Arcanum

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,33 su 10 - Basato su 33 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2005 • Num. giocatori: 1-6 • Durata: 60 minuti
Sotto-categorie:
Abstract Games

Recensioni su Arcanum Indice ↑

Articoli che parlano di Arcanum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Arcanum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Arcanum: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Arcanum Indice ↑

Video riguardanti Arcanum Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Arcanum: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
33
Voti su BGG:
6
Media voti su BGG:
7,17
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Arcanum

8

Commento basato su poche (da 2 a 5) partite

Gioco medio-leggero, a durata "modulare", molto semplice da imparare e rilassante da giocare.
Come detto da Liga, l'ambientazione è un pretesto per vestire con splendide illustrazioni un paio di meccaniche davvero godibili.
Lascia voglia di rigiocarlo, il che è più che un pregio, è facile da spiegare e offre spunti di gioco interessanti.

3

Le solite meccaniche, ambientazione inesistente, veramente un astratto con i disegni.
Sarebbe accettabile se fosse il primo gioco al mondo di posizionamento, ma non lo è.

Unica nota positiva grafica originale e curata.

9

Provato più volte con gli ideatori con giocatori di tutti i tipi e di tutte le età. piaciutissimo e ancora adesso mi chiedono "ma non è ancora uscito quel gioco là dei tarocchi??". Bello da vedere, adatto a tutti, facile da spiegare. come tutti i giochi di Chiarvesio.attesissimo!

4

Meccaniche trite e ritrite, grafica confusionaria e, a mio parere, nemmeno particolarmente bella.materiali scarsi e ad un prezzo particolarmente elevato. La scatola grande forse giustifica un prezzo maggiore, ma avrebbero potuto fare un tabellone piu' piccolo, carte piu' piccole e vendere la scatola ad un prezzo inferiore.

"...vince chi fa più punti vittoria..."

9

Giocato come protipo e poi come gioco edito più di 5 partite. Gioco molto piacevole, semplice da spiegare e non banale da giocare. Sicuramente non è un tedescone da perderci la testa, ma personalmente preferisco così. Per queste caratteristiche il mio voto è 7.

Per i buoni materiali e la realizzazione grafica si merita un ulteriore +1

Per la meccanica di gioco che non è del tutto innovativa darei uno 0; ma per come questa meccanica viene applicata do un +1: l'idea di usare veri tarocchi (veri in dimensione e icone) è molto accattivante e nuova. Come suggerito dagli autori vi è la possibilità di giocarlo anche con qualsiasi altro tipo di tarocco (io per esempio, l'ho provato con un'altro mazzo di tarocchi di genere fantasy-gotico e tutto è filato liscio...anzi liscissimo!).

In definitiva per me un 9 ben meritato.

4

Astrattone camuffato, molto basato sulla fortuna (le carte alte sono sempre meglio di quelle basse), una pescata fortunata fa la differenza. Costo elevato e meccaniche già viste. Sconsigliato

6

Il gioco è di per se bello.
L'idea di vedere sulla plancia i tarocchi, i pezzi degli scacchi e della dama è senz'altro motlo simpatica.
Ho trovato però il gioco e le meccaniche stesse incredibilmente simili al gioco "il nome della rosa" che adoro all'ennesima potenza.
Voto 6-

L'essenziale è invisibile agli occhi.

4

Ho provato il gioco e secondo dopo secondo il mio entusiasmo calava e si trasformava in avvilimento!
Un gioco che poteva avere qualche elemento nuovo che invece è caduto in solite meccaniche.
Oltre a non essere nuove le meccaniche di gioco, la possibilità di studiare bene le mosse viene spazzata via dall'enorme fattore aleatorio che domina il gioco. posso concepire che lo si giochi con leggerezza ma in questo caso allora è troppo articolato. davvero è un gioco che secondo me non incontrerà nè le esigenze degli hard gamer ne di quelli occasionali. A meno che non siate semplicemente ed inevitabilmente attratti dai tarocchi e i pezzi degli scacchi e dei 4 semi sapoletani (coppe,denari,spade e bastoni), lo sconsiglio. Senza contare che il prezzo non incentiva comunque!

"Tutto accade per il migliore dei mondi possibili!"

8

Gioco a mio avviso veramente coinvolgente. Dopo un paio di partite si entra nel pieno delle meccaniche che in realtà sono semplicissime ma richiedono un po' di pratica per essere oliate. Gli arcani maggiori fanno la grande differenza e giocare senza il loro apporto menoma un po' il gioco anche se potrebb essere una scelta per la prima partita introduttiva o per una fascia di età "protetta".
Grafica coinvolgente e immagini all'altezza del prodotto.
Lo consiglio a chi voglia comprarsi un gioco con una longevità consistente.

2

Di elemento originale in questo gioco, come diciamo a Roma "ce ne fosse uno che è uno".
La componentistica usa i pezzi degli scacchi, la simbologia i semi delle carte italiane, le carte riportano gli arcani dei tarocchi.
Inoltre concordo con chi lo definisce "un astratto camuffato da ambientato" (tendenza in aumento e che trovo molto irritante, come una sorta di "furbata" a livello autoriale ed editoriale): le "famiglie che lottano per la supremazia bla bla bla" non le ho viste manco per un secondo, a dispetto peraltro della bellissima illustrazione sul tabellone (pessimamente ammiccante invece quella sulla scatola del gioco.. manco fosse una copertina di riviste scandalistiche!).

Partita dimostrativa senza gli Arcani maggiori (e per questo forse lievemente falsata, lo ammetto) protrattasi per un'ora, ma è parsa mooolto più lunga (e non solo a me di quel tavolo);
Einstein diceva "Ecco una buona prova che tutto è relativo: provate a passare mezz'ora seduti su una stufa e mezz'ora con una bella ragazza.. in uno dei due casi il tempo vi sembrerà più lungo".. Arcanum in questo senso mi ha riscaldato non poco il fondoschiena. XD

Il prezzo non voglio neanche saperlo.. anzi l'ho letto a Lucca e quasi non ci credevo.

"Invece di pensare, continua a salmodiare.." (C.C.C.P., "Punk Islam") "Vago nel folto di Fronde IN DELIRIO!" (Marlene Kuntz, "In Delirio")

3

gioco terribilmente noioso e casuale, non ne ho proprio capito il senso...

8

Nessun commento

Paolor meglio conosciuto come P.Ruffo.

10

Meraviglioso, dopo aver giocato la prima partita, mi ha colpito, come dicono altri, le meccaniche non sono originalissime (diciamo che oramai, le meccaniche per un gioco son quelle, è il loro utilizzo che rende un gioco interessante), sebbene sia un astratto l'ambientazione è godibile se ci si cala un pochino...

Materiali e grafica Eccellenti, tattico nel muovere i vari pezzi sul tabellone, bisogna fare attenzione a muovere bene, per non rischiare di aumentare troppo l'influenza delle casate...

Un prodotto italiano di tutto rispetto a mio parere!

8

Andrea Chiarvesio non delude mai, altro bellissimo gioco!

9

gioco ben fatto, rigiocato anche piu volte nella stessa serata. ormai solo a questo vogliono giocare i miei amici!!! molto strategico nel muovere le figure di corte e anche nel nascondere l'arcano minore perche sei solo tu l'artefice della casata che vuoi far aumentare e devo dire anche che è un po bastardo come gioco perche se sgami la tattica degli altri giocatori inizia la battaglia delle casate :) a mio avviso gran bel gioco!!!!

7

Nessun commento

8

Bel gioco astratto, graficamente accattivante, basato sui tarocchi (scelta gagliarda). All'inizio sembra complicato ma subito dal primo 'giro' si capisce che intriga parecchio.
Adatto a tutti, dai 9 ai 90 anni.

-- GEB

6

Nessun commento

7

Nessun commento

i love this game

7

Meccanica ripetitiva, illustrazioni molto belle, idea nuova e simpatica. Nel complesso un gioco interessante, forse un po' "macchinoso" da spiegare ed utilizzare.

5

Provato a Modena...... noioso. Mi sembra un'accozzaglia di generi, ognuno gioca x i fatti suoi......

"ludus est necessarius ad conversationem humane vite"

7

7.5.
Un bel gioco di maggioranze con il retrogusto Tarocchi/Semi.
Gioco molto semplice ma non immediato x via del tabellone (molto bello ma forse poco funzionale) e del mazzo Arcani Maggiori senza nessuna indicazione (anche se capisco che x una casa come Lo Scarabeo rovinare i Tarocchi potrebbe sembrare un peccato).
Inspiegabilmente misconosciuto.

6

Bella grafica, ma gioco molto "solitario"...sarebbe un 6,5 -

...non avro' altro dIO, all'infuori di me!

5

molto astratto, non do' un voto sotto al 5 perché ho apprezzato molto la grafica delle carte e del tabellone

1

provato a Essen, gioco tra l'imbarazzante e l'agghiacciante: grafica pessima (specialmente la copertina), meccanica stravista e noioso come pochi.

da evitare

5

Questo gioco non merita voti così bassi come certuni hanno dato, ma nemmeno molto alti. Il mio parere è che sia un buon gioco che però va un po' nel mucchio di tanti altri giochi senza risultare particolarmente piacevole. Non concordo con chi commenta in modo così forte la grafica o l'astrattezza: per me sono elementi che incidono molto poco... quello che conta sono solo due cose: se mi sono divertito e se il gioco non è buggato. Il secondo parametro è rispettato, il primo decisamente meno... voto 5

Uso dell'apostrofo: po', un altro, un'altra, qual è. Uso dell'accento sui monosillabi, solo in caso sia distintivo: su "so", "qui" e "fa", l'accento non va.

6

Nessun commento

6

Idea originale quella di mischiare tarocchi cone meccanice di asta. però purtroppo il gioco mi dà l'idea di essere un po' troppo casuale, o poco controllabile, favorendo sempre la scelta di piazzare più carte possibili. Peccato

8

Nessun commento

"Non dare mai nulla per scontato"

7

un gioco purtroppo sottovalutato. strategia e fortuna vanno di pari passo!

Ci sono luoghi in cui si può giungere senza muoversi da casa
soltanto aprendo le porte della fantasia.
I loro nomi non compaiono su nessuna carta geografica
semplicemente perchè non esistono.
Eppure per chi li visita sono più veri e seducenti che mai.

6

Nessun commento

Ia mayyitan ma qadirun yatabaqa sarmadi
Fa itha yaji ash-shutahath al-mautu qad
yantahi

CTHULHU FHTAGN

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare