Wargames 2 La Vendetta

Continuiamo il nostro viaggio nel mondo dei Wargames

Una sola puntata non poteva bastare per esplorare il vasto mondo dei Wargames e dei Wargamers. Per questo motivo abbiamo richiamato "alle armi" i nostri due primi ospiti Nando Ferrari e Paolo Carriolato, ai quali si è aggiunto Giancarlo Ceccoli, presidente della ASGS.

Presentano Salvatore "Sava73" e Marco "Agzaroth".
Regia Cristiano "Elianto". 

Commenti

Bella puntata e ospiti squisiti, spero in una terza serata di approfondimento sui WG, ciao

Rilancio: senza che vada a cercare in internet, mi piacerebbe sapere qualcosa di più sull'appellativo "grognard" che sento spesso nell'ambito WG, ciao

Rilancio: senza che vada a cercare in internet, mi piacerebbe sapere qualcosa di più sull'appellativo "grognard" che sento spesso nell'ambito WG, ciao

Da Wikipedia: Grognard è una parola della lingua francese che può essere tradotto in italiano come "brontolone". Non è necessariamente peggiorativo e a volte è utilizzato come complimento. Storicamente indica un soldato della Guardia imperiale di Napoleone Bonaparte, in particolare i veterani della Grande Armata, ma in seguito fu utilizzato anche per i soldati più fedeli all'imperatore, soprannominati così quando si lagnavano del loro modo di vivere. 

Viene anche utilizzato per indicare i giocatori veterani di wargame dei primi anni settanta del XX secolo.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Si, quelle info le avevo trovate, mi chiedevo se l'uso in ambito WG fosse legato a qualche aneddoto particolare.

Giocando a un vecchio hex&counter sono sorte un paio di questioni di ordine meramente pratico:

1) c'è qualche maniera particolare per ricordare quali counters si sono già mossi nel proprio turno?

2) nel caso di counters impilabili in stack, c'è un modo per spostarli senza farli cadere e per sapere la forza totale del gruppo (senza dover smontare la pila ogni volta, che nei combattimenti è pure adiacente a quelle avversarie)?

Insomma, attendo con impazienza la puntata n.3 :)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare