Teotihuacan: intervista a Daniele Tascini per il Goblin Magnifico

Teotihuacan: partita

Con un po' di ritardo presentiamo l'ultima intervista del Goblin Magnifico 2019 al nostro Daniele Tascini autore di Teotihuacan. Invito a leggerla perché ci sono spunti molto interessanti, in attesa delle nuove, per le quali siamo in contatto.

Interviste
Premi e Riconoscimenti
Giochi collegati:
Teotihuacan

Dieci domande a Daniele Tascini

Area Magnifico a Play: Teotihuacan
Area Magnifico a Play: Teotihuacan
1) Dicci qualcosa di te: che giocatore sei e che giochi preferisci (tra quelli non tuoi).

Ho iniziato come gamer, mi piacciono i giochi impegnativi, poi spazio anche su giochi un po' più leggeri, ma sempre strutturati. Di base (salvo poche eccezioni) odio i fillerini.

Diciamo che dai giochi che faccio si capisce abbastanza.. 

I capolavori tra i giochi strutturati per me rimangono i classici: Puerto Rico, Caylus, Power Grid, Stone Age, Castle of Burgundy. Ma Il mio gioco preferito forse rimane ancora Terra Mystica. Mi piace Gaia Project, ma lo trovo meno elegante e meno bello. Poi c’è Terraforming Mars, non amo i giochi che si basano sulle carte, ma questo ha delle meccaniche geniali. 


2) I dadi che invecchiano, la rotella, la morte dei lavoratori che scandisce il tempo di gioco, sono tutte idee già presenti in altri giochi, tuttavia averle messe assieme è un indubbio merito e conferisce una certa originalità al tuo titolo. Come hai sviluppato questa meccanica?

Sì, è vero, ma tutti i giochi nessuno escluso presentano sistemi o modi diversi di utilizzo di meccaniche e sottomeccaniche esistenti. A volte basta un piccolo twist o una saggia unione di alcuni elementi per far risultare fresca una meccanica.

Anche in questo gioco sono partito dalla meccanica e mi è venuto giù fluido in modo molto veloce. La versione finale della struttura con la maggior parte degli elementi presenti funzionava già dopo due mesi di sviluppo senza problemi. Avevo visto i dadi che invecchiavano usati da Andrei Novac in Praetor, in una meccanica di piazzamento lavoratori interessante ma molto ingessata e vecchio stile e in più il gioco presentava altri problemi. E mi sono immaginato di usare questi lavoratori che acquisiscono esperienza in modo dinamico facendoli muovere attraverso un percorso. Ci ho unito quella che è diventata una mia prerogativa, ovvero l’estrema variabilità della superficie di gioco e alla fine ho semplificato il tutto nel movimento a rondella, perché rendeva il gioco più fluido possibile.

Il punto di forza di Teotihuacan è che rispetto alla complessità del gioco ha un downtime bassissimo.

3) L'espansione cosa aggiunge? Ed era proprio necessario farla uscire così a ridosso del gioco base? Era già prevista nella scatola ed è stata scorporata in un secondo momento?
Teotihuacan: Late Preclassic Period - copertina

Premesso che io non sono in generale un fan delle espansioni. Il gioco è stato concepito come modulare ed estremamente variabile; va da sé che si presta potenzialmente ad infinite espansioni.

In realtà nulla di quanto aggiunto era già stato fatto per il gioco base, ma come dicevo risulta molto facile cambiare o aggiungere moduli a questo gioco. Il concetto dell'uscita a ridosso del gioco base è in realtà solo una percezione, perché l’espansione esce a un anno esatto di distanza. Ma, complice il ritardo dell’uscita italiana e l’irreperibilità per molto tempo sugli scaffali di tutto il mondo, molta gente ha ricevuto il gioco da poco e l’annuncio molto in anticipo dell’espansione, fatto già in primavera, ha dato questa sensazione.

Detto questo, ho discusso abbastanza con l’editore che ha voluto fare subito un’espansione molto corposa, mentre secondo me bastavano poche cose per completare il gioco. Soprattutto mi sono ritrovato con del materiale fatto da altri senza che mi fosse stato chiesto.

Alla fine ho tagliato via diversa roba inutile e abbiamo trovato un compromesso lasciando i moduli più significativi. Le azioni di costruzione delle piramidi e delle decorazioni sono state complicate con dei moduli che tengono conto del valore del dado come per le risorse.

È stato aggiunto un quarto tempio esterno, che aggiunge poteri particolari a chi lo scala, e delle carte stagione che cambiano leggermente le condizioni di gioco a ogni eclisse.

La cosa principale però sono i sacerdoti, ovvero poteri asimmetrici per i giocatori. Mentre in Tzolk'in: il calendaio maya avevo abbinato le tribù, che danno poteri migliorativi ai giocatori, alle profezie che creano dei malus da affrontare, qui nella singola tessera per il giocatore c’è un potere sempre bilanciato con qualche malus − un po’ come le razze di Terra Mystica, diciamo.

In realtà dovrebbe anche uscire (credo sempre a Essen) una mini espansione con delle tecnologie aggiuntive. Queste sono molto importanti perché vanno a dare importanza ad altri aspetti del gioco rispetto a quelle di partenza che erano principalmente focalizzate sulla costruzione.

Play 2019: Area Magnifico
Play 2019: Area Magnifico
4) Quanto c'è di tuo in questo gioco e quanto è stato introdotto dall'editore/autore Andrei Novac? Qual è il vostro rapporto lavorativo: è un editore che lascia lavorare gli autori in libertà o tende ad imporsi?

Questo gioco è mio al 100% dall’idea allo sviluppo, al tuning e al bilanciamento. L’editore ha cambiato un paio di regoline e l’ha sbilanciato. Che sono il +1 Cacao quando salti l’azione per prendere un Cacao e il punteggio dei livelli di costruzione della piramide cambiati da 1, 2, 3, 4 in 1, 3, 5, 7. Col conseguente sbilanciamento verso la strategia di costruzione. Io consiglio caldamente di giocarlo con le mie regole. Questa cosa è stata parzialmente corretta nell’espansione, perché viene consigliata come "variante per esperti"…

(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)

Per il resto da una parte ho stima di Andrei che è una persona estremamente intelligente e capace, da un’altra ci litigo spesso perché prende delle decisioni assurde, per colpa di vari collaboratori e partner che vogliono dire la loro e molto spesso fanno danni.

5) Il tuo rapporto con Luciani: dopo "Sulle tracce di Marco Polo" sembravate destinati a diventare la coppia d'oro del game design italiano, invece avete preso strade diverse. Come mai? Sarà possibile rivedervi lavorare assieme?
Praetor: copertina
Praetor: copertina

Come tutte le rockstar prima o poi si separano… no, scherzo, in realtà Simone si è aziendalizzato e lavora come sviluppatore per la Cranio Creations, io invece sono rimasto autore indipendente, di qui le strade si sono inevitabilmente separate, ma nessuno esclude che possiamo fare qualche altro gioco insieme.

In realtà ne abbiamo uno pronto e funzionante, che avevamo iniziato diverso tempo fa, ancora in cerca di editore. Nel senso che era stato richiesto da Hans im Glück e Alea, che però per motivi diversi hanno scelto di non farlo, mentre ho rifiutato richieste di case editrici minori che lo avrebbero voluto a tutti i costi. È un gioco a cui tengo molto con una meccanica molto interessante anche se complessa, per cui vedremo in futuro con quale editore vedrà la luce.

6) Come mai non sono stati inclusi abbastanza pezzi per decorare tutte e quattro le scalinate della piramide fino alla fine? Dà un senso d'incompiuto fare trenta e non poter far trentuno: quel singolo pezzettino che manca dà un fastidio devastante.

[Ride] Ma perché? Non è praticamente possibile completare la piramide con tutte le decorazioni perché quando metti l’ultimo blocco il gioco termina. 

In realtà ho semplicemente creato i pezzi con le varie combinazioni possibili dei quattro simboli, le tre divinità più quello vuoto e ne venivano fuori quindici. Il sedicesimo sarebbe stato il doppio vuoto, ma d’accordo con l’editore l’abbiamo scartato perché i giocatori tendevano a lasciarlo lì e non costruirlo mai. Vedrò di fare una promo con la decorazione mancante ☺

7) L'ambientazione pre-colombiana ti è particolarmente cara o è una scelta dell'editore?

L’ambientazione la scelgo sempre io. Inizio un gioco a partire da una meccanica che mi viene in mente, ma poi articolo le sottomeccaniche e tutta la struttura intorno all’ambientazione che ho scelto. Pur facendo german puri, è difficile scorporare totalmente l’ambientazione dalle meccaniche nei miei giochi.

Visto che vi piacciono gli scoop, posso dirvi che Teotihuacan è il secondo titolo di una trilogia dedicata alle civiltà del centro america, iniziata con Tzolk'in: il calendario maya e il cui ultimo pezzo sarà Tenochtitlan.

Play 2019: Area Magnifico
Play 2019: Area Magnifico
8) Trovi che le tecnologie siano una tappa imprescindibile per una strategia vincente o se ne può fare anche a meno?

Be' come in tutti i giochi di sviluppo, avere una struttura di crescita di solito paga. Diciamo che se ti metti a farle tutte rischi che il gioco sia finito prima di iniziare a fare qualcosa di serio, ma non farne neanche una è rischioso.

In ogni caso è molto importante non giocare con il setup base del gioco, ma variare tutti i moduli, le tessere e le tecnologie, per evitare che il gioco si fossilizzi su alcune strategie determinate, e anche per questo consiglio fortemente di procurarsi la mini espansione con le nuove tecnologie, che non so per quale motivo l’editore non ha voluto inserire nell’espansione grande.

9) Hai giocato qualche altro titolo della selezione (18Lilliput, Blackout: Hong Kong, Detective, Rising Sun, Root, Teotihuacan, Tokyo Metro, Underwater Cities)? Che ne pensi?

Ho giocato bene solo a Blackout: Hong Kong, titolo che mi è piaciuto, anche perché considero Pfister uno dei migliori autori in circolazione in assoluto, ma l’ho trovato un po' sotto a Mombasa e Great Western Trail. Poi mi sono fatto spiegare Underwater Cities, gioco che sembra molto interessante anche se ha un layout e materiali inguardabili e Rising Sun, che ha meccaniche interessanti, ma rimane sempre quel fondo di American che detesto. Per cui evito di commentare il vincitore…

La verità è che mi dà molto fastidio dover competere e avere in una classifica unica come in BGG giochi German ed American, per me sono cose completamente diverse che hanno un pubblico per la maggior parte dei casi molto diverso, e i giocatori american sono in numero maggiore perché si parte da un target molto più basso. Sarebbe come includere nella stessa classifica i giochi di ruolo.

Giochi come Gloomheaven o Star Wars: Rebellion hanno in comune con quelli che faccio io solo che si giocano sopra un tavolo. 

10) A cosa stai lavorando attualmente? Che progetti ludici hai per il futuro?

Ormai faccio l’autore a tempo pieno e ho svariati progetti in corso d’opera a vari stadi. 

In autunno [2019, ndr] oltre l’espansione di Teotihuacan uscirà sempre con NKSN anche Trismegistus, e con Hans im Glück, Marco Polo 2 [titoli già usciti al momento di pubblicare l'intervista, nda].

Poi c’è Tekhenu: The Obelisk of the Sun che ho fatto insieme a David Turczi che sarà il gioco di NKSN per il 2020, e altri tre progetti completati (tra cui quello con Simone) in fase di piazzamento editoriale. Poi ho altri tre progetti che sto sviluppando ad uno stadio avanzato.

Play 2019: premiazione
Play 2019: premiazione

Commenti

Ahah non le manda mai a dire Tascini. Sempre interessante. Bello spunto anche il fatto della classifica che secondo lui andrebbe divisa.

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Con questo articolo mi ha conquistato perché dice quello che pensa senza paura di essere... politicamente scorretto. Anche un tantino infallibile, ma è giusto così.

ho recentemente giocato a //boardgamegeek.com/jswidget.php?username=ottobre31&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1) 

Adoro Tascini. <3

 

ci capisse anche di American rischierei la mia eterosessualità. :P

sava73 (goblin Cylon) ultimamente ha giocato a:
//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=sava%2073&images=small&numitems=10&show=recentplays&imagepos=left&inline=1&imagewidget=1)

@Daniele Tascini

in merito allo sbilanciamento introdotto da Novac, non mi è chiaro come il prendere +1 cacao con azione di raccolta cacao possa sbilanciare il gioco..

mi sfugge un'altra cosa (sto giocando a trismegistus ed è un po' che non gioco a teotihuacan!): quando un dado è in adorazione? 

Bello e interessante!

niconiglio scrive:

@Daniele Tascini

in merito allo sbilanciamento introdotto da Novac, non mi è chiaro come il prendere +1 cacao con azione di raccolta cacao possa sbilanciare il gioco..

mi sfugge un'altra cosa (sto giocando a trismegistus ed è un po' che non gioco a teotihuacan!): quando un dado è in adorazione? 

Forse pensava a un gioco ancora più stretto di risorse.

Con "in adorazione" credo intenda l'azione culto (gli spazi con l'icona a forma di chiave)

"(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)"

Mi interessa chiarire questa cosa perchè proprio non conoscevo l'intento originale di Daniele, a quanto sembra da questa frase,

In pratica, in questo passo del regolamento, vanno eliminate le seguenti frasi:

Worship
1. Select a Worship space on the Action Board. If there is already a worker belonging to another player on the space, pay 1 cocoa to the general supply, and unlock that worker (move it to the general area of that Action Board). Then place your moved worker in the selected Worship space. You may not unlock your own workers this way!

//boardgamegeek.com/jswidget.php?username=Elder_Dragon&numitems=10&text=none&images=medium&show=top10&imagesonly=1&imagepos=left&inline=1&domains%5B%5D=boardgame&imagewidget=1)

cely scrive:

 

niconiglio scrive:

 

@Daniele Tascini

in merito allo sbilanciamento introdotto da Novac, non mi è chiaro come il prendere +1 cacao con azione di raccolta cacao possa sbilanciare il gioco..

mi sfugge un'altra cosa (sto giocando a trismegistus ed è un po' che non gioco a teotihuacan!): quando un dado è in adorazione? 

 

 

Forse pensava a un gioco ancora più stretto di risorse.

Con "in adorazione" credo intenda l'azione culto (gli spazi con l'icona a forma di chiave)

più strettezza di risorse non capisco come possa incidere sul bilanciamento del gioco: non so, forse si intende dire che con meno cacao fai più fatica a costruire? 

sui dadi su spazio culto ok, fin li ci siamo. richiedevo lo stesso chiarimento chiesto poi anche da Elder dragon

niconiglio scrive:

più strettezza di risorse non capisco come possa incidere sul bilanciamento del gioco: non so, forse si intende dire che con meno cacao fai più fatica a costruire? 

sui dadi su spazio culto ok, fin li ci siamo. richiedevo lo stesso chiarimento chiesto poi anche da Elder dragon


Ho giocato con la variante Tascini e diventa più stretto non avere quel cacao in più quando vai a prenderlo. Non sembra ma, a lungo andare nella partita, se non pianifichi bene le mosse rischi di ritrovarti a perdere azioni per raccattare cacao.  Inoltre abbassare il punteggio di costruzione fa sì che i giocatori non corrano a far la piramide. Quando possibile giocherò in questo modo, con l'aggiunta della regola "sblocca dadi" che mi mancava.

Elder_Dragon scrive:

"(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)"

Mi interessa chiarire questa cosa perchè proprio non conoscevo l'intento originale di Daniele, a quanto sembra da questa frase,

In pratica, in questo passo del regolamento, vanno eliminate le seguenti frasi:

Worship

1. Select a Worship space on the Action Board. If there is already a worker belonging to another player on the space, pay 1 cocoa to the general supply, and unlock that worker (move it to the general area of that Action Board). Then place your moved worker in the selected Worship space. You may not unlock your own workers this way!

 

Io l'ho intesa che puoi sbloccare i tuoi dadi in qualsiasi momento senza pagare nulla e senza fare l'azione worship con un altro tuo lavoratore (nel regolamento ufficiale prevede già la possibilità di sbloccare tutti i tuoi dadi pagando 3 cacao o saltando un turno)

Non vedrei infatti l'utilità di sbloccare un proprio dado bloccandone un altro...

Peró sarebbe utile un chiarimento su questo da parte dell'autore...

cely scrive:

Elder_Dragon scrive:

 

"(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)"

Mi interessa chiarire questa cosa perchè proprio non conoscevo l'intento originale di Daniele, a quanto sembra da questa frase,

In pratica, in questo passo del regolamento, vanno eliminate le seguenti frasi:

Worship

1. Select a Worship space on the Action Board. If there is already a worker belonging to another player on the space, pay 1 cocoa to the general supply, and unlock that worker (move it to the general area of that Action Board). Then place your moved worker in the selected Worship space. You may not unlock your own workers this way!

 

 

 

Io l'ho intesa che puoi sbloccare i tuoi dadi in qualsiasi momento senza pagare nulla e senza fare l'azione worship con un altro tuo lavoratore (nel regolamento ufficiale prevede già la possibilità di sbloccare tutti i tuoi dadi pagando 3 cacao o saltando un turno)

Non vedrei infatti l'utilità di sbloccare un proprio dado bloccandone un altro...

Peró sarebbe utile un chiarimento su questo da parte dell'autore...

Sul regolamento c'è scritto che se su uno spazio "adorazione" c'è un dado di un altro giocatore, se vuoi occupare il suo posto con un tuo dado devi pagare 1 cacao, quindi piazzi e blocchi il tuo dado, sbloccando il dado del TUO AVVERSARIO.

In realtà, questa azione così com'è è penalizzante per il giocatore che la effettua perchè non solo chi la fa paga 1 cacao, ma SBLOCCA il dado di un altro giocatore quindi, di fatto, lo aiuta !!

superflash scrive:

 

cely scrive:

 

Elder_Dragon scrive:

 

"(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)"

Mi interessa chiarire questa cosa perchè proprio non conoscevo l'intento originale di Daniele, a quanto sembra da questa frase,

In pratica, in questo passo del regolamento, vanno eliminate le seguenti frasi:

Worship

1. Select a Worship space on the Action Board. If there is already a worker belonging to another player on the space, pay 1 cocoa to the general supply, and unlock that worker (move it to the general area of that Action Board). Then place your moved worker in the selected Worship space. You may not unlock your own workers this way!

 

 

 

Io l'ho intesa che puoi sbloccare i tuoi dadi in qualsiasi momento senza pagare nulla e senza fare l'azione worship con un altro tuo lavoratore (nel regolamento ufficiale prevede già la possibilità di sbloccare tutti i tuoi dadi pagando 3 cacao o saltando un turno)

Non vedrei infatti l'utilità di sbloccare un proprio dado bloccandone un altro...

Peró sarebbe utile un chiarimento su questo da parte dell'autore...

 

 

Sul regolamento c'è scritto che se su uno spazio "adorazione" c'è un dado di un altro giocatore, se vuoi occupare il suo posto con un tuo dado devi pagare 1 cacao, quindi piazzi e blocchi il tuo dado, sbloccando il dado del TUO AVVERSARIO.

In realtà, questa azione così com'è è penalizzante per il giocatore che la effettua perchè non solo chi la fa paga 1 cacao, ma SBLOCCA il dado di un altro giocatore quindi, di fatto, lo aiuta !!

Condivido la tua valutazione, peró anche spendere un cacao per sbloccare un tuo dado e bloccare il lavoratore in entrata non è così conveniente secondo me....

Chi glielo chiede a Daniele di darci lumi ufficiali al riguardo? :-)

Dig scrive:

Chi glielo chiede a Daniele di darci lumi ufficiali al riguardo? :-)

 

Peppe74......undicesima domanda? :-)

La questione si articola su 3 punti. 
1. Costruire ora e' la strategia che paga di piu perche la piramide premia sia all'inizio con bonus maggiori al conteggio sia alla fine perche i livelli piu alti danno piu punti. La mia intenzione era invece dare pressione. E' ovvio che una strategia viene massimizzata se prima sviluppi le tecnologie adeguate poi accumuli risorse e poi costruisci come un pazzo... per cui io piu tardi costruisci e meno punti  ti do in proporzione. Il cambio di punti da 1-2-3-4 a 1-3-5-7 e' frutto di un bilanciamento matematico fatto dell'editore in funzione delle risorse spese per i livelli superiori. E per questo per come la vedo io e' sbagliato usare la matematica per bilanciare i giochi. Le dinamiche che si creano sono importanti e riducendo i punti per i livelli superiori, si renendono gia possibili due diverse strategie di costruzione, perche costruire subito senza fare tecnologie e appena si hanno un po di risorse paga molto rispetto all'ovvia strategia descritta prima.

2. Un altro aspetto riguarda l'affollamento che si crea sull'azione di costruzione, costruendo prima si trova l'azione piu libera. E qui si innesca il discorso del cacao, costruire spesso costa piu cacao e se ne prendo meno, devo spendere piu azioni per prenderlo e a volte sono costretto a saltare la costruzione perche non si ha abbastanza cacao. Rendendo magari utili altre azioni, come mettersi in adorazione, perche poi si libera il proprio dado con quello che arriva dopo, ottimizzandone il movimento e creando trick interessanti.

3. Un altro aspetto e' la tempistica, se comunque l'azione di costruzione viene rallentata il gioco non finisce troppo presto, spesso con le attuali regole finisce per termine della piramide anche un'era prima, vanificando possibili strategie alternative.

Insomma questi cambiamenti apparentemente piccoli possono cambiare sensibilmente la dinamica delle partite. Il resto lo fa la mini espansione uscita questa primavera Shadow of Xitle che aggiunge nuove tecnologie.

cely scrive:

 

superflash scrive:

 

 

cely scrive:

 

Elder_Dragon scrive:

 

"(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)"

Mi interessa chiarire questa cosa perchè proprio non conoscevo l'intento originale di Daniele, a quanto sembra da questa frase,

In pratica, in questo passo del regolamento, vanno eliminate le seguenti frasi:

Worship

1. Select a Worship space on the Action Board. If there is already a worker belonging to another player on the space, pay 1 cocoa to the general supply, and unlock that worker (move it to the general area of that Action Board). Then place your moved worker in the selected Worship space. You may not unlock your own workers this way!

 

 

 

Io l'ho intesa che puoi sbloccare i tuoi dadi in qualsiasi momento senza pagare nulla e senza fare l'azione worship con un altro tuo lavoratore (nel regolamento ufficiale prevede già la possibilità di sbloccare tutti i tuoi dadi pagando 3 cacao o saltando un turno)

Non vedrei infatti l'utilità di sbloccare un proprio dado bloccandone un altro...

Peró sarebbe utile un chiarimento su questo da parte dell'autore...

 

 

Sul regolamento c'è scritto che se su uno spazio "adorazione" c'è un dado di un altro giocatore, se vuoi occupare il suo posto con un tuo dado devi pagare 1 cacao, quindi piazzi e blocchi il tuo dado, sbloccando il dado del TUO AVVERSARIO.

In realtà, questa azione così com'è è penalizzante per il giocatore che la effettua perchè non solo chi la fa paga 1 cacao, ma SBLOCCA il dado di un altro giocatore quindi, di fatto, lo aiuta !!

 

 

Condivido la tua valutazione, peró anche spendere un cacao per sbloccare un tuo dado e bloccare il lavoratore in entrata non è così conveniente secondo me....

 

lo e' lo e'.... ;)

dizzark scrive:

La questione si articola su 3 punti. 

1. Costruire ora e' la strategia che paga di piu perche la piramide premia sia all'inizio con bonus maggiori al conteggio sia alla fine perche i livelli piu alti danno piu punti. La mia intenzione era invece dare pressione. E' ovvio che una strategia viene massimizzata se prima sviluppi le tecnologie adeguate poi accumuli risorse e poi costruisci come un pazzo... per cui io piu tardi costruisci e meno punti  ti do in proporzione. Il cambio di punti da 1-2-3-4 a 1-3-5-7 e' frutto di un bilanciamento matematico fatto dell'editore in funzione delle risorse spese per i livelli superiori. E per questo per come la vedo io e' sbagliato usare la matematica per bilanciare i giochi. Le dinamiche che si creano sono importanti e riducendo i punti per i livelli superiori, si renendono gia possibili due diverse strategie di costruzione, perche costruire subito senza fare tecnologie e appena si hanno un po di risorse paga molto rispetto all'ovvia strategia descritta prima.

2. Un altro aspetto riguarda l'affollamento che si crea sull'azione di costruzione, costruendo prima si trova l'azione piu libera. E qui si innesca il discorso del cacao, costruire spesso costa piu cacao e se ne prendo meno, devo spendere piu azioni per prenderlo e a volte sono costretto a saltare la costruzione perche non si ha abbastanza cacao. Rendendo magari utili altre azioni, come mettersi in adorazione, perche poi si libera il proprio dado con quello che arriva dopo, ottimizzandone il movimento e creando trick interessanti.

3. Un altro aspetto e' la tempistica, se comunque l'azione di costruzione viene rallentata il gioco non finisce troppo presto, spesso con le attuali regole finisce per termine della piramide anche un'era prima, vanificando possibili strategie alternative.

Insomma questi cambiamenti apparentemente piccoli possono cambiare sensibilmente la dinamica delle partite. Il resto lo fa la mini espansione uscita questa primavera Shadow of Xitle che aggiunge nuove tecnologie.

Grazie!!!

Grazie Daniele!

quindi riassumendo dal punto 4. dell’intervista , “meglio” secondo te:

- punteggi costruzione piramide 1-2-3-4

- se salti l’azione per prendere Cacao: n. lavoratori diversi +0 (e non +1)

- puoi sbloccare anche un tuo dado che prega (con 1 Cacao e di fatto impiegandone un altro a pregare)

Intanto vado a cercare le due espansioni... :-)

 

Diego

dizzark scrive:

 

cely scrive:

 

 

superflash scrive:

 

 

cely scrive:

 

Elder_Dragon scrive:

 

"(altra cosa, nel regolamento c’è scritto che non si può sbloccare un proprio dado in posizione di adorazione… Invece potete farlo, altrimenti bloccare i dadi diventa sconveniente)"

Mi interessa chiarire questa cosa perchè proprio non conoscevo l'intento originale di Daniele, a quanto sembra da questa frase,

In pratica, in questo passo del regolamento, vanno eliminate le seguenti frasi:

Worship

1. Select a Worship space on the Action Board. If there is already a worker belonging to another player on the space, pay 1 cocoa to the general supply, and unlock that worker (move it to the general area of that Action Board). Then place your moved worker in the selected Worship space. You may not unlock your own workers this way!

 

 

 

Io l'ho intesa che puoi sbloccare i tuoi dadi in qualsiasi momento senza pagare nulla e senza fare l'azione worship con un altro tuo lavoratore (nel regolamento ufficiale prevede già la possibilità di sbloccare tutti i tuoi dadi pagando 3 cacao o saltando un turno)

Non vedrei infatti l'utilità di sbloccare un proprio dado bloccandone un altro...

Peró sarebbe utile un chiarimento su questo da parte dell'autore...

 

 

Sul regolamento c'è scritto che se su uno spazio "adorazione" c'è un dado di un altro giocatore, se vuoi occupare il suo posto con un tuo dado devi pagare 1 cacao, quindi piazzi e blocchi il tuo dado, sbloccando il dado del TUO AVVERSARIO.

In realtà, questa azione così com'è è penalizzante per il giocatore che la effettua perchè non solo chi la fa paga 1 cacao, ma SBLOCCA il dado di un altro giocatore quindi, di fatto, lo aiuta !!

 

 

Condivido la tua valutazione, peró anche spendere un cacao per sbloccare un tuo dado e bloccare il lavoratore in entrata non è così conveniente secondo me....

 

 

 

lo e' lo e'.... ;)

Ubi maior minor cessat :-)

Daniele è sempre interessante da ascoltare e da leggere. Ho avuto la sua possibilità di playtestare un suo futuro gioco e nel chiacchiere mi ha spiegato queste regole da cambiare. Le ho provate assieme alle 2 espansioni e confermo che è un altro gioco, ho incentrato la strategia su cose diverse sentendomi meno obbligato a costruire sempre la piramide. Consiglio vivamente di provare

Sendo, dunque, uno principe necessitato sapere bene usare la bestia, debbe di quelle pigliare la golpe e il lione; perché il lione non si defende da’ lacci, la golpe non si defende da’ lupi.

E via annotato il terzo T gioco di Tascini.

Tipo molto diretto, da apprezzare di questi tempi.

Ma a nessuno è venuto in mente di chiedere a Tascini di parlare di Versailles, gioco dal quale ha evidentemente pescato a piene mani (cambiando ambientazione e infilando i dadi) al punto da poter sembrare un plagio?

Tutti i GIOVEDI', giochiamo a Roma ovest!

 

 

Richard scrive:

Ma a nessuno è venuto in mente di chiedere a Tascini di parlare di Versailles, gioco dal quale ha evidentemente pescato a piene mani (cambiando ambientazione e infilando i dadi) al punto da poter sembrare un plagio?

Effettivamente si, e' stato un vero e proprio plagio di versailles, potresti direttamente denunciarlo al suo autore ed editore, andrei novac....

...ops... che sbadato, e' proprio lo stesso editore di teotihuacan... deve sicuramente essergli sfuggito! XD

 

 

Una intervista davvero interessante visto che mancano i peli sulla lingua. Apprezzabile.

Purtroppo sugli american, al netto del gusto personale che non discuto, ho trovato un filo di alterigia e inesattezze (target più basso?...non capisco). Ma alla fine va bene così, considerando anche che non mi sembra un tipo che le mandi a dire;-)

I giochi non si leggono; si giocano.

Esiste una sola storia. La più antica. Un signore oscuro contro un barbaro, un nano, un elfo ed un mago.

Mi sono spiegato male: è evidente che non ci sia alcun "reato". E' una questione di onestà intellettuale. Finchè prendi meccaniche dai tuoi giochi, magari anche citandoli (vedi i dadi che in gruppo fanno l'azione col valore del dado minore) è normalissimo. Ma quando prendi l'idea fondante (ragazzi giocateci a Versailles poi mi dite) da un gioco che non hai fatto te, almeno un ringraziamento ci starebbe. 
Poi per carità, Tascini è uno dei miei autori preferiti e sia lode a lui per le sue creazioni, ma qui mi è sembrato che l'intervista sia stata un po' bonaria.

Tutti i GIOVEDI', giochiamo a Roma ovest!

Se guardi il Goblin Show con Tascini vedrai che non ha alcun problema a partalre di Versailles e che anzi Teotihuacan è nato come una sorta di scommessa con Turczy

//i.imgur.com/Sad4cBu.jpg)

Per scrivere un commento devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare