Rank
989

Tuchulcha

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 5,73 su 10 - Basato su 38 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2004 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 30 minuti
Categorie gioco:
DiceMythology

Recensioni su TuchulchaIndice ↑

Articoli che parlano di TuchulchaIndice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti TuchulchaIndice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Tuchulcha: Scarica documenti, manuali e fileIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare TuchulchaIndice ↑

Video riguardanti TuchulchaIndice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotograficheIndice ↑

Tuchulcha: voti, classifiche e statisticheIndice ↑

Persone con il gioco su BGG:
402
Voti su BGG:
147
Posizione in classifica BGG:
12420
Media voti su BGG:
5,20
Media bayesiana voti su BGG:
5,47

Voti e commenti per Tuchulcha

6

Metto un voto (pari alla media attuale) solo per poter inserire il commento dato da Alan Moon su BGG: l'autore di molti tra i nostri giochi preferiti ha inserito Tuchulcha al numero 2 della sua lista dei migliori giochi del 2004, con questo lusinghiero parere.

"It's not easy to take a classic like family PARCHEESI and make a new and interesting game out of it. But TUCHULCHA succeeds. Don't listen to people who say you only use the special roles once in awhile. If you really understand the game, you'll know that you need to be Tulchulcha to win. The special roles have come into play in every game I've played! "
(Non è facile prendere un classico come Parcheesi e trarne un gioco nuovo e interessante. Ma Tuchulcha ci riesce. Non state a sentire quelli che dicono che i ruoli speciali si usano solo una volta ogni tanto. Se capite davvero il gioco, vedrete che dovete essere Tuchulcha, per vincere. I ruoli speciali sono entrati in gioco in tutte le partite che ho fatto!)
(Alan Moon - http://www.boardgamegeek.com/geeklist.php3?action=view&listid=5574)

(ddg - daVinci)

L'alternativo è il tuo papà.
(Afterhours)

6

Ho finalmente fatto un po' di partite a questo emulo del famoso "Non t'arrabbiare". Simile, ma più complesso grazie alla modalità multiruolo. Divertente e molto adatto per i neofiti. Ovviamente i giocatori di "spessore" o amanti dei giochi complessi tenderanno a scansarlo un po'.
Giocato: poco
Grafica/Materiali: 2
Longevità: 1
Divertimento: 1
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

6

Come tutti i giochi di dadi.

Divertente, abbastanza facilotto, legato al fondoschiena; a tutto questo aggiungete l'infame di turno(chi si converte al male) ed il gioco è fatto.

Lo tieni lì e se ne sta buono buono.

"Nella dorata guaina della compassione si nasconde talvolta il pugnale dell'invidia".
F.Nietzsche

6

Un gioco dal sapore classico ma dalle apprezzabili rifiniture. Non punterei molto sulla sua longevità ma una partita la si fa sempre volentieri. La grafica non è molto adatta all'ambientazione. Gli appassionati di Backgammon dovrebbero dargli una chance.

--
Stef - Stefano Castelli

7

Nessun commento

6

Personalmente mi diverte solo se giocato in 4, e soprattutto se durante la partita entrano in scena i due ruoli speciali. E' importante scegliere il momento piu' opportuno per votare i propri aruspici a Tuchulcha, in questo caso si riesce molto spesso a fare una vera strage di avversari...il ruolo di Lasa Vecuvia mi piace molto, peccato che se la partita e' gia' avanzata (e magari si sono persi 2-3 aruspici) diventa una scelta non molto saggia da fare per contrastare Tuchulcha.
Secondo me la pecca maggiore del gioco consiste nel fatto che quando gli aruspici votati a Tuchulcha vengono eliminati, e non accade nemmeno troppo di rado, la partita diventa molto noiosa e si riduce a poco piu' che una variante del backgammon.

Zulorzibmax, The Hidden Something
- (Oofo, Male, Friendly) -

6

Ricorda un po' "Non t'arrabbiare" con qualche regola in più che lo rende un po' più vario.

La teoria é quando si sa tutto ma non funziona niente.
La pratica é quando funziona tutto ma non si sa il perché.
In ogni caso si finisce sempre col coniugare la teoria alla pratica:
Non funziona niente e non si sa il perché.

Albert Einstein

5

Ripetitivo e prevedibile come gioco

6

Uno dei peggiori manuali mai scritti. Il mio vorrebbe essere un commento e dunque adeguo il voto alla media.

3

Uno dei peggiori giochi a cui abbia mai giocato: brutta grafica (quei simboli con l'ombra mi fanno venire un senso di nausea), brutta meccanica, brutto tutto, insomma.

For the fondamental truth, self-determination of the cosmos is the suede that mows like a harvest

7

Leggo in un commento vicino: la grafica non è molto adatta all'ambientazione.
Aaggiungo: i materiali, potevano eser piu' adatti all' ambientazione, non le pedine alla "non t' arrabbiare" ma chesso', pedine illustrate un po' piu' in tema che sarebbero state piu' belle da vedere. Per il resto il gioco e' interessante.

4

Nessun commento

E' Bello incontrare qualcuno che usa il cervello e pensa razionalmente. E' un contrasto piacevole col mondo reale. - Bilbo Baggins -

4

Gioco semplice, una variante più "ostica" del non ti arrabbiare.
Pregi: componentistica discreta, regolamento facile.
Difetti: ambientazione inesistente, non coinvolge i giocatori, troppa alea.

Se una donna ti rifiuta, non significa sia virtuosa.
Vuole di meglio. :)

6

Nessun commento

7

Gioco bello di per se' con una ambientazione originale: mi aspettavo di vedere il mostro etrusco, i sacerdoti... invece ha una componentistica che non mi piace, pedine in legno stile non t' arrabbiare. Alche' ho disegnato io i vari sacerdoti e l' ho regalato al mio maestro Marco Donadoni con la mia personale componentistica;) Se avesse avuto pedine-personaggi illustrati piu' a tema avrebbe guadagnato tanto.

6

Strappa la sufficienza solo perchè mi ricorda "non t'arrabbiare", un gioco che adoravo da bambino. Da proporre solo ed esclosivamente a tavoli di non giocatori!

La vita è una partita a Coyote...
--------------------------------------------------
"Gli sfortunati sono soltanto un metro di riferimento per i fortunati, tu sei sfortunato, così io so di non esserlo."

3

Mi ricorda tanto il "Gioco dell'Oca", praticamente è tutto o quasi dipendente dal dado. Ripetitivo e per niente coinvolgente. Nelle poche partite che ho fatto anche se è entrato in gioco Tuchulcha il gioco si è rivelato un flop lasciando due giocatori a rincorrersi per arrivare per primi nel tempio verde (di cui pardon non ricordo il nome).

Altro grosso difetto, a mio avviso, l'eliminazione dei giocatori, se perdi esci e devi stare a guardare...

Secondo me è un giochino da fare così volè a fine serata quando si è stanchi, si vuole solo fare due chiacchiere e allo stesso tempo compicciare qualcosa, solo un piccolo passatempo niente di più.

Quando insegni, insegna allo stesso tempo a dubitare di ciò che insegni. Ortega y Gasset

6

è non t'arrabbiare da 4 con gli dei in atmosfera mistica...

6

Nessun commento

ciaps eriadan

9

Curiosa riambientazione di un classico (non ti arrabbiare) che presenta qualche variante davvero divertente. Ogni giocatore qui fa le veci di un aruspice che deve compiere un rito per liberare il mondo dalla presenza di un dio malvagio. Ma la sete di potere può corrompere anche i più devoti e farli passare dal alto oscuro

5

Nessun commento

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

4

Nessun commento

6

un pò forzato

5

Nessun commento

7

Sembra interessante, ma non ho mai capito come si gioca a meta' istruzioni cala un sonno improvviso a tutti i giocatori, una vera magia!

6

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

6

Nessun commento

6

Nessun commento

4

Comprato in un negozio di casalinghi e oggettistica per 5 euro, una volta provato mi sono pentito immediatamente e non tanto per i soldi ma per lo spazio che la confezione mi occupa nell'armadio dei giochi... Secondo me davvero ingiocabile, pedine che si rincorrono sul tabellone cercando di acchiapparsi e convertirsi a dei oscuri e impronunciabili

6

Totalmente d'accordo col recensore.Difficile capire quando, ma soprattutto "a che santo votarsi"...peccato

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare