Utopia

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,63 su 10 - Basato su 45 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2004 • Num. giocatori: 1-1 • Durata: 0 minuti
Meccaniche:
Paper-and-Pencil
Famiglie:
Solitaire Games

Recensioni su Utopia Indice ↑

Articoli che parlano di Utopia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Utopia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Utopia: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Utopia Indice ↑

Video riguardanti Utopia Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Utopia: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
6
Voti su BGG:
3
Media voti su BGG:
4,00
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Utopia

7

Al di là della bella componentistica, il gioco mi è piaciuto senza però stupirmi eccessivamente. Utopia è l'integrazione di molte meccaniche ben note in un sistema di gioco omogeneo e ben congegnato. Consigliato solamente se vi piacciono i giochi di piazzamento e maggioranze. Difetto principale sta nella possibilità concreta di effettuare grossi ribaltoni finali che sembrano uscire dal controllo dei giocatori. Il gioco è indipendente dal linguaggio.

The (Real) Panda Goblin!
A Roma, la serata ludica è
//nuke.goblins.net/spaw/images/lib3/ilGoblinSulComo_banner.jpg)

6

Stupefacente la componentistica, ma il gioco manca. Maggioranze e poco più, con pescata di carte (e tasselli presenti in gioco nei turni) vitali per compiere le varie azioni di gioco, con inevitabile ingerenza della fortuna in quantità abbastanza decisaiva. Nessun fuoco di artificio e un qualunque altro gioco di maggioranza di un certo spessore supera di gran questo titolo che supera la mediocrità per componentistica e per la regola del punteggio (con possibilità interessante di stabilire i singoli punteggi delle varie età storiche). Fine del gioco discutibile che rende ancor più forfettario il gioco. Inoltre non esiste un modo per fermare chi è in testa, al massimo lo si può rallentare, ma nulla di più.

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

7

Bello, ma pensavo meglio. La compontetistica è bella, ma fine a se stessa. La meccanica a qualcosa di originale. Interazione bouna.

7

Un gioco meno semplice da governare di come potrebbe sembrare ini_
zialmente.Non eccesivamente emozionante nè innovativo ma con alcu_
ne piccole idee interessanti.
Nel complesso è buono ma se non me lo avessero regalato forse non
l'avrei comprato però non mi dispiace.

4

Sarebbe un bel gioco se non avesse il difetto che normalmente durante una partita il giocatore in testa rimane in testa sino alla fine.

6

Nessun commento

The Goblin Creative...

Assimilerò ogni vostra peculiarità ludica e sociologica.
La resistenza è inutile.

6

Ho fatto solo una partita, in due, e mi è piaciuto abbastanza. Quando riuscirò a giocarlo in quattro ne apprezzerò di più le meccaniche. 6,5.

Ci ho giocato in 4 ed effettivamente mi è piaciuto di più. Il voto sostanzialmente non cambia, i contenuti sono più che buoni, la grafica buona, il meccanismo di gioco inizialmente è un pò monotono, ma durante l'arco della partita si riesce a intravvedere la tattica. Per me rimane un pò troppo "astratto".

Il fattore "K" è...Bandito!

8

Nessun commento

Tutto cominciò per colpa di Lord Fiddelbottom... chi l'avrebbe mai detto!
Poi la seduzione di Madame Zsa Zsa ed il rapporto con Colonel Bubble...hanno fatto il resto!

6

Materiali bellissimi.
E' un gioco di piazzamento e maggioranze e quindi non dovrebbe piacermi, ma sarà per i componenti, sarà perché alla fine è leggero e veloce, mi piace un sacco.

The Eagle Goblin

8

Veramente una bella sorpresa questo gioco, che si differenzia dalla moltitudine di titoli tutti uguali e regala un'ora e più di divertimento assicurato. Semplice ma assolutamente non immediato, anzi, gli effetti delle carte sono da ponderare attentamente. Dopo una sola partita non ho trovato utilissima la costruzione delle meraviglie, ma credo di aver bisogno di altre partite per rendermi conto della loro utilità. Un 8 pieno

6

Nessun commento

6

Nessun commento

7

Materiali splendidi: 2
Longevità: dopo un po' conviene "staccare" 1
Regolamento: interessante 2
Divertimeto: a me è piaciuto molto, si gioca in relax 2
Originalità: cotrollo del terreno, pesca e gioca... nulla di nuovo 0

Voto finale (basato su parecchie partite (oltre 20): 7

7

7,5
a me piace...
i tempi sono un pò troppo simili alle meraviglie....
potevano farli di dimensioni diverse ( = i templi un pò + piccoli) ....
in realltà devo subire le lamentele di altri giocatori su questa faccenda :(
io invece ci passerei su...

frankiEdany
ehi, goblins...sono FRANKIE ...Dany si è fregata la mia E !!!

7

molto meglio di quel che mi aspettavo la grafica e molto bella la partita e sempre in bilico anche se risulta a volte difficile fermare il giocatore in testa

6

Nessun commento

7

Gioco semplice ed accattivante nella grafica che lo rendono un titolo da proprorre a neofiti e giovanissimi.
Non è scontato nelle meccaniche e richiede una certa dose di logica.
Consigliato per famiglie e gruppi di giocatori alle prime armi.

5

Nessun commento

8

Giocate 3 partite in 2, mi è piaciuto. Cercavo un buon gioco per neofiti, divertente, bello da vedere, con un regolamento compatto che si spiega in poco tempo (ma non banale, con una componente di fortuna ma non solo quella, insomma), per avvicinare gente al mondo del gioco in scatola. L'ho trovato.

Il gioco ha un crescendo notevole, il ritmo dei punti aumenta in maniera esponenziale, da qui l'effetto di fatica di recupero se uno decolla.

Sarebbe un 7.5

8

Nessun commento

8

Non riesco più a farne a meno... Personalmente non ho ravvisato questo grande problema del primo che va in fuga, perlomeno se tutti i giocatoir sanno destreggiarsi nel gestire al meglio le carte (soprattutto la scala prestigio). A me piace, che vi devo dire! :-)

7

Nessun commento

5

Fatta una sola partita.
Non mi ha particolarmente entusiasmato, l'ho trovato un po' astratto e senza mordente.

Dopo il liceo che potevo far, non c'era che l'università...ma poi...il seguito é una vergognaaa!

7

Gioco di piazzamento e strategia a mio avviso molto carino. Richiede un po' di intuizione per prevedere le mosse avversarie e può essere piacevole sia come apri che come chiudi serata. Alcuni bug risolvibili con houserule. Unico enorme difetto: i segnalini principe si distinguono male in certe zone del tabellone.

6

Nessun commento

6

Materiali e grafica fantastici! Un gioco di piazzamento non banale,consigliato a chi vuole coinvolgere chi non conosce il mondo dei giochi da tavolo.

"Non si smette di giocare perchè si diventa vecchi,si invecchia quando si smette di giocare"

5

Mi sembra un gioco mal sviluppato in cui si è badato più alla forma che alla sostanza: l'idea di base non è male, i materiali sono bellissimi e accattivanti, ma il regolamento è pieno di difetti, che invece, con poche e semplici varianti, potevano essere facilmente aggirate... ecco le "pecche" principali:
a) segnare l'ordine di gioco in base all'ordine del punteggio crea una confusione pazzesca durante il turno, dal momento che i PV vengono assegnati subito durante le azioni dei giocatori: bastava predisporre sul tabellone una scala con dei segnalini per fissare l'ordine di gioco all'inizio del turno (come in Powergrid o Caylus o 1000 altri...)
b) poiché le azioni principali si basano sulle carte, a volte diventa impossibile eseguire le azioni che interessano per una semplice sfortuna nella pesca delle carte stesse: bastava introdurre una regola per cui due carte qualsiasi diventano un jolly (come in Attica o Brass) oppure introdurre delle vere e proprie carte Jolly, invece dei 2 segnalini appositi che si esauriscono subito e non tornano più per il resto della partita
c) per rendere il gioco dinamico, le pedine dei principi dovrebbero muoversi lungo il tabellone con maggior libertà; con le regole attuali (e anche per i difetti delle carte del punto b) invece i personaggi risultano molto statici e il divertimento del gioco ne risente parecchio.
d) l'assegnazione dei PV è studiata un po' male: costruire "meraviglie" per esempio, costa troppo rispetto a quanto effettivamente rende...

In conclusione: con le giuste varianti può diventare un bel gioco da 7; per adesso rimane una delusione

8

Nessun commento

7

Gioco piacevole e veloce (1h... sempre)
Giocato sia in due che in tre che in quattro più volte. Abbastanza semplice e senza grossi tempi morti. Giocandolo più volte ci si smalizia un po' e si capisce come fare "ostruzionismo" su altri giocatori. Se un giocatore è in testa è fondamentale modificare la scala dei punti assegnati ai monumenti, cosa che normalmente si trascura un pochino.
I materiali sono ottimi a livello estetico, ma a volte poco efficaci: alcuni principi si confondono un po'...

7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

6

Nessun commento

6

Nessun commento

5

facilmente dimenticabile tra i vostri scaffali di casa. non è che sia un gioco terrificante.. ma non vi verrà voglia di giocarci assiduamente

10

Veramente bello in tutte le sue caratteristiche.L'ho pagato solo 20 euro.

6

Nessun commento

8

Longevità: 1,5
Regolamento: 1,5
Divertimento: 1,5
Materiali: 2
Originalità: 1,15

7

Un gioco molto interessante con una componentistica davvero bella. Risulta piacevole, brioso e non lungo. Le meccaniche sono intriganti ed è accessibile praticamente a tutti (giocatori assidui ed occasionali). Eppoi il prezzo è davvero inimitabile soprattutto in riferimento al materiale che vi è contenuto...Tra le note di demerito, i colori, che confondono un pò e la scalabilità. Il gioco infatti risulta perfetto a 5 perchè fino a 4 ogni giocatore coltiva il suo orticello e si prende la sua isola edificandovi la sua meraviglia e ci sono poche possibilità di ostruirne la costruzione. Nonostante ciò è godibile anche a 4 mentre a 2/3 giocatori soffre un bel pò...Voto finale 7

8

molto bello , bellissimi materiali

6

Nessun commento

7

Regolamento scritto male, ma nel complesso divertente!

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare