Giro d'Italia: The Game

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 31 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2009 • Num. giocatori: 2-10 • Durata: 120 minuti
Categorie gioco:
RacingSports

Recensioni su Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Articoli che parlano di Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono articoli abbinati, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un articolo collegato a questo gioco.

Eventi riguardanti Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Giro d'Italia: The Game: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Video riguardanti Giro d'Italia: The Game Indice ↑

Per questo gioco non ci sono recensioni, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare una tua recensione.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Giro d'Italia: The Game: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
595
Voti su BGG:
312
Posizione in classifica BGG:
3902
Media voti su BGG:
7,14
Media bayesiana voti su BGG:
5,77

Voti e commenti per Giro d'Italia: The Game

8

Bel gioco che rende bene l'atmosfera e la tensione di una tappa del Giro.Unica pecca,lo svolgimento è un po'lungo,anche dopo aver imparato le meccaniche di gioco...

7

Nessun commento

9

miglior simulazione sportiva

8

Sarebbe un 9 per la gara a tappe e uno scarso 6 per la gara singola. Ha senso quindi fare almeno una serie di 5-6 tappe

7

Nessun commento

7

Nessun commento

8

Il gioco è molto interessante e ben costruito. Non mi aspettavo, sinceramente, una simulazione tanto realistica. Molto interessante anche la possibilità, a turni, di influire sul movimento del gruppo e la possibilità di prendere accordi sulla condotta di gara favorendosi a vicenda grazie al meccanismo delle scie. Il fattore fortuna è importante ma permette comunque di preparare una strategia per la tappa decidendo quando e quanto rischiare il crollo fisico del ciclista. Se l'alea del dado può essere valutato razionalmente per quanto riguarda le fughe, la foratura (1/144) può risultare fortemente punitiva (soprattutto se non si gioca su corsa singola, si possono subire distacchi enormi).
Detto questo, in un gioco sportivo una certa dose di alea ci sta tutta.

Alcuni aspetti del regolamento sono pocochiari o lasciati a libere interpretazioni, è preferibile accordarsi su di essi prima di giocare (il funzionamento dei 'jolly'/possibile sovrapposizione tra il rischio di caduta e il rischio di affaticamento ) e le carte associate ai corridori sono un po' sbilanciate e, in caso di corsa a tappe, è preferibile pescare le carte dopo aver stabilito il percorso delle tappe da disputare. Questo non significa che chi pesca la carta X automaticamente diventi il favorito per la vittoria della tappa, semplicemente in alcune corse il bonus dato da alcune carte può risultare completamente inutile, in altre dare un vantaggio sul resto del gruppo.
In caso di competizione seriale sconsiglio di applicare il regolamento per le cronometro che trovo alquanto insulso (assurdità mitigata in caso di crono a squadre).

Materiali: Assurdo che i ciclisti si debbano inforcare fantozzianamente 'alla bersagliera' sul sellino. Consiglio di incollarli per evitare che si smontino ripetutamente durante la gara.
Difetto assai minore il dover incollare i numerini sul dado per il gruppo.

7

Nessun commento

7

Bel gioco, ma secondo me da il meglio giocato su più tappe e con un gruppo nutrito!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare