Sine Requie: La Creazione

Gioco di Ruolo (GdR)
Anno: • Num. giocatori: - • Durata: minuti

Recensioni su Sine Requie: La Creazione Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Articoli che parlano di Sine Requie: La Creazione Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Sine Requie: La Creazione Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Sine Requie: La Creazione: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Sine Requie: La Creazione Indice ↑

Video riguardanti Sine Requie: La Creazione Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Sine Requie: La Creazione: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
9
Voti su BGG:
0
Media voti su BGG:
0,00
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Sine Requie: La Creazione

9

L'ambientazione di questo gioco di ruolo nostrano è veramente fenomenale, il rapporto/qualità prezzo pure. Le meccaniche di gioco sono innovative e il fatto che siano presentati ben cinque modi di dirigere le proprie campagne da ai Cartomanti (i Master) la possibilità di scegliere il metodo ad essi più adatto. Sicuramente un ottimo gioco di ruolo. Consigliato!

9

un nove meritatissimo:
bellissima e originale ambientazione (non-fantasy)
sistema di gioco interessante e innovativo (uso dei tarocchi invece dei dadi)

unica pecca,personaggi di differenti "nazionalita" potrebbero avere difficolta a trovare uno scopo comune...

//digilander.libero.it/exilium/exigob.jpg)

Down with the Clown till I'm Dead in the Ground...

8

Nessun commento

Se credere che il gioco di ruolo rovini la psiche dei giovani potete benissimo pensare che il Monopoli sia alla base dei problemi dell'economica odierna e che il Cluedo sia un generatore di spietati killer, per non parlare del ruolo nefasto del Risiko.

10

Nessun commento

7

Nessun commento

9

Prima edizione di Sine Requie, un pò più rozzo dell'edizione successiva, ma rispetto a questa non ha nessuna grossa pecca. Molto materiale è ancora in circolo e si possono recuperare informazioni e spunti interessanti anche per l'edizione Anno XIII..ad esempio con i moduli delle avventure!

"La verità non esiste e la vita come la immaginiamo di solito è una rete arbitraria e artificiale di illusioni da cui ci lasciamo circondare. Sappiamo che esse sono il semplice risultato di accidenti o punti di vista, ma non abbiamo nulla da guadagna

7

regolamento piuttosto grezzo; interessante l'utilizzo dei tarocchi maggiori per determinare l'esito di alcune Macro-Situazioni.
ambientazione coinvolgente.

Pxxxxxxo is Better...
And System Doesn't Matter!

//www.triware.it/ebay/richard/100stazioni.png)

8

Nessun commento

9

Ambientazione fantastica, meccancihe evocative e tanto tanta tanta sensazione di angoscia e horror. Ottimo per sessioni one-shot ma anche per una campagna....anche se rimanere vivi è difficile. Inoltre tutti i vari supplementi (almeno un'ambientazione è indispensabile) sono ben fatti.

8

Molto molto bello

9

Nessun commento

9

Nessun commento

9

Ottima Sorpresa!

7

Ambientazione interessante, le varie zone del mondo sono ben definite e hanno particolarità molto accattivanti, è quasi un peccato doversi focalizzare su una sola. Bellissima l'idea di abbandonare i dadi e usare invece i tarocchi, anche se questo implica una certa capacità gestionale da parte del Master, che dovrà cercare di limitare il più possibile i "pescaggi", perché le carte devono mantenere un alone di oracolo, non è possibile abusarne come si fa con il lancio di dadi in D&d, altrimenti è più comodo tornare ai dadi. Il rischio è anche quello che i giocatori si aspettino uno sparatutto zombie, mentre invece è un gioco molto narrativo ed investigativo.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare