Clash of the Gladiators

Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2002 • Num. giocatori: 2-5 • Durata: 45 minuti
Categorie gioco:
AncientFightingWargame
Sotto-categorie:
Family Games

Recensioni su Clash of the Gladiators Indice ↑

Articoli che parlano di Clash of the Gladiators Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Clash of the Gladiators Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Clash of the Gladiators: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Clash of the Gladiators Indice ↑

Video riguardanti Clash of the Gladiators Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Clash of the Gladiators: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
976
Voti su BGG:
881
Posizione in classifica BGG:
4170
Media voti su BGG:
5,89
Media bayesiana voti su BGG:
5,68

Voti e commenti per Clash of the Gladiators

2

Il mio voto è riferito a Kampf der Gladiatoren (l'edizione tedesca).

Ero quasi tentato di votare uno. Gioco assolutamente dominato dal caso : a parte il piazzamento iniziale e la composizione delle squadre (che prende l'uno per cento del tempo di gioco) rimane davvero poco spazio per altro, fondamentalmente si tirano chili e chili di dadi.
I materiali sono al massimo accettabili (certo il massimo che si può ottenere a poco prezzo).
Già dopo un paio di partite annoi totalmente. A mio avviso nè un gioco per giocatori, nè per principianti. Forse per bambini.

"Molti uomini hanno tentato."
"Hanno tentato e hanno fallito?"
"Hanno tentato e sono morti ..."

2

un altro gioco dove la fortuna gioca al posto tuo.
per il resto banale in tutto.

8

I dadi sono "alla base" di questo gioco... anche Knizia ne potrà fare uso, o no?!?!
Scusate, polemizzavo un pochino con quelli che votano 2 dopo aver giocato 2 partite... è come votare 2 per Risiko solo perchè le battaglie si vincono con i dadi e non con i piazzamenti strategici di carri armati.
Comunque il gioco ha dei buoni componenti e la partita scorre via velocemente ed anche in maniera divertente (se si riesce a scherzare e ridere sugli "assurdi risultati" che possono uscire dai dadi!).
Il mio voto vale 8 anche perchè, in quanto appassionato di tutto ciò che riguarda il mondo di Roma Antica, sono "di parte".
Questa ambientazione però non preclude il piacere nel giocarvi ai miei amici (che sono interessati ad altri generi).

8

Un gioco molto semplice (che non vuole dire stupido, ma che si spiega in 6 minuti grazie ad una meccanica chiarissima) e per buona parte regolata dal caso (ci sono i dadi...). Logiche di gioco gia' viste ma con un qualcosa in piu'. L'ambientazione fa tutto... a chi piace il genere/periodo storico e' la scelta obbligata. Non bisogna aspettarsi un "GIOCONE" profondo e complesso, ma resta un prodotto piuttosto fresco e divertente. Per Knizia pollice in su'.

Sulla questione voto sono pienamente d'accordo con Caesar.
Non vedo perche' uccidere un gioco con un voto inutile solo perche' non e' "piaciuto". Ho idea che l'obbiettivita' su questo sito stia lentamente scemando.

La tana propone, a chi non e' in grado di dare un giudizio obbiettivo, un semplice metodo.
Longevita' 1
Regolamento 2
Divertimento 2
Materiali 2
Originalita' 1

Come regola, toglierei la possibilita' di dare un voto senza mettere il commento.... troppo comodo.
Ma vi rendete conto che la gente che vuole avvicinarsi ad un gioco potrebbe prendere in considerazione il vostro giudizio? Molti scrivono "Giudizio basato su poche partite"... ma stiamo scherzando? A chi puo' interessare un giudizio cosi' sommario... Se non si hanno i mezzi per dare un giudizio, meglio starsene zitti.

There is a fine difference between strategically satisfying and frustratingly difficult. [a game designer]

L'orologio di Chuck Norris segna solo un'ora. La tua.

7

Strana bestia, questo Clash of Gladiators, probabilmente destinato alla sconfitta fin dalla sua nascita.
Si tratta in effetti di un interessante esperimento di unire in un unco gioco due diversi filoni: uno fortemente matematico (incentrato sul calcolo delle probabilità) con il divertimento selvaggio di una serie di scontri con tiro per colpire al 4 (con critico al 6!).
Il gioco è infatti diviso in due fasi: la prima è di piazzamento e "reclutamento" in cui ciascuno dispone e crea i sui gruppi di guerrieri, cercando di dare loro le caratteristiche che, statisticamente, li favoriscano negli scontri con i gruppi vicini. La seconda parte è una delle possibili realizzazioni della statistica per cui tali squadre sono state "progettate".
Il risultato, purtroppo, sembra non appassionare i giocatori cerebrali (che poco gradiscono fare analisi statistiche, e ancora meno ripetuti lanci di dadi), e neppure gli appassionati di epici scontri con lancio di tonnellate di dadi (per cui scegliere le probabilità statistiche dei propri guerrieri non risulta particolarmente appassionante).

Personalmente, trovo il gioco piuttosto interessante. I materiali sono buoni (sarebbero ottimi, se non fosse per gli "stand" dei tasselli dei gladiatori).

6

Nessun commento

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare