Québec

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,18 su 10 - Basato su 22 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2011 • Num. giocatori: 2-5 • Durata: 75 minuti
Categorie gioco:
City Building
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Québec Indice ↑

Articoli che parlano di Québec Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Québec Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Québec: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Québec Indice ↑

Video riguardanti Québec Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Québec: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1810
Voti su BGG:
1232
Posizione in classifica BGG:
897
Media voti su BGG:
7,17
Media bayesiana voti su BGG:
6,46

Voti e commenti per Québec

7

Sarebbe 7,5 ma approssimo a 7 perchè per l'8 non ci siamo.
Un gran peccato. Il gioco è molto, ma molto interessante. Gran bel ballo di cubetti con due meccaniche centrali innovative: il contributo ai palazzi altrui e il sistema di maggioranze a cascata. Due difetti macroscopici ne piagano la giocata:
- assoluta mancanza di ambientazione.
- Le carte evento...terribili... Dovevano essere un modo posticcio per rendere il gioco diverso ad ogni partita, purtroppo sono state appiccicate con lo sputo e si vede.

Esistono persone che, con la scusa dell'elitarismo, vorrebbero livellare tutto verso il basso.
E tu innalzati, invece.

8

Ottimo gioco con meccaniche innovative (la cascata e la collaborazione nella costruzione) che rendono il titolo unico nel suo genere. Strategico e tattico offre molte possibili vie per la vittoria e tanta adrenalina durante la partita. Peccato l'ambientazione posticcia.....

8

Mi associo ad indicare come una scelta poco felice l'inserimento delle carte evento, ma il gioco scorre bene (sebbene non sia immediato imparare la lunga serie di abilità che si possono utilizzare durante il gioco): non solo quindi un gioco di maggioranza con la rifinitura del meccanismo a cascata, ma dove conta riuscire a piazzare tutti i propri cubetti nei colori strategicamente "utili" per quel turno (strategia che tiene conto anche della azioni degli avversari che hanno un impatto diretto sul proprio turno). Direi, quindi, un buon gioco di scelta multipla e controllo area, molto profondo e (sembra) veramente longevo.
Galletto

6

Vado un pò controccorente ma il gioco proprio non mi è piaciuto!!!
Lo trovo monotono con pochi momenti decisionali veri; mi sembra che si vada avanti a mosse obbligate.
La strategia migliore (forse l'unica) è di sfruttare il Leader politico (rosso) e di fare le cascate le altre mi sembrano perdenti.
Graficamente è orripilante ....possibile che non esistesse altro metodo di quesi dischetti colorati che rendono il tabellone un'arlecchinata di difficile interpretazione!!
Per dare un voto ad un gioco mi baso anche sul desiderio di rigiocarci.....nel caso di Quebec è veramente minimo.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

8

Divertente, originale e profondo... uno dei giochi che ho apprezzato di più fra le ultime uscite.
Ho trovato invece inutili le carte evento che modificano le regole di turno in turno in modo assolutamente casuale... secondo me è meglio non usarle (come infatti prevede il regolamento)

6

Quebec è un gioco per gamer duri. Astrattissimo e ferocissimo.

Non si può gridare al miracolo in quanto a originalità (piazzamento, cubetti d spostare, maggioranze, cascate...) seppure ammetto che sia un bel gioco nel suo genere. A me non piace. Perché?
L'impegno che ci devo mettere supera il piacere di giocarlo perché Quebec è un gioco semplice nelle regole ma complesso da seguire a modo. Troppe variabili con in più le carte evento di dubbia validità: sono un plus valore o un elemento random messo lì per rimescolare ulteriormente le carte? Boh.
Almeno da provare ad ogni modo.

Longevità: 1
Regolamento: 2
Divertimento: 1
Materiali: 1
Originalità: 1

6

Voto dopo 1 partita di prova.. mi trovo d'accordo con quello detto da aledrugo1977

7

Nessun commento

//s12.postimg.org/3obm9k6cd/ds2.jpg)
"And there was war in heaven: Michael and his angels fought against the dragon; and the dragon fought and his angels.."
Revelation 12:7

7

Ha alcune belle idee, ma dopo un paio di partite ancora sono assolutamente disorientato dalle tante variabili e possibilità.
Come hanno già scritto altri, è un gioco da gamers e probabilmente si apprezza pienamente solo dopo svariate partite.

7

no comment

ciò che il bruco chiama fine del mondo, gli altri la chiamano farfalla.

6

Nessun commento

Artnes - Vice Vice Capitano dei Grand Openings

8

Un gioco interessante nonché profondo, ottimo nel suo genere, più lo si gioca più lo si apprezza.
Trovo le carte evento piuttosto superflue ai fini della sua godibilità, in ogni caso non sono d'accordo sul fatto che costituiscano un fattore fortunoso, non penalizzando mai nessuno ma al massimo contribuendo a modificare la tattica del singolo turno.

8

A parte una leggera pecca grafica è un gran gioco, ma come la vitamina C... retard. Ti accorgi del suo valore solo dopo averlo giocato un bel po'.
Difficile complesso con la necessità di capire bene con chi stai giocando. Un gran titolo.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

6

Come gioco in sé meriterebbe 7, però gli metto 6 perché non mi invoglia a rigiocarlo: vuoi per la grafica carente e confusionaria, vuoi per le troppe variabili che rendono difficile pianificare una strategia (vinco spesso, ma navigo più che altro a vista cercando di fare la mossa più vantaggiosa volta per volta), vuoi per la sostanziale ingestibilità delle cascate (in particolare a causa del leader rosso).
Insomma, concordo con Aledrugo: per il tempo e l'impegno che richiede, in circolazione c'è molto di meglio.

8

Posto che, come noto, l'ambientazione dei giochi non entra nei miei parametri di valutazione, trovo Quebec un giochino veramente ben fatto. Gli eventi poi, aggiungono qualcosina alla rigiocabilità... per gli allergici del caso, possono essere rivelati tutti all'inizio del gioco.

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

6

Bel gioco ma non mi ha preso molto...

8

Se non fosse per la grafica e l'ambientazione assente sarebbe un giocone.
Consiglio di non fermarsi alle apparenze e di provarlo comunque nè rimarrete affascinati.
Peccato che non sia conosciuto e pubblicizzato a dovere..meriterebbe molto di piu

8

Un bel gioco dalle meccaniche eleganti e ben amalgamate; anche il colpo d'occhio è gradevole e il bilanciamento delle strategie sembra ben fatto, a parte qualche sbavatura.
Volendo trovare qualche difetto, forse è un po' ripetitivo e ci vuole un po' troppo a fare il setup.

A lot of games become boring or simplistic once you’ve mostly "solved" them - a game that opens itself up to more strategy with repeated play is a rare treasure.

7

Nessun commento

7,5

Un bel gioco astratto.
Giocato soltanto una volta, lo rigiocherei molto volentieri.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare