[Crowdfunding] : The Great War

Partito venerdi 6 febbraio e terminerà l’8 marzo il progetto "The Great War", su Kickstarter; un gioco da tavolo sulla Grande Guerra, con il diffusissimo e conosciutissimo sistema Command & Colors di Richard Borg.

Così… dopo la Guerra Civile Americana, la Seconda Guerra Mondiale, l’età antica, il medioevo e l’età napoleonica, ecco che, in ritardo rispetto alla storia (il 2014 sarebbe stato una ricorrenza centenaria), arriva sui nostri tavoli la Prima Guerra Mondiale. 

La campagna ha l’obiettivo di raccogliere 25 mila sterline (obiettivo praticamente doppiato in pochi giorni), con alcuni stretch goal a 35 mila sterline, per 2 scenari esclusivi per i backers; 55 mila sterline, per un set di comandanti in metallo; 75 mila sterline, per una replica della Princess Mary 1914 Christmas (foto sotto), per conservare carte e dadi; 100 mila sterline, per i carri MK IV in plastica; e ben 125 mila sterline, per i carri A7 sempre in plastica !!!

La data di uscita è presumibilmente la prossima estate!

Il link è il seguente: https://www.kickstarter.com/projects/1992455033/the-great-war-0 [...]

 

Approfondimenti
Giochi

The Great War

 

Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/1992455033/the-great-war-0

 

Scadenza campagna: 8 marzo 2015

Costo del pledge base: 59 sterline

 

Partito venerdi 6 febbraio e terminerà l’8 marzo il progetto "The Great War", su Kickstarter; un gioco da tavolo sulla Grande Guerra, con il diffusissimo e conosciutissimo sistema Command & Colors di Richard Borg. Così… dopo la Guerra Civile Americana, la Seconda Guerra Mondiale, l’età antica, il medioevo e l’età napoleonica, ecco che, in ritardo rispetto alla storia (il 2014 sarebbe stato una ricorrenza centenaria), arriva sui nostri tavoli la Prima Guerra Mondiale. 

La campagna ha l’obiettivo di raccogliere 25 mila sterline (obiettivo praticamente doppiato in pochi giorni), con alcuni stretch goal a 35 mila sterline, per 2 scenari esclusivi per i backers; 55 mila sterline, per un set di comandanti in metallo; 75 mila sterline, per una replica della Princess Mary 1914 Christmas (foto sotto), per conservare carte e dadi; 100 mila sterline, per i carri MK IV in plastica; e ben 125 mila sterline, per i carri A7 sempre in plastica !!!

 

La data di uscita è presumibilmente la prossima estate!

-

CONTENUTO

162 miniature di fanteria, mitragliatrici Vickers e mortai, inglesi e tedeschi, dalla inglese Plastic Soldier Company; una plancia di gioco montata; 58 tessere terreno; 30 segnalini Quartier Generale; 58 carte comando e 40 carte battaglia; 8 dadi speciali a 6 facce; 5 dadi obiettivo; 2 schede di riferimento; il manuale e un libretto con 20 scenari.

 

PANORAMICA DEL GIOCO

The Great War è l’ennesimo titolo di una serie di grande successo, in cui il motore di gioco sarà costituito dalle Carte Comando che intendono simulare l’incertezza, il caos o la “nebbia di guerra” su di un campo di battaglia.

Siccome il regolamento non è stato pubblicato, sono in possesso di poche notizie, rilasciate col contagocce dall’autore R. Borg, in base alle quali scrivo questo articolo, accompagnato dal alcune mie speculazioni!?! L’amore per il sistema e la curiosità sono troppo forti per resistere agli esercizi di fantasia (non troppo spinti sia chiaro e suggeriti da tutte le notizie sino ad ora trapelate) che il progetto ha in me suscitato !?!

Le meccaniche sono simili altri giochi della serie (Battle Cry, Memoir 44, C&C Ancient e Battlelore), tuttavia The Great War, a detta del produttore, avrà una maggiore profondità rispetto al suo cugino MM44, con una varietà maggiore di scelte tattiche da poter effettuare e più risorse da gestire, che sembra dare al titolo una maggiore appetibilità, oltre a quella naturalmente esercitata dal sistema e dal tema.  

Sono state ricreate a livello tattico, 20 scontri della Prima Guerra Mondiale, su un campo esagonato diviso in 3 sezioni. Sugli esagoni si costruisce il campo di battaglia con le tessere terreno e si posizionano le unità belligeranti che, curiosamente, sono costituite dagli eserciti Inglese e Germanico e non ancora da quello Francese (grande assente in un core set sulla Prima Guerra Mondiale)!?! 

Le Carte Comando, assegnate a ciascun giocatore secondo il numero riportato nello scenario, animano la scena.

I combattimenti vengono risolti col lancio di dadi speciali, in modo rapido ed efficiente.

Sono presenti unità di Fanteria, Mitragliatrici e Mortai (con un equipaggio di 4 uomini); Unità Speciali.

 

TURNO DI GIOCO

La meccanica è la stessa di sempre:

1.       giocare una carta comando, che permette di attivare alcune delle proprie unità.

2.       dare ordini alle unità, scegliendo quelle che si intenderà muovere.

3.       movimento, per eseguire eventuali movimenti secondo le regole di gioco.

4.       combattimento, finalmente è possibile combattere, lanciando i dadi speciali.

5.       pescare una carta comando, per riformare la propria mano iniziale di carte.  

 

NOVITA’ DEL SISTEMA

Quali saranno le principale novità di The Great War !?!

Per ammissione del progettista, il titolo di base si concentrerà sulla guerra di trincea e quindi è ragionevole supporre che avremo scenari tutti concentrati nel mantenimento delle proprie postazioni difensive, controbattuta da una serie di assalti offensivi… previo martellamento della sicura presenza di artiglieria !?!

A conferma di quanto congetturato, ben 16 dei primi 20 scenari ripropongono battaglie come Loos 1915 (una delle maggiori offensive britanniche sul fronte occidentale, che si rivelò fallimentare per gli alleati, che persero oltre 50 mila uomini e dove per la prima volta si fece uso di gas tossici); Somme 1916 (un’altra imponente offensiva Anglo-Francese sul fronte occidentale, dove fece la sua prima apparizione, in un teatro di guerra, il carro armato); Vimy Ridge 1917 (un’azione diversiva condotta dal Canadian Corp, supportata da un violentissimo tiro di sbarramento)!?!

A differenza degli altri giochi della serie, in The Great War il terreno non ridurrà i dadi che l’attaccante potrà lanciare, ma permetterà di ignorare un certo numero di perdite.

Le carte di combattimento e i segnalini HQ (Quartier Generale !!!), sono due delle novità più interessanti: le carte combattimento rappresenteranno azioni speciali come Fuoco di Sbarramento, Guerra Chimica, Mata Hari che potranno ostacolare l’esercito avversario o incrementare le capacità offensive del proprio e cambiare il corso della Storia.

La presenza dei segnalini HQ non è stata dettagliatamente presentata. Il segnalino HQ suggerisce rifornimento, risorse… in ultima analisi .. elemento strategico assieme a quello tattico !!!

Potrebbe essere un tocco di qualità se sarà tradotto in coerente meccanica di gioco !!!

 

La sfida sarà quella di utilizzare queste risorse in modo tempestivo e coordinato !?!   

Ci sarà poi la possibilità di bombardamenti di artiglieria, prima di cominciare la partita, nella così detta “terra di nessuno” che creerà crateri nel campo di battaglia e darà una conformazione diversa al terreno di gioco ad ogni partita.

La presenza di tessere crateri più o meno profondi suggerisce una grande enfasi a questa attività di martellamento !?!

… e la presenza di 5 dadi Obiettivo… racconta ancora meglio questo tema !?!

Le unità speciali sembrano potentissime e mortali! Credo siano le unità che faranno la differenza tra la vittoria e la sconfitta! Le mitragliatrici, i mortai, il “personnel bomber”… che ruolo hanno avuto nella Prima Guerra Mondiale !?!   

I dadi !?! … vedo su una faccia il simbolo “teschio”… che vorrà dire !?!  

Come tradurranno in effetti di gioco le devastanti battaglie della Grande Guerra !?!

 

NOTE PERSONALI E CONCLUSIONI

Vediamo quello che salta fuori leggendo le notizie ufficiali e ufficiose:

La mappa base, montata, sarà stampata su ambo i lati:

 - Lato A, brunita per scenari di trincea tra il 1915 -1917;

 - Lato B, aperta campagna e villaggi per futuri scenari 1914 - 1918 !!!

 

Prevista anche una mappa sabbiosa per scenari in Palestina/Gallipoli !!!

Già in cantiere altri scenari sul Fronte Orientale e di Inizio Guerra !?!

I dadi saranno in stile MM44 in legno e non con gli adesivi come CCA o CCN !!!

Le miniature (tutte: fanteria, artiglieria, artiglieria da campo, carri e poi cavalleria e aerei) saranno in scala 15 mm !!! 

Le unità più grandi, come i carri, i mortai, saranno composte da più parti da montare senza colla !?!

 

Sono già previste le espansioni per l’esercito Francese, ma l’autore ha più volte detto che vedremo anche gli eserciti Russi, Americani, Austro-Ungarici, Italiani e Anzac !!! Molti premono anche per i Belgi e i Turchi !!!  

 

La prima espansione ufficiale è prevista per il prossimo autunno, si chiamerà Tank! e introdurrà i carri britannici e germanici (in foto: in alto un Tank MV-IV, in basso un Tank A7)!!!

 

Richard Borg ha anche parlato di unità di cavalleria e aerei. Questi ultimi, storicamente, hanno avuto solo ruoli di ricognizione fino al 1917… vedremo come e quando saranno introdotti !!!

Certamente le future espansioni conterranno Ufficiali, cecchini, vedette e altre numerose unità speciali.  

Sono previste pure battaglie in notturna, utilizzo del gas e altre tattiche-tecniche del periodo, ma al momento non esiste alcuna notizia specifica al riguardo !!!

 

Credo sarà un enorme successo, almeno di cassa !!! Le numerosissime espansioni previste, le miniature, il supporto che certamente avrà… tutto lascia presagire un grande ritorno in termini di vendita. Io spero che il gioco sia all’altezza. La staticità della Prima Guerra Mondiale non è facile da tradurre in un gioco coinvolgente, però credo siamo solo all’inizio del divertimento !

-

Buon gioco, Aringarosa! wink

Commenti

Complimenti , come il solito chiaro e puntuale il nostro Aringarosa .
Una piccola precisazione , il sistema C&C comprende anche il fantascientifico Abaddon , con però diverse varianti , sia come mappa , sia come gestione ordini , un mix di dice-card driven .
Grazie per l'ottimo articolo .

P.s.
Dimenticavo , anche Samurai Battles della Zvezda include oltre Art of Tactics il sistema C&C .

' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778

Complimenti , come il solito chiaro e puntuale il nostro Aringarosa .
Una piccola precisazione , il sistema C&C comprende anche il fantascientifico Abaddon , con però diverse varianti , sia come mappa , sia come gestione ordini , un mix di dice-card driven .
Grazie per l'ottimo articolo .

' disapprovo ciò che dici, ma difenderò alla morte il tuo diritto di dirlo '
Francois-Marie Arouet , detto Voltaire
Parigi 1694-1778

Grazie Aringarosa per la preview di The Great War di R. Borg. Sono un fan del sistema Commands & Colors. Ho tutti giochi tranne quello sci-fi, poco pubblicizzato e se non erro non è stato importato in Italia.
Interessante il tema sulla Guerra Civile Inglese, picche e moschetti. Mi sai dire per quale casa editrice di giochi sarà pubblicato? Ci sono altri informazioni sul gioco?

ciao Takeda,
purtroppo al momento non ci sono altre informazioni,
e Richard Borg, seppur cordiale e disponibile,
non si sbottona manco a pagarlo.

Appena saprò qualcosa in più lo riporterò senz'altro.

Ma temo che fino a fine anno si sarà tutti concentrati sulla WWI.

Buon gioco, Aringarosa

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare