Warangel Card Game

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 5,43 su 10 - Basato su 37 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2001 • Num. giocatori: 2-10 • Durata: 60 minuti
Sotto-categorie:
Wargames

Recensioni su Warangel Card Game Indice ↑

Articoli che parlano di Warangel Card Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Warangel Card Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Warangel Card Game: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Warangel Card Game Indice ↑

Video riguardanti Warangel Card Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Warangel Card Game: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
93
Voti su BGG:
44
Posizione in classifica BGG:
14508
Media voti su BGG:
6,06
Media bayesiana voti su BGG:
5,50

Voti e commenti per Warangel Card Game

6

Peccato per l'immagine di copertina un po' fuorviante: il target del gioco è in realtà basso (bambini e non gamers), e le carte potevano essere un po' più resistenti.
Probabilmente si è scelto (giustamente) di cavalcare il successo di papà WarAngel.
Il gioco è stato distribuito da Hasbro, e questo dovrebbe dare l'idea del target di riferimento.

Scatola resistente, molte pedine fustellate.
Carte fustellate non eccessivamente resistente ma che godono delle belle illustrazioni dell'autore.

7

Nessun commento

"Quando i morti camminano, signori, bisogna smettere di uccidere. O si perde la guerra"
Zombi

"Tra morti viventi e vivi morenti, siamo tutti uguali"
Dellamorte Dellamore

5

Gioco esclusivamente per bambini; non ha niente a che vedere con "l'originale"

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

2

Titolo che decisamente non mi ha convinto.

L'esperienza è l'insegnante più difficile: prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione!

4

Nessun commento

6

Questo gioco include in se' tre giochi con tre diversi regolamenti.
Le regole Poker e Arena sono molto semplici, dichiaratamente pensate per i bambini.
La terza modalità Warangel Quest secondo me è divertente e offre la possibilità di sfruttare l'universo di Warangel in versione leggera e rilassante. Un modo nuovo per utilizzare i guerrieri e le loro abilità
senza doversi gettare in un'impegnativa partita a Warangel.
Il gioco risulta divertente, soprattutto nella parte di contrattazione fra i giocatori.
Dulcis in fundo: è una vera e propria generazione di Warangel, perfettamente utilizzabile.
Inoltre a me piace tantissimo anche la copertina, ma questo non influisce sul mio giudizio.
Ultima notazione, importante: è il primo lavoro di un autoproduttore in Italia che viene preso da Hasbro in Grande Distribuzione: e' un' impresa che auguro a ogni produttore di giochi.

4

Francamente il buon Warangelo convince molto di più con il suo "classico". Il gioco di carte l'ho trovato decisamente insulso.
Giocato: pochissimo
Grafica/Materiali: 1
Longevità: 0
Divertimento: 0
Voti da 0 a 5 - Giudizio finale - personalissimo - espresso su una scala di valori che comprende tutti i giochi e la loro valenza storico sociale.

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

8

Diciamo quel che è giusto per piacere!
A me personalmente il gioco piace e i disegni non dispiacciono.
Non è che un gioco debba piacere a tutti, infatti c'è chi ha criticato Turn und Taxis dicendo che era orrendo quando già era stato insignito del premio di gioco dell'anno 2006.
Però non si può fare neanche pubblicità negativa invitando gli altri a non comprare un gioco: se a uno non piace lo può dire e basta poiché esprime il suo giudizio obiettivo ma se si deve fare una campagna gratuita contro un gioco allora è meglio che il vostro tempo lo dedichiate ad altro.
Molto altrettanto obiettivamente espongo il mio parere che sono appassionato di WarAngel: personalmente ci metterei la firma a disegnare come il signor Porazzi e ci metterei la firma ad aver avuto i premi che si è meritato, i contratti OFFERTIGLI, un gioco pubblicizzato dalla Hasbro (non parliamo mica di pizze e fichi) e una linea scuola della Pigna.

E ricordiamoci che Porazzi è un autoproduttore che fa tutto in casa sul tavolo del salotto....non ha una WARANGEL Industry Inc.

Devo andare avanti?
Io credo di no perché chi ha ancora il suo prototipo in cantina e rifiutato forse un po' di invidia ce l'ha...come me.

Occhio ragazzi! non perdiamo mai di vista obiettività critica e senso della realtà.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare