTTA
Voto gioco:
8

voto dopo 3 partite filate...bello, non banale, ogni partita vincitori diversi, materiali ottimi (è vero la cattedrale è un pò bruttina), ci sono aste, regole immediate, facile da spiegare e dura un oretta e qualcosa.....
vediamo nei prossimi giorni se il voto ed impressioni iniziali vengono confermate.

...e quando :toccaate:, :toccaate:!!!

Voto gioco:
6

6 e mezzo

Quando smetti di giocare non sei adulta. Sei spenta

Ritratto di Darrell_Standing
Voto gioco:
5

30/3/2012
Ci ho giocato solo una volta in tre e mi ha lasciato un po' perplesso. L'ho trovato freddino e se non ti girano le carte puoi fare ben poco, sia in fase d'asta che di acquisti. Sospetto però che sia più strategico e sottile di quanto rilevato a prima impressione, e che occorra un'attenta gestione della mano. Penso che lo rigiocherò. I componenti sono belli, soprattutto il tabellone.

29/5/2012
Altra partita a tre e penso anche ultima. Inizialmente lascia ben sperare, i materiali sono belli, ci sono varie meccaniche che si incastrano (le aste, la gestione delle risorse, la possibilità di dare fastidio agli avversari)... Alla lunga però diventa ripetitivo e con poco mordente. Inoltre, se uno scappa è praticamente impossibile recuperare.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Baol&numitems=10&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=right&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
5

Chiariamo subito questa cosa, La Spada e La Fede ha lo stesso spessore della briscola e la durata di un giocone medio/leggero.
E' ripetitivo quanto basta e spesso osserverete l'asta al rilancio completamente inerti.
Ogni turno pescherete un numero di carte variabile dipendente da quanti attacchi sarete riusciti a fare e a quanti attacchi sarete riusciti a parare. Gli attacchi si prevengono (solo se giocate per primi) con i Calici, altrimenti li portate o li parate con gli Scudi. Calici e Scudi sono mescolati in mezzo ai Grani e ai Martelli...
Come se questo aspetto fortunoso non bastasse, ogni turno pescate queste carte e, senza sapere la distribuzione in corso, uno dei giocatori chiamerà un' asta dove il valore di ciascuna carta-risorsa è variabile, dipendentemente dalla carta che ha in mano. Praticamente il controllo in questo gioco è pari a meno cinque. E, salvo qualche raro e sporadico momento divertente, vi sentirete in totale balia degli eventi e del caso. Il gioco vanta anche uno dei più brutti sistemi di aste che io ricordi.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

Voto gioco:
6

Freddo e troppo dipendente dalla fortuna delle carte pescate..
tutto sommato merita la sufficienza perche' ha quel minimo di strategia che lo rende comunque divertente

Voto gioco:
6

nonostante non più giovanissimo, non è da sottovalutare. certo la grafica è un po' quella che è, ma le meccaniche e la giocabilità soddisfano ancora

Voto gioco:
4

Nessun commento

Artnes - Vice Vice Capitano dei Grand Openings

Voto gioco:
3

Uno dei più brutti giochi che abbia mai visto, inferiore persino a Lungarno, il che è tutto dire.
Durata sfibrante e variabile a seconda delle carte Agenda scelte dai giocatori, kingmaking altissimo, peso della fortuna devastante (si possono tranquillamente perdere aste decisive con 10 carte contro chi ne ha 6 o 7), nessun controllo sulle scelte degli altri giocatori. In più, scarsissime possibilità di recuperare per chi resta indietro coi punti e peso eccessivo dell'ultima asta (anche se ciò si può ridurre utilizzando una variante prevista dal regolamento). Quanto alla componentistica, i cubi con cui giocavo da ragazzino erano senza dubbio più belli! Bocciato su tutta la linea.

Ritratto di templare
Voto gioco:
7

Bella e Singolare la plancia rotonda,buoni i materiali rigorosamente in legno,il gioco non è difficile ma da gestire con attenzione ,peccato per i troppi punti che si prendono alla finedella partita per la costruzione della cattedrale (in una partita chi è ultimo dai primi turni , come è successo a me,può vincere se riesce a costruire l'utimo pezzo)questa per me è una pecca del gioco.

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

Voto gioco:
5

Meccaniche non molto originali, ma atipiche nell'uso che ne viene fatto; l'economia del gioco gira in maniera molto particolare, per cui non sempre conviene stare in vantaggio.

Di contro, questo gioco risulta veramente difficile da controllare a causa della pescata delle carte e della possibilità di attacchi diretti; la cosa peggiore è che sembra un titolo leggero, ma va invece giocato con concentrazione da parte di tutti, altrimenti perde anche quel poco che ha da offrire.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

Ritratto di gavhriel
Voto gioco:
5

Freddo, quasi glaciale. Discreto german entry level ma anche considerandolo sotto questo aspetto c'è sicuramente comunque qualcosa di meglio.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=gavhriel&numitems=10&header=1&text=none&images=small&show=recentplays&imagesonly=1&imagepos=center&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

Voto gioco:
6

Nessun commento - [Autore del commento: denisquaglia]

Voto gioco:
5

Questo gioco un po' vecchiotto ha il grosso difetto di essere un tantino freddo. Pochi punti vittoria, pochi modi per conquistarli e sfide tra i giocatori poco coinvolgenti. Anche la pesca delle carte non aiuta la strategia del gioco rendendolo preda della fortuna. Non mi ha lasciato soddisfatto. - [Autore del commento: ottobre31]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare