Il Signore degli Anelli: La Guerra dell'Anello

Autori

Qualche notizia in anteprima sul nuovo gioco strategico per 2-4 giocatori che sarà disponibile in Italia tramite Nexus Games a partire da Giugno 2004.

Qualche notizia in anteprima sul nuovo gioco strategico per 2-4 giocatori che sarà disponibile in Italia tramite Nexus Games a partire da Giugno 2004.

Ma ovunque guardasse, vedeva i segni della guerra. Le Montagne Nebbiose parevano formicai; gli Orchi pullulavano da migliaia di buchi. Sotto le fronde del Bosco Atro infieriva il conflitto tra Elfi e Uomini e bestie feroci. La terra dei Beorniani era in fiamme; una nube sovrastava Moria; nubi di fumo s’innalzavano ai confini di Lórien. Uomini a cavallo galoppavano sull’erba di Rohan; lupi uscivano a frotte da Isengard. Dai porti dello Harad salpavano navi da guerra; da est, infine, gli Uomini si spostavano incessantemente: spadaccini, lancieri, arcieri montati, i cocchi dei capi militari, i carri carichi di merci. L’Oscuro Signore spiegava tutte le sue schiere.
 

La Guerra dell’Anello è un gioco da tavolo strategico per 2-4 giocatori basato sull’opera “Il Signore degli Anelli” di J. R. R. Tolkien. Le partite durano normalmente meno di tre ore, ma possono superare tale durata quando si svolgono tra più di due giocatori. I giocatori comandano gli eserciti delle due fazioni avversarie, protagoniste di questo epico scontro: le forze dei Popoli Liberi, e le oscure schiere dell’Ombra.


Nel corso della partita gli eserciti si scontrano sul campo di battaglia, mentre un pugno di eroi coraggiosi, che formano la Compagnia dell’Anello, avanza verso le Terre Nere, dimora dell’Oscuro Signore. La loro missione è la più grande speranza per i Popoli Liberi: ovvero, distruggere l’Unico Anello. Il viaggio però è lungo e pericoloso, poiché l’Occhio del Nemico segue ogni passo della Compagnia, e il tempo stringe sempre di più: infatti l’enorme potenza militare dell’Ombra potrebbe schiacciare da un momento all’altro la resistenza dei Popoli Liberi prima che l’Anello venga distrutto.


Per evitare (o affrettare) un tale terribile destino, i giocatori dovranno utilizzare con saggezza le proprie risorse; i Compagni dovranno spingere le nazioni dei Popoli Liberi sul campo di battaglia e comandarne gli eserciti, ma dovranno anche rimanere nella Compagnia per aiutare il Portatore dell’Anello nella sua missione. Dall’altra parte, l’Oscuro Signore deve bilanciare le proprie azioni politiche e militari con la necessità di sapere dove si trovi sull’Anello prima che sia troppo tardi. Riusciranno i Portatori dell’Anello a compiere la propria missione prima che la Terra di Mezzo cada sotto il dominio dell’Ombra?
 
La Guerra dell'Anello è un gioco dalla componentistica straordinaria, con una mappa a colori 70 x 100 cm della Terra di Mezzo, oltre 200 figure in plastica rappresentanti tutti gli eserciti e i personaggi, 110 carte, dadi speciali, segnalini in cartoncino, e altro ancora. Le illustrazioni originali del gioco sono state create da John Howe, il design è a cura di un team italiano composto da Roberto Di Meglio, Marco Maggi e Francesco Nepitello. Sculture di Bob Naismith.