Giro d'Italia: The Game

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7,36 su 10 - Basato su 31 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-10 • Durata: 120 minuti
Categorie gioco:
RacingSports

Recensioni su Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Articoli che parlano di Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Giro d'Italia: The Game: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Mercatino, annunci per vendere ed acquistare Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Video riguardanti Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Giro d'Italia: The Game: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
516
Voti su BGG:
268
Posizione in classifica BGG:
2711
Media voti su BGG:
7,13
Media bayesiana voti su BGG:
5,84

Voti e commenti per Giro d'Italia: The Game

6

La qualità dei ciclisti è veramente insufficiente: occorre rimediare con la colla per tenere uniti i piccoli pezzi di plastica.

Comunque un plauso per l'originalità dell'ambientazione e per la differenziazione dei ciclisti (scalatori, leader, velocista) che rende molto realistica la corsa.

Sicuramente un gioco che non può mancare agli appassionati di giochi sportivi.

7

Il gioco non puo' mancare nelle collezioni degli appassionati di corse in genere e ciclistiche in particolare. "Giro d'Italia" e' veloce e bilanciato, ma e' necessaria un'attenta pianificazione della gara - la scelta delle abilita' dei singoli ciclisti e la gestione della loro corsa sono effettivamente fondamentali. La sorte gioca un ruolo fondamentale, ma si puo' limitare il danno con un po' di attenzione. La qualita' dei componenti e' di buon livello, ad eccezione delle miniature in plastica, che, purtroppo, risultano davvero pessime (meriterebbe un punto in meno solo per questo motivo!!)

9

Un gioco spettacolare e molto divertente.
Nota negativa per i ciclisti che non sono fatti benissimo e bisogna munirsi di colla per sistemare il tutto.

9

Uno dei miei giochi preferiti.
Molto divertente, semplice da giocare ma non banale.
Si spiega in pochi minuti e si rigioca sempre volentieri.

L'unica pecca è che i ciclisti vanno tutti incollati per bene, meglio farlo subito.

6

Esagoni percorso molto ben fatti ed illustrati, per me la componente migliore del gioco.
Ciclisti da incollare accuratamente, belle l'idea dei tre ruoli.
Vedo e apprezzo il gran lavoro che c'e' stato nel farlo, regole molto simulative ma, per me e il mio gruppo di gioco, non molto divertenti: lo giochiamo in modo molto più semplice ed immediato.

8

Uno dei più bei giochi di simulazione sportiva.
Imperdibile per gli appassionati.
Peccato per i ciclisti che in resina sono piuttosto "deboli".

7

Gioco molto semplice e dalle meccaniche simpatiche. Simula in maniera abbastanza realistica le corse ciclistiche con affaticamenti,fughe,volate e quant'altro. In programma per le feste natalizie c'è il tentativo di effettuare il giro d'Italia completo.

Buoni i materiali, molto ben fatte le miniature dei corridori e molte le tessere per creare percorsi fantasiosi (senza dover prendere spunto da quelli sul manuale).

"Allora il Capitano Nero si rizzò sulle staffe e urlò con voce spaventosa, pronunciando in qualche ignoto linguaggio parole di potere e terrore tali da lacerare cuori e rocce..."da L'assedio di Gondor (Il Signore degli Anelli)

8

Davvero un bel gioco ! Semplice e profondo nello stesso tempo... Regole innovative anche se non di facilissima interpretazione nei primi 10-15 minuti. Uno spasso se giocato con due scatole, quindi con più amici. Realistico al massimo e curato. Possibilità di decidere la durata della partita !!! Da avere !

7

Per un appassionato di ciclismo è un gioco da provare assolutamente... ed in effetti la ricostruzione è fatta benissimo (nel senso che le regole per riprodurre in un gioco da tavolo gli eventi di una corsa ciclistica sono ottime: meglio di così era difficile) e l'ambientazione è veramente perfetta.
Il gioco però non mi ha entusiasmato... alla fine l'ho trovato estremamente ripetitivo, oltre che dipendente dalla fortuna (ma in questo caso ci sta) nel lancio del dado per determinare la velocità del gruppo (un tiro fortunato/sfortunato può determinare l'esito favorevole o meno di una fuga)
Comunque interessante, anche se dopo averlo provato non lo comprerò...

7

Una bella trasposizione del ciclismo nel mondo dei boardgame. Materiali bellissimi anche se non proprio perfetti (gli esagoni che compongono la mappa sono fantastici mentre i ciclisti o le carte speciali sono debolucci). Merita, anche se una partita è un po' troppo lunga, perché non c'è niente di scontato e tutto si risolve nelle ultime curve e nella volata finale: proprio come nelle fare ciclistiche

Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima
Albert Einstein

7

Nessun commento

8

Nessun commento

Tutto cominciò per colpa di Lord Fiddelbottom... chi l'avrebbe mai detto!
Poi la seduzione di Madame Zsa Zsa ed il rapporto con Colonel Bubble...hanno fatto il resto!

7

Nessun commento

9

Spettacolare gioco di simulazione del Giro d'Italia.Consigliato a tutti gli amanti delle simulazioni sportive delle corse. Fedele riproduzione della strategia ciclistica e del phatos degli amati tapponi del Giro.Componente fortuna ridotta a quanto e´ probabile una foratura.Da goderselo in piu´ tappe tifando per Pantani.Pecca:miniature progettate che peggio non si puó.7 partite giocate.

7

Nessun commento

6

Nessun commento

8

Nessun commento

7

Bel gioco, ma secondo me da il meglio giocato su più tappe e con un gruppo nutrito!

D'altronde certe cose ponno capitare...

7

Nessun commento

"La saggezza della natura è tale che ella non produce niente di superfluo o inutile."
Niccolò Copernico

8

Il gioco è molto interessante e ben costruito. Non mi aspettavo, sinceramente, una simulazione tanto realistica. Molto interessante anche la possibilità, a turni, di influire sul movimento del gruppo e la possibilità di prendere accordi sulla condotta di gara favorendosi a vicenda grazie al meccanismo delle scie. Il fattore fortuna è importante ma permette comunque di preparare una strategia per la tappa decidendo quando e quanto rischiare il crollo fisico del ciclista. Se l'alea del dado può essere valutato razionalmente per quanto riguarda le fughe, la foratura (1/144) può risultare fortemente punitiva (soprattutto se non si gioca su corsa singola, si possono subire distacchi enormi).
Detto questo, in un gioco sportivo una certa dose di alea ci sta tutta.

Alcuni aspetti del regolamento sono pocochiari o lasciati a libere interpretazioni, è preferibile accordarsi su di essi prima di giocare (il funzionamento dei 'jolly'/possibile sovrapposizione tra il rischio di caduta e il rischio di affaticamento ) e le carte associate ai corridori sono un po' sbilanciate e, in caso di corsa a tappe, è preferibile pescare le carte dopo aver stabilito il percorso delle tappe da disputare. Questo non significa che chi pesca la carta X automaticamente diventi il favorito per la vittoria della tappa, semplicemente in alcune corse il bonus dato da alcune carte può risultare completamente inutile, in altre dare un vantaggio sul resto del gruppo.
In caso di competizione seriale sconsiglio di applicare il regolamento per le cronometro che trovo alquanto insulso (assurdità mitigata in caso di crono a squadre).

Materiali: Assurdo che i ciclisti si debbano inforcare fantozzianamente 'alla bersagliera' sul sellino. Consiglio di incollarli per evitare che si smontino ripetutamente durante la gara.
Difetto assai minore il dover incollare i numerini sul dado per il gruppo.

Il sole batte anche sul culo di un cane.

7

Nessun commento

Pindus - un kobold nella tana dei Goblins

7

Nessun commento

dan

8

Sarebbe un 9 per la gara a tappe e uno scarso 6 per la gara singola. Ha senso quindi fare almeno una serie di 5-6 tappe

Stiamo crescendo....
Vendo

9

miglior simulazione sportiva

homo ludicus

7

Nessun commento

8

Bel gioco che rende bene l'atmosfera e la tensione di una tappa del Giro.Unica pecca,lo svolgimento è un po'lungo,anche dopo aver imparato le meccaniche di gioco...

7

Gioco simpatico che ricrea molto bene le tappe del Giro d'Italia. Adatto agli amanti del ciclismo. - [Autore del commento: ottobre31]

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare