The 7th Continent : anteprima Essen 2017

The 7th Continet
BoardGameGeek

Ispirato a classici editoriali quali "Scegli tu la tua avventura" o "Lupo Solitario", questo gioco collaborativo ci catapulterà nel settimo continente, fresco di scoperta, in un ucronico inizio di XX secolo, alla disperata ricerca del modo per liberarci della nostra personale maledizione.

Anteprime
Giochi
Giochi collegati:
The 7th Continent

La seguente anteprima è basata sulla sola lettura delle regole e, in nessun modo, ha valore di recensione.

Forte dei fasti di un kickstarter milionario andato in porto nell'autunno del 2015 e di una ristampa prevista - sempre tramite prefinanziamento - per settembre 2017; The 7th Continent - singolare gioco di avventura ed esplorazione, da uno a quattro giocatori, di durata compresa tra i cinque e i mille (esatto: mille!) minuti, con comodo sistema di salvataggio - prevede l'esplorazione di un continente formato da un corposo mazzo di carte, tramite meccaniche di azioni e collezione set, con un pizzico di alea e tanto testo d'atmosfera, unito a piccoli enigmi in stile "aguzza la vista".

Il gioco

"Explore. Survive. YOU are the hero!" recita il sottotitolo del gioco - e, in effetti, ben riassume i suoi cardini. Si narra che all'inizio del XX secolo, a nord dell'Antartide, fu scoperto un nuovo continente e che i giocatori facevano parte di quella spedizione; solo che qualcosa andò storto: un'orrenda maledizione colpì chiunque ne prese parte, tanto che ora non resta loro che tornare sul luogo del misfatto, nel tentativo di spezzarla per sempre... o morire tentandoci.

Tutto ciò si concretizza in un gameplay basato su migliaia di carte, suddivise in:
The 7th Continet - pool di azioni
The 7th Continet - pool di azioni
  • carte avventura - la maggioranza di quelle presenti nella confezione, rappresentano il territorio esplorabile del continente;
  • carte evento - cosa sarebbe la vita di un avventuriero senza qualche imprevisto, positivo o negativo che sia, magari foriero di oggetti utili?
  • carte azione - sono il motore portante del gioco e fungono anche come sorta di timer per l'inesorabile avanzare della fine;
  • varie altre carte di stato, scheda personaggio, esperienza, cibo ed indizi per sconfiggere le maledizioni.

Ogni carta è individuata da un numero univoco che rende il setup semplice e senza spoiler.

Il flusso di gioco è guidato contemporaneamente sia dalle carte, sulle quali sono presenti le azioni effettuabili in una determinata locazione, sia dai giocatori, che dovranno decidere chi farà cosa durante il turno.

Il giocatore di turno, una volta decisa - o scelta a caso - la sua personale maledizione da sconfiggere, può fare un'azione, per poi lasciare spazio alle azioni dei suoi compagni d'avventura; oppure effettuare due azioni di fila, se tutti acconsentono.

Il risultato delle azioni è guidato dal testo e dai simboli presenti sulle carte, che a volte contengono anche alcuni indizi grafici (per esempio un piccolo baule disegnato su una spiaggia deserta,
non subito visibile a occhio nudo, che, se aperto, porta dei vantaggi inaspettati per il prosieguo della storia); il tutto è gestito tramite dei rimandi numerici ad altre carte. Vien da sé che un gioco di questo tipo, molto narrativo e basato sul concetto di preparazione per un'azione dalla quale ci si attende una reazione, ben si presti anche all'avventura in solitario.

Rimanendo in tema di come affrontare al meglio i pericoli del continente, nella ricerca di carte indizio che guidano i giocatori su come annullare la propria maledizione, notevole è l'idea del crafting: si possono cioè combinare carte oggetto tra di loro, per attivare particolari combo o aumentarne la durata.

Il gameover e la conseguente morte del personaggio interviene quando si pesca una carta teschio maledizione, una volta esaurito un mazzo fatto da trentacinque carte azione, cinque carte specializzate che ogni personaggio porta in dote, unitamente a cinque carte teschio della maledizione e si sono rimischiati gli scarti (tra questi anche le carte teschio; va tenuto tuttavia presente che questo mazzo degli scarti può essere rimpinguato da carte azione, al fine di scongiurare un classico effetto timer/count-down).

The 7th Continent - esempio di contenuti
The 7th Continent - esempio di contenuti

Prime impressioni

Avevo evitato di pledgiare il primo kickstarter nella vaga speranza che qualche editore italiano si facesse avanti (girava voce di un'edizione GS in merito), vuoi perché il testo presente è parte essenziale del gioco, vuoi perché inzialmente il meccanismo mi aveva lasciato freddino, trattandosi di un simil-proto gioco di ruolo - francamente: mi era apparso come un libro-game sotto steroidi, alla Pirati della Cranio Creations, per intenderci.

Invece, i commenti dei fortunati possessori della prima stampa consegnata delineano un gioco semplice ma profondo, coinvolgente e non banale, longevo e tematico quanto basta (il livello di inglese non è quello di Gloomhaven, quindi non serve conoscere il risvolto "aulico" della lingua per giocarci); insomma, per me è diventato un acquisto certo. L'unico timore, stante la natura del gioco, è quello dell'eventuale giocatore alfa come principale difetto.

Alla prossima, amici pelleverde!

Ludicidamente ludico, Vostro

Tal

Commenti

È in cima alla mia lista. Ma si troverà in versione retail a Essen?

notizie certe non ce ne sono, ci sarà ad Essen in demo ma di altro non si sa.

Visto che ci sarà una nuova campagna kickstarter per la seconda printrun (inizia in data 26.09.2017) dubito fortemente che ci sarà in retail.

La configurazione tattica eccellente, dal punto di vista strategico, consiste nell’essere privi di configurazione tattica.
Quando si è senza forma, neanche gli agenti segreti sono in grado di spiarci, né gli uomini più intelligenti di tramare progetti.

Finalmente e' il primo gioco di essen che mi interessa, acquisto sicuro. 

È in cima alla mia lista. Ma si troverà in versione retail a Essen?

notizie certe non ce ne sono, ci sarà ad Essen in demo ma di altro non si sa.

Visto che ci sarà una nuova campagna kickstarter per la seconda printrun (inizia in data 26.09.2017) dubito fortemente che ci sarà in retail.

Leggendo un poco in rete oggi, pare proprio confermato che i due "polipi seriosi" faranno versione riveduta e corretta della loro apparazione GENCON ad ESSEN: ovvero demo e stop. Penso sia anche normale con un KS di reprint vicino dell'inizio della fiera... vi aspetto numerosi per sbloccare un mondo di quest il prossimo 26.09 insieme a me, a questo punto! Ci vediamo su Kickstarter ;-)

In diretta dal paese delle streghe!

Ciao a tutti,

io ho il gioco in lingua francese (KS di ottobre 2015) devo dire che è molto coinvolgente con una grande possibilità di scelte fin dalle prime ore di gioco.

Scelte che avranno un'influienza su avvenimenti futuri in un'altra parte del continente magari dopo 7 o 8 ore di gioco, fantastico. 

Dal sito ufficiale  https://the7thcontinent.seriouspoulp.com/fr/ non è prevista la vendita al dettaglio solo un nuovo KS dal 26 settembre.

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare