[PREVIEW] Concept

Giochi

ATTENZIONE! La seguente anteprima è ricavata dalle impressioni successive alla sola lettura del regolamento senza prova su strada del gioco


CONCEPT


Vi piace giocare a Pictonary, ma non sapete disegnare? La mano vi tradisce e mentre disegnate un cane vi chiedono se per caso state disegnando l’Empire State Building? Non c’è più problema, Concept è il vostro gioco!<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />


ATTENZIONE! La seguente anteprima è ricavata dalle impressioni successive alla sola lettura del regolamento senza prova su strada del gioco


CONCEPT


Vi piace giocare a Pictonary, ma non sapete disegnare? La mano vi tradisce e mentre disegnate un cane vi chiedono se per caso state disegnando l’Empire State Building? Non c’è più problema, Concept è il vostro gioco!<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />



Il gioco è proprio semplice. Un giocatore (ma si può giocare anche a squadre) prende il suo segnalino i suoi cubetti, quindi pesca una carta, sceglie una parola tra nove (diverse in 3 livelli di difficoltà crescente) e cerca di farla indovinare agli altri. <?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />


Il fulcro del gioco è il tabellone: qui ci sono numerose icone che rappresentano vari concetti, oggetti, tipologie, macro e micro settori, colori, direzioni, dimensioni, anatomia, etc. Un giocatore deve posizionare la sua componentistica su queste icone in maniera da far indovinare la parola scelta. I numerosi cubetti servono per dare l’idea eventualmente di moltitudine (tanti cubetti è un plurale o plurime volte).


Ad esempio: per dinosauro si potrebbe mettere sull’icona animale, poi sull’icona verde, poi sull’icona grosso e tanti cubetti sull’icona vecchio.


Chi indovina per primo prende 2 punti vittoria, chi ha fatto indovinare prende 1 punto (qui poi dipende se si gioca in gruppo o meno).


Quando vengono indovinate 12 parole, il gioco finisce e si conteggiano i punti.


 


Prime Impressioni


Il gioco si presta benissimo ad essere un piccolo gioiello party game, di quelli che si giocano sempre anche solo per far casino e basta. Intrigantissimo il concetto del plurale o plurime volte, che mi ispira tantissimo, però devo dar freno all’entusiasmo e ragionare. Allora ci sono 110 carte con 9 parole ognuna, vuol dire 990 parole diverse. Poiché l’abilità di chi deve far indovinare la parola è solo quella di scegliere in un tabellone disegni prefatti, è molto molto molto facile che stesse parole vengano indovinate immediatamente, poiché segnalate nella stessa maniera. Ovvero, la mia domanda è, che longevità ha un gioco che ti da la scelta di icone limitate per far individuare parole limitate? Ma probabilmente è una domanda da giocatore non da avventore. Forse…

 |Scheda su Boardgamegeek Link al regolamento