Rank
1155

Ostrakon

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 5,37 su 10 - Basato su 43 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2004 • Num. giocatori: 5-12 • Durata: 60 minuti
Categorie gioco:
Card GameParty Game
Meccaniche:
Voting

Recensioni su Ostrakon Indice ↑

Articoli che parlano di Ostrakon Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Ostrakon Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Ostrakon: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Ostrakon Indice ↑

Video riguardanti Ostrakon Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Ostrakon: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
429
Voti su BGG:
174
Posizione in classifica BGG:
7575
Media voti su BGG:
5,85
Media bayesiana voti su BGG:
5,55

Voti e commenti per Ostrakon

3

Devo averlo provato la serata sbagliata con le persone sbagliate.Di una banalità disarmante.Il Kiappo ha provato a venderlo a 1 euro.E nè io nè Paolo l'abbiamo preso..

2

Effettivamente un gioco di una noia disarmante. Lento, lentissimo, tattica zero, banale.

bravi tutti

3

Pessimo (e per fortuna modesto...) investimento.
Meccanica lenta e per nulla intrigante rendono la partita una lunga attesa che uno dei filosofi (i nomi fanno sorridere a denti un po' troppo stretti) raggiunga il termine del percorso. Peccato che la noia abbia impedito ai presenti di portare a termine il terzo turno...

5

Dipende davvero troppo dal tipo di giocatori. Le regole sono complicate ed un pò "contorte", non merita la sufficienza, mi spiace.

Kingsburg feels like Caylus with dice rolls and goblin bashing. This will grant him some wariness from gamers who can’t stand the luck of the dice, from others tired of spending cubes to build a district, and of course from goblins.

8

E' vero che le regole non le ho lette, me le hanno spiegate. E' vero che non l'ho giocato molto, per cui non so della longevità. Però mi è sembrato originale e mi ci sono divertito parecchio. Eravamo in tanti, giocatori appassionati e "babbani", e ci siamo divertiti assai. Dico davvero.

"Il Premio Speciale alla Memoria... a un autore che da anni ci regala nulla di nuovo: Andrea Angiolino... Dandogli un premio alla memoria, lo costringiamo a cambiare l'ironica firma che usa sulla Tana dei Goblin." (Il Puzzillo/Mr.Black Pawn)

7

ostrakon secondo me è n bel gioco, semplicissimo da spiegare che regala subito divertimento.
è interessante da giocare con ragazzi e ragazze e secondo me è anche molto divertente.
mi dispiace non sia apprezzato molto.
i materiali sono a livello medio, ovvero, cè tutto quello che ti serve x giocare.
la longevità forse è un piccolo problema, perchè se alla fine ci gicate sempre con le stesse persone, le domande e le risposte, tenderanno un minimo a ripetersi...
giocco veramente piacevole.

4

Nessun commento

4

Party game adatto per rompere il ghiaccio tra persone che si conoscono poco. Paradossalmente, meglio evitare di giocarlo in gruppi di gente che si conosce da tempo: le bugie per non assegnare punti vittoria agli altri volerebbero...

--
Stef - Stefano Castelli

7

Nessun commento

4

Non mi è piaciuto affatto... Non sempre "l'ispirazione filosofica" è dietro l'angolo. Capita di rimanere impietriti per alcuni minuti di fronte ad un quesito da porre e di scadere poi nel banale.... Può essere utile per socializzare con nuove persone (a patto che non siano eccessivamente timide), ma senza divertire particolarmente... almeno per quello che mi riguarda.

5

non raggiunge per poco la sufficenza perche' e' TROPPO basato sul genio creativo dei giocatori.
Se i giocatori sanno creare quesiti che divertono bene, altrimenti il gioco diventa di un noioso colossale.
Se gia' avevo detto che il divertimento in Lupus in Fabula dipendeva molto dalla bravura dei giocatori, qui direi che dipendo totalmente dal genio creativo degli aspiranti filosofi.
Aggiungo che anche trovando le giuste domande durante tutta la partita non e' che diventa un gioco da 10, direi da 7 ecco :)

8

Bello soprattutto se giocato in almeno 7 persone. Non condivido la maggior parte dei giudizi e votazioni dati su questo gioco...secondo me e' ben fatto nella sua semplicita' e le situazioni divertenti durante le mie partite non sono mai mancate!
Perde un po' se chi ci gioca e' svogliato o ha poca fantasia e si accontenta di porre quesiti "banali", ma non e' affatto una mancanza del gioco in se'!

Zulorzibmax, The Hidden Something
- (Oofo, Male, Friendly) -

4

idea interessante ma sfruttata male, non si raggiunge la tensione del vero dibattito filosofico

6

Nessun commento

6

Nessun commento

6

Secondo me occorre che a valutarlo siano giocatori occasionali e da ludoteca, ovvero il target di questo gioco. Non e' per core gamers sicuramente.

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=mechvigiak&numitems=5&header=1&text=title&images=medium&show=random&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&showplaydate=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)
Ex presidente Treemme e Giudice Lucca Games.
Ho collaborato con aziende e operatori del settore, di recente con Pendragon Game Studio.
Gli interventi sul forum sono personali, da non considerarsi a nome dell'azienda salvo ove esplicitamente indicato.

6

Nessun commento

Se non vuoi vincere, non giocare.

5

Nessun commento

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

3

Al solito, se si riduce il gioco a mere meccaniche, se lo si prende in maniera troppo schematica e leggera con domandine schematico/leggere (come paradossalmente esemplifica la da vinci stessa nella presentazione, mah...della serie 'vi piace di più questo o quello?'...che schifo...) il gioco fa fatica a piacere.
Se al contrario si inserisce una componente interpretativa e si fanno domande più profonde che vanno al di là della conoscenza interpersonale tra i giocatori, il gioco si eleva e diverte. Va senza dubbio giocato con gente che sia ben predisposta. Tuttavia può stancare, sarà a volte per l'eccessiva lunghezza, sarà per la monotonia.

For the fondamental truth, self-determination of the cosmos is the suede that mows like a harvest

2

Un gioco di una pochezza imbarazzante. Ogni volta che viene proposto ricorro ad ogni espediente pur di sottrarmi al supplizio.

4

Gli euro spesi peggio nella mia carriera. Giocato una volta sola (10 persone). A nessuno è piaciuto, compreso il sottoscritto e da allora non è più stato ripreso. Quando gioco ho sempre un'alternativa più valida, anche quando ci sono giocatori occasionali.

6

Un gioco divertente e stimolante...ma solo se giocato con le persone giuste!
L'idea è molto carina! Cercare di dividere la platea, ponendo quesiti accattivanti. Occorre impegnarsi nella scelta della domanda e nell'esposizione della stessa, per non cadere nella banalità e nella noia.
Io purtroppo ho giocato una sola partita, ma sono convinto che il gioco racchiuda un grande potenziale...
Certo, immagino che giocato con il gruppo sbagliato possa rivelarsi una tortura!... questo è un GROSSO limite...

La vita è un balocco!

7

Ostrakon paga la necessità di esser interpretato dai partecipanti in modo che le domande risultino stimolanti e divertenti. Allo stesso tempo occorre un approccio meno impegnato o si rischia di passare minuti e minuti prima di rispondere. La dipendenza del gruppo di persone con un minimo di capacità oratoria e inventiva è pertanto DETERMINANTE, ma se non soffrite di questo scoglio, Ostrakon sarà un passatempo intelligente e non banale che almeno prova a tirare fuori l'estro (oramai sempre più raro) e non la bravura di calcolo o la fortuna. Il meccanismo gira bene e la difficoltà sta proprio nel lasciare quella incertezza necessaria a non raccogliere pareri univoci, proprio come avveniva nei concili tra filosofi dell'antica Grecia. In questo contesto l'ambientazione si avverte tutta, eccetto i nomi scelti dall'autore in alcuni casi mai così lontani dall'esser filosofi. Inoltre discutere di videogiochi (tra i temi proposti) in un concilio, perde di pathos e mordente, avrei studiato alternative più attinenti al tema di gioco.
E' prassi in Tana appioppare votacci a prodotti che non se lo meritano, frutto di sommarie valutazioni dopo mezza partita solo per manifesta incapacità a buttar fuori una domanda. Ostrakon un simile trattamento non se lo merita.

4

Nessun commento

7

Nessun commento

ciaps eriadan

7

Nessun commento

Sois grand avant d'etre gras (Paul Eluard)
//www.triware.it/ebay/richard/100stazioni.png)

7

Nessun commento

Un maestro dell'arte di vivere non distingue tra il lavoro e il gioco

5

Nessun commento

6

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

5

Dispiace essere così lapidari ma è proprio brutto.

7

Party game molto originale, gira molto bene. Se giocato con la gente giusta, può dare inizio a discussioni filosofiche reali davvero interessanti.
Solo che, secondo me, la meccanica è un tantinello troppo ingarbugliata per poter essere spiegata in 15 secondi a chiunque, come invece avrei preferito che fosse per poterlo sfruttare di più; in fondo, il bello di questo gioco è l'inventare domande e rispondere, non il cercare di vincere.
Inoltre, forse pecca un po' in rigiocabilità.

//www.goblins.net/images/tdg_modules/tdgorg/affiliate/tdg_pescara_logo310.gif)

5

Nessun commento

7

Quelle poche volte che lo abbiamo giocato (serve cmq un gruppo da almeno 6 giocatori) ci ha divertito sempre molto e soprattutto si vengono a sapere molte cose sugli altri! Giocatelo con un gruppo di persone non troppo pesanti e disposte a discutere un po' di tutto.

8

Gioco noiso se giocato asetticamente e solo per vincere. Bellissimo se giocato con le persone giuste e sorprendene per come fa scoprire opinioni nascoste anche delle persone più vicine.

6

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

4

insomma... anche provandoci non vola

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare