Recensioni su Carnival Zombie: 2nd Edition Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Articoli che parlano di Carnival Zombie: 2nd Edition Indice ↑

Eventi riguardanti Carnival Zombie: 2nd Edition Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Carnival Zombie: 2nd Edition: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono download, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un file.

Video riguardanti Carnival Zombie: 2nd Edition Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Carnival Zombie: 2nd Edition: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
2340
Voti su BGG:
682
Posizione in classifica BGG:
3200
Media voti su BGG:
7,50
Media bayesiana voti su BGG:
5,95

Voti e commenti per Carnival Zombie: 2nd Edition

8,5

Volete uno zombicide con meno alea, piú pianificazione e gestione risorse? Eccolo. Materiali bellissimi e abbondanti. Miniature di personaggi e boss molto ben fatte; il gioco inoltre dimostra che non servono orde di miniature per tutti gli zombie gregari ma che dei bei cubetti di legno li sostituiscono egregiamente. Le carte ed i token di buona fattura. Plancia bellissima. E uno degli insert megliop fatti che la storia dei giochi da tavolo ricordi. La rigiocabilitá é quasi infinita, al di lá del controllare un personaggio diverso vi sono 3 livelli di difficoltá, 5 maniere diverse di vincere contro il gioco e 5 scenari particolari che modificano setup e alcune regole.

Gameplay tuttosommato semplice ma con un sacco di decisioni da prendere e una fase di pianificazione e gestione risorse che potrebbe far stare al tavolo anche qualche germanofilo. Anche perché non ci sono dadi (attaccate? fate danno). L'alea si manifesta con le pescate dal mazzo eventi, le pescate durante l'azione ricerca e le pescate dai mazzi dei personaggi (eh sono mazzi di carte, hanno un fattore aleatorio intrinseco). L'ambiebtazione é semplicemente magnifica e sprizza di Veneto e di Carnevale da ogni lato; le illustrazioni hanno bello stile particolare e sono sicuramente accattivanti.

La scalabilitá non penso sia un problema, vanno usati sempre tutti i personaggi, anche in solitario. Al massimo si assegna un solo personaggio a giocatori neofici e piú di uno agli esperti; se si gioca in meno di 5.

4,5

Premessa: non sono il giocatore adatto a questo tipo di giochi.

Vedo la possibilità di vivere il gioco da un punto di vista emotivo, ma in ogni partita la sensazione è che il mio cervello non serva. Al di là dei possibili giocatori dominanti che qui hanno mano libera, l'assenza di scelte che mi hanno fatto sentire tutt'altro che necessario al tavolo unita alla totale casualità di ogni cosa mi hanno lasciato un grande senso di tempo perso.

8,3

Cooperativo a tema post-apocalittico che mi ricorda "1997: Fuga da New York" per il vagabondaggio in una città cupa e infestata attraversata dai nostri anti-eroi dark.

E' uno squisito avventuroso molto immersivo e pieno di piccole sorprese. Anche a livello strategico risulta davvero non banale e abbastanza tecnico. Secondo me è un giusto mix di lore e meccaniche. Peccato per il regolamento scritto con i piedi e forse alcune cavillosità si potevano limare. Riguardo a rigiocabilità e scalabilità temevo peggio, invece gira benino e ha diverse frecce al suo arco.

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare