Dschunke das Legespiel

Giochi collegati:
Dschunke
Voto recensore:
0,0
Sul Web è possibile trovare parecchi giochi gratuiti da scaricare sotto forma di file e, con un po’ di pazienza, realizzare. Per quanto mi riguarda, ho provato tre di questi giochi: quello qui recensito, Gods (dello stesso Schacht) e Cronberg della Kronberger.

Dschunke das Legespiel è scaricabile dal sito http://spiele-aus-timbuktu.de Si tratta di un semplice gioco di piazzamento tessere per due soli giocatori. Le tessere hanno forma rettangolare e sono divise in tre parti, ognuna delle quali rappresenta una cassa di legno. Ogni cassa può essere vuota o contenere una merce (riso, melanzane, un sacco di una merce non meglio precisata o pesce nei colori rosso oppure verde) o dei ratti (anch’essi rossi o verdi).

Dopo aver piazzato al centro del tavolo la tessera iniziale (sempre la stessa), le altre vanno mischiate a faccia ingiù. Il primo giocatore ne pesca una e la piazza in modo valido. Da questo momento, ad ogni turno, i giocatori pescano due tessere e le piazzano in un ordine a scelta. Alla fine rimarrà un’ultima tessera che sarà posizionata dal giocatore che aveva iniziato.

Ogni tessera può essere orientata orizzontalmente o verticalmente, ma almeno una delle “casse” deve essere adiacente ad una “cassa” già esistente. E’ inoltre possibile sovrapporre la nuova tessera ad altre già sul tavolo, a patto che essa poggi completamente su altre tessere e che non “cada” esattamente su una sola tessera, ma su almeno due tessere pre-esistenti.

Il conteggio dei punti si fa a fine partita “fotografando” dall’alto la situazione, vale a dire tenendo conto solamente dei simboli visibili ed ignorando merci e ratti coperti dalle tessere superiori. Ogni giocatore riceve 0 punti per ogni cassa merce isolata, mentre riceve un numero crescente di punti a vittoria (3, 6, 10, 15, ...) se è riuscito a creare zone di più casse adiacenti contenenti lo stesso tipo di merce del proprio colore. Ogni ratto del proprio colore, però, toglie un punto a quella particolare zona. Vince chi ha il totale migliore.
Pro:
E’ chiaro che non si troverà mai uno “Spiel des Jahres” distribuito in questo modo. Comunque si tratta di un giochino semplice, di breve durata che può far passare un quarto d’ora piacevole, ma il cui pregio maggiore sta nel fatto di essere gratuito.
Contro:
Dal punto di vista del gioco vero e proprio diciamo che, a causa del fatto che i punti si contano solo alla fine, è la seconda parte della partita a contare veramente: qui un po’ di fortuna e qualche accorto piazzamento tattico (vale a dire cercare di piazzare tessere in modo da rendere difficile la sovrapposizione da parte dell’avversario e la conseguente separazione di merci) possono decidere il vincitore.