Harry Potter Hogwarts

Giochi collegati:
Harry Potter Hogwarts
Voto recensore:
0,0
Premessa sulla linea giochi da tavolo LEGO
La linea di giochi da tavolo LEGO si prefigge come obbiettivo quello di associare alla classica attività del costruire, cavallo di battaglia di questa azienda, anche l'aspetto ludico più tradizionale, tipico dei giochi da tavolo. Nel regolamento è inoltre esplicito l'invito ad utilizzare il gioco non solo con le regole base fornite nella confezione, ma con le varianti proposte nel regolamento, con quelle disponibili in rete (al momento purtroppo non ancora in Italia) e sopratutto con quelle pensate ed ideate dai giocatori al tavolo. I tre aspetti del costruisci, gioca e modifica sono enfatizzati alla stessa maniera e nella valutazione complessiva del gioco occorre tenerlo presente. Al di là quindi del giudizio sul regolamento base presente nella scatola e sulle varianti proposte occorre valutare quanto divertente sia l'aspetto relativo all'assemblaggio del gioco e le sue potenzialità (in termini di materiali e struttura) come strumento per creare nuovi regolamenti. Tutti i regolamenti presenti nelle scatole dei giochi della linea LEGO sono pensati principalmente per bambini della scuola primaria e si rivolgono a chi già conosce i LEGO tradizionali ma non conosce ancora il mondo dei giochi da tavolo. L'elemento che accomuna tutti questi giochi, e il marchio di questa linea, è il dado. In tutti i giochi quindi è presente ed enfatizzata la casualità.

Ambientazione
I giocatori interpretano il ruolo degli studenti delle quattro casate della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts impegnati nelle raccolta del materiale necessario per i compiti: la sfera magica nella Torre di Divinazione. un libro nella Biblioteca, un ingrediente per fare una pozione o un animale. Il gioco si svolge dunque nel suggestivo scenario del castello con le sue stanze e i suoi corridoi. Vincerà la sfida Grifondoro o Serpeverde ? Tassorosso o Corvonero ?

Il Gioco
Lo scopo del gioco è quello di essere il primo a raccogliere i 4 oggetti necessari per i compiti e fare ritorno nella sala comune della propria casa. Per fare questo occorrerà sfruttare al meglio li corridoio e le scale del castello di Hogwarts che, come è noto a tutti, non sono mai nella stessa posizione. Il castello è fatto da 16 sezioni, 4 aule e 12 corridoi, che possono ruotare e cambiare di posto nel corso della partita. Un meccanismo simile al famosissimo Labirinto Magico di Max J. Kobbert con cui terminano però le similitudini.

Svolgimento della partita
Nel proprio turno di gioco il giocatore lancia il dado LEGO ed esegue l'azione indicata dalla faccia ottenuta. Dopo averla effettuata sposta il suo personaggio di una casella. Ogni sezione scala e ogni aula ha due uscite con la sola eccezione della Torre di Divinazione che un unico ingresso.
Sulle 6 facce del dado sono rappresentate 3 possibili azioni: spostamento di scale (1,2 o 3), rotazione di una scala (su due facce) e uso di un passaggio segreto.

Lo spostamento di scale è la mossa più complessa: il giocatore solleva uno dei 16 tasselli che costituiscono il castello e lo ripone a fianco della mappa senza ruotarlo poi esegue un numero di spostamenti pari al risultato ottenuto sul dado. Il pezzo rimosso non può essere né un aula né essere occupata da un personaggio. Ogni spostamento può anche coinvolgere più sezioni del castello ma può essere fatto solo ortogonalmente facendo scivolare le sezioni. Non è sempre immediato, specialmente quando si ha la possibilità di fare 2 o 3 spostamenti, individuare la mossa migliore che al tempo stesso sia di intralcio ai propri avversari.

L'esito rotazione di una scala permette appunto di effettuare la rotazione di una sezione (ma non un aula) anche se occupata.

L'uso del passaggio segreto permette di spostare il proprio personaggio in una sezione adiacente qualsiasi anche se non collegata, grazie all'uso della Mappa del Malandrino.

In ognuna della 4 aule sono contenuti 4 oggetti, uno per colore. Quando il proprio personaggio raggiunge un aula recupera l'oggetto del proprio colore che viene riposto nella propria sala comune. Una volta recuperati tutti e 4 gli oggetti occorre fare ritorno alla propria casa per vincere la partita.

Varianti Proposte
Le tre varianti proposte nel regolamento sono molto interessanti e il gioco si presta ad ulteriori varianti visto che non è proposta nessuna regole per l'utilizzo di Harry Potter, Hermione, Ron e Draco Malfoy.

La prima variante consente di utilizzare la figura di Albus Silente. Sostituire sul dado LEGO la faccia 1 con quella rossa. Ogni volta che si ottiene la faccia rossa si può spostare Silente in una qualsiasi casella adiacente. Se sposti il tuo personaggio in una sezione contenete Silente puoi subito compiere un movimento ulteriore utilizzando i passaggi segreti.

La seconda variante invece permette di utilizzare la microfigura di Mrs. Purr. Sostituire la faccia “usa passaggio segreto” sul dado LEGO con una tegola marrone. Quando ottieni la faccia marrone puoi spostare Mrs. Purr in una scala qualsiasi vuota. Nessun personaggio può entrare in una scala dove c'è Mrs. Purr.

La terza variante è il duello tra maghi. Quando due personaggi sono nella stessa sezione si devono sfidare a duello lanciando il dado LEGO. Chi ottiene il risultato migliore vince e può spostare l'avversario in un'aula o scala adiacente.

Sia la variante di Silente che quella di Mrs. Purr rendono il gioco un pizzico più strategico inserendo nuove varianti di cui tenere conto quando si gioca.

E' evidente che regole analoghe possono essere pensate per l'utilizzo dei 4 personaggi di Harry, Ron, Hermione e Draco, facendo riferimento alle loro specifiche caratteristiche.

Considerazioni
Harry Potter Hogwarts è un gioco divertente in cui la fortuna ha un ruolo importante ma in cui serve anche saper sfruttare al meglio il movimento delle stanze e delle scale. Rispetto ai 10 LEGO Games fin'ora usciti ha un po' più di profondità anche se il target a cui si rivolge è sempre principalmente quello dei bambini della scuola primaria.

Quando si gioca in 4 la situazione è spesso molto caotica e difficilmente si riesce a fare una programmazione a lungo termine perché la forma del castello cambia troppo velocemente. Nelle partite a due giocatori invece la situazione è molto più controllabile e spesso per vincere occorre giocare ad ostacolare l'avversario

Senz'altro uno dei giochi più simpatici e divertenti della linea LEGO fin'ora pubblicati: il castello è davvero molto bello e divertente da costruire, le regole base molto interessanti e con grandi potenzialità in termini di varianti possibili. Senz'altro comunque ancora un gioco che si rivolge sopratutto ad un pubblico di bambini o di giocatori occasionali.
Pro:
Molto bello da costruire e da vedere.
Enormi potenzialità in termini di varianti.
Funziona molto bene anche in due giocatori.
Contro:
Influenzato dalla fortuna.