Galaktico

Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-3 • Durata: 40 minuti
Sotto-categorie:
Abstract GamesWargames

Recensioni su Galaktico Indice ↑

Articoli che parlano di Galaktico Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Galaktico Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Galaktico: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Galaktico Indice ↑

Video riguardanti Galaktico Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Galaktico: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
52
Voti su BGG:
41
Posizione in classifica BGG:
7919
Media voti su BGG:
6,76
Media bayesiana voti su BGG:
5,55

Voti e commenti per Galaktico

6

Galaktico è un prodotto originale, veloce e sfizioso da giocare. Le meccaniche di gioco sono meno banali di quanto possa sembrare al primo impatto, cosa che potrebbe invogliare anche i gamers più incalliti a provarlo e riprovarlo. Lo sviluppo della partita è interessante, anche se il meccanismo di combattimento 1 contro 1 risente eccessivamente del fattore “c” nella fase iniziale delle combinazioni nell’equipaggiamento delle navi. Una combinazione sfortunata, fa durare la partita molto, molto poco. Mi piacerebbe provarlo in 3, per capire se questo piccolo artifizio basta a neutralizzare il suddetto baco.

La ricchezza dei materiali, di produzione artigianale, è indiscutibile. Per chi ha tempo o voglia, su BGG ci sono le foto di Helge Ostertag e famiglia, che realizzano gli stampi delle navi spaziali nel piccolo laboratorio (arredato Ikea) di casa propria. Spettacolare.

La grafica complessiva non è sofisticata, ma è molto curata anche nei minimi dettagli. Le astronavine da immaginario della fantascienza classica anni ’50, la confezione, i sacchetti per contenere i materiali di gioco, le belle carte e segnalini, tutto risulta essere perfettamente funzionale all’utilizzo.

Mia opinione personale... un prodotto da possedere, anche solo per il valore collezionistico. Lo colloco nella fascia media, voto assegnato: 6 pieno... davvero meritato.

Almeno una volta nella vita, anche una scopa può sparare! Antico proverbio wargamistico.

7

Il gioco è davvero interessante, ha molte idee carine come il custom delle proprie astronavi e il comabbtimento semplice ma immediato ed efficace. Anche il movimento e le regole dei movimenti speciali arricchiscono questo gioco di molte strategiche considerazioni. Però in primis il gioco è per 2, in 3 si rischia solo di far picchiare due ed uscirne sempre meglio. Poi la mancanza di alea ad un certo punto stalla e rende il gioco molto scacchistico, troppo. In una prima fase si scoprono le navi avversarie e in questo modo si rischia anche di evidenziare le proprie pecche prima di quelle degli altri: conclusione ognuno bersaglierà le astronavi degli altri che può abbattere allungando il gioco. I movimenti speciali servirebbero ad evitare stalli ma di fatto aumentano i problemi in difesa e le poche scorribande sono sempre calcolate e gestite. Insomma una partita a scacchi, niente di grave ovviamente, ma se ne esce fuori con un senso di mancato appagamento. Il prezzo sconvolge benché la componentistica sia di alto livello (sebben secondo me le astronavi son fragili e poi voglio vedere come le sostituiscono visto che son fatte a mano...)

Nice Dice

SARGON
the Real Hedonist Goblin

7

Ben congeniato e molto particolare il tabellone/scacchiera che creano meccaniche interessanti. Il gioco è perfetto per 3 giocatori e solo questa estensione rende secono me giustizia alle meccaniche. Ciò che non mi ha convinto è il coinvolgimento, una volta scoperti gli equipaggiamenti, delle astronavi. Infatti dopo i primi turni diventa una costante calcolare/ricordare forze di fuoco e scudi di ogni astronave inseguendo i più deboli e scappando dai più forti. Anche i punti ditribuiti dalle navi 'già vincitrici di battaglie' secondo me non sono ben pensati. Queste diventano sempre più cariche di punti regalandone quindi poi troppi. Spettacolari i materiali: semplici e al tempo stesso originali. - [Autore del commento: ottobre31]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare