Clash of Eagles

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 6,35 su 10 - Basato su 24 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 1993 • Num. giocatori: 2-10 • Durata: 120 minuti
Sotto-categorie:
Wargames

Recensioni su Clash of Eagles Indice ↑

Articoli che parlano di Clash of Eagles Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Clash of Eagles Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Clash of Eagles: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Clash of Eagles Indice ↑

Video riguardanti Clash of Eagles Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Clash of Eagles: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
37
Voti su BGG:
19
Media voti su BGG:
5,79
Media bayesiana voti su BGG:
0,00

Voti e commenti per Clash of Eagles

7

Gioco molto simpatico. Le partite sono sempre piacevoli e a differenza di Blu Max la fortuna ha un ruolo minore.
Divertentissime le partite con più giocatori (da 4 in sù).
Il materiale è sicuramente migliorabile.

La fortuna è sola una scusa usata dai giocatori mediocri!

6

Ci ho rigiocato giusto qualche settimana fa, dopo tanto.
I materiali sono scarsini, il manuale lacunosissimo. Si sente la mancanza di scenari alla Memoir per una maggiore immedesimazione e si porta addosso la sua età nella dotazione di schede con spazi da annerire. Rimane comunque divertente ma, purtroppo, non al passo coi tempi.
Anche se, effettivamente, levato la versione con carte della Fantasy Flight, non c'è niente di simile di recente per rimpiazzarlo.

Il confronto è stimolante a 2 condizioni:
che ci sia la volontà potenziale dell'interlocutore a cambiare opinione;
che nessuno si senta depositario di verità assolute. Dubitare è uno strumento per arrivare alla "verità".

7

Il merito dell'autore (il simpaticissimo amico Giacomo Fedele) è stato quello di aggiungere un 'qualcosa' a BlueMax (limitando il fattore fortuna, concedendo un maggior assorbimendo dei danni rispetto ai bi-triplani della Grande Guerra); il suo demerito è stato quello di differenziarzi troppo poco da Blue Max. Probabilmente per l'epoca BM aveva scavato un solco troppo profondo!
Non sono d'accordo con chi sostiene che CoE fosse povero di materiali: va ricordato che fu stampato tra le 1000 e le 2000 copie, costava se non ricordo male 20.000 lire, e le tessere degli aerei non erano niente male!
Mi accomuna invece a Normanno la sensazione di nostalgia: mi spiace veramente non giocare più a CoE, mi ricorda un bel periodo in cui giocavamo tanto, spensierati, a nottate.
Comunque, chi è appasionato di Spitfire, ME110 e Macchi cerchi di procurarselo!

7

7,5 Bel gioco per quegli anni, molto carine le illustrazioni rapportate a quel periodo, posto tra l'International Team e i titoli piu' moderni. Valore a Giacomo Fedele che produsse diversi titoli interessanti in quegli anni e mi aiuto' con consigi e contatti a partire nel mondo dell' autoproduzione dei giochi da tavolo.

6

Nessun commento

Lobo Quando si gioca si combatte per un punto, massacriamo di fatica noi stessi per un punto, ci difendiamo con le unghie e coi denti per un punto, perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei punti il totale farà la differenza!

7

Nessun commento

7

primordiale ma bello

5

8 per il meccanismo e la velocità di gioco, 2 per l'attendibilità tecnica: i parametri che definiscono gli aerei non hanno alcun riferimento con la realtà. Grafica pessima a cominciare dalla cover box, normalmente la presentazione del gioco: le livree dei caccia sono "creative"...
Ma su questo fatemi la tara, sono ipercritico-preparato-antipatico il giusto.

Giocare è una cosa seria...

6

Carino. Peccato che la componentistica sia terribile, e alla lunga sia destinato a diventare ripetitivo. Sicuramente la fortuna gioca un ruolo importante. Temo non sia più un commercio, ma non ne sono certo.

5

Il mio voto è per l'idea e per il fatto di essere un gioco italiano. Comprensibile l'invecchiamento rispetto ai materiali usati nei giochi di questi ultimi anni

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

6

Nessun commento

8

Nessun commento

6

Nessun commento

"Invece di pensare, continua a salmodiare.." (C.C.C.P., "Punk Islam") "Vago nel folto di Fronde IN DELIRIO!" (Marlene Kuntz, "In Delirio")

8

Uno dei miei giochi preferiti (e in cui modestia a parte me la cavo).
Alcuni giocatori lo trovano un po' ostico e noioso, di solito se hanno difficoltà a prefigurarsi lo svolgersi delle manovre nel passaggio da scheda a tabellone.
Dò un 8 perchè qualche bruttura senza dubbio ce l'ha, non ultimo il fatto che a volte certe partite vadano troppo per le lunghe.
La cosa più bella è probabilmente il fatto di poterci giocare in tanti e a squadre, una rarità tra i giochi da tavolo.

Non è con la buona musica che si conquistano le ragazze.

6

Prendendo spunto da Blue Max l'ideatore ha creato un gioco di combattimenti aerei abbastanza divertente - [Autore del commento: obelix]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare